La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Politiche e programmi europei per la cultura e il turismo 2007 - 2013 Rimini 5 dicembre 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Politiche e programmi europei per la cultura e il turismo 2007 - 2013 Rimini 5 dicembre 2006."— Transcript della presentazione:

1 Politiche e programmi europei per la cultura e il turismo Rimini 5 dicembre 2006

2 La base giuridica Art. 151 del Trattato di Maastricht (1991): - La Comunità contribuisce al pieno sviluppo delle culture degli Stati membri nel rispetto delle loro diversità nazionali e regionali, evidenziando nel contempo il retaggio culturale comune. - L'azione della Comunità è intesa ad incoraggiare la cooperazione tra Stati membri e, se necessario, ad appoggiare e ad integrare l'azione di questi ultimi nel settore culturale. Le politiche culturali

3 Obiettivi della politica culturale - Contribuire allaffermazione di uno spazio culturale europeo. - Salvaguardare i siti e le collezioni culturali di importanza europea. - Sviluppare la creazione artistica e letteraria europea. - Tutelare la diversità culturale che arricchisce lUnione europea. - Sostenere le industrie culturali dellUE, cinema e audiovisivo, editoria, musica, che rappresentano importanti fonti di reddito e di posti di lavoro, in modo che possano competere a livello mondiale. Le politiche culturali

4 Obiettivi della politica culturale - Promuovere lo sviluppo culturale delle regioni povere, aiutandole ad affermare la propria identità, ad attrarre turisti e a creare posti di lavoro. - Sfruttare la cultura come mezzo di integrazione sociale per i gruppi svantaggiati. - Sostenere la formazione dei professionisti della cultura. Le politiche culturali

5 Cultura 2007 Obiettivo generale Contribuire alla valorizzazione di uno spazio culturale condiviso dagli europei, sviluppando la cooperazione tra i creatori, gli operatori culturali e le istituzioni culturali dei Paesi partecipanti al programma. Obiettivi specifici: a) promuovere la mobilità transnazionale degli operatori culturali; b) incoraggiare la circolazione transnazionale delle opere e dei prodotti artistici e culturali; c) favorire il dialogo interculturale. Strumenti finanziari per la cultura

6 Cultura 2007 Azioni a) sostegno ad azioni culturali: - progetti di cooperazione pluriennale; - azioni di cooperazione; - azioni speciali; b) sostegno ad organismi attivi a livello europeo nel settore culturale; c) sostegno a progetti di studio, di raccolta e diffusione dell'informazione nel settore culturale. Strumenti finanziari per la cultura

7 Cultura 2007 Sostegno ad azioni culturali Il programma sostiene Progetti di cooperazione pluriennale tra operatori culturali dello stesso settore o di settori diversi in tutta Europa, incoraggiando i poli nella fase di decollo e di strutturazione o in quella di estensione geografica e nel raggiungimento dell'autonomia finanziaria. Ciascun progetto di cooperazione è inteso a realizzare numerose attività culturali strutturate e pluriennali. A ciascun progetto di cooperazione devono partecipare almeno 6 operatori di 6 Paesi diversi partecipanti al programma. Strumenti finanziari per la cultura

8 Cultura 2007 Sostegno ad azioni culturali Ciascun progetto di cooperazione deve sviluppare almeno due dei tre obiettivi specifici del Programma e sarà data priorità ai progetti di cooperazione intesi a sviluppare attività che rispondono a tutti gli obiettivi specifici. Il sostegno comunitario copre fino al 50 % del bilancio del progetto per un importo non superiore a euro l'anno. Il sostegno è concesso per un periodo da 3 a 5 anni. Strumenti finanziari per la cultura

9 Cultura 2007 Sostegno ad azioni culturali Il programma sostiene Azioni di cooperazione culturale di natura settoriale o transettoriale tra operatori europei, caratterizzate da un alto livello di creatività e innovazione. Ogni azione deve essere concepita e realizzata in partenariato da almeno 3 operatori culturali di 3 Paesi partecipanti. Il sostegno comunitario non può superare il 50 % del bilancio del progetto e sarà compreso tra euro e euro. Il sostegno è concesso per 24 mesi al massimo. Strumenti finanziari per la cultura

10 Cultura 2007 Sostegno ad azioni culturali Il programma sostiene anche Azioni speciali, che presentano dimensione e portata europee e che rientrano in almeno due dei tre obiettivi specifici del Programma. Tra esse, segnaliamo: - le capitali europee della cultura; - assegnazioni di premi che, mettendo in luce artisti e opere facendoli conoscere al di là delle frontiere nazionali, favoriscono la mobilità e gli scambi. Il sostegno comunitario non può superare il 60 % del bilancio del progetto. Strumenti finanziari per la cultura

11 Cultura 2007 Sostegno ad organismi attivi a livello europeo nel settore culturale Si tratta di sovvenzioni destinate a cofinanziare le spese connesse con il programma di lavoro permanente di organismi che perseguono obiettivi nel settore della cultura. Essi devono avere una reale dimensione europea, ossia essere presenti e esercitare le loro attività a livello europeo in almeno 7 Paesi UE. L'importo totale delle sovvenzioni non può superare l'80 % delle spese finanziabili dell'organismo nell'anno per il quale la sovvenzione è concessa. Strumenti finanziari per la cultura

12 Cultura 2007 Sostegno a progetti di studio, di raccolta e diffusione dell'informazione nel settore culturale Sostegno ai punti di contatto Cultura Per garantire una diffusione mirata ed efficace di informazioni pratiche riguardanti il programma, è previsto il sostegno di punti di contatto Cultura vicini ai beneficiari. Per lItalia, si tratta dellAntenna Culturale di Torino: Tel: Strumenti finanziari per la cultura

13 Cultura 2007 Sostegno a progetti di studio, di raccolta e diffusione dell'informazione nel settore culturale Sostegno a lavori d'analisi nel settore della cooperazione culturale Il programma sostiene la realizzazione di studi e di lavori d'analisi nel settore della cooperazione culturale europea e dello sviluppo della politica culturale europea. I progetti che mirano alla raccolta e all'analisi di dati statistici saranno particolarmente incoraggiati. Strumenti finanziari per la cultura

14 Cultura 2007 Sostegno a progetti di studio, di raccolta e diffusione dell'informazione nel settore culturale Sostegno alla raccolta e alla diffusione dell'informazione e ad attività che ottimizzano l'impatto dei progetti nel settore della cooperazione culturale Il programma sostiene la raccolta e la diffusione dell'informazione e le attività volte ad ottimizzare l'impatto dei progetti attraverso la concezione di uno strumento Internet adeguato alle necessità dei professionisti della cultura nel settore della cooperazione culturale transeuropea. Strumenti finanziari per la cultura

15 Cultura 2007 Settori dintervento Tutti i settori culturali. Durata: Stanziamento: 354 milioni di euro. Destinatari: tutti gli attori pubblici e privati attivi nel campo della cultura. Paesi ammissibili: Paesi UE, Paesi SEE, Paesi candidati, Paesi dei Balcani occidentali, altri Paesi terzi. Strumenti finanziari per la cultura

16 Cultura 2007: bandi aperti Si tratta di bandi condizionati allapprovazione del programma. - Sostegno ad organismi attivi nel settore della cultura: 22/12/ Bando per progetti di cooperazione pluriennali (16 progetti) e azioni di cooperazione (120 progetti): 28/2/ Bando per progetti di traduzione letteraria: 28/2/ Bando per l'organizzazione e assegnazione di un premio dell'UE nel settore del patrimonio culturale: 28/2/2007 Strumenti finanziari per la cultura

17 Fondi strutturali: FESR Nellambito dellobiettivo Competitività regionale, il FESR tutela il patrimonio naturale e culturale a sostegno dello sviluppo socioeconomico e valorizza i beni naturali e culturali in quanto potenziale per lo sviluppo del turismo sostenibile. Nellambito dellobiettivo Cooperazione territoriale sezione transnazionale, relativamente alla strategia per lo sviluppo urbano sostenibile, si parla di valorizzazione del patrimonio culturale. Nellambito dellobiettivo Cooperazione territoriale sezione interregionale, verranno sostenuti scambi di esperienze e diffusione di buone prassi in vari settori. Strumenti finanziari per la cultura

18 Obiettivi delle politiche per il turismo Comunicazione della Commissione europea 134/2006 Nel 2005 la Commissione ha proposto un nuovo avvio della strategia di Lisbona concentrando le attività UE sul raggiungimento di una crescita più intensa e duratura e sulla creazione di più posti di lavoro e di qualità migliore. Il settore del turismo rappresenta oltre il 4% del PIL comunitario (circa 2 milioni di imprese). Di conseguenza il turismo è unattività in grado di svolgere un ruolo importante nel raggiungimento degli obiettivi di crescita e occupazione di Lisbona. Le politiche per il turismo

19 Le sfide nel settore del turismo 1) I cambiamenti della struttura demografica in Europa avranno un notevole impatto sul turismo. Le persone anziane saranno sempre più numerose, e il potere dacquisto sarà superiore rispetto a quello delle generazioni precedenti. 2) Vi saranno cambiamenti della domanda rispetto ai tipi di turismo. Il turismo per motivi sanitari e quello interessato al patrimonio culturale e naturale registreranno lincremento più deciso. Le politiche per il turismo

20 Le sfide nel settore del turismo 3) Sebbene lEuropa sia la regione mondiale più visitata, gli arrivi di turisti internazionali stanno crescendo ad un ritmo inferiore alla media mondiale. Nascono e si sviluppano nuove destinazioni competitive, con prodotti e servizi innovativi, in concorrenza con quelle europee. 4) Le risorse naturali ed il patrimonio culturale possono essere minacciati da uno sviluppo incontrollato delle attività turistiche. Si pone il problema di promuovere forme di turismo sostenibile. Le politiche per il turismo

21 Fondi strutturali: FESR A titolo degli obiettivi Convergenza, Competitività e Cooperazione territoriale il FESR appoggia modelli di turismo più sostenibili per: - migliorare il patrimonio culturale e naturale; - sviluppare le infrastrutture per laccessibilità e la mobilità; - promuovere le TIC e linnovazione nelle PMI; - sostenere le reti e i cluster di aziende; - incoraggiare i servizi a maggiore valore aggiunto; - incoraggiare strategie comuni per il turismo transfrontaliero e lo scambio di esperienze a livello interregionale. Strumenti finanziari per il turismo

22 Fondi strutturali: FSE Lo sviluppo dellattività turistica, visto il suo notevole potenziale di creazione di posti di lavoro, è una importante area dintervento del FSE, che cofinanzia, progetti relativi a programmi di istruzione e formazione volti a migliorare la produttività e la qualità delloccupazione e dei servizi nel settore turistico. Programma integrato per lapprendimento permanente Nell'ambito del sotto-programma Leonardo da Vinci, sono previsti progetti di mobilità per gli apprendisti e i giovani in formazione professionale. Il turismo è indicato dalla CE come settore pilota in tale ambito. Strumenti finanziari per il turismo

23 Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Il turismo rurale negli ultimi decenni è diventato unimportante fonte di diversificazione dell'economia rurale, integrandosi alle attività agricole. Il nuovo FEASR sostiene: - il miglioramento dellambiente e del paesaggio rurale; - la promozione delle attività turistiche come parte della diversificazione degli obiettivi delleconomia rurale; - studi ed investimenti associati alla tutela, al ripristino e al miglioramento del patrimonio culturale. Strumenti finanziari per il turismo

24 Fondo Europeo per la Pesca Il nuovo FEP incoraggia lo sviluppo sostenibile delle zone dedite alla pesca, lenendo gli effetti socioeconomici della ristrutturazione del settore della pesca e rigenerando le zone dipendenti da tale attività grazie alla diversificazione e alla creazione di occupazione alternativa. In questa direzione il FEP sosterrà linfrastruttura turistica e progetti di formazione per la riconversione verso attività diverse dalla pesca in mare, connesse al turismo. Strumenti finanziari per il turismo

25 Programma Quadro per la Competitività e lInnovazione Il PIC sostiene la competitività delle imprese UE, in particolare delle PMI, comprese quelle del settore turistico. Tre i principali filoni di intervento: Imprese e imprenditorialità: accesso al credito; innovazione ed eco- innovazione; cultura dellimprenditorialità; riforme economiche ed amministrative a favore delle imprese. Promozione delle TIC: incoraggiare una più ampia adozione e maggiori investimenti nelle TIC. Energia Intelligente Europa: SAVE, ALTENER, STEER. Strumenti finanziari per il turismo


Scaricare ppt "Politiche e programmi europei per la cultura e il turismo 2007 - 2013 Rimini 5 dicembre 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google