La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Criteri di valutazione delle Immobilizzazioni Materiali ed Immateriali Ge By NL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Criteri di valutazione delle Immobilizzazioni Materiali ed Immateriali Ge By NL."— Transcript della presentazione:

1

2 Criteri di valutazione delle Immobilizzazioni Materiali ed Immateriali Ge By NL

3 Riferimenti normativi. n Art c.c. - Criteri di valutazione; n Art c.c. - Clausola generale: chiarezza, verità e correttezza; n Art bis c.c. - Principi di redazione del bilancio; n Testo Unico delle imposte sul reddito (T.U.I.R.); n Corretti principi contabili. Lapplicazione dei criteri di valutazione deve tenere conto dei riferimenti normativi sopra indicati. I criteri stabiliti dallart debbono essere applicati verificando la correttezza sostanziale dei valori e laderenza ai corretti principi contabili. Le valutazioni possono anche essere effettuate in base al T.U.I.R. indicandone le ragioni nella Nota Integrativa.

4 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Norme civili. n Il primo comma dellart del c.c. stabilisce che le immobilizzazioni materiali e immateriali debbono essere iscritte in bilancio al costo di acquisto o di produzione. n Il secondo comma stabilisce che tale costo deve essere sistematicamente ammortizzato in ogni esercizio in relazione con la residua possibilità di utilizzazione. n In pratica i beni materiali ed immateriali la cui utilizzazione è limitata nel tempo debbono essere iscritti in bilancio al netto delle quote di ammortamento già calcolate in modo sistematico.

5 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Norme civili. - Considerazioni n Il criterio fissato dal c.c. è il criterio del costo diminuito delle quote di ammortamento calcolate in modo sistematico. Tale calcolo rende necessaria la formulazione di un piano di ammortamento da effettuare inizialmente al momento dellacquisizione del bene. n In tale piano bisogna indicare la durata prevista di utilizzo, la percentuale di utilizzo ed il valore residuo previsto. Il calcolo sistematico presuppone normalmente delle quote di ammortamento costanti che generalmente non tengono conto delleffettivo utilizzo del bene. Eventuali modifiche a tale piano dovranno essere indicate nella Nota Integrativa.

6 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Esempio: Piano di ammortamento n In data lazienda acquista un Automezzo del costo di lire e predispone il seguente piano di ammortamento: n Durata di utilizzo prevista: 5 anni n Valore residuo previsto al : n Percentuale di ammortamento 20% n Quota Costo 98 : Valore Bene: n Quota Costo 99 : Valore Bene: n Quota Costo 03 : Valore Bene:

7 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Esempio: Piano di ammortamento n Lammortamento è stato effettuato seguendo la normativa civile e quindi in modo costante in cinque anni effettivi e suddiviso in sei periodi amministrativi. Questo modo di procedere potrebbe non garantire la correttezza dei valori di bilancio. n Supponiamo che nellanno 2000 il bene sia stato sfruttato intensivamente per il 40% del suo valore di costo storico e cioè per lire : la costanza dellammortamento non potrà più essere applicata; la quota di costo nel conto economico sarà di lire invece dei previsti dal piano. Il valore del bene sarà ridotto in proporzione. Loperazione dovrà essere indicata nella Nota Integrativa. Il Piano dovrà essere modificato.

8 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Norme fiscali. n Le norme fiscali definiscono le percentuali di detraibilità dei costi di ammortamento. Sono norme molto elastiche che possono consentire un rapido ammortamento del bene al fine di invogliare le imprese ad effettuare nuovi investimenti in beni strumentali. n Ammortamento Ordinario: è la percentuale di ammortamento detraibile in via ordinaria; varia in base al tipo di bene ed in base al settore economico di appartenenza dellazienda. Lammortamento ordinario viene determinato mediante apposite tabelle definite con Decreto del Ministero delle Finanze. Nel primo periodo di imposta laliquota è ridotta della metà. Per gli automezzi la percentuale è del 20%. Per i beni immobili laliquota varia dal 2% al 5%. Per gli impianti e le attrezzature laliquota varia dal 10% al 25%.

9 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Norme fiscali. - Segue ammortamento. n Ammortamento Anticipato: può essere applicato nel primo periodo di imposta e nei due successivi. Consente di raddoppiare laliquota ordinaria di ammortamento fiscale. Causa un aumento dei costi di ammortamento nei primi 3 anni con conseguente diminuzione delle imposte. Negli anni successivi le quote già detratte causeranno un aggravio di imposte. In pratica lammortamento anticipato causa un differimento nel pagamento delle imposte e dei valori di bilancio che non sono congrui rispetto alla correttezza prevista dallart bis del c.c. n Se lammortamento anticipato viene applicato ai soli fini fiscali, lazienda deve annotare loperazione nella Nota Integrativa oppure distinguere contabilmente lammortamento congruo e leccedenza (Creazione di una riserva per ammortamento anticipato).

10 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Norme fiscali. - Segue ammortamento. n Ammortamento Integrale o Immediato: può essere applicato per i beni il cui costo non supera un milione di lire. In tal caso il costo di acquisto è integralmente deducibile nel primo periodo di imposta. n Ammortamento intensivo: laliquota di ammortamento ordinario può essere aumentata in relazione al maggiore utilizzo del bene. Tale maggiore utilizzo deve essere documentato. n Ammortamento Insufficiente o Ridotto: la durata di ammortamento fiscale non può superare il doppio della durata prevista con lapplicazione della percentuale di ammortamento ordinario. In pratica lazienda può applicare una percentuale inferiore a quella ordinaria(Ridotto), ma non può scendere al di sotto della metà(Insufficiente). Leventuale differenza non potrà essere computata negli anni successivi.

11 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Norme fiscali. - Esempio. n Riprendendo i valori dellesempio precedente, se lazienda decide di applicare lammortamento anticipato al solo fine di differire il pagamento delle imposte si avranno le seguenti conseguenze: n Nel primo anno 1998 la quota di ammortamento sarà di lire di cui lire di ammortamento congruo e lire di eccedenza per ammortamento anticipato. n E possibile contabilizzare loperazione in 3 modi diversi: 1) Si indica nella Nota Integrativa che lautomezzo è stato ammortizzato per in più rispetto alla quota corretta. 2) Si rileva la quota di eccedenza in unapposita riserva di Patrimonio Netto. 3) Si contabilizza leccedenza in sede di riparto utili.

12 Immobilizzazioni Materiali e Immateriali : Conclusioni. n Le valutazioni delle immobilizzazioni materiali ed immateriali rappresentano dei valori che vengono determinati in modo soggettivo in base ai criteri che gli amministratori intendono seguire. n I valori così definiti non causano valori di bilancio errati ma determinano valori di bilancio più o meno attendibili in base ai criteri applicati. Fine presentazione.


Scaricare ppt "Criteri di valutazione delle Immobilizzazioni Materiali ed Immateriali Ge By NL."

Presentazioni simili


Annunci Google