La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dipartimento di Ingegneria Informatica (DINFO) Università degli Studi di Palermo Laboratorio CSAI Il World Wide Web Prof. Roberto Pirrone Corso di Fondamenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dipartimento di Ingegneria Informatica (DINFO) Università degli Studi di Palermo Laboratorio CSAI Il World Wide Web Prof. Roberto Pirrone Corso di Fondamenti."— Transcript della presentazione:

1 Dipartimento di Ingegneria Informatica (DINFO) Università degli Studi di Palermo Laboratorio CSAI Il World Wide Web Prof. Roberto Pirrone Corso di Fondamenti di Informatica COM1-COM5 e S.E.C.I. a.a. 2004/2005

2 DINFO – Università di Palermo Il World Wide Web Il World Wide Web (WWW) è un servizio di consultazione di documenti organizzati secondo una struttura ipertestuale distribuita sulla rete Internet. Il WWW è sicuramente il componente più visibile di Internet, tanto che si tende ad identificarlo con questultima. Si possono distinguere due grandi usi della tecnologia web: Come strumento ipertestuale di comunicazione (in forma nativa) Come strumento di comodo interfacciamento di altri servizi di rete (accesso a banche dati, e-commerce, sistemi informativi aziendali, etc.) Nella seconda forma la tecnologia del web viene usata anche in ambienti chiusi, come le reti aziendali, cioè non direttamente collegati ad internet. In questa accezione nasce il concetto di Intranet.

3 DINFO – Università di Palermo Cosè un sito web Un sito web può essere definito come un particolare tipo di ipertesto. Ipertesto: organizzazione di materiale informativo (in genere multimediale) in forma tale da consentirne una fruizione non lineare in cui sono presenti dei percorsi di fruizione predefiniti dal progettista secondo un preciso progetto comunicativo.

4 DINFO – Università di Palermo Elementi di un ipertesto In un qualunque ipertesto (e quindi anche nel web) si possono individuare i seguenti elementi fondamentali: Nodo: unità informativa autosufficiente, testuale e non; in genere in un nodo sono presenti più elementi eterogenei (testo, grafica, filmati etc.) Ancora: punto di origine o di termine di un collegamento ad unaltra unità. Link: collegamento ad unaltra unità; può avere diverse funzioni (salto, riferimento, comando, nota esplicativa etc.) ed è agganciato a due ancore.

5 DINFO – Università di Palermo Struttura di un ipertesto Lista Lista doppia

6 DINFO – Università di Palermo Struttura di un ipertesto Albero

7 DINFO – Università di Palermo Struttura di un ipertesto Maglia o Grafo

8 DINFO – Università di Palermo Principio di funzionamento del web

9 DINFO – Università di Palermo Principio di funzionamento del web

10 DINFO – Università di Palermo Principio di funzionamento del web

11 DINFO – Università di Palermo Principio di funzionamento del web

12 DINFO – Università di Palermo URL Una URL (Uniform Resource Locator) è una struttura unificata di accesso alle risorse di rete, la cui sintassi generica è: ftp://ftp.unina.it/pub/linux/redhat/

13 DINFO – Università di Palermo Tipi di URL Richiesta di un documento ipertestuale: [: ]/ [/ ][# ] Numero porta: la porta TCP di erogazione del servizio, se diversa da 80 (default). Se il nome del file html manca, si assume index.html, altrimenti bisogna specificarlo a priori. Ancora: riferimento ad una zona precisa allinterno della pagina (usata per i riferimenti incrociati interni).

14 DINFO – Università di Palermo Tipi di URL Richiesta di trasferimento file: ftp://[ [% / / Username e password: identificazione di un utente specifico, altrimenti si assume lutente anonymous senza password.

15 DINFO – Università di Palermo Tipi di URL Richiesta di terminale remoto: telnet:// / Richiesta di invio posta elettronica: (spesso il nome del server coincide con quello del dominio: è il DNS del dominio a conoscere lesatto indirizzo del server) Richiesta di gruppi di discussione: news:

16 DINFO – Università di Palermo Il web come interfaccia per applicazioni La tecnologia WWW viene spesso utilizzata per accedere a delle informazioni e non come ipertesto con fini comunicativi Sistemi informativi (ad es. consultazione di archivi documentali) Carrello elettronico Motori di ricerca In questo caso si utilizzano quelle che vengono definite pagine web dinamiche, perché esibiscono un contenuto che dipende dalle azioni svolte dallutente attraverso linterfaccia web. Lelaborazione di tali pagine web può essere di due tipi Client side Server side

17 DINFO – Università di Palermo Elaborazione client-side Le pagine dinamiche client-side sono pagine HTML che contengono codice sorgente o riferimenti a codice sorgente il quale viene eseguito dal browser Internet al momento della ricezione. I linguaggi (detti linguaggi di scripting) che vengono utilizzati per queste applicazioni sono JavaScript o VBScript. Spesso tali linguaggi sono utilizzati secondo una tecnologia di comunicazione detta ASP (Active Server Pages) la quale consente, ad esempio, un semplice accesso al contenuto di un database.

18 DINFO – Università di Palermo Elaborazione client-side

19 DINFO – Università di Palermo Elaborazione client-side

20 DINFO – Università di Palermo Elaborazione client-side

21 DINFO – Università di Palermo Elaborazione server-side Le pagine dinamiche di tipo server-side consistono nellesecuzione di programmi sul server web, i quali sono invocati tramite apposite URL e generano come risultato lelaborazione dati richiesta e la generazione delle pagine HTML dinamiche come risposta al client. Linterfaccia CGI (Common Gateway Interface) definisce una la più antica tecnologia per il passaggio dei dati ai programmi sul server: essa consente lutilizzo di qualunque linguaggio di programmazione, anche se non di scripting.

22 DINFO – Università di Palermo URL di richiesta di un programma CGI La richiesta di esecuzione di unapplicazione lato server (cgi-bin) attraverso linterfaccia CGI si configura nel modo seguente: [: ]/ / [? + [& + ]]

23 DINFO – Università di Palermo Altre tecnologie server-side I linguaggi di scripting più utilizzati per i cgi-bin sono il Perl e il PHP. La tecnologia ASP è eseguibile anche server-side: il codice JavaScript o VBScript viene eseguito direttamente sul server, al momento dellinvio della pagina HTML che lo contiene. Unaltra tecnologia concorrente di ASP è JSP (Java Server Pages) che utilizza il linguaggio di programmazione Java.

24 DINFO – Università di Palermo Esempio di elaborazione server-side: webmail

25 DINFO – Università di Palermo Applet e Servlet Java consente altre due modalità di elaborazione con interfaccia web: Applet Servlet Una applet Java è riferita allinterno della pagina ospitante attraverso il tag HTML. Leffettiva applicazione viene spedita separatamente al client e ha una serie di limitazioni dovute alla sicurezza: Non può accedere al disco locale Non può accedere ad alcuna periferica Può comunicare solo con il server che lha mandata Una servlet è una vera e propria applicazione server che comunica tramite canale web.


Scaricare ppt "Dipartimento di Ingegneria Informatica (DINFO) Università degli Studi di Palermo Laboratorio CSAI Il World Wide Web Prof. Roberto Pirrone Corso di Fondamenti."

Presentazioni simili


Annunci Google