La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’Ispettoria Triveneta “Santa Maria Domenica Mazzarello” nasce il 13 settembre 2003 quando, in seguito al processo di Ristrutturazione avviato in Italia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’Ispettoria Triveneta “Santa Maria Domenica Mazzarello” nasce il 13 settembre 2003 quando, in seguito al processo di Ristrutturazione avviato in Italia."— Transcript della presentazione:

1

2 L’Ispettoria Triveneta “Santa Maria Domenica Mazzarello” nasce il 13 settembre 2003 quando, in seguito al processo di Ristrutturazione avviato in Italia nel 1996, l’ Ispettoria “Maria Regina” e l’Ispettoria “Santi Angeli Custodi” si riuniscono in un’unica realtà con sede a Conegliano. Dal 12 settembre 2009 la sede ispettoriale è a Padova Istituto Maria Ausiliatrice.

3 L’Ispettoria comprende il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, il Trentino Alto Adige e l’Ungheria. In Veneto ci sono 30 comunità FMA, 6 si trovano in Friuli e 2 in Trentino. L’Ungheria, da sempre incardinata alla nostra Ispettoria, ha 2 comunità.

4 Il contesto sociale in cui è inserita l’Ispettoria gode nel complesso di un buon livello economico e culturale a cui ha contribuito lo sviluppo della piccola e media impresa. C’è una notevole disponibilità di risorse economiche, ma l’attuale crisi ha fatto aumentare il fenomeno della disoccupazione con conseguenze pesanti a livello familiare e sociale, rendendo precaria la situazione dei giovani.

5 A livello religioso e valoriale i giovani mancano di consapevolezza e di punti di riferimento credibili, hanno bisogno di essere provocati, accompagnati e sostenuti. Manifestano il desiderio profondo di intessere e costruire reti di relazione a cui fare affidamento e ricorso per le piccole e grandi scelte di ogni giorno. Molti giovani si impegnano nel sociale e nel volontariato, solo una piccola parte è sensibile alla partecipazione politica. Un fenomeno che caratterizza il nostro territorio, anche per lo sforzo di integrazione già avviato, è il sempre più consistente movimento migratorio da altri paesi.

6 Complessivamente ci sono 469 FMA, (di cui 10 juniores) 2 novizie del secondo anno 3 postulanti 5 in Verifica e Orientamento L’età media delle FMA è di circa 72 anni.

7 La missione educativa in Ispettoria si realizza in opere gestite direttamente da FMA e in altre gestite da Parrocchie, Fondazioni o altri enti. La tipologia delle opere è molto varia e comprende: Asilo Nido (1) Nido Integrato (8) Scuola dell’Infanzia (29) Scuola Primaria (5) Scuola Secondaria di Primo Grado (2) Scuola Secondaria di Secondo Grado (4) Centro di Formazione Professionale (4)

8 Opere Parrocchiali e Interparrocchiali (40) OCG in Comunità FMA (3) Case di Riposo per FMA (3) Pensionati Universitari (3) Comunità Alloggio per Minori (1) Casa di Spiritualità (1)

9 Nelle comunità dell’ispettoria vengono anche offerti altri servizi educativi: Doposcuola (11) Centro Cospes (1) VIDES (3) CGS (2) PGS e altre attività sportive (12) 3 comunità collaborano con i SDB in alcune opere mentre altre 3 lavorano con loro nella scuola.

10 Nel Triveneto tutte le iniziative giovanili che si propongono a livello ispettoriale a servizio delle realtà locali sono progettate in comunione tra FMA, SDB, Salesiani Cooperatori e giovani e sono raccolte sotto l’ampia realtà del “Movimento Giovanile Salesiano”.

11 Le scelte che in questi anni sono maturate all’interno dell’MGS Triveneto sono frutto di una grande attenzione al mondo giovanile, della passione che don Bosco e madre Mazzarello ci hanno trasmesso e di una continua ricerca per favorire l’incontro dei giovani con Cristo. Il Movimento Giovanile Salesiano viene animato in sinergia tra FMA, SDB, Salesiani Cooperatori e giovani e offre i cammini dell’animazione pastorale vocazionale, la formazione degli animatori, le proposte estive e le svariate attività pastorali.

12 Un’esperienza pensata per creare comunione è il grande evento della Festa dei Giovani, che ogni anno vede protagonisti oltre 5000 giovani dei nostri ambienti educativi e non, che si incontrano nel nome di Don Bosco.

13 Da anni si è fatta anche la scelta dell’animazione missionaria che, attraverso l’esperienza della scuola di Mondialità, incoraggia tanti giovani ad allargare i confini verso altri orizzonti, conoscere diversi modi di pensare e di vivere, soprattutto mettere in gioco se stessi. Significativa è la collaborazione nella Redazione del “GxG Magazine”, la rivista del MGS Triveneto curata insieme ai giovani per offrire formazione e informazione.

14 In tutta l’Ispettoria si cura da anni la formazione della Comunità Educante e si cerca di collaborare con tutti i gruppi della Famiglia Salesiana presenti nel territorio. La comunione nella Famiglia Salesiana è un dato di fatto che favorisce unitarietà e convergenza educativa nella missione tra i giovani. Nei nostri ambienti sono presenti bambini, ragazzi, giovani delle più diverse etnie e culture. Il VIDES Veneto offre in diverse parti dell’Ispettoria corsi gratuiti di Italiano per persone immigrate, uno sportello d’ascolto, lo “sportello donna” e varie attività di socializzazione.

15 Ravvivare l’identità vocazionale e carismatica di ogni FMA e di ogni comunità Consolidare la corresponsabilità carismatica della Comunità Educante Dare qualità alla nostra azione educativo- pastorale Attuare una gestione innovativa delle risorse e delle opere. (dal Progetto Ispettoriale ) Questi gli orientamenti che ci vedono impegnate come Ispettoria:


Scaricare ppt "L’Ispettoria Triveneta “Santa Maria Domenica Mazzarello” nasce il 13 settembre 2003 quando, in seguito al processo di Ristrutturazione avviato in Italia."

Presentazioni simili


Annunci Google