La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale."— Transcript della presentazione:

1 Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale Dott.ssa Daniela Ramaglioni

2 2 IL SISTEMA SANITARIO IN ITALIA

3 Dott.ssa Daniela Ramaglioni3 Definizione di salute La salute è uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia. ( Definizione dell'OMS)

4 Dott.ssa Daniela Ramaglioni4 OMS L'organizzazione mondiale della sanità è un'agenzia delle Nazioni Unite. L'obiettivo dell'OMS è il raggiungimento da parte di tutte le popolazioni del livello più alto possibile di salute E' composto da 192 Stati Membri.

5 Dott.ssa Daniela Ramaglioni5 La Costituzione italiana La costituzione italiana è la legge fondamentale e e fondativa dello Stato italiano. Fu approvata dall' assemblea costituente il 22 dicembre 1947 ed entrò in vigore il 1 gennaio 1948

6 Dott.ssa Daniela Ramaglioni6 La tutela della salute nella Costituzione La Costituzione italiana configura per la prima volta il diritto alla salute all'art 32 La repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti

7 Dott.ssa Daniela Ramaglioni7 Storia Prima dell'istituzione del SSN il sistema sanitario in Italia era basato su numerosi enti mutualistici o casse mutue. Ciascun ente era competente per una determinata categoria di lavoratori

8 Dott.ssa Daniela Ramaglioni8 I lavoratori con i famigliari a carico erano obbligatoriamente iscritti all'ente di appartenenza e in questo modo fruivano dell'assicurazione sanitaria

9 Dott.ssa Daniela Ramaglioni9 Il diritto alla salute era quindi correlato non all'essere cittadino ma all'essere lavoratore (o suo famigliare)

10 Dott.ssa Daniela Ramaglioni10 Disomogeneità Vi erano molte sperequazioni tra i vari assistiti vista la disomogeneità delle prestazioni assicurate dalle varie casse mutue

11 Dott.ssa Daniela Ramaglioni11 Alcune date importanti -1958: viene istituito il Ministero della Sanità -1968: fu riformato il sistema degli ospedali trasformandoli in enti pubblici -1974: scioglimento degli enti mutualistici e trasferimento alle regioni dei compiti di pertinenza sanitaria -1978: nascita del Servizio sanitario nazionale (legge 833)

12 Dott.ssa Daniela Ramaglioni12 National Health Service Il tuo nuovo Servizio Sanitario Nazionale inizia il 5 luglio Esso ti fornirà tutti i servizi medici, odontoiatrici e infermieristici. Ognuno - ricco o povero, donna o bambino – lo può usare. Non ci sono pagamenti da fare, se non per qualche prestazione speciale. Non ci sono iscrizioni da fare allassicurazione. Ma non è una forma di carità. Tutti noi stiamo già pagando per questo, soprattutto attraverso le tasse. (Dal volantino che annunciava ai cittadini inglesi la nascita del National Health Service)

13 Dott.ssa Daniela Ramaglioni13 Servizio sanitario nazionale Il SSN è un servizio pubblico a carattere universalistico che garantisce l'assistenza sanitaria a tutti i cittadini finanziato attraverso la fiscalità generale e le entrate dirette derivanti dai ticket sanitari e dalle prestazioni a pagamento. Si da così attuazione all'art 32 della Costituzione che sancisce il diritto alla salute di tutti i cittadini.

14 Dott.ssa Daniela Ramaglioni14 Legge 833 (art. 1) La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività mediante il SSN. Il ssn è costituito dal complesso delle funzioni, delle strutture, dei servizi e delle attività designati alla promozione della salute fisica e psichica di tutta la popolazione senza distinzioni di condizioni individuali o sociali.

15 Dott.ssa Daniela Ramaglioni15 SSN italiano Modello universalistico: il diritto all'assistenza sanitaria nasce dallo status di cittadino. Sistema di tipo residuale: USA il cittadino ha diritt all'assistenza pubblica solo se si trova in una particolare situazione ( ad es povertà, invalidità etc) Lo stato sostiene solo situazioni molto difficili attraverso interventi selettivi a vantaggio di una ristretta fascia di individui.

16 Dott.ssa Daniela Ramaglioni16 Servizio sanitario nazionale Il SSN è un servizio pubblico a carattere universalistico che garantisce l'assistenza sanitaria a tutti i cittadini finanziato attraverso la fiscalità generale e le entrate dirette derivanti dai ticket sanitari e dalle prestazioni a pagamento. Si da così attuazione all'art 32 della Costituzione che sancisce il diritto alla salute di tutti i cittadini.

17 Dott.ssa Daniela Ramaglioni17 Principi della Tutela della salute fisica e psichica dell'individuo - Globalità dell'intervento (prevenzione, cura e riabilitazione) - Eguaglianza dei cittadini e uniformità delle prestazioni - Programmazione sanitaria e decentramento della gestione

18 Dott.ssa Daniela Ramaglioni18 Definizione di ASL La ASL è costituita dal complesso delle strutture, dei servizi e delle attività destinate alla tutela della salute fisica psichica e sociale di tutta la popolazione in un ambito territorialmente determinato.

19 Dott.ssa Daniela Ramaglioni19 DEFINIZIONE DI ASL/2 Sono aziende pubbliche a cui compete l'organizzazione finanziaria e gestionale delle prestazioni sanitarie

20 Dott.ssa Daniela Ramaglioni20 Compiti della ASL Compito primario della ASL è di provvedere ad assicurare i livelli di assistenza definiti dal Piano sanitario Nazionale nel proprio ambito territoriale.

21 Dott.ssa Daniela Ramaglioni21 La legge 833 si scontra rapidamente nella sua attuazione con una serie di difficoltà politiche legate soprattutto a problemi finanziari

22 Dott.ssa Daniela Ramaglioni22 Decreto legs 502/ 1992 Principale innovazione al SSN

23 Dott.ssa Daniela Ramaglioni23 Con questo decreto successivamente modificato dal D.Lgs 517/93 si è provveduto al riordino della disciplina in materia sanitaria e del riassetto del SSN resosi indispensabile per le innumerevoli disfunzioni e disservizi denunciati nella sanità

24 Dott.ssa Daniela Ramaglioni24 In particolare la necessità del contenimento della spesa sanitaria non era più rimandabile

25 Dott.ssa Daniela Ramaglioni25 Quali modifiche? Con il decreto 502/92 si avvia quel processo di regionalizzazione della sanità e viene introdotta una responsabilizzazione economica- finanziaria delle Regioni. Gli obiettivi programmatici sono determinati in funzione delle risorse disponibili e non secondo il meccanismo inverso.

26 Dott.ssa Daniela Ramaglioni26 Le USL diventano ASL e vengono ridotte di numero. L'ambito territoriale coincide di norma con il territorio della Provincia - Superamento della linea politica a vantaggio di una direzione tecnica - Autonomia organizzativa, amministartiva, contabile, gestionale delle ASL ( responsabilizzazione)

27 Dott.ssa Daniela Ramaglioni27 - introduzione di metodi e strumenti gestionali tipici delle aziende: contratti di tipo privatistico alla dirigenza, sistemi di controllo spostati sul raggiungimento degli obiettivi in un quadro di compatibilità economica.

28 Dott.ssa Daniela Ramaglioni28 Organi delle ASL - Direttore generale è l'organo che ha tutti i poteri di gestione, ha la rappresentanza legale della Asl, ha un contratto quinquennale di tipo privato, è nominato dalla Regione

29 Dott.ssa Daniela Ramaglioni29 Direttore sanitario - medico - assunto con contratto privato dal Direttore Generale - coordina i servizi sanitari - dura in carica fino alla cessazione del DG

30 Dott.ssa Daniela Ramaglioni30 Direttore Amministrativo - laureato in discipline giuridiche o economiche - assunto dal DG con contratto privato - coordina i servizi amministrativi

31 Dott.ssa Daniela Ramaglioni31 Consiglio dei sanitari - organismo elettivo con funzione di consulenza tecnica-sanitaria - presieduto dal Direttore sanitario - fornisce parere obbligatorio al DG per le attività tecniche sanitarie - ne fanno parte medici, laureati non medici, infermieri e tecnici sanitari

32 Dott.ssa Daniela Ramaglioni32 Collegio sindacale - composto da 5 membri designati dalla Regione, dal Ministero della Sanita' e del Tesoro - dura in carica 3 anni -verifica l'amministrazione dell'azienda sotto il profilo economico - può fare ispezioni e controlli

33 Dott.ssa Daniela Ramaglioni33 WELFARE Termine inglese (stato di benessere) conosciuto anche come Stato sociale E' un sistema di norme con il quale lo Stato cerca di eliminare le diseguaglianze sociali ed economiche tra i cittadini (fornire servizi e garantire diritti considerati essenziali a tutti)


Scaricare ppt "Corso di formazione per Operatore Socio Sanitario Centro di Formazione e di Studi Sanitari «Padre Luigi Monti» Elementi di legislazione nazionale e regionale."

Presentazioni simili


Annunci Google