La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1A cura di UST CISL Torino07/10/09 Mercato del Lavoro TUTTE LE FORME DI FLESSIBILITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1A cura di UST CISL Torino07/10/09 Mercato del Lavoro TUTTE LE FORME DI FLESSIBILITA."— Transcript della presentazione:

1 1A cura di UST CISL Torino07/10/09 Mercato del Lavoro TUTTE LE FORME DI FLESSIBILITA

2 2A cura di UST CISL Torino07/10/09 Elenco contratti atipici Somministrazione di lavoro a tempo determinato o indeterminato Lavoro a progetto Lavoro Intermittente (job on call) Lavoro ripartito (job sharing) Part time Apprendistato Contratto di inserimento Tirocini estivi di orientamento Prestazioni occasionali accessorie Soci cooperative Associazione in partecipazione

3 3A cura di UST CISL Torino07/10/09 Somministrazione di lavoro Aspetti positivi: E più facile trovare un lavoro in una delle molte agenzie E utile per farsi conoscere dalle aziende E un modo per iniziare a farsi unesperienza concreta di lavoro E possibile ricevere formazione

4 4A cura di UST CISL Torino07/10/09 Somministrazione di lavoro Aspetti negativi: Precarietà dellimpiego Difficoltà ad avere rapporti stabili con i colleghi Spesso differenze nel trattamento economico Difficoltà di accesso al credito

5 5A cura di UST CISL Torino07/10/09 Contratto a progetto Introdotto dalla legge 30/2003. Sostituisce la collaborazione coordinata e continuativa con il lavoro a progetto. Il contratto a progetto va stipulato in forma scritta. Il progetto o programma è un requisito che deve obbligatoriamente presente. La CoCoCo resta in vigore per le professioni intellettuali, per le associazioni sportive, presso la pubblica amministrazione. Il contratto a progetto contempla la maternità: 5 mesi.

6 6A cura di UST CISL Torino07/10/09 Malattia e infortunio non comportano proroga del contratto che si esitingue alla scadenza. Se la sospensione si protrae oltre un sesto della durata stabilita del contratto, il committente può recedere dal contratto. I redditi derivanti da questo tipo di contratto sono assimilabili al lavoro subordinato. Nel caso di più committenti il collaboratore potrà chiedere a un solo sostituto dimposta di effettuare le operazioni di conguaglio di fine anno anche di altri redditi erogati da altri sostituti dimposta.

7 7A cura di UST CISL Torino07/10/09 Aspetti positivi: Autonomia nella gestione del lavoro Possibilità di avere retribuzioni più alte Possibilità di avere più committenti

8 8A cura di UST CISL Torino07/10/09 Aspetti negativi: Spesso si tratta di vero e proprio lavoro subordinato Non cè nessuna garanzia relativa al posto di lavoro Non ci sono tutele sindacali Non ci sono parametri per la determinazione della retribuzione

9 9A cura di UST CISL Torino07/10/09 Caratteristiche del contratto a progetto Scrittura privata tra le parti Consegna della busta paga Consegna del CUD a fine anno Pagamento di una indennità in caso di ricovero ospedaliero (avendo i requisiti) Astensione per maternità: 5 mesi pagati all80% (avendo i requisiti)

10 10A cura di UST CISL Torino07/10/09 Contratto di apprendistato Aspetti positivi: La formazione Opportunità di inserimento in Aziende Aspetti negativi: Spesso la formazione non è reale Linquadramento, e quindi la retribuzione, sono più bassi

11 11A cura di UST CISL Torino07/10/09 Apprendistato professionalizzante Obiettivo: acquisizione competenze base, tecnico- professionali Età: anni (fino a 29 anni nellartigianato). Durata: CCNL o regionali; da 18 mesi a 4 anni (5 anni per gli artigiani). Formazione: almeno 120 ore di formazione interna ed esterna Presenza di tutor aziendale

12 12A cura di UST CISL Torino07/10/09 Apprendistato Inquadramento non inferiore a due livelli rispetto a quello spettante Obbligo di contratto in forma scritta con lindicazione del piano formativo e della qualifica da acquisire Vengono confermati gli incentivi vigenti la cui erogazione è subordinata alla verifica della formazione svolta

13 13A cura di UST CISL Torino07/10/09 Contratto di inserimento Obiettivo linserimento o reinserimento delle seguenti categorie: Giovani tra i 18 e il 29 anni. Disoccupati di lunga durata da 29 a 32 anni Lavoratori disoccupati con più di 50 anni Lavoratori fermi da almeno 2 anni Donne disoccupate in particolari aree territoriali Persone con handicap fisico, mentale o psichico.

14 14A cura di UST CISL Torino07/10/09 Contratto di inserimento Stipulato in forma scritta (a pena di nullità) e deve indicare il progetto individuale di inserimento Inquadramento non può essere inferiore a due livelli rispetto alla categoria spettante Durata: da 9 a 18 mesi; proroga fino a 36 mesi per portatori di handicap Aziende per poter assumere devono avere mantenuto in servizio nei 18 mesi precedenti il 60% dei contratti in scadenza

15 15A cura di UST CISL Torino07/10/09 Soggetti stipulanti Enti pubblici Gruppi di imprese Associazioni professionali e culturali e sportive Fondazioni ed enti di ricerca Organizzazioni e associazioni di categoria.

16 16A cura di UST CISL Torino07/10/09 Part time Aspetti positivi: Permette di conciliare lavoro ed impegni familiari Aspetti negativi: Le clausole di flessibilità sul lavoro supplementare sono, nei fatti, esclusivamente nelle mani del datore di lavoro

17 17A cura di UST CISL Torino07/10/09 Part time Lavoro supplementare Nel part time orizzontale il datore di lavoro può richiedere lo svolgimento di lavoro supplementare ma deve comunicarlo al lavoratore 5 giorni prima I Contratti prevedono un numero massimo di ore supplementari e le relative causali Lavoro straordinario Nel part time verticale si possono svolgere prestazioni di lavoro straordinarie Il rifiuto del lavoratore di trasformare il tempo pieno in part time e viceversa non costituisce giustificato motivo di licenziamento

18 18A cura di UST CISL Torino07/10/09 Lavoro intermittente (job on call) Svolgimento prestazioni a carattere discontinuo secondo le esigenze individuate nel CCNL In via sperimentale con disoccupati di meno di 25 anni o più di 45 anni iscritti alle liste di mobilità dellufficio di collocamento Il trattamento economico non deve essere inferiore a quello di un altro lavoratore per le medesime mansioni Si ha diritto al pagamento di unindennità di disponibilità

19 19A cura di UST CISL Torino07/10/09 Prestazioni occasionali accessorie Soggetti interessati: disoccupati di lungo periodo, studenti, casalinghe, soggetti a rischio esclusione sociale, lavoratori in età pensionabile, iscritti a liste speciali. Ambito: lavori domestici, assistenza domiciliare (bambini, anziani, ammalati, portatori di handicap), lezioni private, giardinaggio, manutenzione edifici e monumenti, manifestazioni culturali, sportive caritatevoli, collaborazione con volontariato ed enti pubblici Durata: Non si può lavorare in questo modo per più di 30 giorni allanno e per compensi superiori a euro allanno. Pagamento: orario con voucher del valore di 10 Euro (1 Euro INPS, 0.50 Euro INAIL)

20 20A cura di UST CISL Torino07/10/09 Contratti a termine Durata massima di 3 anni Successione contratti a termine: se un lavoratore viene riassunto a termine entro 10 gg dalla scadenza di contratto a termine fino a 6 mesi o entro 20 gg di uno superiore a 6 mesi si può richiedere lassunzione a tempo indeterminato Se per la stessa mansione il lavoratore viene assunto più volte con successione di contratti a termine per più di 36 mesi complessivi il contratto si intenderà a tempo indeterminato


Scaricare ppt "1A cura di UST CISL Torino07/10/09 Mercato del Lavoro TUTTE LE FORME DI FLESSIBILITA."

Presentazioni simili


Annunci Google