La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROCEDURA SEGUITA: 1.Analisi dei bisogni formativi del personale 2.Contatti con formatori/esperti 3.Calendarizzazione incontri 4.Diffusione, tramite circolari,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROCEDURA SEGUITA: 1.Analisi dei bisogni formativi del personale 2.Contatti con formatori/esperti 3.Calendarizzazione incontri 4.Diffusione, tramite circolari,"— Transcript della presentazione:

1 PROCEDURA SEGUITA: 1.Analisi dei bisogni formativi del personale 2.Contatti con formatori/esperti 3.Calendarizzazione incontri 4.Diffusione, tramite circolari, sito, affissione all’albo, del programma di formazione 5.Tutoraggio in itinere 6.Indagine di customer satisfaction 7.Rendicontazione risultati

2

3

4

5

6 4 “ I BES alla luce della nuova normativa ” a cura di Marianna Piccioli Tutte le valutazioni sono state distribuite nella totalità fra molto soddisfacente e soddisfacente. Commenti ed annotazioni: Suggerirebbe ad un Suo collega di partecipare a questo tipo di percorso formativo? Perché Sì, lo consiglierei perché è stato molto utile; Sì, dà anche buone indicazioni a livello pratico; Sì, chiarisce gli aspetti principali dell’argomento BES; Sì, perché la partecipazione a questo percorso formativo chiarisce molti punti fondamentali che possono interessare e riguardare tutti gli insegnanti. Chiarisce molto le idee sugli argomenti trattati; E’ stato molto chiaro nell’esposizione dell’argomento trattato; Sì, per essere più aggiornato; Sì, per sapere come agire competentemente rispetto all’oggetto del corso.

7

8

9

10 “INSEGNANTI E ALUNNI A SCUOLA… DI EMOZIONI” Un’azione di potenziamento delle abilità emotive per promuovere il ben-essere a scuola.

11

12

13

14 Complessivamente il corso è risultato quindi soddisfacente per gli insegnanti che vi hanno partecipato i quali inoltre consiglierebbero la partecipazione a un loro collega.

15 OGGETTO: ANALISI ESIGENZA FORMATIVA PERSONALE DOCENTE (totale: 68 questionari restituiti) Scegli fra le seguenti proposte formative quella/e che ritieni di maggiore interesse e che sei intenzionato/a a seguire: “IMPORTANZA DELLA STRUTTURAZIONE DI UN CURRICOLO VERTICALE: modalità, contenuti, strategie didattiche” 9/68 “STRATEGIE PER FAVORIRE UN SANO SVILUPPO COMPORTAMENTALE ED EMOTIVO DEL BAMBINO, A CASA ED A SCUOLA”. 36/68 “L’ADOLESCENTE FRA RESPONSABILITA’ E TRASGRESSIONE: comunicazione adulto/ragazzo, gestione dei ruoli” 14/68 “RICERCA-AZIONE SULL’INSEGNAMENTO DELLE SCIENZE” 12/68 LA PASSIONE PER I NUMERI” (corso di formazione per le insegnanti delle classi prime). 3/68 CORSO DI ARTE: “STUDIO E PRATICA DI ZENTANGLE INSPIRED ART (SCARABOCCHI ZEN), ARTE POSTALE E CAVIARDAGE, CERCARE LA POESIA NASCOSTA”. 20/68 A questi si aggiungeranno altre proposte di formazione

16 1) Qual è l’argomento dell’ultima esperienza di formazione \ aggiornamento che ha effettuato? AAdhd23% BBes e dsa22% CMateria specifica30% DConflitti4% EEmozioni9% FMultimediale4% GSicurezza 4% HIntegrazione0% IComunicazione0% LLegalita' 0% MAltro 3% RISP69 2) Pensando ad una futura attività di formazione, quali tematiche vorrebbe che fossero affrontate? A Integrazione di alunni con diverse abilità e necessità 21 B Strategie e tecniche per il miglioramento dell’offerta formativa 10% C Dinamiche relazionali e gestione dei conflitti 32% D Rapporto con i genitori e comunicazione efficace 15% E Intercultura e integrazione 1% F Educazione socio-affettiva 11% G Legalità e partecipazione attiva 3% H Altro 6% RISP71

17 CORSI di FORMAZIONEESPERTO/IPERIODO e DURATA “Strategie per favorire un sano sviluppo comportamentale ed emotivo del bambino a casa e a scuola” a cura dell’equipe “Studiamente” Settembre/ottobre 2014 “L’adolescente fra responsabilità e trasgressione.” a cura dell’equipe “Studiamente” Novembre/dicembre 2014 “BES e DSA:didattica inclusiva” Luciana Ventriglia “English for you too” Sarah Humphreys Insegnante madre lingua Da definire “Impariamo insieme le danze popolari” Claudio Cesaroni Da definire “La passione per i numeri” percorso formativo per docenti delle classi 1^ scuola prim” Lombardi – Perticone (corso di formazione in rete, I.C Marconi- Frank/ IC Roncalli - Galilei )

18 “Gruppo di ricerca-azione sull’insegnamento delle scienze” Coord. Fiorenzo GoriDa definire “Scoledi” Luciana Ventriglia Settembre 2014 – Giugno 2015 “Cosa metto in valigia?” Approcci e strumenti per il viaggio dell’apprendimento Elisa Donnini_ Ilaria testa 4 incontri per tutti gli insegnanti + 2 incontri per insegnanti di uno stesso ordine (tot 12 ore) Da definire “INSEGNANTI E ALUNNI A SCUOLA DI EMOZIONI” Un’azione di potenziamento delle abilità emotive per promuovere ben-essere a scuola Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dott.ssa Enrica Ciucci dott. Andrea Baroncelli Febbraio/Aprile 2015

19

20 Il gruppo, riunitosi tre volte in plenaria e per sottogruppi almeno una volta, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso di AV: ogni nuovo membro si è proposto di documentarsi individualmente sul modello CAF (nel dettaglio) e di leggere il RAV (rapporto di autovalutazione) elaborato dal nostro gruppo nel Si ricorda che il Modello CAF (Common Assessment Framework) è un modello europeo di autovalutazione, utilizzato dalle pubbliche amministrazioni che vogliono concorrere alla certificazione europea ECU Label che il nostro istituto ha già raggiunto nel 2011, rinnovando la certificazione EFQM conseguita nel Un sottogruppo ha già provveduto a distribuire sia al personale, che alle famiglie e agli studenti i questionari INDEX per l’inclusione. Gli altri membri stanno lavorando alla revisione ed all’aggiornamento del RAV, alla luce della nuova realtà scolastica che ci vede Istituto Comprensivo dal settembre 2012/13 con il proposito di elaborare, nell’arco di circa sei mesi per il RAV e tre mesi per altra documentazione, tutto il materiale necessario per la candidatura della nostra scuola ad una ulteriore site visit da parte di esperti CEF.

21


Scaricare ppt "PROCEDURA SEGUITA: 1.Analisi dei bisogni formativi del personale 2.Contatti con formatori/esperti 3.Calendarizzazione incontri 4.Diffusione, tramite circolari,"

Presentazioni simili


Annunci Google