La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conferenza Episcopale Italiana - Economato e Amministrazione - 6° Convegno Nazionale degli economi diocesani Chianciano Terme 16-18 marzo 2009 Il regime.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conferenza Episcopale Italiana - Economato e Amministrazione - 6° Convegno Nazionale degli economi diocesani Chianciano Terme 16-18 marzo 2009 Il regime."— Transcript della presentazione:

1 Conferenza Episcopale Italiana - Economato e Amministrazione - 6° Convegno Nazionale degli economi diocesani Chianciano Terme marzo 2009 Il regime fiscale e previdenziale Rag. Patrizia Clementi

2 REGIME FISCALE COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE (CON O SENZA PROGETTO) Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia Redditi equiparati a quelli di lavoro dipendente Ritenuta dacconto con applicazione: -delle aliquote progressive a scaglioni (v. tabella) -delle detrazioni dimposta per produzione del reddito (v. tabella)

3 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE (CON O SENZA PROGETTO) REGIME PREVIDENZIALE Gestione Separata INPS Iscrizione alla Gestione Separata a cura del collaboratore Versamento dei contributi (v. tabella aliquote) a cura del committente Costo dei contributi a carico: -per 1/3 del collaboratore -per 2/3 del committente

4 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia Busta paga Versamento ritenute Versamento contributi INPS e INAIL Cud Dichiarazione del sostituto dimposta (mod. 770) ADEMPIMENTI COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE (CON O SENZA PROGETTO)

5 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE REGIME FISCALE Redditi diversi Ritenuta dacconto 20% NO detrazioni dimposta per produzione del reddito Si tenga presente che: - il collaboratore deve poi conguagliare applicando le aliquote progressive (v. tabella aliquote) - le spese specifiche e documentate sono deducibili

6 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE REGIME PREVIDENZIALE Gestione Separata INPS Iscrizione alla Gestione Separata a cura del collaboratore Versamento dei contributi (v. tabella aliquote) a cura del committente, se il collaboratore ha percepito nellanno più di euro da collaborazioni occasionali Costo dei contributi a carico: -per 1/3 del collaboratore -per 2/3 del committente

7 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia ADEMPIMENTI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE Versamento ritenute Versamento contributi INPS (se dovuti) Certificazione dei compensi Dichiarazione del sostituto dimposta (mod. 770)

8 LE COLLABORAZIONI OCCASIONALI Prestazioni di lavoro autonomo Collaborazioni coordinate e continuative LE DUE COLLABORAZIONI OCCASIONALI Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

9 coordinate e continuative lavoro autonomo Natura della prestazione prestazioni a carattere prevalentemente personale e senza vincolo di subordinazione gestite autonomamente dal collaboratore in funzione del risultato, nel rispetto del coordinamento con la organizzazione del committente e indipendentemente dal tempo impiegato per lesecuzione dellattività lavorativa prestazioni non abituali, effettuate con lavoro in prevalenza proprio, senza vincolo di subordinazione, senza alcun coordinamento con il committente Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LE DUE COLLABORAZIONI OCCASIONALI

10 coordinate e continuative lavoro autonomo Natura della prestazione non necessitano di essere ricondotte ad un progetto perché esplicitamente esclusi da tale adempimento in quanto rispondono al requisito di una durata non superiore a 30 giorni e di compensi non superiori a 5 mila euro non necessitano di essere ricondotte ad un progetto per la loro natura di lavoro autonomo: sarà invece utile un stipulare tra le parti un contratto dopera Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LE DUE COLLABORAZIONI OCCASIONALI

11 TRATTAMENTO FISCALE reddito assimilato a lavoro dipendente (ritenute IRPEF progressive, detrazioni di imposta, CUD, mod. 770) reddito occasionale (ritenute fiscali con aliquota fissa 20%, certificazione dei compensi, mod. 770) CO.CO.CO AUTONOME Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LE DUE COLLABORAZIONI OCCASIONALI

12 Iscrizione INPS (Gestione separata) compensi tutti imponibili secondo le aliquote in vigore (1/3 + 2/3) Iscrizione INPS (Gestione separata) compensi imponibili secondo le aliquote in vigore solo per gli importi superiori a euro annui (1/3 + 2/3) CO.CO.CO AUTONOME TRATTAMENTO PREVIDENZIALE Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LE DUE COLLABORAZIONI OCCASIONALI

13 SOGGETTI INTERESSATI Persone fisiche per lavoro autonomo o attività dimpresa: -con ricavi non superiori a che non utilizzano dipendenti o collaboratori o associati in partecipazione -che non usano beni strumentali significativi (meno di euro nel triennio) Particolarità Emettono fattura senza IVA (e senza diritto alla detrazione sui costi) REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI LAVORO AUTONOMO E DIMPRESA Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

14 SEMPLIFICAZIONI NO registri IVA NO liquidazioni e versamenti IVA NO dichiarazioni periodiche e annuali IVA NO IRAP NO studi di settore NO scritture contabili REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI LAVORO AUTONOMO E DIMPRESA Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

15 OBBLIGHI numerazione e conservazione delle fatture di acquisto emissione di fattura, ricevuta fiscale o scontrino dichiarazione dei redditi REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI LAVORO AUTONOMO E DIMPRESA Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

16 REGIME FISCALE imposta sostitutiva con aliquota 20% (subiscono ritenuta dacconto) tassazione separata rispetto ad altri redditi possibilità di spesare i costi relativi alla produzione del reddito REGIME PREVIDENZIALE per attività di lavoro autonomo Cassa Professionale o Gestione Separata INPS (v. tabella aliquote) per attività dimpresa Gestione Separata INPS (v. tabella aliquote) REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI LAVORO AUTONOMO E DIMPRESA Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

17 ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE CON APPORTO DI SOLO LAVORO REGIME FISCALE Redditi di lavoro autonomo Ritenuta dacconto 20% NO detrazioni dimposta per produzione del reddito (v. tabella) Nessuna deducibilità dei costi, neppure quelli inerenti Si tenga presente che: - il collaboratore deve poi conguagliare applicando le aliquote progressive (v. tabella aliquote)

18 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE CON APPORTO DI SOLO LAVORO REGIME PREVIDENZIALE Gestione Separata INPS Iscrizione alla Gestione Separata a carico dellassociato Versamento dei contributi (v. tabella aliquote) a cura del committente Costo dei contributi a carico: -per 45% dellassociato -per 55% dell associante

19 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia ADEMPIMENTI Versamento ritenute Versamento contributi INPS Certificazione dei compensi Dichiarazione del sostituto dimposta (mod. 770) ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE CON APPORTO DI SOLO LAVORO

20 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LAVORO ACCESSORIO DEFINIZIONE Attività di natura meramente occasionale e accessoria che non danno luogo, con riferimento al medesimo committente, a compensi superiori a nel corso di un anno solare. Uno stesso ente potrà avvalersi della collaborazione di più prestatori di lavoro accessorio, purché non eroghi compensi superiori a annui a ciascuno di essi

21 ATTIVITÀ INTERESSATE Può essere utilizzato nellambito di: -lavori domestici -lavori di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi e monumenti; -insegnamento privato supplementare -manifestazioni sportive, culturali o caritatevoli o di lavori di emergenza o di solidarietà -lavori svolti nei periodi di vacanza e durante il sabato e la domenica da parte di giovani con meno di 25 anni di età, regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso luniversità o un istituto scolastico di ogni ordine e grado -lavori svolti da pensionati -attività agricole di carattere stagionale LAVORO ACCESSORIO Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

22 ATTIVITÀ INTERESSATE Inoltre, in via sperimentale per il 2009 le prestazioni di lavoro accessorio possono essere rese, in tutti i settori produttivi e nel limite massimo di euro, da lavoratori che, coinvolti dallattuale crisi economica, si trovano in una situazione di sospensione del lavoro o di disoccupazione e che percepiscono le prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito. LAVORO ACCESSORIO Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia

23 LAVORO ACCESSORIO REGIME FISCALE I compensi sono totalmente esenti da IRPEF REGIME PREVIDENZIALE Il 13% dei compensi vengono versati alla Gestione Separata INPS ULTERIORI ONERI -il 7% dei compensi viene versato allINAIL -il 5% dei compensi viene trattenuto dallente gestore del servizio

24 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia LAVORO ACCESSORIO PARTICOLARITÀ Il pagamento dei corrispettivi avviene attraverso la consegna al collaboratore di buoni lavoro del valore nominale di 10 I buoni lavoro possono essere ritirati presso i gestori del servizio (attualmente lINPS) I buoni lavoro sono disponibili nella forma cartacea e in quella elettronica Per la concreta attuazione v. Circolare INPS 1 dicembre 2008, n. 104

25 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia IMPOSTE SUI REDDITI (IRPEF) ALIQUOTE Aliquote progressive a scaglioni fino a % -oltre e fino a , 27% -oltre e fino a % -oltre e fino a % -oltre %

26 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia DETRAZIONI PER LA PRODUZIONE DEL REDDITO Importi , se il reddito complessivo non supera L'ammontare della detrazione effettivamente spettante non può essere inferiore a 690. Per i rapporti di lavoro a tempo determinato, l'ammontare della detrazione effettivamente spettante non può essere inferiore a ; , aumentata del prodotto tra 502 e l'importo corrispondente al rapporto tra , diminuito del reddito complessivo, e euro, se l'ammontare del reddito complessivo è superiore a ma non a ; IMPOSTE SUI REDDITI (IRPEF)

27 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia DETRAZIONI PER LA PRODUZIONE DEL REDDITO Importi , se il reddito complessivo è superiore a ma non a La detrazione spetta per la parte corrispondente al rapporto tra l'importo di , diminuito del reddito complessivo, e l'importo di La detrazione è aumentata di: -10, se il reddito complessivo è tra e , se il reddito complessivo è tra e , se il reddito complessivo è tra e , se il reddito complessivo è tra e , se il reddito complessivo è tra e IMPOSTE SUI REDDITI (IRPEF)

28 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia Aliquote 2009 – Lavoro autonomo GESTIONE SEPARATA INPS Pensionati diretti Iscritti ad altra forma previdenziale Non iscritti Né pensionati Aliquota previdenziale 17% 25% Contributo assistenziale NO 0,72% Contributo totale 17% 25,72%

29 Il regime fiscale e previdenziale – Clementi Patrizia Aliquote 2009 – Attività dimpresa GESTIONE SEPARATA INPS Soggetti con età superiore a 21 anni Soggetti con età fino a 21 anni Aliquota previdenziale 20,9%17,9%


Scaricare ppt "Conferenza Episcopale Italiana - Economato e Amministrazione - 6° Convegno Nazionale degli economi diocesani Chianciano Terme 16-18 marzo 2009 Il regime."

Presentazioni simili


Annunci Google