La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Unione Europea: politica di cooperazione allo sviluppo e società civile tra presente e futuro. 1 Virginia Manzitti DG EuropeAid- COMMISSIONE EUROPEA Convegnoo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Unione Europea: politica di cooperazione allo sviluppo e società civile tra presente e futuro. 1 Virginia Manzitti DG EuropeAid- COMMISSIONE EUROPEA Convegnoo."— Transcript della presentazione:

1 Unione Europea: politica di cooperazione allo sviluppo e società civile tra presente e futuro. 1 Virginia Manzitti DG EuropeAid- COMMISSIONE EUROPEA Convegnoo SPERA

2 DEVCO 1) Il quadro politico e finanziario 2) La politica per la Società Civile 3) Il nuovo Programma Tematico per la societa civile e autorità locali 2

3 La cooperazione e in movimento 1 3

4 DEVCO « Potenziare l’impatto della politica di sviluppo dell ‘UE: un programa di cambiamento » (ottobre 2011) 4

5 DEVCO « Il Programma per il Cambiamento » (dic. 2011) Due priorità : Diritti umani, democrazia e buon governo Crescita inclusiva e sostenibile per lo sviluppo "umano" Tre principi: Concentrazione – inteventi su un numero limitato di settori Differenziazione – « i paesi graduated » Azione coordinata UE et Stati Membri Modalità Budget support ApD per catalizzare altre risorse (blending) Policy Coherence for Development (PCD) 5

6 Come migliorare l’efficacia della cooperazione

7 DEVCO 77 Where fragmention will lead to: health in Kenya

8 Aid Fragmentation in Uganda source: OECD

9 DEVCO DCI – la differenziazione e I "laureati" 9 La differenziazione sarà applicata inizialmente nei paesi coperti da Development Coooperation Instrument (Asia, America Latina) e dal European Neighboroud Instrument (Mediterraneo et Esastern Europ") Paesi a reddito medio: Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Messico, Venezuela Panama, Peru, Uruguay Kazakhstan, Iran, Cina, Malesia, Maldive, Tailandia, Grandi paesi a reddito medio-basso: India e Indonesia.

10 DEVCO 10 Trattato di Lisbona e cooperazione “Union development cooperation policy shall have as its primary objective the reduction and, in the long term, the eradication of poverty” (Art. 208) “The Union shall take account of the objectives of development cooperation in the policies that it implements which are likely to affect developing countries.” (Art. 208) 2009 Lisbon Treaty

11 DEVCO 11 I fondi Commission budget inside EU: €135 bn (91%) External aid: €13.8 bn (9%) EuropeAid implements external assistance. This excludes pre-accession aid, humanitarian aid, Common Foreign and Security Policy (CFSP) aid, and aid for trade. EC total budget includes European Development Fund (EDF).

12 DEVCO 12 EU : principale donatore Commissione Europea: Secondo donatore dopo USA 27 stati + CE= 55% APD (2012: €55.2 bn)

13 DEVCO I nuovi strumenti (in M€) Pre-accession instrument11,69911,552 European Neighbourhood Instrument15,43313,067 Development Cooperation Instrument19,66217,254 Partnership Instrument (ICI and ICI+ for ) Instrument for Stability2,3991,767 European Instrument for Democracy & Human Rights1,3331,157 Instrument for Nuclear Safety Cooperation Instrument for Greenland th European Development Fund (outside Budget)30,50626,930 TOTAL (in current prices) 82,39672,741

14 DEVCO Cooperazione UE con e per la società civile 2 14

15 DEVCO La nuova politica : “Le radici della democrazia e dello sviluppo sostenibile: l’impegno dell’Europa verso la Società Civile nell’ambito delle relazioni esterne” (12 settembre 2012) 15

16 Development and Cooperation Contesto Riconoscimento delle OSC sulla scena internazionale (Busan, Post MDG, Rio + …) Molti nuovi attori al Sud e al Nord Internet & social media …. Global Civil Society Capacità aumentano ma…. Riconoscimento delle OSC sulla scena internazionale (Busan, Post MDG, Rio + …) Molti nuovi attori al Sud e al Nord Internet & social media …. Global Civil Society Capacità aumentano ma…. Erosione in corso dello spazio politico, legale e regolamentare Dialogo con la sfera pubblica resta limitato e delicato Impatto della SC sulle politiche modesto Questioni aperte nell’ambito del governo interno della SC Risorse limitate creano tensioni Erosione in corso dello spazio politico, legale e regolamentare Dialogo con la sfera pubblica resta limitato e delicato Impatto della SC sulle politiche modesto Questioni aperte nell’ambito del governo interno della SC Risorse limitate creano tensioni 16

17 DEVCO Lo spazio della SC in restrizione Source: Civil Society Index Organisational Surveys, CIVICUS

18 DEVCO Impatto limitato sui processi politici Source: Civil Society Index Organisational Surveys, CIVICUS (2011)

19 DEVCO I messaggi principali della politica sulla SC 1 prospettiva: contribuire a una relazione costruttiva tra lo Stato e la SC al centro la societaàcivile locale 3 priorités: 1. un « quadro favorevole » per la SC 2.la partecipazione significativa e strutturata delle OSC: o Nelle politiche pubbliche dei paesi beneficiari o Nel ciclo di programmazione dell’UE o Nei processi e dibattiti internazionali 3.Le capacità delle organizzazioni locali come attori indipendenti

20 DEVCO Al centro Attori locali retiAttori EU 20

21 DEVCO Gli assi di intervento della politica Promozione di un « quadro favorevole» A livello paese: o Processi politici e “policy making” inclusivo o Trasparenza e accountability o SC e servizi sociali – partenariati per la qualità o Apporto della SC alla crescita inclusiva e sostenibile Partecipazione nei processi e dialoghi 21

22 DEVCO in azione…. 3 22

23 DEVCO 23 Nuova politica Nuovi strumenti

24 DEVCO IL NUOVO PROGRAMMA TEMATICO SOCIETA' CIVILE ED AUTORITA' LOCALI

25 DEVCO Programmazione tematica su SC e AL 1.Si concentra sul livello nazionale per migliorare i contributi di OSC ed AL ai processi di governance e di sviluppo governance ed accountability settori e la coesione sociali crescita inclusiva 2. Intende rafforzare network globali e regionali di OSC ed AL 3. Promuove e supporta attività di Educazione allo Sviluppo e promozione di consapevolezza (DEAR) M€

26 DEVCO PT OSC-AL : caratteristiche essenziali 26 Non soggetto a criteri di differenziazione Conserva la sua natura independente Ricerca sinergie con altri programmi Azioni promosse ed implementate da OSC ed AL e da altri attori, con l'obiettivo di rafforzare OSC ed AL Governance interna alla SC - capacità, spazi, governabilità e responsabilità interne, compresa la rappresentatività.

27 DEVCO Take away Cooperazione europea in movimento: la politica e gli strumenti Concenrtazione e differenziazione in atto Moltiplicazione degli attori e dei partenariati Compreso tra SC e settore privato e tra privato e pubblico Per quanto reiguarda la SC, al centro la realta locale ma con cautela e in partenariato.. ……..Servono nuovi modelli di collaborazione 27

28 DEVCO GRAZIE 28


Scaricare ppt "Unione Europea: politica di cooperazione allo sviluppo e società civile tra presente e futuro. 1 Virginia Manzitti DG EuropeAid- COMMISSIONE EUROPEA Convegnoo."

Presentazioni simili


Annunci Google