La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di finanza aziendale1 FINANZA AZIENDALE Capitalismo familiare, manageriale e dei fondi - cap. I (Idee e Capitali) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di finanza aziendale1 FINANZA AZIENDALE Capitalismo familiare, manageriale e dei fondi - cap. I (Idee e Capitali) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO."— Transcript della presentazione:

1 Corso di finanza aziendale1 FINANZA AZIENDALE Capitalismo familiare, manageriale e dei fondi - cap. I (Idee e Capitali) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Anno accademico 2012/2013 Giacinto Cenerini

2 Corso di finanza aziendale2 STRUTURA DEL CAPITOLO Sistema contabile e flussi di cassa Sistema contabile e flussi di cassa Modelli di proprietà e controllo delle imprese e problematiche connesse Modelli di proprietà e controllo delle imprese e problematiche connesse Modelli economici e finanziari Modelli economici e finanziari Ruolo delle banche e dei mercati finanziari Ruolo delle banche e dei mercati finanziari Ruolo della funzione finanziaria allinterno dellimpresa Ruolo della funzione finanziaria allinterno dellimpresa

3 Corso di finanza aziendale3 Sistema contabile e flussi di cassa - Obiettivi dellimpresa - Debolezze del sistema contabile: -Utile di esercizio e Indici - Flussi di cassa: -concetto di free unlevered cash flow -tempo -tasso di attualizzazione

4 Corso di finanza aziendale4 Modelli di proprietà e controllo Elementi di differenziazione nel rapporto proprietà/controllo: grado di concentrazione della proprietà grado di concentrazione della proprietà natura della proprietà natura della proprietà ruolo dei manager estranei alla proprietà ruolo dei manager estranei alla proprietà Modelli di proprietà e controllo: - capitalismo di tipo familiare (puro e fam.-manageriale) - capitalismo di tipo familiare-bancario - capitalismo di tipo manageriale - capitalismo degli investitori istituzionali - impresa a proprietà pubblica e misto pubblica-privata

5 Corso di finanza aziendale5 Difficoltà del CAPITALISMO MANAGERIALE: Teoria dellagenzia: Teoria dellagenzia: –Problemi: scelta degli impieghi e ricerca delle fonti –Soluzioni: costi, mercato dei manager, livello di indebitamento, legame incentivi/valore creato Teoria dei segnali Teoria dei segnali Take over ostili Take over ostili Il CAPITALISMO DEI FONDI: - Obiettivo: massimizzare i rendimenti dei capitali loro affidati - Tipologia di fondi: fondi comuni di investimento e fondi pensione

6 Corso di finanza aziendale6 Modelli economici e finanziari Modello anglosassone sul fronte finanziario: sul fronte finanziario: –prevalenza del mercato di borsa –alto livello di capitalizzazione delle imprese –capitale diffuso tra molti azionisti sul piano concettuale: sul piano concettuale: –impresa come fatto privato degli azionisti –maggiore trasparenza di comportamenti ed informazioni –successo collettivo in unottica di lungo termine

7 Corso di finanza aziendale7 Sistemi industriali e finanziari Modello tedesco-giapponese (renano) sul fronte finanziario: sul fronte finanziario: –prevalenza del ruolo delle banche (hausbank, keiretsu) –basso livello di capitalizzazione delle imprese –presenza di pochi e forti azionisti (famiglie e banche) strettamente legati sul piano concettuale: sul piano concettuale: –impresa come istituzione in cui gli interessi degli azionisti devono confrontarsi con quelli degli altri stakeholder –comportamenti chiusi e collusivi –successo individuale in unottica di breve termine

8 Corso di finanza aziendale8 Mercati e istituzioni finanziarie Quali sono le funzioni? Funzione di trasferimento Funzione di trasferimento Funzione relativa ai sistemi di pagamento Funzione relativa ai sistemi di pagamento Funzione di agglomerazione Funzione di agglomerazione Funzione di informazione sui prezzi Funzione di informazione sui prezzi Fornitura degli strumenti per gestire e controllare lincertezza ed il rischio Fornitura degli strumenti per gestire e controllare lincertezza ed il rischio

9 Corso di finanza aziendale9 Perché il mercato? 1. Aumentare la dimensione dei mezzi propri 2. Maggiore possibilità di operazioni finanziarie 3. Stimolo per chi gestisce la società 4. Passaggio generazionale 5. Visibilità 6. Maggiori informazioni per gli investitori Caratteristiche 1. Orientamento al breve/brevissimo termine (-) 2. Volatilità dei rendimenti e dei prezzi (-) (es. bolle) 3. Reazione istantanea e capacità di percepire rapidamente ile tendenze delleconomia (+)

10 Corso di finanza aziendale10 Perché la banca? 1. Costi di transazione 2. Asimmetrie informative tra risparmiatori e imprese -monitoraggio ex ante ed ex post -acquisizione di informazioni riservate Caratteristiche 1. Capacità di raccolta e di canalizzazione di capitali (+) 2. Migliore conoscenza dei clienti e capacità di valutazione del rischio nel L/T (+) 3. Influenze politiche (-) PRODOTTI STANDARDIZZATI: mercati PRODOTTI SU MISURA: banche

11 Corso di finanza aziendale11 Ruolo della funzione finanziaria Evoluzione storica: 1. reperimento fondi 2. individuazione ed applicazione di strumenti di analisi e gestione (vedi n.1) 3. reperimento ed impiego fondi La funzione finanziaria oggi: - strumento di misura delle prestazioni - gestione operativa - momento della gestione strategica - possibile business in sé


Scaricare ppt "Corso di finanza aziendale1 FINANZA AZIENDALE Capitalismo familiare, manageriale e dei fondi - cap. I (Idee e Capitali) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO."

Presentazioni simili


Annunci Google