La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Disegnato e Rielaborato dai bambini e dalle bambine della 1 a D Inizia a leggere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Disegnato e Rielaborato dai bambini e dalle bambine della 1 a D Inizia a leggere."— Transcript della presentazione:

1 Disegnato e Rielaborato dai bambini e dalle bambine della 1 a D Inizia a leggere

2 Vai avanti Melina era una bambina gentile ed educata che aveva ereditato dai suoi parenti un melo bellissimo, ma nientaltro al mondo. Melina abitava in casa di un cugino prepotente e cattivissimo che era il padrone della casa e del frutteto dove cresceva il melo. Un giorno la prese per le spalle e la cacciò di casa e le disse arrabbiato:-Vai ad abitare sul melo! Io qui non ti vogliooo! E non scendere più,mai più, perché il terreno è mio.

3 Vai avanti Allora la povera Melina andò a dormire sullalbero di mele. Dormiva sulle foglie e mangiava solo mele.

4 Vai avanti Cera una gazza ladra che le portava sempre dei regalini luccicanti. Un giorno le portò una forchetta doro. Melina la sgridava sempre:- non si ruba! E se qualcuno pensa che lho rubata io! Mamma mia, che guaio. La devo restituire.

5 Vai avanti Prese un po di scorza di mela e fece una barchetta. Ci mise dentro una mela e la forchetta doro, la legò con un filo rosso e la mandò giù lungo un ruscello. Ci aveva scritto sopra: Al re.

6 Vai avanti Così, la barchetta viaggia, viaggia, viaggia e arriva al porto. Lì cera un marinaio che la prese e la portò al RE.

7 Vai avanti Il re rimase stupito: - Che buon profumino di mela. Sicuramente è una ragazza gentilissima! La forchetta te la puoi anche tenere. Ma voglio conoscere la ragazza. Allora chiamò il capo-poliziotto e gli disse:- Vai a cercare questa ragazza che la voglio conoscere. Il capo poliziotto si mise a seguire il canale dove il marinaio aveva trovato la barchetta di scorza. Cammina cammina arrivò a vedere un cancello e si affacciò il cugino di Melina con una bruttissimissima faccia verde.

8 Vai avanti Il poliziotto chiese:- Qui abita una ragazza per caso? E il cugino gli rispose:- Qui non abita nessuna ragazza. Il poliziotto ritornò dal re e gli disse: >

9 Vai avanti Uffa! Sono così triste, ma la troverò ad ogni costo quella ragazza ovunque sia!

10 Vai avanti La gazza aveva sentito tutto e decise di aiutare il re e il poliziotto a trovare Melina.

11 Intanto Melina pensava: > Vai avanti

12 >. Vai avanti

13 La gazza, di nascosto, prese il filo di lana sotto la copertina e disse:- Adesso lo porto al re

14 Vai avanti La mattina dopo il re, alzandosi dal letto, vide il filo di lana e disse: > e chiamò il poliziotto

15 Vai avanti Così attraversarono la città e trovarono il filo in mezzo ai piedi della gente.

16 Vai avanti Il re era sempre più triste e era anche avvilito: <>.

17 Vai avanti Intanto Melina si era stufata di mangiare mele e mentre pensava a come cambiare le mele con altro cibo, passò unanitra selvatica bella robusta

18 Vai avanti Così costruì un cestino con pezzi di ramoscelli intrecciati, lo riempì di mele profumatissime e squisite. Lo legò sulla schiena dellanitra e le disse: >

19 Vai avanti Lanitra arrivò a palazzo e si posò sul davanzale della cucina; Tutti i cuochi andarono di corsa a vedere la scena. Rimasero proprio a bocca aperta nel vedere questo animale che trasportava la frutta.

20 Il capo dei cuochi decise di portare le mele al re. Vai avanti

21 Poi tornò dallanitra con dei soldi; la bestiola fece capire che non voleva quelli ma altro cibo. Col becco toccò pane, formaggio, uova e salsicce e il cuoco gliele diede. Lanitra, bella carica di cibo, se ne volò via.

22 Vai avanti Quando il re si vide portare in tavola quelle mele disse: >I cuochi risposero: >

23 Vai avanti Il giorno dopo il re e il poliziotto si nascosero sotto il tavolo della cucina per aspettare il ritorno dellanitra. Infatti ripassò con un altro cesto pieno di splendide mele e rifece lo scambio.

24 Vai avanti Dopo, la bestiola andò via e il re col poliziotto la inseguirono senza far rumore. Fu molto facile seguirla perché volava in basso, pesante comera!

25 Vai avanti Arrivarono al cancello del frutteto e lì cera il cugino rabbioso che faceva la guardia. > Urlò il poliziotto.

26 Il cugino cattivo aprì il cancello ed il re entrò. Seguì lanitra che si era fermata sopra un melo bellissimo. Lì sopra cera Melina. Vai avanti

27 Il re e Melina si innamorarono subito e decisero di sposarsi. E tutti furono felici e contenti. Tranne il cugino cattivo. Fine


Scaricare ppt "Disegnato e Rielaborato dai bambini e dalle bambine della 1 a D Inizia a leggere."

Presentazioni simili


Annunci Google