La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston Web 2.0 e Social Network Evoluzioni del World Wide Web.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston Web 2.0 e Social Network Evoluzioni del World Wide Web."— Transcript della presentazione:

1 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston Web 2.0 e Social Network Evoluzioni del World Wide Web

2 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 2 Web 2.0  Indica un’evoluzione rispetto al Web standard  Non tanto di tipo tecnologico  l’infrastruttura tecnologica è sostanzialmente la stessa  quanto nel modo di fornire e fruire i contenuti  interattività: le pagine Web sono dinamiche, interagiscono con gli utenti che forniscono i contenuti e non si limitano a fruirli  interconnettività: i siti sono costruiti in modo distribuito sfruttando funzionalità provenienti da sviluppatori diversi  Fenomeno di tipo sociale  decentramento dell’autorità, libertà di condivisione e riutilizzo di informazioni e servizi

3 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 3 Esempi Blog Wiki MySpace FaceBook Flickr Last.FM del.icio.us Skype YouTube aNobii

4 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 4 Caratteristiche  I siti funzionano come veri e propri software  Gli utenti possiedono contenuti (testi, musiche, immagini, filmati, …) ospitati sui siti e dunque controllano una parte dei siti stessi  In sostanza gli utenti sono incoraggiati a dare un valore aggiunto ai siti tramite la condivisione dei propri contenuti  Sono anche incoraggiati a collaborare e cooperare in questo senso: in questo modo viene anche promossa la socializzazione (Social Software & Social Network)  Tecnologia basata su AJAX  un’insieme di tecnologie del Web con cui si possono implementare applicazioni lato client che comunicano con un server “in background”, senza interferire con lo stato corrente della pagina visualizzata.

5 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 5 HTTP Server Pagine statiche Browser scarica visualizza

6 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 6 HTTP Server Programmi lato server Browser scarica visualizza dati prog … pagina

7 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 7 HTTP Server Programmi lato client Browser dati prog scarica dati prog … pagina visualizza

8 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 8 HTTP Server AJAX Browser dati prog background Browser scarica dati prog … pagina visualizza

9 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 9 HTTP Server AJAX Browser dati prog background Browser dati prog … pagina visualizza continua a comunicare col server e a elaborare dati, senza necessariamente modificare la pagina

10 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 10 HTTP Server AJAX Browser dati prog background Browser dati prog … pagina visualizza aggiorna la pagina solo quando l’interazione lo richiede (in modo asincrono rispetto all’elaborazione)

11 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 11 Funzionalità comuni [McAfee, 2006]  Search: per reperire facilmente le informazioni  Links: uso del numero di collegamenti per valutare la bontà/utilità di una pagina  es. PageRank di Google  Authoring: per creare contenuti in costante aggiornamento  in alcuni casi in modo collaborativo da parte di diversi utenti (es. Wiki)  Tags: gli utenti possono assegnare etichette ai contenuti  classificazione flessibile, folksonomie  Extensions: possibilità di costruire su quanto esistente per fornire nuove funzionalità  es. raccomandazione di contenuti  es. creazione di associazioni fra contenuti e fra utenti  social network  Signals: uso di RSS per avvisare gli utenti degli aggiornamenti dei contenuti Search Links Authoring Tags Extensions Signals Search Links Authoring Tags Extensions Signals

12 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 12 Wiki & Wikipedia  Wiki: collezione di pagine Web progettate in modo che chiunque possa modificarne il contenuto utilizzando un markup language semplificato  ideato da Ward Cunningham nel 1994  l’idea è che le pagine possano essere modificate direttamente sul Web  Wiki in Hawaiano significa “veloce”  Wikipedia è il wiki più famoso  Si tratta di una enciclopedia online scritta collaborativamente dagli utenti  In una prima fase chiunque poteva modificarne i contenuti senza necessità di autenticazione  Atti di vandalismo hanno poi portato a richiedere agli utenti che vogliono collaborare l’iscrizione al sito Search Links Authoring Tags Extensions Signals Search Links Authoring Tags Extensions Signals

13 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 13 Blog  Blog (da weB log): sito consistente in un insieme di interventi o articoli pubblicati con regolarità solitamente da un individuo (blogger)  tipicamente riguarda un tema specifico o funge da diario online  ciascun intervanto è detto post  i post sono tipicamente pubblicati in ordine cronologico inverso  l’autore può mettere dei tag ai post per classificarli  gli altri utenti possono commentare i post dando luogo a vere e proprie discussioni  Caratteristica importante: spesso i blog contengono link ad altri blog, e i commentatori sono spesso a loro volta autori di blog  creazione di comunità sociali di bloggers. Search Links Authoring Tags Extensions Signals Search Links Authoring Tags Extensions Signals

14 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 14 La Blogosfera  Blogosfera: l’insieme dei blog e delle loro interconnessioni. Corrisponde alla percezione che i blog formino una comunità (o una collezione di comunità connesse fra loro) o una rete sociale.  Questa caratteristica viene messa in evidenza dai siti che si propongono come motori di ricerca per blog  Essi sfruttano  i tag per classificare i blog  i collegamenti fra blog per stabilirne la popolarità  Tali siti sono anche in grado di studiare statisticamente i trend nel blogging  i blog sono diventati un elemento rilevante nell’analisi dell’opinione pubblica Search Links Authoring Tags Extensions Signals Search Links Authoring Tags Extensions Signals

15 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 15 Servizi di Social Networking  Siti web che promuovono la socializzazione fra gli utenti e la conseguente creazione di reti sociali  La socializzazione avviene intorno alla condivisione di contenuti o risorse (a tema o meno, a seconda del sito)  Caratteristiche comuni:  Ciascun utente può fornire risorse di cui resta proprietario, ma che condivide con gli altri  Tipicamente gli utenti possono “taggare” o commentare le risorse (proprie e/o altrui)  Gli utenti possono dichiarare relazioni di “amicizia” verso altri utenti con cui sono interessati a rimanere in contatto o della cui attività vogliono essere informati  Oltre alla rete di utenti si può creare anche una rete di risorse, grazie ai tag, ai commenti, etc.

16 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 16 Esempio: aNobii  Servizio di Social Networking a tema: libri  il nome viene dall’Anobium punctatum, o tarlo della carta  ciascun utente ha una libreria in cui inserisce i libri in suo possesso o che ha comunque letto  i libri possono essere taggati, votati e commentati  i commenti possono essere valutati dagli altri utenti, che possono anche rispondere  gli utenti possono dichiararsi amici o vicini  l’amicizia deve essere reciproca (ossia deve essere dichiarata da entrambi)  la vicinanza può non essere reciproca: scelgo come vicini coloro che hanno librerie interessanti, per essere avvertito di ciò che fanno sul sito  aspetto interessante: raccomandazione di libri e di persone con gusti simili  localizzazione geografica: posso restringere al mio paese o alla mia città Search Links Authoring ( ) Tags Extensions Signals Search Links Authoring ( ) Tags Extensions Signals

17 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 17 Esempio: FaceBook  FaceBook non è a tema  Lo scopo principale è tenere in contatto persone che si conoscono  Gli utenti tipicamente si dichiarano amici se si conoscono realmente  Ciascun utente può condividere risorse di varia natura (per lo più testi, immagini, eventi, o collegamenti ad altri siti)  Gli utenti sono invogliati a dichiarare i loro interessi tramite i meccanismi dei Gruppi e delle Pagine dedicate a persone o cose note (si può essere fan della nutella come di beethoven)  Caratteristiche particolari:  sistema aperto: chiunque può sviluppare applicazioni per FaceBook che sfruttano la rete sociale  molto diffusi quiz, test psicologici, giochi, etc  gli utenti possono commentare ciò che i loro amici fanno, per cui qualunque attività su FB può diventare oggetto di conversazioni di gruppo  tagging degli utenti nelle foto: meccanismo assai potente (e assai pericoloso…?) Search Links Authoring Tags ( ) Extensions Signals Search Links Authoring Tags ( ) Extensions Signals

18 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 18 Funzionalità comuni [McAfee, 2006]  Search: per reperire facilmente le informazioni  Links: uso del numero di collegamenti per valutare la bontà/utilità di una pagina  es. PageRank di Google  Authoring: per creare contenuti in costante aggiornamento  in alcuni casi in modo collaborativo da parte di diversi utenti (es. Wiki)  Tags: gli utenti possono assegnare etichette ai contenuti  classificazione flessibile, folksonomie  Extensions: possibilità di costruire su quanto esistente per fornire nuove funzionalità  es. raccomandazione di contenuti  es. creazione di associazioni fra contenuti e fra utenti  social network  Signals: uso di RSS per avvisare gli utenti degli aggiornamenti dei contenuti

19 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 19 Folksonomie  Una tassonomia è una classificazione gerarchica di concetti  Tipicamente strutturata ad albero  Es. classificazione delle forme di vita in biologia  Folksonomia = Folk + Tassonomia  Tassonomia popolare  Piuttosto che essere stabilita a priori, emerge dall’attività delle persone, in questo caso il tagging delle risorse  Si tratta quindi di una classificazione delle risorse che non è stabilita a priori, ma nasce dal basso, a partire dai tag che gli utenti assegnano

20 HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston 20 RSS  RSS = Really Simple Syndication  è un insieme di formati XML usati dai siti Web per diffondere notizie  dai siti dei quotidiani per le notizie dell’ultima ora  dai siti di blogging o social networking per informare degli aggiornamenti delle risorse  …  Gli utenti possono “iscriversi” ad un canale RSS  ad esempio alla sezione Cronaca di Repubblica  Il Browser controlla l’RSS e avverte l’utente degli aggiornamenti, evitandogli di dover controllare personalmente tutti i siti a cui è interessato.


Scaricare ppt "HTML e CSS C. Gena, C. Picardi, J. Sproston Web 2.0 e Social Network Evoluzioni del World Wide Web."

Presentazioni simili


Annunci Google