La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ist.Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale 1 Testo, ipertesto e ipermedia Differenze ed evoluzione : dai libri alle presentazioni multimediali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ist.Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale 1 Testo, ipertesto e ipermedia Differenze ed evoluzione : dai libri alle presentazioni multimediali."— Transcript della presentazione:

1 Ist.Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale 1 Testo, ipertesto e ipermedia Differenze ed evoluzione : dai libri alle presentazioni multimediali

2 Istituto Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale Come è nato lipertesto ? Il termine ipertesto è stato ideato da Ted Nelson nel Nelson non ha inventato nulla di concreto ma ha solo espresso concettualmente la possibilità per un documento di avere finestre su qualsiasi altro documento e di espandersi di continuo. Negli anni 80 sono stati realizzati i primi software per la realizzazione di ipertesti (Hypercard di Apple e Linkway dellIBM). Negli anni 90 i fisici del CERN di Ginevra hanno creato il linguaggio HTML (Hypertext Markup Language) e il sistema WWW (World Wide Web) che realizzano la base del sistema ipertestuale planetario chiamato Internet. Attualmente esistono moltissimi software per la realizzazione di ipertesti : da Word a Powerpoint a Front Page e molti altri ancora.

3 Istituto Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale I testi, gli ipertesti e gli ipermedia Quando consultiamo un libro la modalità utilizzata è quella sequenziale : leggiamo sempre in modo unidirezionale e unidimensionale. Tuttavia a volte sottolineamo e appuntiamo dei concetti per meglio capire: in questo caso il nostro comportamento sarà di tipo ipertestuale Lipertesto è un documento nel quale esiste la possibilità di passare da uninformazione allaltra in modo semplice e immediato mediante i collegamenti ipertestuali (link) Quando in un documento inseriamo collegamenti a oggetti multimediali quali immagini, suoni e filmati, allora parliamo di ipermedia

4 Istituto Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale Il libro tradizionale e lipertesto a raffronto Libro : Statico : oggetto completamente definito nel contenuto e nella struttura Accesso lineare alle informazioni contenute Scarsa interattività Ipertesto: Dinamico: oggetto capace di modellarsi in base alle scelte fatte dallutente e di essere completato e modellato nel tempo con elementi multimediali Accesso non lineare : consente di reperire velocemente le informazioni e di scegliere un opportuno livello di approfondimento Alto livello di interattività e di comunicazione bidirezionale

5 Istituto Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale Insieme di documenti quali foto, testi, suoni (archivio) raccolti su supporto di memorizzazione (cd-rom, dischi fissi, floppy) e organizzati in modo da poter essere collegati tra loro Un meccanismo di programmazione per le operazioni di accesso, ricerca e gestione dei documenti contenuti nellarchivio Struttura di un ipertesto

6 Istituto Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale I documenti e i moduli informativi multimediali che compongono lipertesto e che vengono messi in relazione tra loro, vengono chiamati nodi dellipertesto. I collegamenti che mettono i relazione i nodi si chiamano legami o link. La combinazione di nodi e link realizza il prodotto software ipertestuale allinterno del quale lutente può muoversi o meglio navigare (con un termine ripreso da Internet). I link si realizzano mediante oggetti localizzati ed evidenziati sullo schermo: la forma e la natura di tali oggetti è varia. Si chiamano bottoni gli oggetti che sfiorati o cliccati consentono di passare ad altri nodi. Altro esempio è quello delle hotword cioè parole che fungono da collegamento tra nodi. Gli oggetti ipertestuali

7 Istituto Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale Progetto di un ipertesto La progettazione di un ipertesto inizia su carta prima di essere realizzato a computer. Un progetto ipertestuale prevede due modalità di lavoro : autore e lettore. Lautore è colui che progetta e realizza lipermedia, utilizzando un software adeguato. Il lettore è colui che fruisce dellipermedia. Le fasi del lavoro di progettazione sono tre: 1) Individuazione dei contenuti delimitazione dei contenuti assegnazione dei nodi 2) Costruzione dei link: quantità dei link e tracciato dei percorsi qualità dei link (approfondimenti e note) 3) Progetto grafico dellinterfaccia definizione delle parole chiave, della messaggistica, dei simboli grafici ricorrenti

8 Lo storyboard o mappa cognitiva Per avere unimmagine complessiva dellipertesto è utile definire su carta una mappa cognitiva (storyboard) che rappresenti schematicamente i moduli informativi, le eventuali relazioni tra essi e le modalità di navigazione. E indispensabile disegnare i diversi nodi indicando i contenuti di massima e i link agli altri nodi tenendo conto delle uscite, dei passaggi allindietro e delle spiegazioni.


Scaricare ppt "Ist.Professionale di Cupra Marittima - Prof. Marina Marziale 1 Testo, ipertesto e ipermedia Differenze ed evoluzione : dai libri alle presentazioni multimediali."

Presentazioni simili


Annunci Google