La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Decadentismo a cura del prof. M.Migliardi. Introduzione Il termine "Decadente" fu, in origine usato in senso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Decadentismo a cura del prof. M.Migliardi. Introduzione Il termine "Decadente" fu, in origine usato in senso."— Transcript della presentazione:

1 Il Decadentismo a cura del prof. M.Migliardi

2 Introduzione Il termine "Decadente" fu, in origine usato in senso dispregiativo, per indicare il decadimento sia del Romanticismo, sia di quella sana classe borghese che aveva lottato e vinto nel suo Risorgimento. In seguito ha perso i connotati negativi e indica solo una forma di cultura che si propagò dalla Francia in tutta Europa tra 800 e 900

3 Lorigine del nome E in un sonetto di Verlaine: « Sono l'Impero alla fine della decadenza, che guarda passare i grandi Barbari bianchi componendo acrostici indolenti dove danza il languore del sole in uno stile d'oro. » Ma anche nel titolo di una rivista "Le Decadent", che trattava proprio i vari aspetti della decadenza sociale di fine 800

4 Il contesto storico : Depressione economica Protezionismi Trust e cartelli Colonialismo Razzismo Imperialismo

5 Conseguenze ideologiche Queste soluzioni politiche mostrarono come si fosse ben lontani dallideale positivista di benessere diffuso e generalizzato, il benessere dei paesi europei si era potuto ottenere grazie allo sfruttamento delle risorse di altre popolazioni, in base allunico principio riconosciuto come valido, il principio del più forte La scienza produce anche sofferenze e strumenti di morte

6 La nascita del pensiero decadente Ottenute in I e D le unità nazionali cadono i grandi ideali 800eschi Lidea borghese è solo quella della conquista del potere politico ed economico Gli intellettuali sono inascoltati, chiusi nella loro solitudine e dallincomunicabilità Sviluppano idee irrazionalistiche e antiscientifiche per coprire il vuoto ideale

7 Bergson Primo pensatore anti positivista Il mezzo di conoscenza preferibile non è lintelligenza razionale ma lintuizione Solo lintuito fa cogliere lessenza della vita Il tempo vissuto dallo spirito

8 Nietzsche La morte di Dio ovvero la fine del sistema di valori e di ideali che aveva catterizzato la cultura europea e cristiana Affermazione del nichilismo

9 Freud Ulteriore spinta verso laffermazione dellirrazionale Scoperta dellinconscio che determina il nostro agire anche se la coscienza e le regole sociali cercano di nasconderlo

10 Lintellettuale decadente La Borghesia: Coi suoi nuovi disvalori: il potere, la ricchezza, trascura larte, il buon gusto, la cultura, la spiritualità. Limportante è apparire Il dualismo Gli intellettuali: si allontanano da questa società conflittuale, si creano un mondo irrazionale, onirico, spirituale, estetico, raffinato. Amano i periodi di decadenza, sfiducia nelluomo

11 Gli inizi Oscar Wilde – A picture of Dorian Gray il rifiuto del conformismo e il rifugio in una vita di bellezza e di piacere 1889 DAnnunzio – Il Piacere riprende gli stessi temi ed è il primo romanzo antinaturalista italiano I poeti maledetti – Verlaine, Rimbaud, Mallarmée Compare il nuovo intellettuale irrazionale, simbolista, veggente, isolato dalla società 1885 Huysmans – A rebours Compare la figura del Dandy, lintellettuale raffinato, colto, ma che rifiuta la società

12 Temi principali Decadentismo B E C D A Rifiuto del metodo scientifico Lirrazionalità Forte individualismo (solipsismo) La ricerca della bellezza Arte anti naturalistica

13 La fuga Rimbaud e I suoi viaggi in Africa, loriente di Baudelaire, I viaggi immaginari e simbolici (le bateau ivre) Baudelaire e luso dellassenzio. I poeti della beat generation con LSD e lacido lisergico… O.Wilde, fare della proria vita unopera darte,DAnnun zio e la sua villa a Gardone, e I suoi gesti belliquanto inutili droghe viaggi Lestetismo Il rifugiarsi nelle piccole cose dei Crepuscolari, la provincia di Gozzano, la campagna di Pascoli La campagna

14 Il Decadentismo in Italia La durata Gli autori Linizio In ritardo rispetto al resto dEuropa, per la presenza del Verismo e per il provincialismo della cultura italica Fu però + lungo che in altri paesi e finì solo con la ww2. Riguardò la poesia, ma anche il teatro, più marginalmente la narrativa DAnnunzio e Pascoli allinizio. Poi Pirandello, Svevo, Ungaretti e la Nuova Poesia, Montale e il primo Quasimodo

15 Come cambia la narrativa Nell800 (Verismo): La realtà puo essere fotografata Romanzo: documento umano Riduzione positivistica del narratore a neutro ed impassibile registratore di eventi Nel 900 (Decadentismo): La realtà dietro le apparenze non puo essere fissata in una forma La funzione delluomo e dello scrittore è spingere lo sguardo oltre la superficie dei fenomeni, oltre le apparenze sensibili

16 Come cambia il pensiero 800 (Positivismo): Valori predominanti: governo liberale, religione, popolo, convivenza civile La scienza: può risolvere tutti I problemi dellessere umano (gli interrogativi umani) Gli scrittori: credono di poter interpretare `il reale ciò che è reale, concreto, sperimentale, è positivo; ciò che è utile, efficace, produttivo è positivo 900 (Decadentismo): Entrano in crisi i valori sostenuti fino ad adesso La scienza mostra i suoi limiti Gli scrittori si rendono conto che non sono in grado di rappresentare la realtà nè di modificarla. Si favorisce la ricerca spirituale ed interiore L'eroe decadente si chiude in se stesso, ascolta le voci interiori e le folgorazione che lo portano a trovare le famose "correspondances", le corrispondenze che collegano in modo misterioso tutte le cose. La realtà non è conoscibile con la ragione, perchè la vera essenza del mondo si trova al di là della realtà sensibile

17 I vari aspetti del D. Grazie alla natura stessa del decadentismo, connesso alle tematiche della vita interiore e del mistero, questo movimento diede origine a diverse correnti o poetiche: Il simbolismo l'estetismo, l'impressionismo, il surrealismo, il dadaismo, nell'ambito italiano: il panismo, l'ermetismo, il futurismo il crepuscolarismo

18 Noi studieremo Baudelaire (pre-decadente) Verlaine e Rimbaud (i poeti veggenti) Oscar Wilde e lartista esteta Freud e la psicanalisi Pascoli e le sue Mirycae DAnnunzio e il panismo I Crepuscolari e le piccole cose Il Futurismo e le avanguardie

19


Scaricare ppt "Il Decadentismo a cura del prof. M.Migliardi. Introduzione Il termine "Decadente" fu, in origine usato in senso."

Presentazioni simili


Annunci Google