La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'UE nella vita quotidiana Marco Brunazzo CFP Centromoda Canossa Trento Trento, 24 gennaio 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'UE nella vita quotidiana Marco Brunazzo CFP Centromoda Canossa Trento Trento, 24 gennaio 2014."— Transcript della presentazione:

1 L'UE nella vita quotidiana Marco Brunazzo CFP Centromoda Canossa Trento Trento, 24 gennaio 2014

2 Sommario Qualche parola sull'UE Cos'è? Come funziona? Perché siamo qui a parlare di UE? Lavori di gruppo

3 L'Unione europea

4 La Dichiarazione Schuman Parigi, ore 16 del 9 maggio 1950, Sala dell'orologio, Quay d'Orsay L’Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto. L’unione delle nazioni esige l’eliminazione del contrasto secolare tra la Francia e la Germania: l’azione intrapresa deve concernere in prima linea la Francia e la Germania. A tal fine, il governo francese propone di concentrare immediatamente l’azione su un punto limitato ma decisivo. Il governo francese propone di mettere l’insieme della produzione franco-tedesca di carbone e di acciaio sotto una comune Alta Autorità, nel quadro di un’organizzazione alla quale possono aderire gli altri paesi europei. La fusione della produzioni di carbone e di acciaio assicurerà subito la costituzione di basi comuni per lo sviluppo economico, prima tappa della Federazione europea, e cambierà il destino di queste regioni che per lungo tempo si sono dedicate alla fabbricazione di strumenti bellici di cui più costantemente sono state le vittime. Robert Schuman

5 Cos’è l’UE?

6 Le istituzioni comunitarie Consiglio europeo Consiglio dell’Unione Commissione europea Parlamento europeo AR/VP

7 Consiglio europeo

8 Consiglio dell'Unione

9 Commissione europea

10 Parlamento europeo

11 Banca centrale europea

12 Allargamento

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22 Prossimi allargamenti? Situazione 2014 Allargamento

23 In che modo l'UE influenza la vostra vita? Trovate quanti più esempi possibili di ambiti della vostra vita sui cui l'UE abbia un'influenza. Potete usare tutte le fonti possibili. Non dovrete solo fornire una lista di ambiti (es. l'agricoltura), ma di esempi concreti (etichettatura biologica europea) 5 minuti a gruppo, un presentatore

24 Un esempio

25

26 In che modo l'UE influenza la vostra vita?

27 La pace "The union and its forerunners have for over six decades contributed to the advancement of peace and reconciliation, democracy and human rights in Europe… The Norwegian Nobel Committee wishes to focus on what it sees as the EU’s most important result: the successful struggle for peace and reconciliation and for democracy and human rights. The stabilizing part played by the EU has helped to transform most of Europe from a continent of war to a continent of peace.

28 Il lavoro e lo studio Possibilità di vivere e lavorare in un altro paese UE

29 Il lavoro e lo studio Ogni lavoratore dell'UE gode di alcuni diritti minimi per quanto riguarda: la salute e sicurezza sul lavoro: diritti e doveri generali, ambiente di lavoro, attrezzatura professionale, rischi specifici e lavoratori a rischio le pari opportunità tra uomo e donna: parità di trattamento sul lavoro, lavoratrici in gravidanza, congedo di maternità, congedo parentale la tutela contro ogni forma di discriminazione fondata su sesso, razza, religione, età, disabilità e orientamento sessuale il diritto del lavoro: lavoro a tempo parziale, contratti a termine, orario di lavoro, giovani lavoratori, informazione e consultazione dei lavoratori.

30 Il lavoro e lo studio MoVE - Mobilità Verso l'Europa qualificati / diplomati - laureati Progetto MoMo, Mobilità per lavoratori in Mobilità lavoratori iscritti nelle liste di mobilità, ordinaria, straordinaria o in deroga Progetto LLP-Leonardo da Vinci "TEEN III" borse di studio per neolaureati Prestiti d'onore per percorsi di alta specializzazione professionale: tirocini formativi giovani fino ai 35 anni d’età Erasmus per giovani imprenditori imprenditori a partire dai 18 anni LLP-Erasmus Placement (per tirocinio) studenti e dottorandi LLP-Erasmus mobilità personale docente e non docente LLP-Leonardo da Vinci laureati (entro 18 mesi dalla laurea) Tirocini presso le istituzioni comunitarie EURES (European Employment Services) Lavorare in Europa: opportunità offerte dallo Sportello Eures Progetto MoDis: mobilità per disoccupati da almeno 6 mesi Esperti Nazionali Distaccati (END), Esperti Nazionali in Formazione Professionale (ENFP), Programma di tirocini brevi funzionari pubblici

31 Il lavoro e lo studio EUROPASS: un CV europeo

32 In automobile La patente di guida rilasciata in uno dei paesi UE è valida in tutto il territorio dell’Unione. L’assicurazione auto vale in tutti i paesi UE. Il modulo per la constatazione amichevole è comune a tutti i paesi UE. Le cinture di sicurezza sono obbligatorie in tutti i paesi UE.

33 In aereo Tariffe più basse Maggiore concorrenza Diritti del passeggero

34 In aereo Diritti del passeggero: Persone con disabilità e a mobilità ridotta: Tali passeggeri hanno anche il diritto di ricevere assistenza negli aeroporti (al momento della partenza, dell'arrivo e in transito) e a bordo degli aerei. Imbarco negato: fare appello a persone che rinuncino volontariamente alla loro prenotazione in cambio di alcuni benefici. Il passeggero può avere diritto a un risarcimento compreso tra 125 e 600 euro, a seconda della distanza del volo e dei ritardi subiti prima di imbarcarsi su un volo alternativo. Cancellazione: il passeggero ha diritto alla stessa compensazione economica offerta in caso di imbarco negato, a meno che non sia stato informato della cancellazione almeno 14 giorni prima del volo.

35 In aereo Diritti del passeggero: Lunghi ritardi: diritto di ricevere assistenza dalla compagnia aerea (accesso a un telefono, bevande, vitto, alloggio e trasporto all’alloggio) se il ritardo è pari a: due o più ore per le tratte di 1500 km o meno; tre o più ore per le tratte più lunghe all'interno dell‘E e per le altre tratte comprese tra 1500 e 3500 km; quattro o più ore per le tratte più lunghe di 3500 km al di fuori dell'UE. Se il ritardo è superiore a cinque ore e il passeggero decide di non continuare il viaggio, diritto al rimborso del biglietto e a un volo di ritorno al luogo iniziale di partenza. Bagagli: Se il bagaglio viene smarrito, danneggiato o subisce ritardi, il passeggero può avere diritto a un risarcimento massimo di circa 1220 euro.

36 In aereo Blacklist …GILEMBE AIR SOUTENANCE (GISAIR) Democratic Republic of Congo GIRA GLOBO Republic of Angola GLOBAL AVIATION OPERATION Sao Tome and Principe GOLDEN RULE AIRLINES Kyrgyz Republic GOLIAF AIR Sao Tome and Principe GOMA EXPRESS Democratic Republic of Congo GOMAIR Democratic Republic of Congo GREEN FLAG AVIATION Republic of the Sudan GUINEA AIRWAYS Equatorial Guinea HEAVYLIFT CARGO Sierra Leone HELIANG Republic of Angola HELIMALONGO Republic of Angola HEWA BORA AIRWAYS (HBA) Democratic Republic of Congo…

37 In aereo

38 In treno Migliore informazione Risarcimenti in caso ritardi, coincidenze persi e annullamenti Assistenza per passeggeri disabili o a mobilità ridotta

39 In nave Diritti dei passeggeri estesi anche a chi compie viaggi in nave

40 Al mare Sistema di controllo delle acque balneabili

41 I documenti Se sei un cittadino dell'UE, non sei tenuto a esibire la carta d'identità o il passaporto quando ti muovi all'interno dello spazio Schengen.

42 I documenti Nessun visto per la circolazione tra paesi UE

43 I documenti Cittadini di 42 paesi, tra cui USA, Canada, Australia, Giappone possono entrare nell'UE senza visto per soggiorni di 3 mesi. Se ottengono il visto da un paese Schengen, possono circolare liberamente negli altri paesi aderenti.

44 1985: Accordo di Schengen  Abolizione dei controlli sistematici delle persone alle frontiere interne dello spazio Schengen  Rafforzamento dei controlli alle frontiere esterne dello spazio Schengen.  Collaborazione delle forze di polizia e possibilità per esse di intervenire in alcuni casi anche oltre i propri confini (per esempio durante gli inseguimenti di malavitosi)  Coordinamento degli stati nella lotta alla criminalità organizzata di rilevanza internazionale (per esempio mafia, traffico d'armi, droga, immigrazione clandestina)  Integrazione delle banche dati delle forze di polizia (il Sistema di informazione Schengen, detto anche SIS)

45 La moneta L'euro è la moneta di circa 331 milioni di cittadini, appartenenti a 18 paesi diversi.

46 La moneta Ritirare euro da un distributore automatico in uno dei paesi dell'eurozona costa quanto il ritiro nel proprio paese. Le spese per i pagamenti in euro mediate carta di credito o di debito nell'UE sono ora uguali a quelle sostenute nel proprio paese.

47 Gli acquisti Nessun limite di acquisto per prodotti "per uso personale". L'IVA è inclusa nel prezzo e non può essere richiesto un ulteriore pagamento.

48 Gli acquisti Ciascun paese è autorizzato a determinare i quantitativi di tabacco e alcool considerati "per uso personale". Al minimo, si tratta di: 800 sigarette 400 cigarillos 200 sigari 1 kg di tabacco 10 litri di superalcoloci 20 litri di vino rosso liquoroso 90 litri di vino (dei quali max 60 di spumante) 110 litri di birra

49 Protezione dei consumatori Etichetta: ingredienti, scadenze, eventuali allergie che possono scatenare Un marchio europeo per i prodotti biologici

50 Protezione dei consumatori Etichetta: risparmio energetico

51 Protezione dei consumatori Etichetta: tracciabilità

52 Protezione dei consumatori

53 Vacanze tutto compreso: tutela per il consumatore Secondo la normativa europea, l’organizzatore del viaggio ha l’obbligo di fornire informazioni precise sul pacchetto proposto, tra cui informazioni su trasporto, alloggio, pasti, itinerario e condizioni assicurative. Se la vacanza non dovesse corrispondere a ciò che era indicato sull’opuscolo, il tour operator è tenuto a fornire un risarcimento. Se il tour operator dovesse fallire mentre il cliente è in vacanza, deve comunque provvedere affinché il cliente torni a casa. Il consumatore ha inoltre il diritto di cancellare la prenotazione se, ad esempio, il tour operator dovesse cambiare in modo significativo eventuali condizioni essenziali del pacchetto, quali le date del viaggio o il prezzo.

54 In caso di emergenza… …chiamate il 112, il "numero unico europeo di emergenza"

55 Se vi ammalate… I cittadini UE che soggiornano temporaneamente in uno degli stati membri devono godere degli stessi servizi sanitari dei cittadini residenti. Tessera sanitaria europea.

56 Che lingua parlate? 24 lingue ufficiali. Iniziative per apprendere le lingue (Comenius, Erasmus, Grundtvig…)

57 Per telefonare Il cellulare può essere usato ovunque nell’UE grazie allo standard tecnico comune GSM Eurotariffe massime per minuto Diminuzione dei prezzi: Costo delle chiamate dall’estero: -68% (rispetto 2006) Costo delle chiamate in arrivo: - 81% (rispetto 2006) SMS dall’estero: -60% (rispetto 2009)

58 Per telefonare Dal luglio 2012, i costi massimi sono i seguenti:

59 Per telefonare Le compagnie devono avvisare gli utenti sui costi delle chiamate dall’estero appena superato il confine. Avviso in caso di eccessiva trasmissione dei dati via internet

60 Il computer… La Sentenza Microsoft (2006) Abuso di posizione dominante: Interoperabilità Windows Media Player Explorer

61 Problema… 1.Non esiste un francobollo europeo. 2.Le prese elettriche… ma, almeno, la corrente è sempre alternata di volt, e quindi gli apparecchi possono essere usati ovunque.

62 Grazie per l'attenzione


Scaricare ppt "L'UE nella vita quotidiana Marco Brunazzo CFP Centromoda Canossa Trento Trento, 24 gennaio 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google