La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G-Il collaudo di accettazione1 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G-Il collaudo di accettazione1 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 G-Il collaudo di accettazione1 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE

2 G-Il collaudo di accettazione2 ProcessoLottoCampioneDATI CAMPIONAMENTO MISURA INTERVENTO CampionePopolazioneDati LottoCampioneDATI MISURA CAMPIONAMENTO INTERVENTO

3 G-Il collaudo di accettazione3 Il risultato di una attività produttiva non è mai perfettamente ripetibile E necessario verificare che i prodotti abbiano la qualità richiesta COLLAUDO DI ACCETTAZIONE IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE

4 G-Il collaudo di accettazione4 COLLAUDO E il procedimento di misurazione, valutazione, prova, esame al calibro Passa-Non Passa o qualsiasi altro modo per confrontare lunità di prodotto con le specifiche adeguate (ISO 3534). IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE MATERIALI IN INGRESSO SEMILAVORATI (alla conclusione di una fase di produzione) PRODOTTI FINITI COLLAUDO DI ACCETTAZIONE

5 G-Il collaudo di accettazione5 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE IN CASI PARTICOLARI GUADAGNO DI POTENZA, CIFRA DI RUMORE, PRODOTTO GUADAGNO PER LARGHEZZA DI BANDA, FREQUENZA DI TAGLIO,... IN GENERALE SI TRATTA DI UN COLLAUDO STATISTICO SUI PARAMETRI PRINCIPALI AD ESEMPIO SU UN TRANSISTORE: - Hfe - I CB0 - V CEsat -...

6 G-Il collaudo di accettazione6 INOLTRE, SU DISPOSITIVI PARTICOLARMENTE CRITICI, VIENE PRELEVATO UN CAMPIONE DA SOTTOPORRE A PROVE DISTRUTTIVE OLTRE A MISURE ELETTRICHE VENGONO ESEGUITE MISURE DI CARATTERE MECCANICO, AD ESEMPIO LE DIMENSIONI PRINCIPALI, TENUTA DEI CONTENITORI A CAVITA, ATTRAVERSO LE PROVE DI ERMETICITA FINE O GROSSA IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE

7 G-Il collaudo di accettazione7 PROVE DISTRUTTIVE MINORI COSTI E TEMPO RIDUZIONE ERRORI DA AFFATICAMENTO BUONO STIMOLO PER IL SUBFORNITORE RISCHIO DI RIFIUTARE LOTTI BUONI RISCHIO DI ACCETTARE LOTTI SCADENTI MINORE INFORMAZIONE PREPARAZIONE PIANO DI CAMPIONAMENTO ISPEZIONE AL 100% COLLAUDO PER CAMPIONAMENTO IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE

8 G-Il collaudo di accettazione8 Decidere se accettare un lotto sulla base delle informazioni ricavate da un campione, fissando a priori i rischi di prendere una decisione sbagliata IL COLLAUDO PER CAMPIONAMENTO

9 G-Il collaudo di accettazione9 Il campione deve essere: -rappresentativo del lotto Per garantire la rappresentatività del campione, il lotto preso in esame deve essere sufficientemente omogeneo -casuale Il prelievo del campione deve essere effettuato in modo tale che ogni elemento della popolazione abbia la stessa probabilità di essere incluso nel campione, indipendentemente dal suo aspetto e dalla sua posizione. Una buona regola è prelevare il campione durante la movimentazione IL COLLAUDO PER CAMPIONAMENTO

10 G-Il collaudo di accettazione10 TIPI DI CAMPIONAMENTO CASUALE SEMPLICE STRATIFICATO X X XX X X X X X X X X X XX X X X X

11 G-Il collaudo di accettazione11 TIPI DI CAMPIONAMENTO A DUE STADI XXX X X XX X X X X

12 G-Il collaudo di accettazione12 LOTTO E un insieme di unità di prodotto dal quale viene tratto ed esaminato un campione, per determinare la conformità ai criteri di accettazione. CAMPIONE Un campione è costituito da una o più unità di prodotto, scelte a caso da un lotto. DIMENSIONE DEL LOTTO/CAMPIONE Numero di unità di prodotto in un lotto/campione ALCUNE DEFINIZIONI

13 G-Il collaudo di accettazione13 DIFETTO Non soddisfacimento di un requisito o di una ragionevole aspettativa in relazione ad una utilizzazione prevista, incluso quanto connesso alla sicurezza. NON CONFORMITA Non soddisfacimento di requisiti specificati. UNITA NON CONFORME E una unità di prodotto che contiene almeno 1 NC (può contenerne anche più di 1). ALCUNE DEFINIZIONI

14 G-Il collaudo di accettazione14 % NON CONFORME E 100 volte il numero di unità non conformi diviso per il totale delle unità prodotte. NON CONFORMITA PER 100 UNITA (difettosità) E 100 volte il numero di non conformità (anche più di una per ogni unità di prodotto) diviso per il totale delle unità prodotte ALCUNE DEFINIZIONI

15 G-Il collaudo di accettazione15 LIVELLO DI QUALITA ACCETTABILE E il livello di qualità (% non conforme o non conformità per 100 unità) che si ritiene soddisfacente accettare. LLQA è un valore stabilito di % non confome (o non conformità per 100 unità) che ha una alta probabilità di essere accetto QUALITA LIMITE E il livello di qualità (% non conforme o non conformità per 100 unità) che si ritiene insoddisfacente accettare. La QL è un valore stabilito di % non confome (o non conformità per 100 unità) che ha una bassa probabilità di essere accetto ALCUNE DEFINIZIONI

16 G-Il collaudo di accettazione16 Si imposta un test statistico basato sulle ipotesi: IPOTESI H 0 (desiderabile) : la qualità del prodotto (% di non conformi) è pari a LQA IPOTESI H 1 (alternativa) : la qualità del prodotto (% di non conformi) è pari a QL Ad H0 corrisponde una elevata probabilità di accettazione (1- ) Ad H1 corrsiponde una bassa probabilità di accettazione ( ) IL COLLAUDO STATISTICO

17 G-Il collaudo di accettazione17 IL COLLAUDO STATISTICO =RISCHIO DEL PRODUTTORE E il rischio di vedersi rifiutare un lotto di buona qualità =RISCHIO DEL CONSUMATORE E il rischio di accettare un lotto di qualità scadente

18 G-Il collaudo di accettazione18 I PIANI DI CAMPIONAMENTO E necessario fissare delle regole per decidere quando accettare un lotto e quando rifiutarlo INSIEME DI REGOLE CHE DEFINISCONO: LA NUMEROSITA DEL CAMPIONE DA ESTRARRE I CRITERI DI DECISIONE DA UTILIZZARE PIANO DI CAMPIONAMENTO

19 G-Il collaudo di accettazione19 TIPI DI PIANI DI CAMPIONAMENTO SI DISTINGUONO IN BASE A: MISURE DA EFFETTUARE REGOLE DI DECISIONE MISURE DA EFFETTUARE PIANI PER ATTRIBUTI PIANI PER VARIABILI REGOLE DI DECISIONE PIANI SINGOLI PIANI DOPPI PIANI MULTIPLI PIANI SEQUENZIALI PIANI CONTINUI

20 G-Il collaudo di accettazione20 I PIANI DI CAMPIONAMENTO PIANI PER ATTRIBUTI PIANI PER VARIABILI UN ELEMENTO O UN LOTTO E CLASSIFICATO ACCETTABILE O DA RESPINGERE SULLA BASE DEL NUMERO DI DIFETTI RILEVATI IN UN CAMPIONE RISPETTO AL NUMERO FISSATO COME ACCETTABILE VIENE REGISTRATO IL VALORE DI UNO O PIU PARAMETRI ED IL CRITERIO DI ACCETTAZIONE E BASATO SULLA DEVIAZIONE STANDARD

21 G-Il collaudo di accettazione21 PIANI SINGOLI Si estrae dal lotto un solo campione e la decisione sul lotto viene presa in base alle informazioni da esso ricavate PIANI DOPPI Si estrae dal lotto un primo campione e, in base alle informazioni da esso ricavate, si decide se: accettare il lotto rifiutare il lotto estrarre un secondo campione Se necessario, si estrae dal lotto un secondo campione e, in base alle informazioni ricavate da entrambi i campioni, si decide se: accettare il lotto rifiutare il lotto I PIANI DI CAMPIONAMENTO

22 G-Il collaudo di accettazione22 PIANI MULTIPLI Si estrae dal lotto un primo campione e, in base alle informazioni da esso ricavate, si decide se: accettare il lotto rifiutare il lotto estrarre un secondo campione Se necessario, si estrae dal lotto un secondo campione, etc... Nel caso peggiore la decisione viene presa dopo lestrazione dellultimo campione, e dipende dalle informazioni ricavate da tutti i campioni. In media il piano di campionamento multiplo richiede lesame di meno pezzi rispetto al campionamento singolo. E più complesso da progettare. I PIANI DI CAMPIONAMENTO

23 G-Il collaudo di accettazione23 PIANO DI CAMPIONAMENTO SEMPLICE PER ATTRIBUTI GRANDEZZA DEL LOTTO N GRANDEZZA DEL CAMPIONE n NUMERO DI ACCETTAZIONE a CRITERIO DI ACCETTAZIONE Il lotto viene accettato se il numero di difettosi d rilevati è inferiore al numero di accettazione a. p Difettosità (% unità non conformi o non confomità per 100 unità) Pa Probabilità di accettare il lotto CURVA OC

24 G-Il collaudo di accettazione24 LA CURVA OPERATIVA CARATTERISTICA 1 0 Probabilità di accettazione Difettosità (realtà che non conosciamo) LQAQL n (numerosità campione) - RISCHIO DEL PRODUTTORE - RISCHIO DEL CONSUMATORE Ogni curva OC descrive un piano di campionamento particolare

25 G-Il collaudo di accettazione25 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE H0H1 - RISCHIO DEL PRODUTTORE - RISCHIO DEL CONSUMATORE AccettoRifiuto

26 G-Il collaudo di accettazione26 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE I PIANI DI CAMPIONAMENTO STANDARDIZZATI  UNI ISO 2859/1, 2, 3 (MIL STD 105D) UNI 7371,7372 (MIL STD 414) ISO 3851 VANTAGGI La progettazione è semplice SVANTAGGI Scarsa elasticità

27 G-Il collaudo di accettazione27 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE UNI ISO 2859/1 E indicizzata secondo (LQA) E un sistema di piani applicabili a lotti che pervengono con sufficiente continuità, prodotti con modalità costanti e senza interruzioni Assicura che a lungo termine: vengano accettati la maggior parte (1- ) dei lotti con livello di qualità specificato come accettabile (LQA) vengano rifiutati la maggior parte (1- ) dei lotti con livello di qualità specificato come non accettabile (QL)

28 G-Il collaudo di accettazione28 PROGETTAZIONE DI UN PIANO DI CAMPIONAMENTO UNI ISO 2859/1  LIVELLO DI COLLAUDO  NUMEROSITA DEL CAMPIONE  LIVELLO QUALITA ACCETTABILE (LQA)  SEVERITA DEL COLLAUDO  TIPO DI PIANO DI CAMPIONAMENTO

29 G-Il collaudo di accettazione29  LIVELLO DI COLLAUDO La norma fornisce 3 livelli (I, II, e III). Determinano il potere discriminante del piano: tipicamente si utilizza il livello II, mentre si ricorre al livello I se è necessaria una minore discriminazione (riduco la numerosità, aumento i rischi), il livello III se è richiesta una discriminazione maggiore (aumento la numerosità, riduco i rischi). Il livello del collaudo influenza la numerosità del campione, ma non i criteri di accettazione Vi sono inoltre 4 livelli speciali da utilizzarsi quando siano necessarie numerosità del campione particolarmente piccole e si possano tollerare rischi di campionamento elevati PROGETTAZIONE DI UN PIANO DI CAMPIONAMENTO UNI ISO 2859/1

30 G-Il collaudo di accettazione30  NUMEROSITA DEL CAMPIONE La numerosità del campione è indicata con una lettera codice, che dipende dalla numerosità del lotto e dal livello di collaudo prescelto (tabella 1).  LIVELLO QUALITA ACCETTABILE (LQA) Assieme alla lettera codice serve per indicizzare il piano di campionamento. PROGETTAZIONE DI UN PIANO DI CAMPIONAMENTO UNI ISO 2859/1

31 G-Il collaudo di accettazione31 TABELLA 1

32 G-Il collaudo di accettazione32  SEVERITA DEL COLLAUDO La norma fornisce tre gradi di severità per il collaudo: ridotto ordinario rinforzato Si parte sempre dal collaudo ordinario e si utilizzano le regole di commutazione per passare da una severità di collaudo ad unaltra La severità del collaudo influenza la numerosità del campione ed il criterio di accettazione  TIPO DI PIANO DI CAMPIONAMENTO Semplice Doppio Multiplo PROGETTAZIONE DI UN PIANO DI CAMPIONAMENTO UNI ISO 2859/1

33 G-Il collaudo di accettazione33 Con il piano di campionamento si definiscono:  Numerosità del campione: Unità da estrarre per prendere decisioni sul lotto  Criterio di accettazione Numero di accettazione e numero di rifiuto Se la difettosità è minore o uguale al numero di accettazione il lotto viene accettato; se la difettosità è maggiore o uguale al numero di rifiuto il lotto viene rifiutato. PROGETTAZIONE DI UN PIANO DI CAMPIONAMENTO UNI ISO 2859/1

34 G-Il collaudo di accettazione34 PROSPETTO

35 G-Il collaudo di accettazione35 LE REGOLE DI COMMUTAZIONE

36 G-Il collaudo di accettazione36 ESEMPIO Definire un piano di campionamento per unazienda che acquista condensatori su bobine da 1000 pezzi ciascuna. Ogni lotto è composto da 10 bobine. E necessario definire: -numerosita del lotto -LQA -livello di controllo -severita del collaudo -tipo di piano di campionamento

37 G-Il collaudo di accettazione37 -numerosità del lotto 1 lotto=10 bobine= condensatori -LQA Questo viene definito da fornitore e cliente al momento della stipula del contratto. -livello di controllo Da questo dipende il potere discriminante del piano. Piu alto e il livello e maggiore e la discriminazione (la numerosità del campione però aumenta e di conseguenza aumenta il costo del controllo). Se non ci sono indicazioni specifiche si usa il livello II. -severita del collaudo Tipicamente si comincia con un livello di severita normale. Si applicano poi le regole di commutazione. -tipo di piano di campionamento Scegliamo il campionamento semplice. ESEMPIO

38 G-Il collaudo di accettazione38 N = LQA = 1.0 Livello II Collaudo ordinario Campionamento semplice lettera codice per la numerosità del campione= L numerosità del campione=200 Tabella 1 Prospetto IIA ESEMPIO

39 G-Il collaudo di accettazione39 SCELTA DEL CAMPIONE CAMPIONAMENTO STRATIFICATO SELETTIVO Prospetto IIA CON LQA = 1.0 : Na=5 Nr=6 ESEMPIO

40 G-Il collaudo di accettazione40 Ipotizziamo che dal controllo di 3 lotti consecutivi si ottengano d=difettosità d=6, d=5, d=7 Regole di Commutazione Lotto 1 rifiutato, lotto 2 accettato, lotto 3 rifiutato Controllo rinforzato Prospetto IIB CON LQA = 1.0 : Na=3 Nr=4 ESEMPIO

41 G-Il collaudo di accettazione41 Se si decide per un collaudo doppio Prospetto IIIA n1=125 Na1=2 Nr1=5 n2=125 Na2=6 Nr2=7 Ipotizziamo che d1=3 E necessario effettuare la seconda estrazione ESEMPIO

42 G-Il collaudo di accettazione42 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE Prodotti con difettosità molto bassa? Troppe unità da controllare Meglio informazioni sulla capacità di processo

43 G-Il collaudo di accettazione43 UNI ISO 2859/2 E indicizzata secondo (QL) E un sistema di piani applicabili a lotti isolati, o comunque quando ci si voglia proteggere verso la cattiva qualità di un singolo lotto Non sono previste regole di commutazione (non cè storia passata) IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE

44 G-Il collaudo di accettazione44 UNI ISO 2859/3 Si utilizza per il campionamento con salto di lotti, al fine di ridurre al minimo lonere dei collaudi. E applicabile a lotti che pervengono con sufficiente continuità, prodotti con modalità costanti e senza interruzioni. E richiesta: qualificazione del fornitore qualificazione del prodotto IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE


Scaricare ppt "G-Il collaudo di accettazione1 IL COLLAUDO DI ACCETTAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google