La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BANCA D’ITALIA E U R O S I S T E M A Attrattività e investimenti dall’estero in Italia Chiara Bentivogli Conferenza “Internazionalizzazione delle imprese.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BANCA D’ITALIA E U R O S I S T E M A Attrattività e investimenti dall’estero in Italia Chiara Bentivogli Conferenza “Internazionalizzazione delle imprese."— Transcript della presentazione:

1 BANCA D’ITALIA E U R O S I S T E M A Attrattività e investimenti dall’estero in Italia Chiara Bentivogli Conferenza “Internazionalizzazione delle imprese italiane”, 27 febbraio 2014

2  Caratteristiche dell’internazionalizzazione passiva in Italia  Fattori di attrattività Lavori di ricerca sul tema in Banca d’Italia:  Gli IDE in entrata dell’Italia: caratteristiche delle imprese a controllo estero (Elena Mattevi)  Inward greenfield FDI and innovation, (Roberto Antonietti (UniPD), Raffaello Bronzini e Giulio Cainelli (UniPD))  Investimenti diretti esteri e qualità delle istituzioni (Alessandro Borin, Riccardo Cristadoro, Elena Mattevi)  L’attrattività dei territori: i fattori di contesto (Chiara Bentivogli, Luca Cherubini e Giovanni Iuzzolino) Attrattività e investimenti dall’estero in Italia Agenda della presentazione 2

3 1. Caratteristiche L’Italia è in coda IDE inward in % del PIL, 2012 Fonte: Eurostat, Banca d’Italia. Consistenze 3

4 1. Caratteristiche Fonte: Eurostat, Istat, Ocse  …..in Italia sono più piccole che altrove, ma il premio dimensionale è superiore a quello delle imprese tedesche Addetti per impresa – settore manifatturiero, 2010 Le multinazionali estere in Italia 4

5 1. Caratteristiche Le multinazionali estere in Italia  ….. contribuiscono significativamente ai principali aggregati economici nazionali dell’industria e dei servizi (in % del totale delle imprese residenti in Italia) Fonte: Istat, inward FATS. Anno Le quote di fatturato, valore aggiunto e investimenti sono al netto delle attività finanziarie e assicurative. Le quote di esportaz. e importaz. sono al netto della fornitura di energia elettrica, gas, ecc. 5

6 1. Caratteristiche Le multinazionali estere in Italia  Dimensione e performance delle controllate causa o effetto dell’acquisizione estera?  Mattevi: confronto fra imprese italiane a partecipazione estera nel periodo pre-acquisizione e imprese domestiche i due gruppi sono significativamente diversi già prima dell’intervento estero. Le imprese con investimenti in entrata tendono ad essere più grandi e più orientate all’export già prima dell’acquisizione 6

7 1. Caratteristiche Le multinazionali estere in Italia  La presenza di imprese estere è un fattore positivo perché rappresenta un apporto di capitale e di conoscenza nel paese ricevente, può stimolare la concorrenza  R&D Antonietti, Bronzini, Cainelli: gli investimenti greenfield inward nei servizi favoriscono l’innovazione delle imprese dei servizi avanzati nella stessa area 7

8 2. Fattori di attrattività Quali caratteristiche di un territorio attraggono investimenti?  fattori di mercato: dimensione del mercato, costo e dotazione di input, presenza di agglomerazioni (filiere, distretti), trattamento fiscale e incentivi, dotazione di infrastrutture  fattori di contesto: qualità delle istituzioni e dell’ambiente sociale, regolamentazione  fattori idiosincratici dell’impresa: l’impresa acquisita ha caratteristiche specifiche strategiche per l’acquirente 8

9 2. Fattori di attrattività Gli indicatori internazionali segnalano una bassa attrattività dell’Italia  Indicatore potenziale attrattivo (Unctad,2012): Italia alto potenziale e bassi risultati  Global Competitiveness Indicator (World Economic Forum, 2013): Italia 49a su 148 paesi  Indicatore Doing Business (Banca Mondiale, 2014): Italia 65a nel mondo su 189 paesi per facilità di fare impresa (Germania 21a, Francia 38a, Spagna 52a, UK 10a)  Perché? 9

10 2. Fattori di attrattività Doing Business e flussi di IDE in entrata – paesi avanzati Fonte: Unctad e Banca Mondiale 10

11 2. Fattori di attrattività Ma c’è un nesso fra questi indicatori e l’attrattività effettiva?  Borin, Cristadoro, Mattevi: la relazione tra indicatori Doing Business e IDE in entrata è significativa? sì (130 economie avanzate ed emergenti) sì, soprattutto la componente legata ai tempi e alle procedure 11

12 2. Fattori di attrattività Ma c’è un nesso fra questi indicatori e l’attrattività effettiva?  Borin, Cristadoro, Mattevi: Fra le componenti dei tempi e delle procedure rilevano in particolare: i tempi per l’avvio di impresa la tutela del credito il rispetto dei contratti l’efficienza nella risoluzione delle dispute commerciali 12

13 1. Caratteristiche Una presenza eterogenea sul territorio la diversa presenza degli investimenti esteri nelle province italiane è spiegata dagli stessi fattori finora evidenziati? Fonte: Banca d’Italia. Quartili; consistenze IDE esteri equity media

14 2. Fattori di attrattività L’attrattività delle province italiane Bentivogli, Cherubini, Iuzzolino  fattori di mercato: presenza di distretti/agglomerazioni, anche grandi imprese dotazione di infrastrutture/accessibilità forza lavoro «istruita» - dimensione del mercato: il mercato rilevante di una multinazionale non è la provincia -tassazione: è importante, ma molto difficile da misurare -costo del lavoro: difficoltà a reperire dati provinciali settoriali; poco variabile fra province 14

15 2. Fattori di attrattività Quali le determinanti dell’attrattività dei territori?  Bentivogli,Cherubini, Iuzzolino : la mappa degli IDE inward ricalca solo in parte quella della rilevanza economica della provincia IDE inward per provincia (in rapporto al PIL) Valore medio delle consistenze equity su valore corrente del PIL quartili 15

16 2. Fattori di attrattività L’attrattività delle province italiane Bentivogli, Cherubini, Iuzzolino  fattori di contesto: funzionamento della giustizia civile (numero procedimenti pendenti) efficienza delle amministrazioni locali corruzione infrastrutture sociali (strutture sanitarie, ecc.) qualità della vita  variabili di contesto molto interrelate fra loro  scarsa disponibilità di dati 16

17  è molto differenziata anche all’interno dell’Italia  non è determinata solo da fattori di mercato  i fattori di contesto locali sono cruciali e ‘sinergici’; migliorarne uno ha effetti positivi anche su altri  molti fattori di contesto ‘attrattivi’ sono scarsi in gran parte del Paese; tuttavia esistono differenze locali che influenzano gli IDE 2. Sintesi dei risultati L’attrattività dei territori 17

18 le multinazionali danno un contributo importante all’economia nazionale le politiche «di contesto» sono cruciali per attrarre investimenti esteri hanno un ruolo non solo le politiche nazionali ma anche quelle locali: - ridurre i costi di fare impresa - comparti cruciali di azione per l’attrattività: giustizia, contrasto criminalità, efficienza servizi locali La ricerca pubblica e le politiche per l’innovazione: conclusioni Conclusioni 18

19 Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "BANCA D’ITALIA E U R O S I S T E M A Attrattività e investimenti dall’estero in Italia Chiara Bentivogli Conferenza “Internazionalizzazione delle imprese."

Presentazioni simili


Annunci Google