La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LIDEALISMO HEGELIANO La Fenomenologia dello spirito.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LIDEALISMO HEGELIANO La Fenomenologia dello spirito."— Transcript della presentazione:

1 LIDEALISMO HEGELIANO La Fenomenologia dello spirito

2 OPERE MAGGIORI DI HEGEL Fenomenologia dello spirito (1807) analisi del percorso attraversato dalla coscienza umana (individuale e collettiva) per giungere allAssoluto Enciclopedia delle scienze filosofiche (1817) analisi delle manifestazioni dellAssoluto nella realtà

3 LA FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO STRUTTURA DELLOPERA: 1.PREFAZIONE 2.STORIA DELLA COSCIENZA INDIVIDUALE 3.STORIA DELLA COSCIENZA COLLETTIVA

4 PREFAZIONE DELLA FENOMENOLGIA DELLO SPIRITO IDEALISMO HEGELIANO Critiche allIlluminismo e al criticismo kantiano Hegel e il Romanticismo (affinità e differenze) DEFINIZIONE DELLASSOLUTO HEGELIANO LAssoluto è unità dinamica e vivente di soggetto e oggetto, spirito e natura, ragione e realtà, infinito e finito (monismo panteistico). Critica allidealismo di Fichte e Schelling Teorizzazione del procedimento dialettico

5 LA DIALETTICA HEGELIANA 1.TESI: affermazione astratta dellIdea. 2.ANTITESI: negazione della tesi attraverso unoggettivazione (lIdea diviene altro, si estranea da sé e pone se stessa in altro, si aliena). 3.SINTESI: ricomposizione degli opposti nellunità, riaffermazione della tesi potenziata dallopposizione dellantitesi. La dialettica è sia il processo attraverso cui lAssoluto si manifesta (legge ontologica di sviluppo della realtà) sia il procedimento attraverso cui comprendere la realtà (legge logica di comprensione della realtà). La dialettica hegeliana prevede una sintesi finale chiusa (atteggiamento ottimistico che giustifica la struttura razionale del reale)

6 LA STORIA DELLA COSCIENZA INDIVIDUALE NELLA FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO TRE MOMENTI DI FORMAZIONE DELLA COSCIENZA INDIVIDUALE: 1.COSCIENZA 2.AUTOCOSCIENZA 3.RAGIONE

7 COSCIENZA Nella fase della COSCIENZA predomina lattenzione verso loggetto. 1.CERTEZZA SENSIBILE, loggetto è il dato immediato dei sensi; 2.PERCEZIONE, la verità è riconosciuta nella cosa percepita; 3.INTELLETTO, la verità è posta dal soggetto, che organizza i fenomeni attraverso le categorie.

8 AUTOCOSCIENZA Nella fase dellAUTOCOSCIENZA lattenzione si sposta sul soggetto. 1.ESPERIENZA DI APPETITO E DESIDERIO, riconoscimento di altre autocoscienze; 2.CONFLITTO TRA AUTOCOSCIENZE; 3.DEFINIZIONE DI GERARCHIE DI POTERE, rapporto servo- signore; 4.ESPERIENZA DEL LAVORO, inversione dialettica dei ruoli servo-signore e progressiva acquisizione di indipendenza del servo; 5.ESPERIENZA DELLA LIBERTÀ, la libertà del saggio stoico e scettico; 6.LA COSCIENZA INFELICE, la separazione dallAssoluto vissuta nellebraismo e nel cristianesimo.

9 RAGIONE Nella fase della RAGIONE si arriva a riconoscere lunità profonda tra soggetto e oggetto (sintesi tra coscienza e autocoscienza). 1.RAGIONE OSSERVATIVA, la ragione cerca lessenza della realtà (unità di io e mondo) fuori di sé; 2.RAGIONE ATTIVA, la ragione si rende conto che lunità di io e mondo non è qualcosa di dato, ma qualcosa che deve essere realizzato; 3.INDIVIDUALITÀ IN SÉ E PER SÉ, la ragione individuale coglie lunità di io e mondo, ma la sua realizzazione rimane astratta e inadeguata. Lindividuo da solo è condannato a non raggiungere mai luniversalità, che si realizza concretamente nelle istituzioni storico-politiche di un popolo.

10 LA STORIA DELLA COSCIENZA COLLETTIVA NELLA FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO TRE MOMENTI DI FORMAZIONE DELLA COSCIENZA COLLETTIVA: 1.SPIRITO 2.RELIGIONE 3.SAPERE ASSOLUTO

11 SPIRITO LAssoluto si manifesta concretamente nella storia dello SPIRITO, in cui lindividualità in sé e per sé si rapporta con la comunità sociale del suo tempo. 1.ETICITÀ, periodo storico di fusione armonica tra individuo e comunità (polis greca); 2.CULTURA, periodo storico di scissione tra lio e la società (Rivoluzione francese); 3.MORALITÀ, periodo storico di armonia riconquistata tra individuo e comunità (presente hegeliano).

12 RELIGIONE LAssoluto si manifesta nella RELIGIONE attraverso una rappresentazione a-dialettica dellunità di spirito e natura. 1.RELIGIONE NATURALE, Dio (rappresentazione dellAssoluto) appare nei fenomeni naturali; 2.RELIGIONE SPIRITUALE, Dio appare in forma spirituale o in sembianze umane; 3.RELIGIONE ASSOLUTA (cristianesimo), Dio appare come puro spirito (unità di infinito e finito).

13 SAPERE ASSOLUTO Lindividuo acquista la totale coscienza di sé come Spirito assoluto attraverso la FILOSOFIA (paragonata alla nottola di Minerva, che comincia il volo alla sera, quando la giornata è già trascorsa). La filosofia giustifica razionalmente la realtà, non prescrive come deve essere: prende atto della realtà e comprende la sue strutture razionali (si limita a cogliere lunità di realtà e ragione nellAssoluto). Nella filosofia lAssoluto si manifesta in modo puro attraverso concetti (strutture di pensiero dialettiche). La storia della filosofia comincia in Grecia e si conclude con Hegel.


Scaricare ppt "LIDEALISMO HEGELIANO La Fenomenologia dello spirito."

Presentazioni simili


Annunci Google