La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Knowledge-based S ustainable v A lue-added food chains: innovative too L s for monitoring ethical, environmental and Socio-economic imp A cts and implementing.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Knowledge-based S ustainable v A lue-added food chains: innovative too L s for monitoring ethical, environmental and Socio-economic imp A cts and implementing."— Transcript della presentazione:

1 Knowledge-based S ustainable v A lue-added food chains: innovative too L s for monitoring ethical, environmental and Socio-economic imp A cts and implementing Eu-Latin shared strategies NUTRIMENTUM L’ARTE ALIMENTA L’UOMO Cesare Zanasi – DISTAL – Università di Bologna SOSTENIBILITÀ: MANEGGIARE CON CURA RIFLESSIONI DALL’ESPERIENZA DEL PROGETTO SALSA

2 Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare - George Bernard Shaw ….o non sono sostenibili

3 NUTRIRE IL PIANETA Abbiamo superato il punto di non ritorno e non ce ne siamo accorti? OOPS! Troppo tardi!

4 Percezione errata genera soluzioni sbagliate o intempestive tanto più dannose quanto più coinvolgono dimensioni globali La percezione corretta della realtà sempre più è fattore di sopravvivenza in un mondo tecnologico Fonte: wildolive E’ UNA IPOTESI CHE NON POSSIAMO CONSIDERARE MA…. NOSTRA PERCEZIONEREALTÀ

5 NUTRIRE IL PIANETA Siamo realmente consapevoli del peso di questo tema e delle sue implicazioni? Consapevolezza influenza l’intesità delle nostre reazioni

6 “UNA MORTE È UNA TRAGEDIA, UN MILIONE DI MORTI È UNA STATISTICA” STALIN SIAMO CINICI E CATTIVI?

7 Cosa influenza la ns. consapevolezza? quanto la nostra indifferenza o scarsa comprensione verso la distruzione globale dell’ambiente e’governata da processi mentali fuori dal ns. controllo ? … O CI HANNO DISEGNATO COSÌ?

8 La filosofia la religione la scienza e le istituzioni “educative” che ne trasmettono i valori scuole, chiese partiti, movimenti della società civile, imprese hanno sempre agito in questo ambito “stimolando le coscienze” ….E OCCORRE CAMBIARE IL DISEGNO MA……..

9 ………la scienza tradizionale «dovrebbe dimostrare le sue credenziali alla psicoanalisi» (Blandino, 2009), INOLTRE DOVREBBE ……tenere maggiormente conto della dimensione emotiva e soggettiva…….» (Meltzer, Harris, 1983) QUANTO NEUTRALE ED “OGGETTIVA” È AD ES. LA SCIENZA? Fonte: Autore non riportato:“Psicoanalisi e Neuroscienze” presentazione powerpoint disponibile sul web, Università di Torino disponibile sul web

10 RUOLO DELLE NEUROSCIENZE Stanno fornendoci strumenti utili a comprendere i meccanismi che influenzano ns. scelte attraverso una maggiore comprensione 1)della nostra natura profonda: quali meccanismi governano la percezione della realtà e le nostre azioni 1)di quali strategie adottare per influenzare i ns. comportamenti 1)di come migliorare le strategie educative ed espandere la ns. consapevolezza della realtà

11 L’artista è in grado di creare dimensioni estetiche e concettuali capaci di coinvolgere la sfera razionale ed emotiva ……E L’ARTE? Leni Riefenstahl ( ) regista, attrice e fotografa RADUNO DI NORIMBERGA

12 Arte e scienza sono separate nettamente alimentando un conflitto già presente da secoli “L’arte rivela ai cuori ciò che nessuna scienza può mai rivelare alle menti” Publio Virgilio Marone ARTISTA E SCIENZIATO ARTISTA SCIENZIATO

13 Mostrare la complessità della sostenibilità Riflettere su effetti della dimensione inconscia sulla nostra capacità di comunicare ed agire per la sostenibilità per Contribuire ad una crescita della consapevolezza riguardo al tema della sostenibilità alimentare attraverso anche uno scambio di “visioni” ed approcci tra scienzati ed artisti OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE

14 L’ESEMPIO DEL PROGETTO Ci ha portato a capire -la complessità e importanza dell’analisi di sostenibilità degli alimenti -l’importanza di fornire una informazione chiara e non distorsiva -e quindi comprendere i meccanismi che influenzano i percorsi cognitivi ed il comportamento delle persone

15 OBIETTIVI DEL PROGETTO Affrontare le sfide ambientali presenti in America Latina promuovendo coesione sociale e sviluppo economico Aumentando la competitività delle filiere sostenibili di carne bovina e soia in America Latina, favorendone l’accesso ai mercati mondiali, attraverso certificazioni di sosteniblità COME?

16 CON CHI? I PARTNERS SALSA

17 Definire un ampio insieme di indicatori largamente condivisi che misurino la sostenibilità Sustainability Assessment of Food and Agriculture systems (SAFA - FAO) I PASSO

18 Indicatori sostenibilità SAFA integrati da SALSA

19 II PASSO Esaminare i contenuti dei principali schemi di certificazione per soia e bovini da carne

20 III PASSO Valutare (in)completezza degli standards di sostenibilità

21 SOSTENIBILITÀ CARNE BOVINA CONSUMATORI Un basso livello di consapevolezza è emerso tra i consumatori anche degli strati più “sofisticati” Circa la metà degli 800 consumatori intervistati sono disponibili a pagare prezzi più alti (10%) per bovini “sostenibili” Indicatori prevalenti nel motivare la volontà di pagare prezzi più alti migliore qualità dell’acqua lotta alla deforestazione mantenimento della biodiversità consentire redditi più equi agli allevatori IV PASSO Valutare consapevolezza e preferenze degli stakeholders

22 1.preoccupazione nei confronti dell’impatto ambientale delle loro attività ed il desiderio di adeguarsi alle normative vigenti ma… 2.occorre che i costi dell’adozione di standard di sostenibilità siano compensati da aumento ricavi 3.le imprese piccolo medie siano sostenute nella fase di monitoraggio e gestione della sostenibilità LE PRINCIPALI MOTIVAZIONI CHE SPINGONO IL MONDO DELLE IMPRESE AD ADEGUARSI AGLI STANDARDS DI SOSTENIBILITÀ IV PASSO Valutare consapevolezza e preferenze degli stakeholders

23 “La comunicazione della sosteniblità si è spostata dalla “mano di vernice verde” alle volte delle banche … gli investitori adesso considerano la capacità delle imprese di fare i conti con la maggiore sfida imprenditoriale del 21 simo secolo: la sosteniblità” “Coinvolgi gli “stakeholder” nella soluzione dei problemi. I tuoi peggiori nemici [wwf – Green Peace etc.. n.d.a] potrebbero finire per divenire i tuoi migliori amici.” Thomas Kolster Guardian Professional, Wednesday 6 march 2013Guardian Professional La sostenibilità come gioco tra grandi imprese e organizzazioni della finanza e società civile?

24 punta a 100% di tonno per mercato olandese da sistemi sostenibili di pesca entro il 2016 in cooperazione con la “International Seafood Sustainability Foundation” (partnership tra industrie pesca, scienziati e WWF) ALLEANZE CON ORGANIZZAZIONI AMBIENTALISTE

25 Barilla - Coca-Cola - General Mills - Kellogg Kraft - Nestlé - PepsiCo - Sara Lee - Unilever OBIETTIVI DI APPROVVIGIONAMENTO DELLE GRANDI IMPRESE ALIMENTARI Livello zero di deforestazione netta entro il 2020

26 V PASSO Misurare la sostenibilità di sistemi produttivi legati a soia e bovini da carne soia + bovini carne soia Circa km da Brasile a Rotterdam ed Anversa ANALISI DEL CICLO DI VITA LUNGO FILIERE

27 Sostenibilità in diversi sitemi produttivi soia ogm no-ogm biologico in brasile in aziende familiari e di grandi dimensioni Assoluta prevalenza della fase di produzione in azienda agricola nell’influenzare la sosteniblità ambientale della coltivazione di soia in tutte le tipologie esaminate scarsa incidenza del trasporto via mare porta a necessità di discutere km KM

28 Molti degli indicatori di sostenibilità sociale, ambientale ed economica hanno mostrato come la produzione biologica sia più sostenibile ma.. SOSTENIBILITÀ IN DIVERSI SITEMI PRODUTTIVI SOIA OGM NO-OGM BIOLOGICO IN BRASILE IN AZIENDE FAMILIARI E DI GRANDI DIMENSIONI

29 La quantità di terra sottratta alle disponibilità naturali per coltivare soia risultano superiori quando si coltiva in modo biologico. produrre 1 t di soia biologica consuma più terra a causa delle minori rese per ettaro. SOSTENIBILITÀ IN DIVERSI SITEMI PRODUTTIVI SOIA IN BRASILE IN AZIENDE FAMILIARI E DI GRANDI DIMENSIONI OGM NO-OGM BIOLOGICO

30 L’allevamento è il maggiore contributore alle emissioni di gas serra, in particolare contribuiscono l’alimentazione e le emissioni di metano enterico, le altre fasi pesano relativamente molto meno SOSTENIBILITÀ IN DIVERSI SITEMI PRODUTTIVI BOVINI DA CARNE IN BRASILE: SPECIALIZZATO – ALIMENTAZIONE MISTA – BIOLOGICO KM

31 SOSTENIBILITÀ IN DIVERSI SITEMI PRODUTTIVI BOVINI DA CARNE IN BRASILE Le minori rese in accrescimento a parità di alimenti consumati rendono necessarie maggiori quantità di foraggio e di terra utilizzata per kg di carne

32 SOSTENIBILITÀ IN DIVERSI SITEMI PRODUTTIVI BOVINI DA CARNE IN BRASILE Il benessere animale è risultato superiore negli alevamenti biologici anche se non in modo preponderante. Aumentare il benessere animale, prolungando anche la vita dell’animale aumenterebbe però il suo impatto ambientale

33 VI PASSO Interpretare ed aggregare i diversi indicatori unica misura comparabile della sostenibilità dei sistemi analizzati Risultato la misura aggregata di sostenibilità tra i diversi sistemi produttivi esaminati valutata in base ai pesi attribuiti da diversi stakeholders nei diversi continenti Non mostra differenze significative

34 RISULTATO Più dubbi che certezze Interessanti nuove strade di ricerca MA……… Cosa dire al mondo “reale?”

35 Aumento indeterminatezza del quadro all’aumentare di completezza analisi Non solo carbon footprint come misura sostenibilità Le diverse dimensioni della sostenibilità sono tra loro interconnesse ed a volte contrastanti La sostenibilità è poco sostenibile per le piccole aziende Come spiegarlo senza disorientare/disinformare? VII PASSO COMUNICARE I RISULTATI DELLA NOSTRA ESPERIE NZA

36 COMUNICARE I RISULTATI È sufficiente sedersi attorno ad un tavolo? “Ciò di cui abbiamo bisogno è un dibattito pubblico di livello elevato sui sistemi alimentari in cui le “parole d’ordine” come “food miles” utili a catturare l’attenzione del pubblico, lascino spazio ad approcci più articolati ….. D. Coley, M. Howard, M. Winter (2009): Local food, food miles and carbon emissions: A comparison of farm shop and mass distribution approaches, Food Policy 34 (2009) 150–155, ed. Elsevier.

37 Consapevolezza In parte a queste domande sono state date risposte fornendo strumenti a sostegno di dibattito “sofisticato” : Norme ISO per dare correttezza alla analisi Protocolli di report di sostenibilità per la comunicazione dei risultati (GRI) Per quanto siano accurati attendibili e meditati i messaggi forniti da questi standard non possono essere utilizzati in modo appropriato se non …… Miglioriamo la consapevolezza in fornitori e fruitori di info sulla sostenibilità di come ci si può autoingannare, manipolare e/o essere manipolati nel produrre, comunicare e recepire risultati di una ricerca.

38 LA NEUROSCIENZA Cervello si può sommariamente dividere in tre parti che comunicano tra di loro, di cui ognuna possiede una specifica funzione Paul Mc Lean:Evoluzione del cervello e comportamento umano. Studi sul cervello trino, con un saggio introduttivo di Luciano Gallino, Torino, Einaudi, 1984Luciano Gallino

39 Conviviamo con le pulsioni e le reazioni emotive di un uomo cacciatore/raccoglitore adattato a vivere in comunità al massimo di individui, alla costante ricerca di cibo e circondato da pericoli Sono il prodotto di un’ asincronia evolutiva….

40 Distorsioni cognitive che hanno garantito la sopravvivenza del genere umano da_: Rolf Dobelli (2013): L’arte di pensare chiaro, Garzanti La selezione di info a conferma delle proprie idee

41 Tendenza a prestare eccessiva attenzione a fattori “salienti” Distorsioni cognitive che hanno garantito la sopravvivenza del genere umano da_: Rolf Dobelli (2013): L’arte di pensare chiaro, Garzanti Paura, calo dei consumi, perdita di reddito da parte degli agricoltori, ……ha investito il biologico.

42 Istinto a sopravvalutare ciò che possediamo ciò in cui crediamo o che ci è familiare Distorsioni cognitive che hanno garantito la sopravvivenza del genere umano da_: Rolf Dobelli (2013): L’arte di pensare chiaro, Garzanti

43 Gli errori cognitivi sono tra loro in relazione e generano schemi comportamentali complessi dove il cervello primitivo emotivo e razionale interagiscono nel guidare le nostre azioni Tali errori generano azioni riflesse fuori dal nostro controllo cosciente Possiamo solo educarci ad aumentarne il controllo PROCESSI MENTALI

44 Perchè importante lavorare su nostra psiche? Una una bomba H in mano ad un cow-boy impatta più di una Colt 45

45 Visione schematica di come un sistema limbico poco influenzato dalla sfera razionale percepisce stimoli e prende decisioni (es. OGM giusto o no?) Fatto, idea che ci viene comunicata: Es. OGM risolverà problema fame nel mondo La persona che me lo comunica ha una statura sociale adeguata? Suo ruolo e reputazione la rende credibile? Non inviare alla parte razionale per analizzare Questa informazione differisce da quella delle autorità a cui riferisco per mie idee? no sì Le autorità forniscono istruzioni per agire in base alle informazioni Ricevute? Le autorità forniscono istruzioni per agire in base alle informazioni Ricevute? Segui le istruzioni: acquista OGM Elabora le informazioni nella sfera razionale o, meglio, consultati con chi ritieni esperto Elabora le informazioni nella sfera razionale o, meglio, consultati con chi ritieni esperto no sì no Religione Partito Azienda Famiglia/ amici Intellettuali 1 A 2 3 C B Confirmation bias: tendenza inconscia a selezionare opinioni o fatti favorevoli a ns. idee pregresse sì

46 Sostenibilità è complessa e conseguenze percepite come lontane nel tempo e spazio Elevata complessità aumenta pericolo di sua interpretazione e comunicazione distorte, influenzate da meccanismi consci ed inconsci Valore centrale della comunicazione: come comunichi è forse più importante di cosa comunichi Evitare analysis paralisis e agire in base anche a conoscenza parziale ma allo stesso tempo…. SINTESI

47 ……. occorre migliorare le strategie educative volte ad espandere la ns. consapevolezza delle realtà, adeguandola a contesto SINTESI ( es. energy awareness ) es. energy awareness Sfrutta attitudine a cogliere conseguenze di nostre azioni in modo tanto più deciso e consapevole quanto più sono vicine nel tempo e nello spazio

48 Potremo educarci a percepire il nostro impatto positivo sulla sostenibilità in questo modo? AWARENESS

49 HURLSTONE AGRICULTURAL Un contributo all’awareness dall’Australia HIGH SCHOOL L’Archibull

50 GRAZIE!


Scaricare ppt "Knowledge-based S ustainable v A lue-added food chains: innovative too L s for monitoring ethical, environmental and Socio-economic imp A cts and implementing."

Presentazioni simili


Annunci Google