La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIALETTICA ERACLITO Tutto cambia, ma non la legge del cambiamento Unità degli opposti Dialettica come descrizione dello sviluppo del reale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIALETTICA ERACLITO Tutto cambia, ma non la legge del cambiamento Unità degli opposti Dialettica come descrizione dello sviluppo del reale."— Transcript della presentazione:

1 DIALETTICA ERACLITO Tutto cambia, ma non la legge del cambiamento Unità degli opposti Dialettica come descrizione dello sviluppo del reale

2 DIALETTICA SOFISTI E SOCRATE Attraverso il dialogo possiamo accostarci alla conoscenza delle cose Dialettica come strumento attraverso il quale luomo comprende il mondo

3 DIALETTICA PLATONE Alcune idee comunicano ed altre non comunicano tra di loro Dialettica è sia la struttura del mondo che lo strumento che ci permette di conoscerlo

4 DIALETTICA ARISTOTELE Quando non ci sono conoscenze certe si può discutere per capire quali siano le migliori Dialettica come scienza dellargomentazione probabile

5 DIALETTICA KANT Tendenza delluomo a pensare andando oltre i limiti dellesperienza Dialettica come logica dellapparenza

6 DIALETTICA FICHTE Gli elementi non sono più due, ma tre Gli opposti non si annullano, danno vita a un processo di superamento della contraddizione Dialettica come legge di sviluppo del reale

7 DIALETTICA HEGELIANA IDEA IMMEDIATEZZAALIENAZIONE SUPERAMENTO CON CONSERVAZIONE

8 DIALETTICA HEGELIANA IDEA AFFERMAZIONENEGAZIONE DELLA NEGAZIONE

9 DIALETTICA HEGELIANA IDEA Lintero che è vero in quanto essenza che si completa mediante il suo sviluppo La sostanza spirituale che governa il mondo e lo guida, nella storia, secondo principi razionali

10 DIALETTICA HEGELIANA IMMEDIATEZZA / AFFERMAZIONE Primo momento della dialettica hegeliana (detta anche Tesi) È la cosa in sé, che si presenta in quanto tale, a prescindere del modo in cui viene percepita e pensata Ciò che si pone è però parziale, perché è una determinazione dellidea, non la sua realizzazione completa

11 DIALETTICA HEGELIANA ALIENAZIONE / NEGAZIONE Secondo momento della dialettica hegeliana (detta anche Antitesi) È la cosa per sé, che si manifesta nel mondo, uscendo fuori di sé (alienandosi), negandosi La negazione è però relativa: si nega la particolarità dellaffermazione, non la sua esistenza

12 DIALETTICA HEGELIANA SUPERAMENTO CON CONSERVAZIONE NEGAZIONE DELLA NEGAZIONE AUFHEBUNG Momento cruciale della dialettica hegeliana (detto anche Sintesi) È la cosa in sé e per sè

13 DIALETTICA HEGELIANA AUFHEBUNG (1) Lessenza ha negato una sua particolarità per modificarsi (divenire) Il divenire non si è determinato per caso Solo perché possedeva delle caratteristiche particolari poteva subire delle trasformazioni specifiche

14 DIALETTICA HEGELIANA AUFHEBUNG (2) Conservando alcune delle caratteristiche che aveva fin dallinizio e assumendo quelle prodotte dal divenire lidea, lessenza, si completa mediante il suo sviluppo

15 DIALETTICA HEGELIANA AUFHEBUNG (3) Esempio: Il seme si pone nella sua immediatezza Si nega come seme per diventare pianta Sviluppandosi la pianta produce il frutto, che conserva la sua origine (contiene i semi), ma li supera (dà vita ad una nuova pianta)


Scaricare ppt "DIALETTICA ERACLITO Tutto cambia, ma non la legge del cambiamento Unità degli opposti Dialettica come descrizione dello sviluppo del reale."

Presentazioni simili


Annunci Google