La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CLASSE V A. GLI ETRUSCHI SOCIETA’ RELIGIONE ECONOMIA CULTURA TEMPO TERRITORIO GOVERNO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CLASSE V A. GLI ETRUSCHI SOCIETA’ RELIGIONE ECONOMIA CULTURA TEMPO TERRITORIO GOVERNO."— Transcript della presentazione:

1 CLASSE V A

2 GLI ETRUSCHI SOCIETA’ RELIGIONE ECONOMIA CULTURA TEMPO TERRITORIO GOVERNO

3 LE ORIGINI DEGLI ETRUSCHI SONO MISTERIOSE. PER ERODOTO ESSI VENIVANO DALL’ORIENTE, MENTRE SECONDO DIONIGI D’ALICARNASSO PROVENIVANO DALL’ITALIA PRIMITIVA. LE ORIGINI

4 IL TERRITORIO GLI ETRUSCHI SI ESPANSERO IN UN TERRITORIO COMPRESO TRA IL NORD DEL TEVERE, IL SUD DELL’ARNO E IL MAR TIRRENO. ERA UNA ZONA RICCA DI SALE E MINIERE.

5 LA STORIA - Intorno al 900 A.C. gli Etruschi fondarono le prima città. - Nel 600 A.C. nacque la lega delle dodici città. - Nel 474 A.C. le colonie Greche sconfissero gli Etruschi. - Nel 396 A. C. Roma conquistò Veio.

6 Inizialmente gli Etruschi erano un popolo monarchico. Il re veniva chiamato Lucumone. Dal V° secolo a.C. il governo venne guidato da un gruppo di nobili, per cui dalla Monarchia si passò all’Oligarchia. Altre figure che occupavano una posizione importante erano i sacerdoti e i guerrieri. Infine c’ era il popolo. LA SOCIETA’

7 LUCUMONE SACERDOTI GUERRIERI POPOLO MAGISTRATI LA PIRAMIDE SOCIALE

8 L’economia era basata sull’ agricoltura: utilizzarono per primo l’aratro trainato dai buoi. Florido era anche l’ allevamento,la pesca e la pastorizia. Commerciavano soprattutto via mare in particolare con i Greci e Fenici, esportavano soprattutto i metalli di cui il territorio era ricco L’ECONOMIA

9 LA RELIGIONE GLI ETRUSCHI erano politeisti: le divinità erano di origine ITALICA e col tempo, subirono influenze dalla religione GRECA. Le divinità erano: TINIA,UNI,MENERVA,LARAN,TURMS e THUMB.

10 LE DIVINITA’ LARAN MENERVA TINIA UNITHURMS THUMB

11 Gli Etruschi credevano nella vita dopo la morte, per cui costruirono necropoli (città dei morti). E’ grazie agli affreschi e agli oggetti delle necropoli che oggi disponiamo d’informazioni su questa civiltà. Ogni tomba veniva costruita e arredata come una vera casa. IL CULTO DEI MORTI

12 Il corpo del defunto veniva adagiato sopra una specie di lettino oppure dentro sarcofagi di pietra. Per i nobili il coperchio del sarcofago poteva rappresentare i defunti stessi in grandezza naturale. Essi in genere erano rappresentati semi-sdraiati, vestiti lussuosamente e sorridenti, come stessero ad un banchetto.

13 LE TOMBE Queste tombe sono un esempio di “tomba a tumulo”, una costruzione simile ad una collinetta di terra. All’ interno erano contenute una o più stanze, con porte, finestre,soffitti, travi e colonne. Esse venivano arredate come una casa vera e propria.

14 Questa è un esempio di un altro tipo di tomba, ossia la “ tomba a camera”. Essa si sviluppava interamente sottoterra e vi si accedeva attraverso un Corridoio.

15 L’ ABBIGLIAMENTO L’ ABBIGLIAMENTO ETRUSCO ERA FATTO PREVALENTEMENTE DI LINO E COTONE. GLI UOMINI INDOSSAVANO UNA TUNICA CHIAMATA TEBENNOS CON SCARPE CON LA PUNTA ALL’ INSU′. LE DONNE USAVANO METTERSI GONNE E GIOIELLI. L’ABBIGLIAMENTO ETRUSCO PRESE ORIGINE DA QUELLO DEI GRECI.

16 MUSICA: gli Etruschi amavano molto la musica, che era presente in tutte le loro attività. I musici, ispirati dalla natura, suonavano vari strumenti per riprodurla. Il loro strumento principale era l’ aulos: un flauto. ARTIGIANATO: gli Etruschi erano famosi anche grazie alla loro caratteristica ceramica a bucchero di colore nero; un’altra loro invenzione fu quella dell’ arte del ritratto. Essi usavano una nuova tecnica di lavorazione dell’ oro: la filigrana. LA MUSICA E L’ARTIGIANATO

17

18


Scaricare ppt "CLASSE V A. GLI ETRUSCHI SOCIETA’ RELIGIONE ECONOMIA CULTURA TEMPO TERRITORIO GOVERNO."

Presentazioni simili


Annunci Google