La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lucido 1/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lucido 1/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA."— Transcript della presentazione:

1 Lucido 1/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO IT-G-PUG-0008 SMP Sistema Moda Puglia a cura di Domenico Paparella Segretario Generale CESOS Lecce 12 novembre 2004

2 Lucido 2/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LIMPATTO DELLA LEGGE Un dibattito viziato di ideologismo Destrutturazione del mercato del lavoro; Il mercato del lavoro più flessibile deuropa. Interviene su forme marginali di rapporto di lavoro. Non modifica il codice civile né lo Statuto dei lavoratori.

3 Lucido 3/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS UNA VALUTAZIONE POSSIBILE –Ri-regolazione del lavoro non standard; –Forme flessibili in molteplici prospettive: Lavoratori: –Accresce la partecipazione al mercato del lavoro di persone a limitata disponibilità; –Fornire una regolazione precisa alle diverse forme di contratto. Imprese: –Accrescere la propensione allimpiego di manodopera; –Assicurare uno stock di occupazione a costi minori e flessibile. Istituzioni: –Accrescere lefficienza del mercato del lavoro per migliorare domanda/offerta; –Mobilitare attori privati e istituzionali nella gestione MDL. Parti sociali: –Affidare alla contrattazione collettiva le condizioni di accesso a queste forme di contratto; –Estendere i luoghi della contrattazione sul MDL a livello locale.

4 Lucido 4/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LE FORME CONTRATTUALI 1. APPRENDISTATO 2. CONTRATTI DI INSERIMENTO 3. LAVORO A PROGETTO 4. LAVORO OCCASIONALE ACCESSORIO 5. PART TIME 6. LAVORO RIPARTITO (cd. JOB SHARING) 7. LAVORO INTERMITTENTE O A CHIAMATA 8. SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO 9. APPALTO 10. DISTACCO 11.TRASFERIMENTO DEL RAMO DAZIENDA 1.Rif. normativi:L. 30/03; d. lgs. 276/03; Circ.ML 40/04.

5 Lucido 5/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS APPRENDISTATO DEFINIZIONE: E U N CONTRATTO IN CUI IL DATORE DI LAVORO ASSUME LOBBLIGO DI GARANTIRE LA FORMAZIONE PROFESSIONALE ALLAPPRENDISTA E DI VERSARGLI UN CORRISPETTIVO PER LATTIVITA LAVORATIVA SVOLTA. TIPOLOGIE: LESPLETAMENTO DEL DIRITTO-DOVERE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE; PROFESSIONALIZZANTE PER IL CONSEGUIMENTO DI UNA QUALIFICAZIONE ATTRAVERSO UNA FORMAZIONE SUL LAVORO E UN APPRENDIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE; ACQUISIZIONE DI UN DIPLOMA O PER PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE. FORMA SCRITTA: PRESTAZIONE ALLA QUALE E ADIBITO IL SOGGETTO; QUALIFICA CHE IL SOGGETTO POTRA CONSEGUIRE AL TERMINE DEL RAPPORTO DI LAVORO; CON ALLEGATO IL PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE.

6 Lucido 6/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS CONTRATTO DI INSERIMENTO DEFINIZIONE: CONTRATTO DI LAVORO DIRETTO A REALIZZARE, MEDIANTE UN PROGETTO INDIVIDUALE LINSERIMENTO OVVERO IL REINSERIMENTO NEL MERCATO DEL LAVORO DELLE SEGUENTI CATEGORIE DI PERSONE: –SOGGETTI DI ETÀ COMPRESA FRA 18 E 29 ANNI; –DISOCCUPATI DI LUNGA DURATA, DA 29 A 32 ANNI; –LAVORATORI DI OLTRE 50 ANNI PRIVI DI UN POSTO DI LAVORO; –LAVORATORI FUORI DAL MERCATO PER PIÙ DI 2 ANNI; –DONNE RESIDENTI IN AREE GEOGRAFICHE IN CUI IL TASSO DI DISOCCUPAZIONE FEMMINILE E SUPERIORE AL 20%; –PERSONE RICONOSCIUTE AFFETTE DA GRAVI HANDICAP FISICI, MENTALI O PSICHICI. FORMA SCRITTA: A PENA DI NULLITA(IN MANCANZA IL CONTRATTO SI INTENDE A TEMPO INDETERMINATO); CON INDICAZIONE SPECIFICA DEL PROGETTO INDIVIDUALE DI INSERIMENTO.

7 Lucido 7/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LAVORO A PROGETTO DEFINIZIONE: E UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA RICONDUCIBILE AD UN PROGETTO O FASE DI LAVORO DI ESSO; GESTITO IN AUTONOMIA DAL COLLABORATORE NEL RISPETTO DEL COORDINAMENTO CON LORGANIZZAZIONE DEL COMMITTENTE. FORMA SCRITTA: DETERMINARE LA DURATA; INDICAZIONE DEL PROGETTO; CORRISPETTIVO E FORME DI PAGAMENTO; FORME DI COORDINAMENTO; TUTELA SALUTE E SICUREZZA. TRATTAMENTO: MALATTIA ED INFORTUNI SOSPENDONO IL RAPPORTO; GRAVIDANZA SOSPENDE E PROROGA IL RAPPORTO. DIRITTI: COMPENSO PROPORZIONATO A QUALITA/QUANTITÀ; POSSIBILITÀ DI PIÙ COMMITTENZE; RICONOSCIMENTO DIRITTO DAUTORE INVENZIONE.

8 Lucido 8/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LAVORO OCCASIONALE ACCESSORIO DEFINIZIONE: PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO RESA A FAVORE DI UNO O PIÙ COMMITTENTI; GESTITO SENZA VINCOLO DI CONTINUITA E DI COORDINAMENTO CON LA LORO ORGANIZZAZIONE IMPRENDITORIALE. FORMA LIBERA: DURATA COMPLESSIVA NON SUPERIORE A 30 GIORNI NEL CORSO DELLANNO SOLARE; DA LUOGO AD UN COMPENSO COMPLESSIVO NON SUPERIORE A 5 MILA EURO. FINALITÀ: FAR EMERGERE IL SOMMERSO; FAVORIRE LINSERIMENTO LAVORATIVO DI FASCE DEBOLI (DISOCCUPATI DA OLTRE UN ANNO; CASALINGHE, STUDENTI E PENSIONATI; DISABILI E SOGGETTI IN COMUNITA DI RECUPERO; LAVORATORI EXTRACOMUNITARI).

9 Lucido 9/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS PART TIME DEFINIZIONE: E UN CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO, A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO; SI CARATTERIZZA PER UN ORARIO INFERIORE ALLORARIO DI LAVORO NORMALE (FULL-TIME). PUO ESSERE: ORIZZONTALE QUANDO LA RIDUZIONE DORARIO E RIFERITA AL NORMALE ORARIO GIORNALIERO; VERTICALE QUANDO LA PRESTAZIONE E SVOLTA A TEMPO PIENO, MA PER PERIODI PREDETERMINATI NELLA SETTIMANA, NEL MESE E NELLANNO; MISTO QUANDO VI E UNA COMBINAZIONE TRA LA MODALITA ORIZZONTALE E QUELLA VERTICALE. FORMA SCRITTA: CONTENENTE UNA PUNTUALE INDICAZIONE DELLA DURATA E DELLORARIO DELLA PRESTAZIONE.

10 Lucido 10/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LAVORO RIPARTITO (cd. JOB SHARING) DEFINIZIONE: CONTRATTO DI LAVORO CON IL QUALE DUE LAVORATORI ASSUMONO IN SOLIDO LADEMPIMENTO DI UNUNICA ED IDENTICA OBBLIGAZIONE LAVORATIVA. EVENTUALI SOSTITUZIONI DA PARTE DI TERZI SONO VIETATE E POSSONO ESSERE AMMESSE SOLO PREVIO CONSENSO DEL DATORE LA DIMISSIONE O IL LICENZIAMENTO DI UNO DEI LAVORATORI COOBBLIGATI COMPORTANO LESTINZIONE DELLINTERO VINCOLO CONTRATTUALE. FORMA SCRITTA: COLLOCAZIONE TEMPORALE DEL LAVORO GIORNALIERO, SETTIMANALE, MENSILE O ANNUALE PER CIASCUNO DEI LAVORATORI; LUOGO DI LAVORO NONCHÈ TRATTAMENTO ECONOMICO E NORMATIVO; MISURE DI SICUREZZA.

11 Lucido 11/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LAVORO INTERMITTENTE O A CHIAMATA DEFINIZIONE: E UN CONTRATTO MEDIANTE IL QUALE UN LAVORATORE SI PONE A DISPOSIZIONE DI UN DATORE DI LAVORO CHE NE PUÒ UTILIZZARE LA PRESTAZIONE LAVORATIVA STRAORDINARIA. TIPOLOGIE: CON ALCUNE LIMITAZIONI… CONFORMITA CON I CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI; IN VIA SPERIMENTALE SARA APPLICABILE AI DISOCCUPATI CON MENO DI 25 ANNI O PIÙ DI 45 ANNI ISCRITTI ALLE LISTE DI MOBILITA E DI COLLOCAMENTO. CON ALCUNI DIVIETI SOSTITUZIONE DI LAVORATORI IN SCIOPERO; PRESSO UNITA PRODUTTIVE DOVE SI SIA PROCEDUTO NEI 6 MESI PRECEDENTI A LICENZIAMENTI COLLETTIVI, SOSPENSIONE DEI RAPPORTI, RIDUZIONE DELLORARIO. FORMA SCRITTA: DURATA; LUOGO E MODALITA DELLA DISPONIBILITA; TRATTAMENTO ECONOMICO E NORMATIVO; TEMPI E MODALITA DI PAGAMENTO; EVENTUALI MISURE DI SICUREZZA.

12 Lucido 12/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO DEFINIZIONE: UN SOGGETTO (UTILIZZATORE) SI RIVOLGE AD UN ALTRO SOGGETTO AUTORIZZATO (SOMMINISTRATORE) PER UTILIZZARE LAVORO DI PERSONALE NON ASSUNTO; PUO AVVENIRE A TEMPO INDETERMINATO (CD. STAFF LEASING) O A TEMPO DETERMINATO. PREVEDE LA STIPULA DI DUE CONTRATTI: CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE, FRA UTILIZZATORE E SOMMINISTRATORE; CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO, TRA SOMMINISTRATORE E LAVORATORE. FORMA SCRITTA (A PENA DI NULLITA) CONTENENTE GLI ESTREMI DELLAUTORIZZAZIONE RILASCIATA AL SOMMINISTRATORE; IL NUMERO DEI LAVORATORI DA SOMMINISTRARE; LE RAGIONI DI CARATTERE TECNICO, PRODUTTIVO, ORGANIZZATIVO O SOSTITUTIVO; DATA DI INIZIO E DURATA PREVISTA; MANSIONI ED INQUADRAMENTO DEI LAVORATORI; LUOGO, ORARIO, TRATTAMENTO ECONOMICO E NORMATIVO.

13 Lucido 13/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS APPALTO DEFINIZIONE: E un contratto con il quale un soggetto (committente) incarica un imprenditore (appaltatore) di compiere unopera o un servizio a fronte di un corrispettivo. Lappaltatore per compiere lopera o il servizio deve: –organizzare i mezzi necessari e dirigere i lavori; –assumere il rischio dimpresa.

14 Lucido 14/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS DISTACCO UN DATORE DI LAVORO (DISTACCANTE) PER PROPRIE ESIGENZE PRODUTTIVE PONE TEMPORANEAMENTE UNO O PIÙ LAVORATORI (DISTACCATI) A DISPOSIZIONE DI UN ALTRO SOGGETTO (DISTACCATARIO) PER LESECUZIONE DI UNA DETERMINATA ATTIVITA LAVORATIVA. IL DISTACCO E CARATTERIZZATO DA: UN INTERESSE PRODUTTIVO TEMPORANEO; DENTICHE MANSIONI (ALTRIMENTI E PREVISTO UN COMPENSO PER IL DISTACCATO); PER PIÙ DI 50 KM DEVE ESSERE GIUSTIFICATO.

15 Lucido 15/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS CONCLUSIONE ECCESSO DI FORME DI LAVORO: –DOPO UNA FASE TRANSITORIA, SELEZIONE DI FATTO; –ECCESSO DI COSTI DI TRANSAZIONE PER PMI; –REGOLAZIONE Più GARANTISTA PER IL LAVORATORE. CONTRATTAZIONE COLLETTIVA PREVALENTE A LIVELLO NAZIONALE –COME REGOLARE IL MERCATO DEL LAVORO A LIVELLO LOCALE; –CONDIZIONI DI ACCESSO COME CONDIZIONE DI MARKETING TERRITORIALE; –PROTAGONISMO AL SUD.

16 Lucido 16/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS TRASFERIMENTO DEL RAMO DAZIENDA E NECESSARIO CHE IL RAMO DAZIENDA CHE SI INTENDE TRASFERIRE SIA FUNZIONALMENTE AUTONOMO. SI VERIFICA QUANDO CAMBIA IL TITOLARE DELLATTIVITA A SEGUITO DI: –CESSIONE CONTRATTUALE; –FUSIONE; –AFFITTO; –USUFRUTTO. IL RAPPORTO DI LAVORO CONTINUA CON IL NUOVO TITOLARE. IL LAVORATORE CONSERVA TUTTI I DIRITTI. IL TRASFERIMENTO NON COSTITUISCE MOTIVO DI LICENZIAMENTO.


Scaricare ppt "Lucido 1/15 LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA NELLA REGOLAZIONE DEL LAVORO Domenico Paparella – Segretario Generale CESOS LA LEGGE BIAGI: CHE COSA CAMBIA."

Presentazioni simili


Annunci Google