La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ESPLORIAMO IL DISCORSO Scuola Secondaria di Cerfignano ISTITUTO COMPRENSIVO MINERVINO DI LECCE Ipertesto sulla grammatica italiana e inglese A cura degli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ESPLORIAMO IL DISCORSO Scuola Secondaria di Cerfignano ISTITUTO COMPRENSIVO MINERVINO DI LECCE Ipertesto sulla grammatica italiana e inglese A cura degli."— Transcript della presentazione:

1

2 ESPLORIAMO IL DISCORSO Scuola Secondaria di Cerfignano ISTITUTO COMPRENSIVO MINERVINO DI LECCE Ipertesto sulla grammatica italiana e inglese A cura degli alunni della prima classe della sez. B Attività di compresenza L1 – L2

3 LE PARTI DEL DISCORSO PARTI VARIABILI Articolo Nome Aggettivo Pronome Verbo PARTI INVARIABILI Congiunzione Preposizione Avverbio InteriezioneInteriezione

4 ARTICOLO L articolo è la parola che si premette al nome per inserirlo nel discorso,per segnalarne il genere e il numero LARTICOLO A. DETERMINATIVOA. PARTITIVOA. INDETERMINATIVO

5 ARTICOLO DETERMINATIVO Gli Articoli Determinativi si premettono a un nome per segnalare che indica una persona o una cosa ben precisa, distinta da tutte le altre e nota a chi parla e a chi ascolta. maschilefemminile singolare il, lola plurale i, glile ESEMPI il cane; lo zoccolo; la mamma; i cani; gli zoccolile mamme

6 maschilefemminile singolare un, unouna, un ESEMPI un caneuna sedia uno zoccolounamica ARTICOLO INDETERMINATIVO Gli articoli indeterminativi introducono il nome cui si riferiscono lasciandolo su un piano di genericità e di indeterminatezza.

7 ARTICOLO PARTITIVO Larticolo partitivo indica una parte indeterminata di un tutto. maschilefemminile singolare del,dellodella plurale dei,deglidelle ESEMPI del pane, dello zucchero,della zucca, dei dolci, degli zaini,delle mele

8 IL NOME Nome-sostantivo Radice+desinenza significato genere numerostruttura maschile femminile persone cose animali comuni propri astratti concreti individuali collettivi singolare difettivi invariabili variabili regolari Sovrab- bondanti plurale primitivi derivati alterati composti Due diverse parole Radice+desi nenza Diminutivo,accrescitivo,vezzeggiativo, dispregiativo Prefisso+radice+desinenza /radice+suffisso+desinenza

9 AGGETTIVO A.determinativo Indica Posizione, appartenenza, quantità, tempo possessivo dimostrativo indefinito interrogativo esclamativo numerale ha funzione attributiva predicativa Nome + aggettivo Nome+verbo +aggettivo può essere di grado Positivo Comparativo Superlativo di Maggioranza MinoranzaUguaglianza AssolutoRelativo A.qualificativo Indica Qualità condizione

10 IL PRONOME personale è soggetto composto complemento riflessivo mi,ti,ci,si,vi Io, tu, egli me,mi,te,ti me,lo,glielo indefinito mio,tuo,suo,proprio,altrui esclamativo quanti! interrogativo quale? relativo che,.il quale,con cui sostituisce i nomi e mette in relazione due frasi ciascuno,chiunque,molti,altri dimostrativo questo,codesto,quello,ciò possessivo PRONOME sostituisce un nome, un aggettivo,un verbo, un altro pronome, unintera frase

11 Verbo È una parte variabile del discorso INDICA azione avvenimento stato CONIUGAZIONE prima seconda terza essere avere regolari AUSILIARI VERBI PARTICOLARI servili fraseologici irregolari difettivi sovrabbon- danti Verbi particolari Verbi di accompagnamento GENERE transitivo intransitivo riflessiva passiva attiva FORMA TEMPI semplici composti FORMATO DA desinenza radice +++ significato Informazioni grammaticali ++ cant + eremo imperativocondizionale congiuntivoindicativo gerundio participio infinito finito indefinito futuro presente passato impersonali PERSONA NUMERO MODI TEMPI STRUTTURA Indicano Persona e numero realtàpossibilità eventualitàordine IL VERBO

12 Svolge una funzione sintattica di collegamento Sono di due tipi c. coordinantic. subordinanti Funzione di collegamento a) Collegano tra loro due frasi ponendone l una ( che si chiama subordinata e che da sola non avrebbe alcun senso) alle dipendenze delll altra ( che si chiama reggente) Secondo il tipo di legame logico che stabiliscono si distinguono in a)collegano, ponendoli sullo stesso piano, due elementi di una stessa frase b) collegano, ponendole sullo stesso piano due frasi di uno stesso periodo Secondo il tipo di legame logico che stabiliscono si distinguono in Copulative a ) positive b )negative disgiuntive avversative conclusive esplicative comparative temporali modali dichiarative eccettuative avversative condizionali esclusive limitative concessive consecutive finali causali dubitative e interrogative LA CONGIUNZIONE

13 LA PREPOSIZIONE Serve a collegare, mettendoli in relazione tra loro, i vari elementi di una proposizione o le proposizioni di un periodo In base alla forma si distinguono in: p. proprie p. improprie Locuzioni prepositive p. semplici p. articolate dietro, dopo, fuori, senza,ecc.Lontano da, a causa di, vicino a, a favore di,ecc. di, a, da, in, con, su, per, tra, fra del, dello, della, dei, degli, delle, al, allo, alla, ai, agli, alle, dal, dallo, dalla, dai, dagli, dalle, nel, nello, nella, nei, negli, nelle sul, sullo, sulla, sui, sugli, sulle Costituite dalla fusione di una preposizione semplice con le forme dellarticolo determinativo

14 AVVERBIO GRADO TIPO FORMA MODO INDICATIVI ESCLAMATIVI INTERIEZIONE NEGAZIONE TEMPO LUOGO QUANTITA NO,SI,FORSE QUANDO? QUANTO ECCO FATICOSAMENTE IERI QUI TROPPO PARTE INVARIABIALE DEL DISCORSO SPECIFICA O MODIFICA UN VERBO UN AGGETTIVO UN NOME UN ALTRO AVVERBIO UN INTERA FRASE COMPARATIVOSUPERLATIVO DIE MAGGIORANZA MINORANZA UGUAGLIANZA ASSOLUTO RELATIVO FORMATO DA UNA PAROLA FORMATO DA PIU PAROLE -MENTE -ONII COMPOSTO AGGETTIVI QUALIFICATIVI AGGETIVI INDEFINITI LOCUZIONI AVVERBIALI

15 LINTERIEZIONE INTERIEZIONE Sono parole invariabili Esprimono sensazioni o stati danimo Interiezioni proprie :hanno solo funzioni di interiezioni e hanno un significato ben preciso. Interiezioni improprie sono altre parti del discorso adoperate come interiezioni per esprimere sensazioni Locuzioni interiettive o esclamative sono gruppi di parole o addirittura brevi frasi usate in funzione esclamativa.

16 LARTICOLO Margaret ha a disposizione un solo articolo determinativo the e due articoli indeterminativi a (davanti a consonante, h aspirata o con il suono /ju/) e an (davanti a vocale o h muta),ma non si usano proprio come in italiano. Per esempio,the si utilizza solo quando il nome si riferisce a qualcosa di specifico : the coffee Margareth bought is good = il caffè che ha comprato Margareth è buono (quello e non un altro) /coffee is good = il caffé è buono (in generale). Gli articoli partitivi,invece, cambiano a seconda del tipo di frase in cui sono inseriti : some o any nelle interrogative, some o no nelle affermative, any nelle negative. Per esempio : do you want some coffee ? (= vuoi del caffé ?); Ive got no coffee (= non ho caffé) I havent got any tea (= non ho tè).

17 IL NOME Margareth usa il femminile e il maschile solo per le persone o per gli animali domestici ( che chiama pets) mentre per le cose utilizza il genere neutro. Una curiosità: baby (neonato) e child (bambino) sono neutri quando chi parla non ne conosce il sesso. E il plurale? La regola generale dice che basta aggiungere una –s al sostantivo singolare, ma… anche in inglese ci sono tante eccezioni! Per esempio, i sostantivi che terminano in –ch, -o, -sh, -ss, -x, -s, -z formano il plurale aggiungendo –es, quelli che terminano –y preceduta da consonante cambiano –y in –ies, alcuni nomi hanno soltanto il plurale e via di questo passo.

18 LAGGETTIVO Margareth è severa con gli aggettivi qualificativi: devono stare tutti prima del nome (an easy lesson= una lezione facile). Inoltre, scrive gli aggettivi di nazionalità sempre con liniziale maiuscola (a French girl=una ragazza francese). Però Margaret è anche molto fortunata: gli aggettivi qualificativi sono invariabili! In inglese laggettivo possessivo non vuole essere accompagnato da nessun articolo. La curiosità è che gli aggettivi possessivi di terza persona singolare variano a seconda del genere del possessore. Infatti, se il possessore è maschile si usa his, se è femminile her,se è neutro its (his dog – il cane è di Paul; her dog - il cane di Janet; its dog- il cane è di un bimbo di cui non conosciamo il sesso).

19 IL PRONOME Margareth deve usare normalmente i pronomi soggetto, la frase in italiano vieni con me? tradotta in inglese diventa: do you come with me? Marghareth per dare del lei e del tu usa solo il pronome you, che significa dunque tu,lei e voi(are you English= tu sei/lei inglese?). Deve,invece fare i conti con tre pronomi relativi che traducono il che italiano who per le persone, which per le cose e that che può sostituire entrambi. Quando il pronome relativo è complemento oggetto, Marghareth può anche non usarlo. Per esempio: he is the man (who) I met= è luomo che ho incontrato.

20 IL VERBO Margaret ha a disposizione quattro ausiliari : do per le forme interrogativa e negativa, be per il possessivo e la forma di durata, will per il futuro e il condizionale e have per i tempi composti. Inoltre, per ricordare le forme variabili irregolari, Margaret sa a memoria i paradigmi: recitando insieme infinito, passato e participio passato non può sbagliare. Per esempio, il paradigma del verbo to go (=andare) è go/went/gone: la prima forma serve per il presente e per i verbi costruiti con linfinito, la seconda per il simple past (tempo del passato) e la terza per i tempi composti. Ancora un dettaglio: a differenza dellitaliano, il sistema verbale inglese è semplice nella forma perché in genere i verbi non si coniugano se non alla terza persona singolare del presente aggiungendo -s –es, ma non lo è altrettanto nella scelta dei tempi da utilizzare, perché segue delle regole di logica e non grammaticali. Ultima particolarità: molti verbi cambiano significato grazie alla preposizione, allavverbio o allaggettivo da cui sono seguiti. Per esempio,il verbo to get da solo significa ottenere, ma to get about vuol dire spostarsi, to get across attraversare, to get in entrare, to get into salire,ecc.

21 LAVVERBIO Per Margareth non sono molte le difficoltà: aggiunge allaggettivo qualificativo Il suffisso -ly (quick quickly= velocemente). Attenzione, però, ai cosiddetti avverbi di frequenza : essi vanno sempre inseriti dopo i verbi ausiliari, modali o dopo il verbo to be (=essere), mentre in tutti gli altri casi si inseriscono tra soggetto e verbo (I cant often drink tea = non posso bere spesso il tè; I often drink tea = bevo spesso il t è.)

22 LA PREPOSIZIONE Per quanto riguarda le preposizioni linglese non presenta grandi differenze rispetto allitaliano, anche se Margareth desidera sottolineare che nella sua lingua non ci sono preposizioni articolate: larticolo segue semplicemente la preposizione ( Ive been living in the same little village for twenty years = vivo nello stesso paesino da venti anni).

23 LA CONGIUNZIONE Linglese non presenta grandi differenze rispetto allitaliano. Margareth desidera sottolineare, però, che anche nella sua lingua ci sono due modi di tradurre perché: why (interrogativo) e because (causale). Tell me why you come e I leave because its late. Per la traduzione di né…né Margaret utilizza neither… nor quando coniuga il verbo alla forma affermativa(I eat neither meat nor fish=Non mangiò né carne né pesce)

24 LINTERIEZIONE Anche Margaret desidera presentarti un paio di interiezioni inglesi. Per esempio, damn! Che significa mannaggia! Che può indicare disappunto o dolore, damn my car is broken ! = mannaggia la mia macchina è rotta ! Oppure lespressione familiare O dear! O dear !its full of water != oh no!è pieno dacqua.

25 SOSTANTIVO (noun) il sostantivo è una parola che determina una persona, un luogo, una cosa, un'idea, una creatura vivente, una qualità, o un'azione: cowboy, theatre, box, thought, kindness, arrival VERBO (verb) il verbo è una parola che descrive un'azione (fare qualcosa) o uno stato (essere qualcosa): walk, talk, think, believe, live, like, want DO-DOES-DID ?????????????????????????????????????????????? AGGETTIVO (adjective) QUALIFICATIVO l'aggettivo è una parola che descrive un sostantivo, ci dice qualcosa del sostantivo: big, yellow, thin, amazing, wonderful, quick, important AGGETTIVO (adjective) POSSESSIVO indica il possesso di qualcosa da parte di qualcuno. My, your,his,her,its, our, your, their. AGGETTIVO (adjective) DIMOSTRATIVO Indica la vicinanza o lontananza. This/TheseThat/Those AVVERBIO (adverb) l'avverbio è una parola che di solito descrive un verbo, ci dice come si fa qualcosa o può dirci quando e dove è avvenuto qualcosa : slowly, intelligently, well, yesterday, tomorrow, here, everywhere PRONOME SOGGETTO (pronoun) il pronome è usato al posto di un sostantivo per evitare di ripeterlo: I, you, he, she, it, we, you, they. Vanno posti prima del verbo e non sono sottintesi. PRONOME (pronoun) COMPLEMENTO il pronome è usato al posto di un sostantivo per evitare di ripeterlo: me, you, him, her, it, us, you, them. Vanno posti dopo il verbo. CONGIUNZIONE (conjunction) la congiunzione unisce due parole, locuzioni o frasi: but, so, and, because, or PREPOSIZIONE (preposition) la preposizione viene di solito prima di un sostantivo, pronome o locuzione ed unisce il sostantivo a qualche altra parte della frase: on, in, at, by, with, under, through INTERIEZIONE (interjection) l'interiezione, o esclamazione, è un tipo di parola insolita perché spesso sta da sola ed esprime emozione o sorpresa ed è seguita di solito dal punto esclamativo : Hello! Oh no! Ouch! Ha! ARTICOLO (article) l'articolo viene usato per introdurre un sostantivo: the, a, an

26 ARTICOLO DETERMINATIVO IL-LO-LA-I-GLI-LE DEFINITE ARTICLE THE - Si usa sia con i nomi singolari, sia con quelli plurali. -La funzione di THE è determinare il sostantivo che precede. -L articolo THE non si traduce mai davanti agli aggettivi possessivi. -Lanimale = The animal: The animals; -Il mio amico = My friend *ATTENZIONE! Si pronuncia (de) davanti ai nomi che iniziano per consonante Si pronuncia (di) davanti ai nomi che iniziano per vocale o h muta. NON SI USA Con i nomi plurali che si usano in senso generale: Non mi piacciono i fiori = I dont like flowers.

27 ARTICOLO INDETERMINATIVO UN,UNO,UNA,UN INDEFINITE ARTICLE A - AN -Si usa l articolo A davanti alle parole che iniziano: -per consonante: A dog, A book -per H aspirata: A hotel A house -per suono (ju): Union, United, University, European. -Si usa larticolo AN davanti a parole che iniziano: -per vocale: Elephant, Apple -per H muta: -Hour – Honour – Honest - Heir

28 PLURAL NOUNS Noun endingForming the pluralExamples s,ss, sh, ch, x,zAdd -esboss - bosses tax - taxes bush - bushes consonant + y Change y to i then Add –es fly - flies try - tries curry – curries most othersAdd -scat - cats face - faces day – days

29 IRREGULAR PLURAL Noun typeForming the pluralExamples Ends with -feChange f to v then Add –s knife - knives life - lives wife - wives Ends with –fChange f to v then Add –es half - halves wolf - wolves loaf - loaves Ends with - oAdd –espotato - potatoes tomato - tomatoes volcano - volcanoes

30 IRREGULAR PLURAL Noun typeForming the pluralExamples ALL KINDSChange the vowel or Change the word or Add a different ending man - men foot - feet child - children person - people tooth - teeth mouse – mice ox - oxen UnchangingSingular and plural are the same sheep deer fish (sometimes)

31 PRONOMI PERSONALI SOGGETTO IO – TU – EGLI – ELLA – ESSO – NOI – VOI – ESSI PERSONAL PRONOUNS SUBJECT Il pronome personale I si scrive sempre con la lettera maiuscola; Il pronome personale You si usa per il TU-VOI e il lei di cortesia; Il pronome he si usa per le persone maschili: Tom is English = He is English She si usa per le persone femminili: Mary is English = She is English It si usa per le cose e gli animali (neutro): Big Ben is in London = It is in London Il pronome personale soggetto precede il verbo. Il pronome deve essere sempre espresso e mai sottinteso: Sono italiano = I am Italian SINGOLARE IYOUHE SHE IT PLURALE WEYOUTHEY

32 PRESENTE DI TO BE- (essere,stare) SIMPLE PRESENT OF TO BE AFFERMATIVANEGATIVAINTERROGATIVAINTERNEGATIVA I am (Im)I am not ( Im not)Am I?Arent I? you are (youre)you are not ( you arent)Are you?Arent you? he is ( hes )he is not ( he isnt)Is he?Isnt he? she is (shes )she is not ( she isnt)Is she?Isnt she? it is (its )it is not ( it isnt)Is it?Isnt it? we are (were )we are not ( we arent)Are we?Arent we? you are (youre )you are not ( you arent)Are you?Arent you? they are (theyre )they are not (they arent)Are they?Arent they?

33 PRESENTE DI TO HAVE SIMPLE PRESENT OF TO HAVE AFFERMATIVANEGATIVAINTERROGATIVAINTERNEGATIVA I have (Ive)I have not ( Ive not)have I?havent I? you have (youve)you have not ( you havent)have you?havent you? he has ( hes )he has not ( he hasnt)has he?hasnt he? she has (shes )she has not ( she hasnt)has she?hasnt she? it has (its )it has not ( it hasnt)has it?hasnt it? we have (weve )we have not ( we havent)have we?havent we? you have (youve )you have not (you havent)have you?havent you? they have (theyve )they have not (they havent)have they?havent they?

34 PRESENT CONTINOUS AFFIRMATIVENEGATIVE YES/NO QUESTIONS I am dancingI am not dancingAm I dancing? You are eatingYou are not eatingAre you eating? He is sleepingHe is not sleepingIs he sleeping? She is readingShe is not readingIs she reading? It is runningIt is not runningIs it running? We are walkingWe are not walkingAre we walking? They are studyingThey are not studyingAre they studying?

35 CAN / CANT Can is used to show ability They can dance He cant play the piano He can play football He can swimHe can skate

36 AGGETTIVI E PRONOMI DIMOSTRATIVI Demonstrative adiectives THIS/THAT – THESE/THOSE Singolare Plurale THIS questo/a THESE questi/e THIS/THESE Si riferiscono a persone o ad oggetti vicini alla persona che parla THAT/THOSE Si riferiscono a persone o a oggetti lontani dalla persona che parla

37 DEMONSTRATIVES We use THIS / THESE when the objects are near to the speaker. This is a blackboard These are papers THIS +Singular Nouns THESE + Plural Nouns

38 DEMONSTRATIVES We use THAT / THOSE when the objects are far from the speakers. That is a lake. Those are mountains THAT + Singular Nouns THOSE + Plural Nouns

39 DEMONSTRATIVES Questions What is that? That is an airplane. Is that a bird? No, it is an airplane. What are those? Those are books Are those books? Yes, they are books.

40 POSSESSIVE ADJECTIVES IMy YouYour HeHis SheHer+ ItIts WeOur They Their NOUN

41 POSSESSIVE ADJTECTIVES This is our house Her pants are blue His shirt is new This is her cat

42 POSSESSIVE FORM S Kevins wife is Rose. His wife is Rose. Charlies book is black. The Childs mother is happy

43 IN (dentro)In the house in a shop In a room in a town In a car in a garden ON (sopra una superficie) On a shelf on a wall On a plate on the table On a balcony on a door AT (luogo specifico)At the bus station at home At the door at the top At work at the end of PREPOSITION OF PLACE


Scaricare ppt "ESPLORIAMO IL DISCORSO Scuola Secondaria di Cerfignano ISTITUTO COMPRENSIVO MINERVINO DI LECCE Ipertesto sulla grammatica italiana e inglese A cura degli."

Presentazioni simili


Annunci Google