La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE 23 OTTOBRE 2009 SEMINARIO SU: GLI STUDI STATISTICI DI SETTORE: LA PRODUTTIVITA AZIENDALE dott.ssa Monica Rosciano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE 23 OTTOBRE 2009 SEMINARIO SU: GLI STUDI STATISTICI DI SETTORE: LA PRODUTTIVITA AZIENDALE dott.ssa Monica Rosciano."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE 23 OTTOBRE 2009 SEMINARIO SU: GLI STUDI STATISTICI DI SETTORE: LA PRODUTTIVITA AZIENDALE dott.ssa Monica Rosciano

2 Numerosi stakeholders sono interessati a misurare le performance di unazienda Produttività aziendale Redditività Performance

3 Tra questi vi è il Fisco che necessita di conoscere la capacità reddituale delle imprese e determinare così le imposte dovute. In passato Reddito contabile Oggi Reddito potenziale

4 REDDITO NORMALE reddito potenziale del contribuente determinato attraverso appropriate tecniche statistiche sulla base di variabili contabili ed extra-contabili. Esso viene osservato su un numero elevato di contribuenti e con lapporto di appropriati indicatori che sintetizzano gli aspetti reddituali e settoriali del territorio in cui è svolta lattività del contribuente

5 fino a 250 addetti addetti oltre 500 addetti COMPOSIZONE PERCENTUALE DELLE IMPRESE PER CLASSI DI ADDETTI IN ITALIA, Fonte: Istat.

6 REDDITO NORMALE REDDITO CONTABILE ( basato sulle scritture contabili ) INVERSIONE DELLONERE DELLA PROVA

7 STUDI DI SETTORE Strumento fiscale, introdotto dallarticolo 62 bis del D.L. 30 agosto 1993, n. 331 convertito con modificazioni nella legge 29 ottobre 1993, n

8 oPredeterminare i ricavi tramite la rilevazione sistematica di dati riguardanti elementi che caratterizzano lattività ed il contesto economico oInstaurare un clima di collaborazione tra amministrazione finanziaria e contribuente oCombattere il fenomeno dellevasione fiscale oRidurre il contenzioso tributario IN SINTESI GLI STUDI DI SETTORE si propongono di:

9 Gli studi di settore si rivolgono principalmente: alle PICCOLE e MEDIE IMPRESE ai PROFESSIONISTI le cui attività maggiormente si prestano a valutazioni standardizzate a priori, restano fuori dal campo di applicazione le grandi imprese

10 Individuazione delle variabili rilevanti e raccolta delle informazioni Per ogni studio di settore al quale appartengono una o più categorie di attività economica si è proceduto a raccogliere le informazioni relative a variabili: CONTABILI STRUTTURALI e SETTORIALI * Sono invece state trascurate le variabili STRATEGICHE

11 La raccolta delle informazioni è avvenuta mediante appositi QUESTIONARI etichettati con dei codici che in genere iniziano con la lettera S seguita dalle lettere: D, per il comparto manifatturiero K, per i professionisti M, per il commercio G, per i servizi

12 Elaborazione delle informazioni raccolte per determinare il reddito potenziale Al fine di poter determinare il RICAVO POTENZIALE si è proceduto a: controllare i questionari restituiti dai contribuenti; eliminare linformazione ridondante con il metodo dellanalisi in componenti principali suddividere i contribuenti in gruppi omogenei con la cluster analysis determinare il ricavo potenziale per ogni gruppo omogeneo con la regressione lineare multipla

13 Lattribuzione del contribuente alla classe di appartenenza e il ricavo puntuale di riferimento Si procede poi: allattribuzione del singolo contribuente con una certa probabilità al/i gruppo/i che più gli somiglia/no mediante lanalisi discriminante al calcolo del ricavo puntuale di riferimento nel quale si tiene conto anche della localizzazione dell impresa

14 Confronto tra: ricavo dichiarato ricavo puntuale di riferimento Analisi di indicatori relativi alla situazione economico-contabile dell impresa I possibili risultati di Gerico in termini di congruità e coerenza Congruità Coerenza

15 congruo e non coerente congruo e coerente non congruo e coerente non congruo e non coerente Quali opzioni per il contribuente? Il contribuente dunque può risultare:

16 Il ruolo: degli OSSERVATORI REGIONALI; della COMMISSIONE DI ESPERTI

17 Per saperne di più… Ferranti Dodero (2009) Studi di settore, Ipsoa; Gigliotti Antonio (2009) Studi di settore, Ipsoa; Lucev D. (2002) Gli aspetti statistici negli studi di settore, Quaderni di discussione n. 22, Università degli studi di Napoli Parthenope; Lucev D. (2002) La territorialità negli studi di settore, Quaderni di discussione n. 23, Università degli studi di Napoli Parthenope Lumia- Scudiero- Boni- Zamberlan (2005), Gli studi di settore, Il sole 24-Ore; Nania F. & Di Sarno P. (2008) Accertamento e studi di settore, Finanza e Lavoro


Scaricare ppt "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE 23 OTTOBRE 2009 SEMINARIO SU: GLI STUDI STATISTICI DI SETTORE: LA PRODUTTIVITA AZIENDALE dott.ssa Monica Rosciano."

Presentazioni simili


Annunci Google