La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esempio di analisi del testo poetico Pianto antico di G. Carducci 1F. Meneghetti 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esempio di analisi del testo poetico Pianto antico di G. Carducci 1F. Meneghetti 2012."— Transcript della presentazione:

1 Esempio di analisi del testo poetico Pianto antico di G. Carducci 1F. Meneghetti 2012

2 Introduzione E’ una poesia di quattro strofe (versi settenari) di Giosué Carducci, composta nel “Pianto antico”, il titolo, allude al dolore di un padre per la morte del figlio: un dolore “antico” per tutta l’umanità. In questo caso il lutto è quello dello stesso poeta, che perse il piccolo Dante all’età di soli tre anni. F. Meneghetti 20122

3 Il testo L’albero a cui tendevi la pargoletta mano, il verde melograno da’ bei vermigli fior, nel muto orto solingo rinverdì tutto or ora e giugno lo ristora di luce e di calor. Tu, fior de la mia pianta percossa e inaridita tu de l’inutil vita estremo unico fior, sei nella terra fredda sei nella terra negra nè il sol più ti rallegra nè ti risveglia amor. F. Meneghetti 20123

4 Il fiore di melograno F. Meneghetti 20124

5 Dalla superficie alla profondità F. Meneghetti La poesia è ritmata e musicale, ma la serenità e l’equilibrio della forma non corrispondono a un tema sereno. Occorre approfondire, ripercorrendo i vari strati, o livelli, della poesia.

6 Livello fonico: il timbro (e i colori) 6F. Meneghetti 2012 I L'albero a cui tendevi La pargoletta mano, Il verde melograno Da' bei vermigli fior III Tu fior de la mia pianta Percossa e inaridita, Tu de l'inutil vita Estremo unico fior, II Nel muto orto solingo Rinverdì tutto or ora, E giugno lo ristora Di luce e di calor. IV Sei ne la terra fredda, Sei ne la terra negra; Né il sol piú ti rallegra Né ti risveglia amor.

7 Da notare Le allitterazioni: Or Oro, calore, luce Ne Negazione (di vita, luce, calore) possono avere un colore: rispettivamente caldo e freddo. Per enfatizzare questo “ne”, la preposizione articolata “nella” viene scomposta in due: “ne” + “la”. I colori dominanti 1-2^ strofa 4^ strofa (il rosso e il giallo sono negati) 7F. Meneghetti 2012

8 Livello metrico-ritmico: lo schema F. Meneghetti I -évi; -àno; -àno; òr III -ànta, -ita; -ita; -òr II -ìngo; -òra; -òra; -òr IV - édda; -égra; -égra; -òr ABBC Rima baciata al centro su versi piani. C, unico verso tronco, è uguale in tutte le strofe, e produce simmetria. Si tratta di un’ode anacreontica: un metro di origine classica, dal greco ωδή (odé = canto), con riferimento alle poesie di Anacreonte

9 Il ritmo e le pause metriche e logiche Ritmo naturale di una quartina di settenari I^ STROFAII^ STROFA III^ STROFAIV^ STROFA 9F. Meneghetti 2012 Lo schema evidenzia le pause ritmiche, date dalla fine del verso. Solo la I^ strofa presenta una sfasatura (ENJAMBEMENT).

10 Livello lessicale: campi semantici Vita, fior, verde, melograno, albero, giugno, luce, calor, rallegra, amor Pianta percossa/inaridita, inutil vita, estremo unico fior, terra fredda/negra, Né…né… 10F. Meneghetti 2012

11 Struttura sintattica: 1 strofa ri nverdì tutto or ora l’albero Il verde melograno/ dai bei vermigli fior cui tendevi la pargoletta mano a e ri stora giugno lo 11F. Meneghetti 2012 L’analisi sintattica rivela la centralità della natura che rifiorisce (v. prefisso ri-)

12 2^ strofa sei tu Fior della mia pianta/percossa e inaridita estremo unico fior /dell’inutil vita né rallegra più Il sol te Ne la terra fredda sei Ne la terra negra risveglia amor te né 12F. Meneghetti 2012 Vita negata L’analisi della 2^ strofa evidenzia la centralità del “tu” (il figlio, definito 2vv. come fiore), a cui sono negate le manifestazioni della vita.

13 Livello retorico Muto orto Antropomorfizzazione Or ora anafora Tu fior della mia vita metafora Sei ne… sei ne anafora Né… né anafora 13F. Meneghetti 2012 L’apparato delle figure è semplice ed esile. Il poeta, che ha una solida formazione classica, ha voluto evitare facili “retoriche” per raccontare in modo essenziale il dramma di un uomo che perde un figlio bambino.

14 Livello simbolico Luce Calore Colore Vita antitesi Oscurità Gelo Nero Morte 14F. Meneghetti 2012 Tutti i livelli della poesia evidenziano in modo coerente la contrapposizione vita-morte, ma anche il melograno in sé ha un valore simbolico. Lo troveremo a partire dall’arte.

15 Anche il melograno è un simbolo F. Meneghetti Madonna della melagrana di Botticelli

16 Il melograno nell’arte ebraico-cristiana Il soggetto “Madonna con melagrana” è frequente nell’arte cristiana, là dove il frutto aperto rappresenta un simbolo della morte e della resurrezione di Cristo. Anche nell’arte ebraica (specie nei paramenti sacri) si trova frequentemente, come simbolo di fertilità. F. Meneghetti

17 Nelle civiltà asiatiche e mediterranee Per gli Islamici i giardini del Paradiso contengono melograni. Ogni frutto contiene un seme che discende dal paradiso. I Buddhisti vedono i melograni come i frutti benedetti così come il limone ed il pesco. Gli sposi cinesi li mangiavano come auspicio di abbondanza e fertilità. Le spose turche li lanciavano a terra per prevedere quanti figli avrebbero avuto (uno per ogni chicco). Infine, gli antichi egizi venivano sepolti con il melograno. F. Meneghetti

18 Nella mitologia classica: Persenofe Persefone, figlia di Zeus e Demetra, fu rapita da Ade, signore degli Inferi per sposarla. Nell’oltretomba le fu offerto un melograno, il cui frutto l’avrebbe legata per l’eternità. Ma lei ne mangiò solo una parte (sei semi, secondo alcuni interpreti). La madre disperata, dea dell’agricoltura, entrò in “sciopero”, per cui, per evitare la fine della vita sulla terra, si arrivò al compromesso: Demetra per sei mesi sarebbe vissuta nell’Ade, per sei mesi sarebbe tornata sulla terra. F. Meneghetti

19 Persefone nell’arte F. Meneghetti

20 Il punto sui simboli Questo mito, a differenza di quelli asiatici che assegnano al melograno solo un significato di vita, introduce il tema della ciclicità vita-morte sulla terra. Il tema fu ripreso dal Cristianesimo in una prospettiva non solo terrena, ma tale da includere l’Al di là. Carducci, però, di formazione classica, si rifà al primo significato e sceglie il melograno con piena consapevolezza del suo valore simbolico originario. F. Meneghetti

21 In conclusione La poesia, breve e orecchiabile, sembra facile e semplice alla prima lettura. In realtà, lavorando sui diversi livelli del testo poetico e conducendo una piccola ricerca sui significati del melograno, si scopre che Carducci ha fatto confluire nella poesia suggestioni e spunti culturali diversi, fondendoli assieme in modo armonioso. F. Meneghetti


Scaricare ppt "Esempio di analisi del testo poetico Pianto antico di G. Carducci 1F. Meneghetti 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google