La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cera una volta un albero… che amava un bambino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cera una volta un albero… che amava un bambino."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Cera una volta un albero…

4 che amava un bambino

5 Ogni giorno il bambino arrivava

6 E raccoglieva le sue foglie

7 che intrecciava in corone per giocare al re della foresta.

8 Si arrampicava sul tronco

9 si dondolava sui rami

10 e mangiava le mele.

11 Insieme giocavano a nascondino

12 E quando il bambino era stanco si addormentava alla sua ombra

13 Il bambino amava lalbero …

14 moltissimo. E lalbero era felice.

15 Ma il tempo passò.

16 Il bambino crebbe.

17 E lalbero restava spesso solo.

18 Poi un giorno il ragazzo tornò dallalbero e lalbero disse: Vieni, ragazzo, arrampicati sul mio tronco, dondolati sui miei rami, mangia le mie mele, gioca alla mia ombra e sii felice. Sono troppo grande per giocare disse il ragazzo. Voglio comprare un sacco di cose e divertirmi. Voglio un po di soldi. Puoi darmi dei soldi? Mi dispiace disse lalbero, io non ho soldi. Ho solo foglie e mele. Prendi le mie mele, ragazzo, e vendile in città. Così avrai dei soldi e sarai felice.

19 Allora il ragazzo si arrampicò sullalbero, raccolse le mele e le portò via. E lalbero era felice.

20 Ma il ragazzo rimase lontano per molto tempo … e lalbero era triste. Poi un giorno il ragazzo tornò e lalbero fu scosso dalla gioia e disse: Vieni,ragazzo, arrampicati sul mio tronco e dondolati sui miei rami e sii felice. Non ho tempo per arrampicarmi sugli alberi disse il ragazzo. Voglio una casa che mi ripari dal freddo disse. Voglio una moglie e dei bambini, quindi mi serve una casa. Mi puoi dare una casa? Non ce lho rispose lalbero. il bosco è la mia casa, ma tu puoi tagliare i miei rami e costruirne una. Così sarai felice.

21 Allora il ragazzo tagliò i rami dellalbero e li portò via per costruire la sua casa.

22 E lalbero era felice

23 Ma il ragazzo rimase lontano per molto tempo. E quando tornò lalbero era così felice che quasi non riusciva a parlare. Vieni ragazzo sussurrò, vieni a giocare. Sono troppo vecchio e triste per giocare. Voglio una barca che mi porti lontano da qui. Mi puoi dare una barca?. Taglia il mio tronco e costruisci una barca disse lalbero. così potrai navigare lontano… e sarai felice.

24 Allora il ragazzo tagliò il tronco Costruì una barca e salpò verso luoghi lontani.

25 E lalbero era felice … Ma non troppo.

26 Passò molto tempo e un giorno il ragazzo ritornò. Mi dispiace, ragazzo Disse lalbero, non ho più niente da darti … Non ho più mele. Ho i denti troppo deboli per le mele disse il ragazzo. Non ho più rami disse lalbero, su cui farti dondolare … Sono troppo vecchio per dondolarmi sui rami disse il ragazzo. Non ho più il tronco disse lalbero. Non ti puoi arrampicare … Sono troppo stanco per arrampicarmi disse il ragazzo. Mi dispiace sospirò lalbero. Vorrei poterti dare qualcosa … ma non mi è rimasto niente. Sono solo un vecchio ceppo. Mi dispiace …

27 Non ho bisogno di molto ora disse il ragazzo, mi basta un posto tranquillo per sedermi e riposare. Sono molto stanco. Bene disse lalbero, cercando di raddrizzarsi più che poteva, un vecchio ceppo è perfetto per sedersi a riposare. Vieni, ragazzo, siediti. Siediti e riposati. Il ragazzo si sedette.

28 E lalbero fu felice.

29 Lautore afferma che lamore incondizionato, la capacità di donare e di accettare laltro in qualsiasi fase della sua vita, sono rimaste prerogative di pochi: dei veri eroi del nostro tempo. Vero! Ma è giusto dare sempre senza ricevere mai? O forse, non bisogna dare le proprie perle ai porci, perché, non comprendendone il valore, le calpestano sotto i piedi nel fango???

30 Legoismo uccide lamore!


Scaricare ppt "Cera una volta un albero… che amava un bambino."

Presentazioni simili


Annunci Google