La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Unilevers Path to Growth strategy Parte B Silvia Barone Chiara Basilico Angelo Bianca Luigi Bianchini Luigi Pietro Maria Calleia Valeria Lazzari www.archimedebps.altervista.org.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Unilevers Path to Growth strategy Parte B Silvia Barone Chiara Basilico Angelo Bianca Luigi Bianchini Luigi Pietro Maria Calleia Valeria Lazzari www.archimedebps.altervista.org."— Transcript della presentazione:

1 1 Unilevers Path to Growth strategy Parte B Silvia Barone Chiara Basilico Angelo Bianca Luigi Bianchini Luigi Pietro Maria Calleia Valeria Lazzari

2 2 Indice 1.Valutazione portafoglio UNILEVER 2.Valutazione delle acquisizioni effettuate 3.UNILEVERS Fits 4.Baking goods business 5.UNILEVER vs chief competitors 6.UNILEVERS problems in late Recomendetions

3 3 Valutazione del Portafoglio Obiettivi Path to Growth 2000: Growth of Sales: 5-6% Margini di profitto:16% Analisi delle performance Sett. 2003: Growth of Sales: (2)% Margini operativi: 15%

4 4 ANNO Genn-sett 2003 FOOD1.9%4.1%4.4%1.7% HPC5.3%6.5%6.7%4.8% GROWTH RATE IN SALES OF LEADING BRANDS DIV. scarse performance divisione FOOD

5 5 Interrelazioni strategiche TANGIBILI INTERRELAZIONI INFRASTRUTTURALI - capitale in comune - sistemi informativi - gestione delle risorse umane INTERRELAZIONI TECNOLOGICHE - R&S - tecnologie comuni in altre attività generatrici di valore INTERRELAZIONI DI MERCATO - acquirente comune - canali comuni - mercato geografico comune A livello di corporate INTANGIBILI - stessa strategia di base; - know-how; - configurazione simile della CdV; - importanti attività generatrici di valore simili.

6 6 A livello divisionale (FOODS e HPC) INTERRELAZIONI DI APPROVVIGIONAMENTO - input di acquisto comuni INTERRELAZIONI DI MERCATO - acquirente comune - canale comune - mercato geografico comune INTERRELAZIONI TECNOLOGICHE - prodotto incorporato in un altro - interfaccia tra prodotto INTERRELAZIONI DI PRODUZIONE - localizzazione comune delle materie prime - processo di fabbricazione uguale o simile - processo di montaggio uguale o simile - procedure di controllo della qualità identiche o simili

7 7 Febbraio 2001vendita di Bestfoods Baking Company VANTAGGI segmento attrattivo profitti e MO(8%) adeguati per il settore SVANTAGGI business non core pochi fit strategici (approvvig, distribuzione) mercato geografico limitato nessuna competenza profitti e M.O. non coerenti la strategia Its right to get out Bestfoods Baking Company!

8 8 GEOGRAPHIC AREA SALES PERFORMANCE GEOGRAPHIC AREA GROWTH SALES First nine months Europe(4) % North America(7) % Africa,Middle East, Turkey 6 % Asia, Pacific4 % Latin America7 % TOTAL(2) % Elevate differenze di performance tra paesi emergenti e paesi industrializzati

9 9 DID ACQUISITIONS ENHANCE PORTFOLIO? espansione mkt (USA) mkt correlato (diet food) margini 20% sinergie: mktg,distribuzione, supply chain, R&S, RU. scarsa attenzione al consumatore prodotti sostitutivi nuovo segmento (super premium ice cream) sinergie forza del brand logo comune in EU incompatibilità culturali clientela diffidente SLIM FAST BEN & JERRYS BEST FOOD espansione geografica (USA) portafoglio prodotti ampio e complementare distribuzione economie di scala e scopo crescita vendite e margini coerenza strategica duplicazione risorse business non correlati WHYWHY NOT

10 10 COMPETIT ORS GROWTH SALES (%) 2001/2002 OPERATIN G MARGIN 2002 UNILEVER(7,06)%15% PROCTER & GAMBLE 2,55%10,8% NESTLE5,3%8,47% DANONE(7,5)%9,5% CAMPBELS SOUP 5,18%8,5% GENERAL MILLS 43,6%5,8% KRAFT FOODS 1,7%13% UNILEVER vs CHIEF COMPETITORS IL BENCHMARK CONFERMA GLI OTTIMI M.O. E I PROBLEMI RELATIVI ALLE VENDITE

11 11 Problemi di Unilever nel 2003 Fatturato in calo rispetto al 2002 Health and wellness and beverage (3%) Spreed and cooking products (13%) Home care and professional cleaning (8%) Other operations (25%) Rapporti con la grande distribuzione Aspettative troppo alte

12 12 Our recommendation - migliore comunicazione - revisione dei target - rilancio di Slim Fast - presidio dei Paesi emergenti NUOVA STRATEGIA


Scaricare ppt "1 Unilevers Path to Growth strategy Parte B Silvia Barone Chiara Basilico Angelo Bianca Luigi Bianchini Luigi Pietro Maria Calleia Valeria Lazzari www.archimedebps.altervista.org."

Presentazioni simili


Annunci Google