La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MOVIMENTI SOCIALI Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 6.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MOVIMENTI SOCIALI Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 6."— Transcript della presentazione:

1 MOVIMENTI SOCIALI Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 6

2 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 2 Che cosa fa di un gruppo una identità collettiva [B p. 240] Principio di riflessività Principio di riconoscimento Principio di identificazione Principio di altruismo comunitario Principio di partecipazione espressiva Principio di opposizione (solo per le identità politiche)

3 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 3 Definizioni di movimento sociale Reti di interazioni prevalentemente informali, basate su credenze condivise e solidarietà, che si mobilitano su tematiche conflittuali attraverso un uso frequente di varie forme di protesta. [CDM p. 178] Un sistema di interazioni informali tra individui, gruppi, organizzazioni che sono durevolmente impegnati in conflitti rivolti a controllare un ambiente o un cambiamento sociale, minaccioso o promettente, che coinvolge in modo significativo la loro identità [B p. 277]

4 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 4 Criteri per classificare i movimenti [B p. 283] Questioni sollevate Valori cui si ispirano Composizione sociale Repertori, stili di mobilitazione e prassi adottate Nemici che individuano

5 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 5 Una classificazione dei movimenti [B p. 287] MovimentiDi sfidaDi difesa sociale Vecchi Movimento operaio, movimenti di liberazione nazionale Movimenti sanfedisti e fondamentalisti; brigantaggio; jacqueries Nuovi Movimento femminista, studentesco, new global Movimento ambientalista; no global

6 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 6 La mobilitazione delle risorse [CDM p. 181] I movimenti sociali agiscono in modo razionale, propositivo e organizzato Le risorse sono essenziali perché si possa attivare la mobilitazione E centrale il ruolo degli imprenditori politici e quello dellorganizzazione Teoria di Tilly dei catnet (categoria sociale + densità dei network sociali)

7 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 7 Definizione di Tarrow di Struttura delle opportunità politiche [non presente nel testo] Consistenti – ma non necessariamente formali o permanenti – dimensioni dellambiente politico che forniscono alle persone incentivi per intraprendere unazione collettiva, influenzando le loro aspettative di successo e fallimento.

8 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 8 Fattori che definiscono la struttura delle opportunità politiche [non presente nel testo] Forza dello stato Intensità della repressione Aumentata possibilità di accesso al potere Presenza di alleati influenti al potere Instabilità politica (elettorale) Presenza di divisioni fra le élites

9 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 9 Strategie delle élites di potere verso i movimenti [CDM p. 188] Esclusive Inclusive Caratterizzate dalla repressione dei conflitti Orientate alle cooptazione delle nuove domande

10 Scienza politica - Prof. Ozzano - Lezione 5 10 Continuum movimenti-istituzioni [B p. 286] Età criticheEtà organiche IndividuiMovimentiIstituzioni Statu nascentiIstituzionalizzazioneBurocratizzazione Agire espressivoAgire strumentale


Scaricare ppt "MOVIMENTI SOCIALI Corso di scienza Politica Prof. Ozzano Lezione 6."

Presentazioni simili


Annunci Google