La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Finanziaria 2008 LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITA LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITAE IL BILANCIO DESERCIZIO IL BILANCIO DESERCIZIO LA FISCALITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Finanziaria 2008 LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITA LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITAE IL BILANCIO DESERCIZIO IL BILANCIO DESERCIZIO LA FISCALITA."— Transcript della presentazione:

1 La Finanziaria 2008 LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITA LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITAE IL BILANCIO DESERCIZIO IL BILANCIO DESERCIZIO LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITA LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITAE IL BILANCIO DESERCIZIO IL BILANCIO DESERCIZIO Dott. Stefano Barletta

2 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio La Legge Finanziaria 2008: la fiscalità ritorna al bilancio a)Riduzione delle aliquote quale strumento compensativo dellallargamento della base imponibile IRES: modifica al regime di deducibilità di taluni costi; modifica al regime di deducibilità di taluni costi; eliminazione degli ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili. eliminazione degli ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili. b) Esclusivo riferimento al bilancio per la determinazione della base imponibile IRAP. c) Rafforzamento del principio di derivazione della base imponibile dal bilancio per i soggetti IAS. La Legge Finanziaria 2008: la fiscalità ritorna al bilancio a)Riduzione delle aliquote quale strumento compensativo dellallargamento della base imponibile IRES: modifica al regime di deducibilità di taluni costi; modifica al regime di deducibilità di taluni costi; eliminazione degli ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili. eliminazione degli ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili. b) Esclusivo riferimento al bilancio per la determinazione della base imponibile IRAP. c) Rafforzamento del principio di derivazione della base imponibile dal bilancio per i soggetti IAS. Quanto sopra deve essere attentamente preso in considerazione per il conteggio della fiscalità differita dimpresa e per la redazione dei bilanci desercizio (già per il 2007).

3 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Con decorrenza dallesercizio successivo a quello in corso al le aliquote IRES ed IRAP scendono rispettivamente al 27,5% (dal 33%) e 3,9% (dal 4,25%): diretto impatto sui presupposti di stanziamento per la fiscalità differita di competenza del 2007; diretto impatto sui presupposti di stanziamento per la fiscalità differita di competenza del 2007; necessità di ricalcolo in relazione a stanziamenti pregressi che si riverseranno negli esercizi di vigenza delle nuove aliquote. necessità di ricalcolo in relazione a stanziamenti pregressi che si riverseranno negli esercizi di vigenza delle nuove aliquote. diretto impatto sui presupposti di stanziamento per la fiscalità differita di competenza del 2007; diretto impatto sui presupposti di stanziamento per la fiscalità differita di competenza del 2007; necessità di ricalcolo in relazione a stanziamenti pregressi che si riverseranno negli esercizi di vigenza delle nuove aliquote. necessità di ricalcolo in relazione a stanziamenti pregressi che si riverseranno negli esercizi di vigenza delle nuove aliquote.

4 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Plusvalenze rateizzate – riflessi sulla fiscalità differita Esercizio Quota rinviata a tassazione ed imposte differite (ante) 100 IRES:3 3 IRAP: 4,25 100IRES:33 100IRES:33 100IRES:33 Quota rinviata a tassazione ed imposte differite (post) 100 IRES:3 3 IRAP: 4,25 100IRES:27,5 IRAP: 3,9 100IRES:27,5 100IRES:27,5 Rettifica imposte differite IRES: - IRAP: - IRES: -5,5 IRAP: -0,35 IRES: -5,5 IRAP: -0,35 IRES: -5,5 IRAP: -0,35 Fondo imp. differite a Imposte differite 16,50 IRES (B.2 S/P) IRES (22 C/E) Fondo imp. differite a Imposte differite 1,05 IRAP (B.2 S/P) IRAP (22 C/E)

5 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Spese di rappresentanza – riflessi sulla fiscalità anticipata Esercizio Quota dedotta ed imposte anticipate (ante) 60 IRES: 19,8 IRAP: 2,55 60 IRES: 19,8 IRAP: 2,55 60 IRES: 19,8 IRAP: 2,55 60 IRES: 19,8 IRAP: 2,55 Quota dedotta ed imposte anticipate (post) 60 IRES: 19,8 IRAP: 2,55 60IRES:16,5 IRAP: 2,34 60IRES:16,5 60IRES:16,5 Rettifica imposte differite IRES: - IRAP: - IRES: -3,30 IRAP: -0,21 IRES: -3,30 IRAP: -0,21 IRES: -3,30 IRAP: -0,21 Imposte anticipate a Crediti imp. ant. 9,90 IRES (22 C/E) IRES (C.II.4-ter S/P) Imposte anticipate a Crediti imp. ant 0,63 IRAP (22 C/E) IRAP (C.II.4-ter S/P) N.B: impatto della modifica del regime di deducibilità delle spese di rappresentanza.

6 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Eliminazione degli ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili non è più possibile la deduzione di ammortamenti anticipati ed accelerati;non è più possibile la deduzione di ammortamenti anticipati ed accelerati; non è più possibile dedurre extra-contabilmente ammortamenti, accantonamenti e rettifiche di valore operate per esclusive finalità tributarie.non è più possibile dedurre extra-contabilmente ammortamenti, accantonamenti e rettifiche di valore operate per esclusive finalità tributarie. Eliminazione degli ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili non è più possibile la deduzione di ammortamenti anticipati ed accelerati;non è più possibile la deduzione di ammortamenti anticipati ed accelerati; non è più possibile dedurre extra-contabilmente ammortamenti, accantonamenti e rettifiche di valore operate per esclusive finalità tributarie.non è più possibile dedurre extra-contabilmente ammortamenti, accantonamenti e rettifiche di valore operate per esclusive finalità tributarie. La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Art co T.U.I.R.: Le spese e gli altri componenti negativi non sono ammessi in deduzione se e nella misura in cui non risultano imputati al conto economico relativo allesercizio di competenza. Ritorna, quale presupposto di deducibilità, liscrizione al conto economico.

7 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Eliminazione ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili (decorrenza esercizio successivo a quello in corso al ) La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Rischio di inquinamento del bilancio: le imprese, per convenienza tributaria, potrebbero adottare comportamenti non conformi alla normativa civilistica ed ai Principi Contabili. Rischio di inquinamento del bilancio: le imprese, per convenienza tributaria, potrebbero adottare comportamenti non conformi alla normativa civilistica ed ai Principi Contabili. Possibilità per lAmministrazione Finanziaria di disconoscere comportamenti contabili se non coerenti con quelli sistematicamente adottati nei precedenti esercizi, salva la facoltà per il contribuente (gravame dellonere della prova) di dimostrarne la giustificazione economica in base a corretti principi contabili. Possibilità per lAmministrazione Finanziaria di disconoscere comportamenti contabili se non coerenti con quelli sistematicamente adottati nei precedenti esercizi, salva la facoltà per il contribuente (gravame dellonere della prova) di dimostrarne la giustificazione economica in base a corretti principi contabili. Rischio di inquinamento del bilancio: le imprese, per convenienza tributaria, potrebbero adottare comportamenti non conformi alla normativa civilistica ed ai Principi Contabili. Rischio di inquinamento del bilancio: le imprese, per convenienza tributaria, potrebbero adottare comportamenti non conformi alla normativa civilistica ed ai Principi Contabili. Possibilità per lAmministrazione Finanziaria di disconoscere comportamenti contabili se non coerenti con quelli sistematicamente adottati nei precedenti esercizi, salva la facoltà per il contribuente (gravame dellonere della prova) di dimostrarne la giustificazione economica in base a corretti principi contabili. Possibilità per lAmministrazione Finanziaria di disconoscere comportamenti contabili se non coerenti con quelli sistematicamente adottati nei precedenti esercizi, salva la facoltà per il contribuente (gravame dellonere della prova) di dimostrarne la giustificazione economica in base a corretti principi contabili.

8 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Eliminazione ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili Nascono grossi interrogativi: Eliminazione ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili Nascono grossi interrogativi: La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio che senso ha consentire al Fisco un potere discrezionale di disconoscimento dei cambiamenti di stima operati in bilancio? che senso ha consentire al Fisco un potere discrezionale di disconoscimento dei cambiamenti di stima operati in bilancio? il Principio Contabile 29 precisa che i cambiamenti di stima sono una necessaria conseguenza della periodicità dei bilanci di cui tener conto: non è più così? il Principio Contabile 29 precisa che i cambiamenti di stima sono una necessaria conseguenza della periodicità dei bilanci di cui tener conto: non è più così? quale onere della prova spetta al contribuente? quale onere della prova spetta al contribuente? quale approccio prevarrà nellespletamento degli adempimenti di controllo contabile del bilancio (artt. 2409bis C.C.)?; sanzioni in caso di infedele dichiarazione. quale approccio prevarrà nellespletamento degli adempimenti di controllo contabile del bilancio (artt. 2409bis C.C.)?; sanzioni in caso di infedele dichiarazione. che senso ha consentire al Fisco un potere discrezionale di disconoscimento dei cambiamenti di stima operati in bilancio? che senso ha consentire al Fisco un potere discrezionale di disconoscimento dei cambiamenti di stima operati in bilancio? il Principio Contabile 29 precisa che i cambiamenti di stima sono una necessaria conseguenza della periodicità dei bilanci di cui tener conto: non è più così? il Principio Contabile 29 precisa che i cambiamenti di stima sono una necessaria conseguenza della periodicità dei bilanci di cui tener conto: non è più così? quale onere della prova spetta al contribuente? quale onere della prova spetta al contribuente? quale approccio prevarrà nellespletamento degli adempimenti di controllo contabile del bilancio (artt. 2409bis C.C.)?; sanzioni in caso di infedele dichiarazione. quale approccio prevarrà nellespletamento degli adempimenti di controllo contabile del bilancio (artt. 2409bis C.C.)?; sanzioni in caso di infedele dichiarazione.

9 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Eliminazione ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili: le modalità per labbandono del Quadro EC Uscita lenta per il recupero delle eccedenze dedotte fino al : Uscita lenta per il recupero delle eccedenze dedotte fino al : secondo lordinario periodo di concorrenza al Reddito ai fini IRES; secondo lordinario periodo di concorrenza al Reddito ai fini IRES; in sei quote costanti ai fini IRAP. in sei quote costanti ai fini IRAP. Uscita immediata: Uscita immediata: Affrancamento differenze tra valori civili e fiscali con imposta sostitutiva: Affrancamento differenze tra valori civili e fiscali con imposta sostitutiva: 12% fino a 5 mln di euro; 12% fino a 5 mln di euro; 14% da 5 mln e fino a 10 mln di euro; 14% da 5 mln e fino a 10 mln di euro; 16% oltre i 10 mln di euro. 16% oltre i 10 mln di euro. Affrancamento dei vincoli (tributari) esistenti sul Patrimonio netto correlati allesistenza di riserve di utili non tassate (deduzioni extra-contabili): imposta sostitutiva dell1%. Affrancamento dei vincoli (tributari) esistenti sul Patrimonio netto correlati allesistenza di riserve di utili non tassate (deduzioni extra-contabili): imposta sostitutiva dell1%. Eliminazione ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili: le modalità per labbandono del Quadro EC Uscita lenta per il recupero delle eccedenze dedotte fino al : Uscita lenta per il recupero delle eccedenze dedotte fino al : secondo lordinario periodo di concorrenza al Reddito ai fini IRES; secondo lordinario periodo di concorrenza al Reddito ai fini IRES; in sei quote costanti ai fini IRAP. in sei quote costanti ai fini IRAP. Uscita immediata: Uscita immediata: Affrancamento differenze tra valori civili e fiscali con imposta sostitutiva: Affrancamento differenze tra valori civili e fiscali con imposta sostitutiva: 12% fino a 5 mln di euro; 12% fino a 5 mln di euro; 14% da 5 mln e fino a 10 mln di euro; 14% da 5 mln e fino a 10 mln di euro; 16% oltre i 10 mln di euro. 16% oltre i 10 mln di euro. Affrancamento dei vincoli (tributari) esistenti sul Patrimonio netto correlati allesistenza di riserve di utili non tassate (deduzioni extra-contabili): imposta sostitutiva dell1%. Affrancamento dei vincoli (tributari) esistenti sul Patrimonio netto correlati allesistenza di riserve di utili non tassate (deduzioni extra-contabili): imposta sostitutiva dell1%.

10 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Eliminazione ammortamenti anticipati e accelerati e delle deduzioni extracontabili La rilevanza fiscale dei futuri ammortamenti: ELIMINAZIONE DEL FONDO IMPOSTE DIFFERITE. La rilevanza fiscale dei futuri ammortamenti: ELIMINAZIONE DEL FONDO IMPOSTE DIFFERITE. versamento in 3 rate annuali: va valutata la convenienza finanziaria alla luce della durata del piano di ammortamento; versamento in 3 rate annuali: va valutata la convenienza finanziaria alla luce della durata del piano di ammortamento; la letteralità della norma lascia presumere lapplicabilità dellimposta sostitutiva per deduzioni extra-contabili non riferite a beni dimpresa (es.: fondi dedotti extra contabilmente); ciò consentirebbe significativi arbitraggi; la letteralità della norma lascia presumere lapplicabilità dellimposta sostitutiva per deduzioni extra-contabili non riferite a beni dimpresa (es.: fondi dedotti extra contabilmente); ciò consentirebbe significativi arbitraggi; il riallineamento deve avvenire per classi omogenee. Ma quali sono? Anche tale aspetto è sicuramente da chiarire. il riallineamento deve avvenire per classi omogenee. Ma quali sono? Anche tale aspetto è sicuramente da chiarire. La rilevanza fiscale dei futuri ammortamenti: ELIMINAZIONE DEL FONDO IMPOSTE DIFFERITE. La rilevanza fiscale dei futuri ammortamenti: ELIMINAZIONE DEL FONDO IMPOSTE DIFFERITE. versamento in 3 rate annuali: va valutata la convenienza finanziaria alla luce della durata del piano di ammortamento; versamento in 3 rate annuali: va valutata la convenienza finanziaria alla luce della durata del piano di ammortamento; la letteralità della norma lascia presumere lapplicabilità dellimposta sostitutiva per deduzioni extra-contabili non riferite a beni dimpresa (es.: fondi dedotti extra contabilmente); ciò consentirebbe significativi arbitraggi; la letteralità della norma lascia presumere lapplicabilità dellimposta sostitutiva per deduzioni extra-contabili non riferite a beni dimpresa (es.: fondi dedotti extra contabilmente); ciò consentirebbe significativi arbitraggi; il riallineamento deve avvenire per classi omogenee. Ma quali sono? Anche tale aspetto è sicuramente da chiarire. il riallineamento deve avvenire per classi omogenee. Ma quali sono? Anche tale aspetto è sicuramente da chiarire.

11 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Rafforzamento del principio di derivazione Per le imprese che adottano gli IAS/IFRS:Per le imprese che adottano gli IAS/IFRS: dal 2008 il risultato di conto economico rappresenta la base della tassazione (abolita linclusione nella base imponibile dei componenti imputati direttamente a patrimonio netto, art. 83 T.u.i.r.); dal 2008 il risultato di conto economico rappresenta la base della tassazione (abolita linclusione nella base imponibile dei componenti imputati direttamente a patrimonio netto, art. 83 T.u.i.r.); rilevano, ai fini fiscali, i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dagli IAS/IFRS: non si applica lart. 109, commi 1 e 2, del T.u.i.r.; rilevano, ai fini fiscali, i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dagli IAS/IFRS: non si applica lart. 109, commi 1 e 2, del T.u.i.r.; in attesa di decreto attuativo. in attesa di decreto attuativo. Rafforzamento del principio di derivazione Per le imprese che adottano gli IAS/IFRS:Per le imprese che adottano gli IAS/IFRS: dal 2008 il risultato di conto economico rappresenta la base della tassazione (abolita linclusione nella base imponibile dei componenti imputati direttamente a patrimonio netto, art. 83 T.u.i.r.); dal 2008 il risultato di conto economico rappresenta la base della tassazione (abolita linclusione nella base imponibile dei componenti imputati direttamente a patrimonio netto, art. 83 T.u.i.r.); rilevano, ai fini fiscali, i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dagli IAS/IFRS: non si applica lart. 109, commi 1 e 2, del T.u.i.r.; rilevano, ai fini fiscali, i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dagli IAS/IFRS: non si applica lart. 109, commi 1 e 2, del T.u.i.r.; in attesa di decreto attuativo. in attesa di decreto attuativo. La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio

12 Finanziaria 2008 – novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio La fiscalità anticipata e differita e le implicazioni contabili sul bilancio desercizio Prospettive sulla fiscalità differita (sintesi) Già per il 2007 il conteggio della fiscalità differita dovrà tener conto delle nuove aliquote e norme di deducibilità dei costi; Già per il 2007 il conteggio della fiscalità differita dovrà tener conto delle nuove aliquote e norme di deducibilità dei costi; leliminazione della possibilità di effettuare deduzioni extracontabili riduce le ipotesi di iscrizione delle imposte differite passive; leliminazione della possibilità di effettuare deduzioni extracontabili riduce le ipotesi di iscrizione delle imposte differite passive; leventuale applicazione delle imposte sostitutive per il c.d. riallineamento dei differenti valori civilistici e fiscali può comportare la riduzione delle imposte differite già iscritte in bilancio; leventuale applicazione delle imposte sostitutive per il c.d. riallineamento dei differenti valori civilistici e fiscali può comportare la riduzione delle imposte differite già iscritte in bilancio; con riferimento allIRAP: a tendere definitiva eliminazione della fiscalità differita. Attenzione, dalle prime interpretazioni sulla nuova disciplina IRAP potrebbe non essere cosi!! con riferimento allIRAP: a tendere definitiva eliminazione della fiscalità differita. Attenzione, dalle prime interpretazioni sulla nuova disciplina IRAP potrebbe non essere cosi!! Prospettive sulla fiscalità differita (sintesi) Già per il 2007 il conteggio della fiscalità differita dovrà tener conto delle nuove aliquote e norme di deducibilità dei costi; Già per il 2007 il conteggio della fiscalità differita dovrà tener conto delle nuove aliquote e norme di deducibilità dei costi; leliminazione della possibilità di effettuare deduzioni extracontabili riduce le ipotesi di iscrizione delle imposte differite passive; leliminazione della possibilità di effettuare deduzioni extracontabili riduce le ipotesi di iscrizione delle imposte differite passive; leventuale applicazione delle imposte sostitutive per il c.d. riallineamento dei differenti valori civilistici e fiscali può comportare la riduzione delle imposte differite già iscritte in bilancio; leventuale applicazione delle imposte sostitutive per il c.d. riallineamento dei differenti valori civilistici e fiscali può comportare la riduzione delle imposte differite già iscritte in bilancio; con riferimento allIRAP: a tendere definitiva eliminazione della fiscalità differita. Attenzione, dalle prime interpretazioni sulla nuova disciplina IRAP potrebbe non essere cosi!! con riferimento allIRAP: a tendere definitiva eliminazione della fiscalità differita. Attenzione, dalle prime interpretazioni sulla nuova disciplina IRAP potrebbe non essere cosi!!


Scaricare ppt "La Finanziaria 2008 LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITA LA FISCALITA ANTICIPATA E DIFFERITAE IL BILANCIO DESERCIZIO IL BILANCIO DESERCIZIO LA FISCALITA."

Presentazioni simili


Annunci Google