La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Andrea Fontana (

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Andrea Fontana ("— Transcript della presentazione:

1 Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Andrea Fontana ( ) Matteo Barone ( ) Milano, 13 maggio 2006

2 2 1. In principio era… lo Story telling In principio era… lo Story telling

3 3 Sensibilizzare Fornire modelli Lasciare una traccia Apprendere dall’esperienza di altri colpire la sfera biografica delle persone Essere di esempio Per provocare un cambiamento bisogna Quale funzione hanno le storie nella comunicazione di impresa?

4 4 Episodi significativi Le vicende di amici e parenti Gli aneddoti spiritosi o commoventi I racconti nei quali possiamo identificarci le storie… In una parola… ATTRAVERSO

5 5 Le storie come condivisione e tradizione del sapere OMERO ESOPO LA FONTAINE LESSING COME MEMORIA STORICA DI UN POPOLO COME MORALE PRATICA QUOTIDIANA COME STRUMENTO DI ANALISI CRITICA COME METODO DI INSEGNAMENTO

6 6 I vantaggi dello story telling in azienda attraverso Comprendere l’impatto concreto di alcuni significativi cambiamenti che avvengono sia all’interno che all’esterno dell’azienda Percepire la componente emotiva di un cambiamento per serbarne un ricordo indelebile e interiorizzarlo nella coscienza più profonda Illustrare i mutamenti organizzativi sotto forma di pratica operativa e non solo di modello teorico Porre le persone di fronte a gesti e comportamenti vissuti storie di vita professionale aziendale raccontate direttamente dai colleghi protagonisti

7 7 Alcune pubblicazioni sull’argomento (nazionali e internazionali)

8 8

9 9 2. Dallo storytelling all’autobiografismo Il blog come strumento di comunicazione di massa Dallo storytelling all’autobiografismo Il blog come strumento di comunicazione di massa

10 10 Massima ampiezza tematica Minimo spessore della fonte vs L’opinionismo “tuttologo” come nuova epistemologia della conoscenza Autolegittimazione del proprio sguardo sul mondo, come riferimento globale Fine delle meta-narrazioni

11 11 Il blog si autodefinisce

12 12 individuale collettivo consumoinformazione Impegno politico/sociale Spazi personali su testate web E-pinion e community di brand Redazioni parallele e alternative Aree di dibattito di opinionisti Spazi autogestiti e siti di movimento Testimonial aziendali (Valentino Rossi per Fastweb) I generi del blog

13 13 Blog informativi

14 14 Blog socio-politico

15 15 Blog alternativi e di movimento

16 16 Il gossip esperienziale di consumo

17 17 HR policy Spazio di commento di AD/CEO sulla filosofia di impresa Rassegna stampa commentata Marketing Comunicazione e Corporate culture Customer care personalizzato e relazionale Forum tematici e survey esperienziali Le applicazioni del corporate-blog ad oggi

18 18 3. Come si evolvono i blog: tracce e segnali da inseguire

19 19 I trend della percezione di massa  Immediatezza dell’informazione  Fruizione rapida, sintetica e semplice  “Ambiguità” crescente fra realtà e rappresentazione (trionfo della diretta, guerra mediatizzata, vita privata mediatizzata, …)  Simultaneità e multimedialità delle esperienze  Desiderio di appartenenza (voglia di esserci)  Superficialità percettiva  Abbassamento della capacità critica (fruizione passiva)

20 20 LITURGIA E PROTAGONISMO  Universo parallelo a quello reale  Commistione di spazio e di tempo (… la TV come compagna di viaggio discreta e poco impegnativa)  Sottofondo alla vita quotidiana  Sfera familiare “allargata” e quotidiana  Video scansione dei tempi biologici (… Il TG delle 20 …)  Immediatezza del messaggio  Capillarità  Personalizzazione  Pervasività del messaggio  Targetizzazione dei contenuti  Movimento  Sonorità  Semplicità  Reiterazione  Ritualità I tratti dei Media visuali di oggi

21 21  I prodotti dell’immaginazione hanno smesso di rappresentare forme di alterità ma diventano parte integrante della generazione del valore  La componente immaginaria e finzionale è parte strutturale dei processi produttivi e culturali Andiamo verso un’economia del desiderio in cui ogni oggetto è un significante mediale, un veicolo di narrativizzazione del sé e del proprio lifestyle Verso la fiction economy

22 22 Le video storie

23 23 Le video interviste

24 24 Il video gossip

25 25 Il video consumo

26 26 La video biografia

27 27 La video co-biografia: l’ibridazione tra fama e anonimato

28 28 Tutto in tasca

29 29 Identikit del vlog

30 30 Il Vlog in azienda

31 31 Tutti promuovono se stessi e hanno un blog

32 32 La convergenza mediatica: scrittura, immagine e tecnologia

33 33 L’”esposizione” a portata di mano

34 34 Diario del Capitano: da Star Trek al Punto Rotta aziendale Alcuni strumenti potenziali Talkshow: dai management meeting al Processo del Lunedì

35 35 Alcuni strumenti potenziali Video convention in real time Le video inchieste: scoop, corporate gossip e famiglia professionali

36 36 Alcuni strumenti potenziali Video mentoring: dalla formazione ai video manuali la corporate gallery: visite virtuali in azienda

37 37 Alcuni strumenti potenziali Il video CV: dal job posting al jobcasting La video customer relationship: dall’help desk al video tutoring

38 38 Le prime esperienze

39 39 Le prime esperienze

40 40 Le prime esperienze

41 41 Tutti hanno diritto a 15 minuti di celebrità « «


Scaricare ppt "Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Dal Blog al Vlog: verso il “confessionale” del villaggio globale? Andrea Fontana ("

Presentazioni simili


Annunci Google