La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DINAMICITA’ CELLULARE (capacità di eseguire movimenti coordinati e diretti) Citomuscolatura (contrazione muscolare) Movimento Contrazione muscolare Cambia,emti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DINAMICITA’ CELLULARE (capacità di eseguire movimenti coordinati e diretti) Citomuscolatura (contrazione muscolare) Movimento Contrazione muscolare Cambia,emti."— Transcript della presentazione:

1 DINAMICITA’ CELLULARE (capacità di eseguire movimenti coordinati e diretti) Citomuscolatura (contrazione muscolare) Movimento Contrazione muscolare Cambia,emti di forma durante lo sviluppo Movimenti intracellulari (trasporto di organelli, segregazione dei cromosomi, …) CITOSCHELETROCITOSCHELETRO FILAMENTI PROTEICI ESTESI IN TUTTO IL CITOPLASMA

2 TESSUTO MUSCOLARE CONTRATTILITA’ Capacità di trasformare energia chimica in meccanica Scissione enzimatica di ATP MOLECOLE SPECIFICHE (miosina, actina e proteine regolative organizzate in miofilamenti)

3 TIPOLOGIE DI TESSUTO MUSCOLARE STRIATO SCHELETRICO ELEMENTI POLINUCLEATI PROVVISTI DI STRIATURA TRASVERSALE STRATO CARDIACO FIBRE STRIATE MONONUCLEATE LISCIO ELEMENTI MONONUCLEATI PRIVI DI STRIATURA TRASVERSALE

4

5

6 SISTEMA NERVOSO SNC SNP CERVELLO E MIDOLLO SPINALE NERVI GANGLI RECETTORI

7 TESSUTO NERVOSOCOMUNICABILITA’ NEURONI CELLULE NERVOSE DI SOSTEGNO UNIPOLARI BIPOLARI MULTIPOLARI ASTROCITI CELL. MICROGLIALI CELL. EPENDIMALI OLIGODENDROCITI

8

9 NEURONECELLLULA IN GRADO DI ESPLICARE FUNZIONI SPECIFICHE IRRITABILITA’: Capacita’ di percepire gli stimoli CONDUCIBILITA’: Capacita’ di trasmettere gli stimoli elaborati ADATTAMENTO MORFOLOGICO ALLE FUNZIONI DA SVOLGERE

10 MORFOLOGIA DEL NEURONE PIRENOFORO Contiene il nucleo ASSONE Prolungamento singolo DENDRITI Spesso ramificati Talvolta singoli

11

12 CORPO CELLULARE PERICARION MITOCONDRI RETICOLO END. RUGOSO RIBOSOMI LIBERI APPARATO DEL GOLGI LISOSOMI MICROTUBULI NEUROFILAMENTI VESCICOLE E INCLUSIONI

13 NUCLEO Molto grande Debolmente colorabile Nucleolo molto evidente CROMATINA = EUCROMATINA CELLULA METABOLICAMENTE ATTIVA Enzimi, molecole complesse, …. TRASPORTO ASSONALE

14 CITOSCHELETRO DELLE CELLULE NERVOSE APPARATO SPECIALIZZATO CHE PERMETTE AI NEURONI DI MANTENERE LA LORO FORMA E INDUCE I NEURONI EMBRIONALI A SVILUPPARSI SINO A CONSEGUIRLA 1.FORNISCE UN SUPPORTO MECCANICO 2.TRASPORTO CHIMICO ALL’INTERNO DELLA CELLULA. LA CUI FORMA ALLUNGATA CREA GRAVI PROBLEMI DI COMUNICAZIONE

15 FLUSSO ASSONICO VELOCE 50 – 400 MM/G SECREZIONE COSTITUTIVA DELLA MEMBRANA VESCICOLE MEDIATORI CHIMICI

16 FLUSSO ASSONICO LENTO 0,2 – 8 mm/g componenti solubili del citoplasma Mitocondri Proteine dei neurofilamenti e microtubuli DIREZIONE ANTEROGRADA CHINESINA

17 DIREZIONE RETROGRADA DINEINA 200 – 300 mm/g PRODOTTI DI DEGRADAZIONE SOSTANZE ASSUNTE PER ENDOCITOSI (virus)

18 FIBRA NERVOSA ASSONE + INVOLUCRI DI ORIGINE ECTODERMICA Cell. Di nevroglia o oligodendroglia Guaina di Key e Retsius endonevrio

19 SISTEMA NERVOSO PERIFERICO SISTEMA NERVOSO AUTONOMO CELLULE DI SCHWANN GUAINA MIELINICA SISTEMA NERVOSO CENTRALE CELLULE DI OLIGODENDROGLIA

20 FIBRE NERVOSE MIELINICHE Fibre nervose motrici Sensibilità tattile Sensibilità dolorifica AMIELINICHE (Scarsamente mielinizzate) Sistema nervoso autonomo Nervi olfattivi

21 Milelinizzzazione: 1.Formazione del mesassone 2.Arrotolamento lungo l’assone della membrana plasmatica che forma strati dispositi a spirale. 3.In sezioni trasverse, la membrana osservata al ME presenta delle linee dense maggiori (contatto delle superfici citoplasmatiche della membrana), e delle linee intraperiodo (apposizione delle superfici esterne della membrana).

22 GUAINA MIELINICA Avvolgimenti concentrici della membrana della cellula di Schwann o di oligodendroglia attorno all’assone FUNZIONE Isolamento elettrico Elevata velocità di conduzione dei segnali nervosi

23 ASSONE NUDOVELOCITA’ DI TRASMISSIONE DIRETTAMENTE PROPORZIONALE ALLA  DEL DIAMETRO ASSONE MIELINIZZATO VELOCITA’ DI TRASMISSIONE DIRETTAMENTE PROPORZIONELE AL DIAMETRO NOTEVOLE RISPARMIO DI SPAZIO E DI ENERGIA

24 E’ una giunzione intercellulare specializzata nella trasmissione degli impulsi nervosi da una cellula all’altra. Direzione di trasmissione: dalla cellula presinaptica a quella postsinaptica. Tipi di sinapsi: Sinapsi tra neuroni Sinapsi tra neuroni e cellule-bersaglio adatte (muscolo = giunzioni neuromuscolari, cellule ghiandolari).

25 SINAPSI CHIMICHE E SINAPSI ELETTRICHE Sinapsi chimiche: Il segnale elettrico è convertito in segnale chimico (neurotrasmettitore). La membrana plasmatica della cellula sinaptica è separata da quella della cellula postsinaptica da uno spazio di circa 20-30nm. Sono le più diffuse. Sinapsi elettriche: Le cellule presinaptiche e postsinaptiche sono fisicamente collegate da giunzioni comunicanti che permettono la comunicazione elettrica diretta tra il citoplasma delle due cellule. Passaggio diretto della depolarizzazione da una cellula all’altra (spazio: 2 nm). Trasmissione rapida del segnale. Rare


Scaricare ppt "DINAMICITA’ CELLULARE (capacità di eseguire movimenti coordinati e diretti) Citomuscolatura (contrazione muscolare) Movimento Contrazione muscolare Cambia,emti."

Presentazioni simili


Annunci Google