La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Testo: Matteo 11, 25-30 // 14 Tempo Ordinario –A-. Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Mahler. Adagetto. Sinfonia 5ª Gesù afferma in moltissimi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Testo: Matteo 11, 25-30 // 14 Tempo Ordinario –A-. Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Mahler. Adagetto. Sinfonia 5ª Gesù afferma in moltissimi."— Transcript della presentazione:

1

2 Testo: Matteo 11, // 14 Tempo Ordinario –A-. Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Mahler. Adagetto. Sinfonia 5ª Gesù afferma in moltissimi modi differenti che uomini e donne hanno nelle loro mani un importante compito da realizzare: essere felici e impegnarsi perché ogni persana possa esserlo. Questo è il desiderio di Dio per l’umanità. Emma Martínez Ocaña Buscadores de felicidad.

3 Mt 11, In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, Il testo non dice solo che Gesù pregava, indica anche il contenuto della sua preghiera. Vi sentiamo un grido spontaneo di gioia, ammirazione, ringraziamento... Un inno di lode, di benedizione per il Padre. Nella vita di Gesù il ringraziamento e la lode occupano un posto centrale. La mia è una preghiera di gratitudine e di lode? Trovo momenti di silenzio e di riflessione che mi aiutino a scoprire Dio in ogni momento della mia vita?

4 perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti Gesù si riferisce e denuncia la minoranza che detiene il potere sociale e religioso. Quelli che sono seduti sulla “cattedra di Mosé” si sono impadroniti della “chiave della scienza” (Mt 23,2) e si autoproclamano i depositari della rivelazione e gli esperti nell’interpretarla.. Gesù sfida l’autrorità di queste persone, ha con loro una relazione tesa e indirizza loro parole dure. Dice loro che si preoccupano più delle norme che delle persone (Mt 12,1-14); che trascurano quanto è fondamentale: la giustizia, la misericordia e la fede (Mt 23,23); che non entrano nel Regno, né lasciano entrare gli altri (Mt 23,13) Gesù è contento e grato che costoro non lo accolgano. Loda il Padre per questo.

5 e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te. I semplici accettano e seguono Gesù... e sono felici. Sentono la presenza di Dio in tutti gli eventi e circostanze dela vita. Si lasciano inondare dalla Buona Notizia, sono aperti alla bellezza del Regno portata da Gesù e si lasciano riempire dalla sua novità. Hanno bisogno di Dio, sanno ascoltare, ammirare e si sorprendono delle sue opere nel quotidiano. Sono un semplice di cuore? Ho la vita piena di ammirazione e di gratitudine? Le persone semplici hanno armonia interiore, serenità e pace nelle loro relazioni con gli altri, una profonda sapienza e una fede stimolante e attiva. trovano riposo e piacere in Gesú... e sono felici.

6 . Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.. Gesù ci presenta la sua intima relazione con il Padre. E anche la nostra. Ci offre la miglior immagine di come è realmente Dio, lungo tutta la sua vita, mentre perdona, cura, salva, libera, accoglie, si sintonizza con quanti soffrono, è sempre vicino e dona la sua compassione e il suo tempo a chi ne ha bisogno, mostrando predilezione per i disprezzati e i rifiutati dalla società. In Gesù abbiamo il perfetto modello da seguire. Vivere come Egli è vissuto è fonte di autentica felicità per noi stessi e per gli altri.

7 Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Queste stupende parole sono dono meraviglioso di Matteo. Gesú offre un bello invito al riposo per i piccoli, per le persone povere, per quanti sono oppressi dalle innumerevoli leggi e precetti imposti dai letterati e dai farisei, per quanti soffrono ingiustizia, rifiuto, emarginazione... E’ un invito al coraggio, a vivere liberi e a sperare nonostante le varie forme di fatica e schiavitù. Gesù parla sempre della sua vicinanza e dell’amore incondizionato e gratuito del Padre che dà senso ad ogni istante della vita.

8 Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero». Caricarsi del giogo di Gesù è seguirlo e imparare da Lui. Gesù si indigna perché i dottori della legge caricano fardelli pesanti sulle spalle della gente. Il giogo di Gesù è tutt’altro, la sua proposta è leggera, fonte di gioia, non viene imposta con la forza, scaturisce dall’amore. Libera dai precetti e carichi pesanti e reclama solo quanto è proprio importante: la ricerca della giustizia e la pratica dell’amore nello stile dell’amore del Padre. Gesù trasforma, e ci invita a cambiare, il giogo della legge, per il soave, leggero e liberatore giogo della Buona Notizia.

9 Mi avvicino a te perché ho bisogno di riposo e confido nella tua parola di maestro e amico: Venite a Me, voi tutti che siete oppressi e non sapete godere del necessario riposo. Nel quotidiano, Signore, dammi la tua pace, la tua pace di risorto promessa per sempre. Dentro il caos di ogni giorno insegnami a vivere serenamente. Che non venga sopraffatto, che non mi stressi, che non mi lasci andare, che non resti bruciato. Che non mi senta spinto con urgenza a sollevare pesi e gioghi che schiacciano le mie spalle. Che niente mi turbi in questo mondo in crisi; che mi senta sicuro nel tuo grembo giorno e notte. Che io non sia troppo ambizioso nel mio lavoro né egoista né pigro, ma abbia il necessario riposo. Che niente mi alteri o mi crei malumore: né la fatica psichica, né i falli morali. Che non mi senta annoiato nello stare con Te né io annoi quanti vivono con me. Con Te al mio fianco, Signore e fratello, che non mi senta mai troppo carico, con la schiena piegata o bagnata di sudore, per non far soffrire le tue viscere umane. E poiché il tuo giogo è leggero e sopportabile, Ti ringrazio per avermi colmato di Te e per aver rivelato il tuo volto nel Vangelo. Ulibarri Fl. Ulibarri Fl.


Scaricare ppt "Testo: Matteo 11, 25-30 // 14 Tempo Ordinario –A-. Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Mahler. Adagetto. Sinfonia 5ª Gesù afferma in moltissimi."

Presentazioni simili


Annunci Google