La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PREMESSA Tutte le slide reperibili sul sito www.pergliavvocati.it www.pergliavvocati.it ScreenCast sul canale YouTube della FIIF - www.youtube.com/FIIFCNFwww.youtube.com/FIIFCNF.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PREMESSA Tutte le slide reperibili sul sito www.pergliavvocati.it www.pergliavvocati.it ScreenCast sul canale YouTube della FIIF - www.youtube.com/FIIFCNFwww.youtube.com/FIIFCNF."— Transcript della presentazione:

1

2 PREMESSA Tutte le slide reperibili sul sito ScreenCast sul canale YouTube della FIIF -

3 ASPETTI NORMATIVI

4 QUADRO NORMATIVO ATTUALE PCT DPR 68/2005 (PEC) Art. 16 D.L. 185/2008 (obbligo PEC) Art. 4 D.L. 193/2009 (obbligo comunicazioni a mezzo PEC) D.P.C.M. 22 febbraio 2013 (Firma digitale) D.M. 44/2011 (Regolamento) PROVVEDIMENTO 16/4/2014 (Specifiche Tecniche)) Deliberazione CNIPA n. 45/2009 modificata dal determinazione DIGITPA 28/7/2010 CAD Modificato dal D.Lgs. 235/2010

5 NOVITA’ NEL DECRETO CRESCITA D.L. 179/2012

6 ART. 16 BIS - OBBLIGO DEPOSITI TELEMATICI

7 QUALI STRUMENTI USARE PER IL DEPOSITO TELEMATICO

8 1) PC connesso ad Internet 2) un indirizzo PEC 3) la propria Smartcard o BusinessKey 4) il software c.d. “redattore” Lista di controllo

9 POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

10 deve essere utilizzata quella già comunicata al proprio Consiglio dell'Ordine (e da questi al Ministero della Giustizia, per l'inserimento in Re.G.Ind.E.) Sulla P.E.C., si noti bene Da maggio 2014 – nuove regole tecniche deposito anche da indirizzo diverso – attese modifiche

11 Per verificare se la propria P.E.C. è stata inserita nel Pubblico Registro Re.G.Ind.E., effettuare il login con la Smartcard/BusinesKey al sito pst.giustizia.it e procedere come segue Video tutorial sul canale YouTube della FIIF Anche da INI-PEC

12 In relazione alle impostazioni del nostro browser, potrebbe apparire questa schermata: procedere come indicato

13

14 Come verificare la presenza del proprio indirizzo PEC consultando il Re.G.Ing.E.

15

16 REDATTORE atti telematici

17 Nella sezione Download del sito PST.GIUSTIZIA.IT è disponibile l'elenco di alcuni strumenti software - utilizzabili gratuitamente - per la redazione della "busta telematica" per il deposito degli atti nell'ambito del Processo Civile Telematico. Dove reperire il c.d. REDATTORE

18

19 al termine della procedura, avremo creato una BUSTA (leggi: un vero e proprio fascicolo digitale), contenente tutti i dati del procedimento (Curia, Nrg, Avvocato difensore, Parti, tipo atto depositando, documenti, allegati generici, ecc.). N.B.: tramite il redattore firmeremo gli atti che necessitano di tale adempimento A cosa serve il REDATTORE

20 Tale software è sostanzialmente identico a quello con cui si genera la NOTA DI ISCRIZIONE CON IL CODICE A BARRE. A differenza di quest'ultimo, però, dovremo inserire anche gli atti e i documenti che intendiamo depositare telematicamente. Sul funzionamento del REDATTORE Video tutorial sul canale YouTube della FIIF

21 FIRMA DIGITALE

22 Qualunque sia il redattore scelto, per applicare la propria firma digitale sugli atti come sopra inseriti nella busta, questa sarà la relativa procedura: si aprirà la seguente finestra... Sulla pratica applicazione della FIRMA

23 … e cliccando sul punlsante FIRMA, il software ci chiederà di inserire il P.I.N. della smartcard/businesskey (lo stesso che già inseriamo per visualizzare il PolisWeb) Video tutorial sul canale YouTube della FIIF

24 …oppure anche direttamente sul PDF utilizzando un programma come Adobe Acrobat e utilizzando le firme con certificati Video tutorial sul canale YouTube della FIIF

25 BUSTA TELEMATICA Video tutorial sul canale YouTube della FIIF

26 Prodotta la busta (fascicolo digitale) contenente l'atto firmato, la nota di deposito firmata (c.d. Dati Atto.XML) e i documenti eventualmente allegati, un ultimo click ci consentirà il deposito vero e proprio, tramite PEC, presso L'Ufficio giudiziario competente Sul DEPOSITO della Busta Telematica

27 Poiché il deposito avviene tramite la nostra PEC, con messaggio inviato alla PEC dell'Ufficio Giudiziario (con allegato il fascicolo digitale, c.d. BUSTA), come di consueto riceveremo praticamente in tempo reale le seguenti comunicazioni: Sulle successive RICEVUTE

28 1) una PRIMA pec denominata ACCETTAZIONE generata dal nostro gestore di Posta Elettronica Certificata Come dire:

29 si tratta delle R.D.A.C. generata dal gestore di P.E.C. dell'Ufficio Giudiziario destinatario. Come dire: 2) una SECONDA pec denominata CONSEGNA

30 La seconda PEC ricevuta, quella che attesta l'avvenuta consegna del vostro messaggio (RDAC) al destinatario, costituisce il “timbro di depositato” e attesta la data e l'ora di deposito. E' bene conservarla con cura !!! ATTENZIONE

31 Questa terza comunicazione viene generata in automatico dai sistemi informatici del Ministero e conterrà la seguente dicitura: 3) una TERZA pec denominata ESITO DEI CONTROLLI AUTOMATICI

32 quest'ultima pec viene generata dal sistema a seguito dell'intervento del cancelliere, che appone timbro e firma al deposito ed espone in PolisWeb. Ecco il contenuto: 4) una QUARTA pec denominata ACCETTAZIONE DEPOSITO

33 CONSULTAZIONE Portale PST pst.giustizia.it POLISWEB pst.giustizia.it Video tutorial sul canale YouTube della FIIF

34 PST.GIUSTIZIA.IT Da maggio 2014 – le nuove regole tecniche prevedono anche diverse modalità di autenticazione

35 Accedere ai SERVIZI RISERVATI

36 Selezionare l’Ufficio Giudiziario

37 Selezionare la funzione AGENDA

38 Impostato il criterio di ricerca, il sistema restituisce un ELENCO

39 Cliccando sull’evento desiderato, si accede al DETTAGLIO FASCICOLO

40 Cliccando su DOCUMENTI FASCICOLO accediamo agli ATTI e ai Documenti

41 Si aprirà una finestra di dialogo, attraverso la quale potremo: 1) Visualizzare il documento oppure 2) salvarlo nella cartella desiderata

42 N.B.: il documento, un PDF TESTUALE, appare senza firma grafica!

43 Come verificare una procedura nella quale si è costituiti come difensori

44 Potremo accedere solo se la cancelleria ci ha indicato nei registri come difensori

45 Verificata la possibilità d’accesso, potremo consultare e depositare

46 AVVERTENZE

47 47 Non può essere quindi un file Pdf ottenuto da scansione di file stampato su carta. Una volta redatto l’atto e convertito in file Pdf, per evitare errori, sarà opportuno collocarlo in apposita cartella (folder) unitamente ai documenti in Pdf che si intende depositare in allegato. ATTENZIONE: l’atto deve essere redatto con un programma di videoscrittura (word, open office, ecc.) e poi convertito in file Pdf.

48 48 ATTENZIONE: allegati solo nei formati consentiti dalle Specifiche tecniche (art. 13)..pdf.rtf.txt.jpg.gif formati.zip.rar.arj compressi.tiff.xml.eml.msg formati

49 49 ATTENZIONE: la PEC del difensore deve essere attiva ed «univoca», cioè la medesima indicata nelle impostazioni del software «Redattore» e dichiarata nell’albo forense di propria appartenenza.

50 50 ATTENZIONE: il “peso” massimo della PEC spedita dal difensore deve essere non superiore a 30 Megabyte. Il software “Redattore” avverte quando si supera tale soglia ma possono farsi invii integrativi.

51 51 ATTENZIONE: per non “appesantire” la busta, si consiglia di scansionare i documenti ad una risoluzione tra 150 e 300 Dpi – scala di grigi o bianco e nero. Questa dimensione costituisce il compromesso ottimale.

52 52 Come impostare lo SCANNER

53 53 ATTENZIONE: prima di un invio, è necessario accertarsi di poter accedere al fascicolo digitale della causa tramite l’applicativo PolisWeb: se non si accede con modalità telematica al fascicolo, neppure si può depositare con modalità telematica.

54 54 ATTENZIONE: le cancellerie del Processo telematico “aprono” alle ore 8:00 e “chiudono” alle ore 14:00. È la Ricevuta di Avvenuta Consegna (RdAC) della PEC a definire il momento in cui il deposito si intende perfezionato (art.13 comma 3 DM 44/11).

55 55 Nota spese e Fascicolo di parte

56


Scaricare ppt "PREMESSA Tutte le slide reperibili sul sito www.pergliavvocati.it www.pergliavvocati.it ScreenCast sul canale YouTube della FIIF - www.youtube.com/FIIFCNFwww.youtube.com/FIIFCNF."

Presentazioni simili


Annunci Google