La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Finanziaria 2008 OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE Dott. Giuseppe Borra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Finanziaria 2008 OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE Dott. Giuseppe Borra."— Transcript della presentazione:

1 La Finanziaria 2008 OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE Dott. Giuseppe Borra

2 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Operazioni straordinarie Operazioni straordinarie Intervento della Legge Finanziaria 2008 sulla disciplina fiscale delle operazioni straordinarie: Intervento della Legge Finanziaria 2008 sulla disciplina fiscale delle operazioni straordinarie: Sostanziale uniformazione del regime fiscale applicabile ai conferimenti di azienda/fusioni/scissioni neutralità. Sostanziale uniformazione del regime fiscale applicabile ai conferimenti di azienda/fusioni/scissioni neutralità. Possibilità di riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio a seguito di operazioni straordinarie in neutralità. Possibilità di riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio a seguito di operazioni straordinarie in neutralità. Operazioni straordinarie Operazioni straordinarie Intervento della Legge Finanziaria 2008 sulla disciplina fiscale delle operazioni straordinarie: Intervento della Legge Finanziaria 2008 sulla disciplina fiscale delle operazioni straordinarie: Sostanziale uniformazione del regime fiscale applicabile ai conferimenti di azienda/fusioni/scissioni neutralità. Sostanziale uniformazione del regime fiscale applicabile ai conferimenti di azienda/fusioni/scissioni neutralità. Possibilità di riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio a seguito di operazioni straordinarie in neutralità. Possibilità di riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio a seguito di operazioni straordinarie in neutralità.

3 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Regime fiscale dei conferimenti Regime fiscale dei conferimenti Modifica art. 175 e 176 TUIR: Modifica art. 175 e 176 TUIR: Eliminata la possibilità di effettuare conferimenti dazienda realizzativi di plus/minusvalenze fiscali. Eliminata la possibilità di effettuare conferimenti dazienda realizzativi di plus/minusvalenze fiscali. Unico regime fiscale applicabile ai conferimenti dazienda tra soggetti residenti in Italia è quello della neutralità. Unico regime fiscale applicabile ai conferimenti dazienda tra soggetti residenti in Italia è quello della neutralità. Decorrenza: conferimenti effettuati dal 2008 (rectius a partire dal periodo dimposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007). Decorrenza: conferimenti effettuati dal 2008 (rectius a partire dal periodo dimposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007). Regime fiscale dei conferimenti Regime fiscale dei conferimenti Modifica art. 175 e 176 TUIR: Modifica art. 175 e 176 TUIR: Eliminata la possibilità di effettuare conferimenti dazienda realizzativi di plus/minusvalenze fiscali. Eliminata la possibilità di effettuare conferimenti dazienda realizzativi di plus/minusvalenze fiscali. Unico regime fiscale applicabile ai conferimenti dazienda tra soggetti residenti in Italia è quello della neutralità. Unico regime fiscale applicabile ai conferimenti dazienda tra soggetti residenti in Italia è quello della neutralità. Decorrenza: conferimenti effettuati dal 2008 (rectius a partire dal periodo dimposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007). Decorrenza: conferimenti effettuati dal 2008 (rectius a partire dal periodo dimposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2007).

4 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Regime fiscale dei conferimenti Regime fiscale dei conferimenti Conferimenti dazienda - posizione del conferente: Conferimenti dazienda - posizione del conferente: Neutralità fiscale in continuità di valori fiscali; Neutralità fiscale in continuità di valori fiscali; Irrilevante lopzione del conferitario per laffrancamento; Irrilevante lopzione del conferitario per laffrancamento; Non elusività (art. 37bis DPR 600/1973) della cessione di partecipazioni PEX da conferimenti neutrali. Non elusività (art. 37bis DPR 600/1973) della cessione di partecipazioni PEX da conferimenti neutrali. Regime fiscale dei conferimenti Regime fiscale dei conferimenti Conferimenti dazienda - posizione del conferente: Conferimenti dazienda - posizione del conferente: Neutralità fiscale in continuità di valori fiscali; Neutralità fiscale in continuità di valori fiscali; Irrilevante lopzione del conferitario per laffrancamento; Irrilevante lopzione del conferitario per laffrancamento; Non elusività (art. 37bis DPR 600/1973) della cessione di partecipazioni PEX da conferimenti neutrali. Non elusività (art. 37bis DPR 600/1973) della cessione di partecipazioni PEX da conferimenti neutrali.

5 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Regime fiscale dei conferimenti Regime fiscale dei conferimenti Conferimenti dazienda - posizione del conferitario: Conferimenti dazienda - posizione del conferitario: Continuità di valori fiscali dellazienda possibili disallineamenti con i valori di bilancio; Continuità di valori fiscali dellazienda possibili disallineamenti con i valori di bilancio; Obbligo di riconciliazione dei disallineamenti in dichiarazione; Obbligo di riconciliazione dei disallineamenti in dichiarazione; Opzione per il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento allazienda (affrancamento dei valori). Opzione per il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento allazienda (affrancamento dei valori). Regime fiscale dei conferimenti Regime fiscale dei conferimenti Conferimenti dazienda - posizione del conferitario: Conferimenti dazienda - posizione del conferitario: Continuità di valori fiscali dellazienda possibili disallineamenti con i valori di bilancio; Continuità di valori fiscali dellazienda possibili disallineamenti con i valori di bilancio; Obbligo di riconciliazione dei disallineamenti in dichiarazione; Obbligo di riconciliazione dei disallineamenti in dichiarazione; Opzione per il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento allazienda (affrancamento dei valori). Opzione per il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento allazienda (affrancamento dei valori).

6 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Affrancamento dei valori Oggetto: riconoscimento ai fini fiscali dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento agli elementi di attivo (immobilizzazioni materiali e immateriali) relativi al compendio aziendale ricevuto a seguito di operazione straordinaria in neutralità. Oggetto: riconoscimento ai fini fiscali dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento agli elementi di attivo (immobilizzazioni materiali e immateriali) relativi al compendio aziendale ricevuto a seguito di operazione straordinaria in neutralità. Soggetti interessati: Soggetti interessati: Conferitaria - conferimento dazienda; Conferitaria - conferimento dazienda; Incorporante/risultante - fusione; Incorporante/risultante - fusione; Beneficiaria - scissione. Beneficiaria - scissione. Effetto unilaterale irrilevante per il dante causa; Effetto unilaterale irrilevante per il dante causa; Esercizio dellopzione: totale o parziale (limiti minimi). Esercizio dellopzione: totale o parziale (limiti minimi). Affrancamento dei valori Oggetto: riconoscimento ai fini fiscali dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento agli elementi di attivo (immobilizzazioni materiali e immateriali) relativi al compendio aziendale ricevuto a seguito di operazione straordinaria in neutralità. Oggetto: riconoscimento ai fini fiscali dei maggiori valori iscritti in bilancio con riferimento agli elementi di attivo (immobilizzazioni materiali e immateriali) relativi al compendio aziendale ricevuto a seguito di operazione straordinaria in neutralità. Soggetti interessati: Soggetti interessati: Conferitaria - conferimento dazienda; Conferitaria - conferimento dazienda; Incorporante/risultante - fusione; Incorporante/risultante - fusione; Beneficiaria - scissione. Beneficiaria - scissione. Effetto unilaterale irrilevante per il dante causa; Effetto unilaterale irrilevante per il dante causa; Esercizio dellopzione: totale o parziale (limiti minimi). Esercizio dellopzione: totale o parziale (limiti minimi).

7 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Affrancamento dei valori Esercizio dellopzione: dichiarazione dei redditi relativa allesercizio di effettuazione delloperazione straordinaria (o in quella successiva). Esercizio dellopzione: dichiarazione dei redditi relativa allesercizio di effettuazione delloperazione straordinaria (o in quella successiva). Imposta sostitutiva (Ires, Irap) - aliquote progressive su scaglioni di valori: Imposta sostitutiva (Ires, Irap) - aliquote progressive su scaglioni di valori: 12 % per valori fino ad Euro 5 milioni; 12 % per valori fino ad Euro 5 milioni; 14 % per valori compresi tra Euro 5 e 10 milioni; 14 % per valori compresi tra Euro 5 e 10 milioni; 16 % per valori eccedenti Euro 10 milioni. 16 % per valori eccedenti Euro 10 milioni. Tre rate annuali (30% - 40 % - 30%), interesse 2,5%. Tre rate annuali (30% - 40 % - 30%), interesse 2,5%. Affrancamento dei valori Esercizio dellopzione: dichiarazione dei redditi relativa allesercizio di effettuazione delloperazione straordinaria (o in quella successiva). Esercizio dellopzione: dichiarazione dei redditi relativa allesercizio di effettuazione delloperazione straordinaria (o in quella successiva). Imposta sostitutiva (Ires, Irap) - aliquote progressive su scaglioni di valori: Imposta sostitutiva (Ires, Irap) - aliquote progressive su scaglioni di valori: 12 % per valori fino ad Euro 5 milioni; 12 % per valori fino ad Euro 5 milioni; 14 % per valori compresi tra Euro 5 e 10 milioni; 14 % per valori compresi tra Euro 5 e 10 milioni; 16 % per valori eccedenti Euro 10 milioni. 16 % per valori eccedenti Euro 10 milioni. Tre rate annuali (30% - 40 % - 30%), interesse 2,5%. Tre rate annuali (30% - 40 % - 30%), interesse 2,5%.

8 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Affrancamento dei valori Riconoscimento dei maggiori valori delle immobilizzazioni: Riconoscimento dei maggiori valori delle immobilizzazioni: ai fini dellammortamento dallesercizio dellopzione ai fini dellammortamento dallesercizio dellopzione ai fini delle plus/minus dal 4° anno successivo allopzione. ai fini delle plus/minus dal 4° anno successivo allopzione. Affrancamento dei valori Riconoscimento dei maggiori valori delle immobilizzazioni: Riconoscimento dei maggiori valori delle immobilizzazioni: ai fini dellammortamento dallesercizio dellopzione ai fini dellammortamento dallesercizio dellopzione ai fini delle plus/minus dal 4° anno successivo allopzione. ai fini delle plus/minus dal 4° anno successivo allopzione. Decorrenza: operazioni effettuate dal Decorrenza: operazioni effettuate dal Disposizione transitoria: affrancamento di disallineamenti ancora esistenti su operazioni effettuate entro il Disposizione transitoria: affrancamento di disallineamenti ancora esistenti su operazioni effettuate entro il Disciplina attuativa dellesercizio e degli effetti dellopzione è rinviata alladozione di un decreto del M.E.F. Disciplina attuativa dellesercizio e degli effetti dellopzione è rinviata alladozione di un decreto del M.E.F. Decorrenza: operazioni effettuate dal Decorrenza: operazioni effettuate dal Disposizione transitoria: affrancamento di disallineamenti ancora esistenti su operazioni effettuate entro il Disposizione transitoria: affrancamento di disallineamenti ancora esistenti su operazioni effettuate entro il Disciplina attuativa dellesercizio e degli effetti dellopzione è rinviata alladozione di un decreto del M.E.F. Disciplina attuativa dellesercizio e degli effetti dellopzione è rinviata alladozione di un decreto del M.E.F.

9 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Affrancamento dei valori Il decreto M.E.F. dovrà disciplinarne il coordinamento tra agevolazioni coesistenti in materia di affrancamento (Leggi Finanziarie 2007 e 2008). Il decreto M.E.F. dovrà disciplinarne il coordinamento tra agevolazioni coesistenti in materia di affrancamento (Leggi Finanziarie 2007 e 2008). Affrancamento dei valori Il decreto M.E.F. dovrà disciplinarne il coordinamento tra agevolazioni coesistenti in materia di affrancamento (Leggi Finanziarie 2007 e 2008). Il decreto M.E.F. dovrà disciplinarne il coordinamento tra agevolazioni coesistenti in materia di affrancamento (Leggi Finanziarie 2007 e 2008). Finanziaria 2007 Bonus Aggregazioni Finanziaria 2008 Ambito temporale 2007 e 2008 n/a Affrancamentogratuito a pagamento Valori affrancabili Max. Euro 5 milioni n/a Requisiti soggettivi terzietà e operatività n/a Esercizio opzione istanza interpello dichiarazione redditi

10 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Opportunità Opportunità Effetti positivi derivanti dallesercizio dellopzione per laffrancamento: Effetti positivi derivanti dallesercizio dellopzione per laffrancamento: Risparmio economico (fino al 19,4% del valori affrancati) Risparmio economico (fino al 19,4% del valori affrancati) Ex. Rivalutazione cespiti post fusione: Euro K Versamento imposta sostitutiva: Euro 120 K Minor IRES/IRAP per deduzione amm.ti: Euro 314 K Risparmio netto: Euro 194 K Efficienza finanziaria (finanziamento dellimposta sostitutiva con i risparmi di imposta ordinaria); Efficienza finanziaria (finanziamento dellimposta sostitutiva con i risparmi di imposta ordinaria); Semplificazione amministrativa: eliminazione del doppio binario contabile - fiscale. Semplificazione amministrativa: eliminazione del doppio binario contabile - fiscale. Opportunità Opportunità Effetti positivi derivanti dallesercizio dellopzione per laffrancamento: Effetti positivi derivanti dallesercizio dellopzione per laffrancamento: Risparmio economico (fino al 19,4% del valori affrancati) Risparmio economico (fino al 19,4% del valori affrancati) Ex. Rivalutazione cespiti post fusione: Euro K Versamento imposta sostitutiva: Euro 120 K Minor IRES/IRAP per deduzione amm.ti: Euro 314 K Risparmio netto: Euro 194 K Efficienza finanziaria (finanziamento dellimposta sostitutiva con i risparmi di imposta ordinaria); Efficienza finanziaria (finanziamento dellimposta sostitutiva con i risparmi di imposta ordinaria); Semplificazione amministrativa: eliminazione del doppio binario contabile - fiscale. Semplificazione amministrativa: eliminazione del doppio binario contabile - fiscale.

11 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Opportunità Opportunità Parametri di valutazione dellefficienza economico - finanziaria dellopzione per laffrancamento: Parametri di valutazione dellefficienza economico - finanziaria dellopzione per laffrancamento: prospettive di redditività della società ed attributi fiscali (i.e. perdite fiscali); prospettive di redditività della società ed attributi fiscali (i.e. perdite fiscali); Coefficiente fiscale di ammortamento dei cespiti oggetto di affrancamento (min. 13/14% aliquota media per ottenere un effetto di autofinanziamento dellimposta sostitutiva) NB revisione delle aliquote fiscali / abolizione amm.ti anticipati. Coefficiente fiscale di ammortamento dei cespiti oggetto di affrancamento (min. 13/14% aliquota media per ottenere un effetto di autofinanziamento dellimposta sostitutiva) NB revisione delle aliquote fiscali / abolizione amm.ti anticipati. Opportunità Opportunità Parametri di valutazione dellefficienza economico - finanziaria dellopzione per laffrancamento: Parametri di valutazione dellefficienza economico - finanziaria dellopzione per laffrancamento: prospettive di redditività della società ed attributi fiscali (i.e. perdite fiscali); prospettive di redditività della società ed attributi fiscali (i.e. perdite fiscali); Coefficiente fiscale di ammortamento dei cespiti oggetto di affrancamento (min. 13/14% aliquota media per ottenere un effetto di autofinanziamento dellimposta sostitutiva) NB revisione delle aliquote fiscali / abolizione amm.ti anticipati. Coefficiente fiscale di ammortamento dei cespiti oggetto di affrancamento (min. 13/14% aliquota media per ottenere un effetto di autofinanziamento dellimposta sostitutiva) NB revisione delle aliquote fiscali / abolizione amm.ti anticipati.

12 La Finanziaria 2008, novità ed opportunità per le imprese Torino, 4 febbraio Opportunità Opportunità Per il futuro, aumenta lappeal fiscale di: Per il futuro, aumenta lappeal fiscale di: acquisizioni realizzate attraverso acquisto di partecipazioni sociali con successiva fusione. acquisizioni realizzate attraverso acquisto di partecipazioni sociali con successiva fusione. riorganizzazioni allinterno dei gruppi (integrazioni o scorpori) aventi ad oggetto società/divisioni dotate di plusvalenze latenti (suscettibili di affrancamento). riorganizzazioni allinterno dei gruppi (integrazioni o scorpori) aventi ad oggetto società/divisioni dotate di plusvalenze latenti (suscettibili di affrancamento). NB: operazioni tra parti correlate valide ragioni economiche (art. 37 bis DPR 600/1973). NB: operazioni tra parti correlate valide ragioni economiche (art. 37 bis DPR 600/1973). Opportunità Opportunità Per il futuro, aumenta lappeal fiscale di: Per il futuro, aumenta lappeal fiscale di: acquisizioni realizzate attraverso acquisto di partecipazioni sociali con successiva fusione. acquisizioni realizzate attraverso acquisto di partecipazioni sociali con successiva fusione. riorganizzazioni allinterno dei gruppi (integrazioni o scorpori) aventi ad oggetto società/divisioni dotate di plusvalenze latenti (suscettibili di affrancamento). riorganizzazioni allinterno dei gruppi (integrazioni o scorpori) aventi ad oggetto società/divisioni dotate di plusvalenze latenti (suscettibili di affrancamento). NB: operazioni tra parti correlate valide ragioni economiche (art. 37 bis DPR 600/1973). NB: operazioni tra parti correlate valide ragioni economiche (art. 37 bis DPR 600/1973). Per il passato, possono derivare benefici da: Per il passato, possono derivare benefici da: operazioni di riorganizzazione effettuate in neutralità fiscale fino al 2007 che hanno dato origine ad iscrizione di maggiori valori contabili. operazioni di riorganizzazione effettuate in neutralità fiscale fino al 2007 che hanno dato origine ad iscrizione di maggiori valori contabili. Per il passato, possono derivare benefici da: Per il passato, possono derivare benefici da: operazioni di riorganizzazione effettuate in neutralità fiscale fino al 2007 che hanno dato origine ad iscrizione di maggiori valori contabili. operazioni di riorganizzazione effettuate in neutralità fiscale fino al 2007 che hanno dato origine ad iscrizione di maggiori valori contabili.


Scaricare ppt "La Finanziaria 2008 OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE Dott. Giuseppe Borra."

Presentazioni simili


Annunci Google