La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sulla strada della Fisica Moderna Le prime ricerche sistematiche sugli spettri furone effettuate da Bunsen e Kirchhoff tra il 1855 e il 1863.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sulla strada della Fisica Moderna Le prime ricerche sistematiche sugli spettri furone effettuate da Bunsen e Kirchhoff tra il 1855 e il 1863."— Transcript della presentazione:

1 Sulla strada della Fisica Moderna Le prime ricerche sistematiche sugli spettri furone effettuate da Bunsen e Kirchhoff tra il 1855 e il La spettroscopia più facile è quella ottica. Guardare per credere! L'occhio umano è piuttosto cieco, se paragonato all'orecchio: percepisce solo un ottavo delle frequenze ( nm) rispetto alle 8 ottave dell'orecchio ( Hz). Si adatta però bene allo spettro di emissione della nostra Stella. Spettro di emissione di una lampada fluorescente "salva-energia".Spettro di assorbimento e fluorescenza di un cucchiaio per gelato. Goethe e Newton scrissero trattati sui colori. I colori sono diversi per serpenti ed api. Per te, sono come li vuoi. Basta dipingerli! Spettro della Radiazione Solare: UV- ultravioletto, VIS- radiazione visibile, NIR – vicino infrarosso Preso da: Lawrence Berkeley NL, USA UV NIR VIS Red Orange Yellow Green Blue Violet Glass prism White light La spettroscopia ottica può essere divisa in: emissione, assorbimento, e fluorescence. La domanda: "Che cos'è un 'vero colore'?" non è per nulla insignificante. 1/2 La nostra visione è differente da quella delle api [1]. Queste reagiscono meglio alle forme monocromatiche, in particolare a quelle gialle, e sono ingrado, inoltre, di percepire gli ultravioletti (con un'effecienza massima a 344 nm). Le api vedono grazie al contrasto con il verde e ignorano il colore marrone. [1] Silke Stach, Julie Benard and Martin Giurfa, Local-feature assembling in visual pattern recognition and generalization in honeybees, Nature 429, ( 2004) Il retinale è una molecola piegata a 90°. Quando illumminata, si allunga formando una catena. Un altro pigmento, la rodopsina, serve per la visione in bianco e nero. La grafica è stata prodotta da Rajeev Narayan L'occhio umano possiede due tipi di ricettori: i bastoncelli per la visione del bianco e nero e i coni per i colori, con tre tipi di sensibilità spettrale. The Joy of Visual Perception: A Web Book Peter K. Kaiser, York University L'occhio umano è adatto alla spettro solare: i bastoncelli sono più sensibili nei suoi punti di massimo. Per vedere uno spettro, qualunque cosa va bene: lenti cromatografiche, spettrometri professionali, o perfino un reticolo- CD. Lo spettro di un atomo a 10-elettroni, neon, è già più complicato. Il neon si illumina di rosso, ma il suo spettro tuttavia contiene anche verde e blu. Noi crediamo a quello che vediamo. Ma anche se non lo vediamo, ci dobbiamo credere! Ciò che sta al di sopra della luce visibile è chiamato "infrarosso", ciò che sta sotto "ultra-violetto. Tu non puoi vedere gli infrarossi, ma la tua macchina fotografica può. Tu non puoi percepire gli ultravioletti, ma questa plastica (e la tua pelle) può. Attraverso l'osservazione ottica è stato possibile scoprire nuovi elementi come il rubidio, che emette una fiamma color violetto, o il neon. Quello dell'idrogeno è lo spettro più semplice, con solo 4 linee nel range del visibile. Ma sono state così importanti per la meccanica quantistica...


Scaricare ppt "Sulla strada della Fisica Moderna Le prime ricerche sistematiche sugli spettri furone effettuate da Bunsen e Kirchhoff tra il 1855 e il 1863."

Presentazioni simili


Annunci Google