La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni ALCUNI ARTISTI CON LE LORO OPERE HANNO RACCONTATO LA VITA DI TUTTI I GIORNI DELLE PERSONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni ALCUNI ARTISTI CON LE LORO OPERE HANNO RACCONTATO LA VITA DI TUTTI I GIORNI DELLE PERSONE."— Transcript della presentazione:

1

2 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni ALCUNI ARTISTI CON LE LORO OPERE HANNO RACCONTATO LA VITA DI TUTTI I GIORNI DELLE PERSONE. UN ARTISTA ITALIANO HA RACCONTATO LA VITA DEI LAVORATORI. TRE FRATELLI FRANCESI, INVECE, HANNO RACCONTATO QUELLA DEI RICCHI

3 UNO SCULTORE CHIAMATO CON LE SUE STATUE HA RACCONTATO UNA BELLISSIMA STORIA BENEDETTO ANTELAMI QUELLA DI TUTTI GLI UOMINI CHE LAVORANO GIORNO DOPO GIORNO MESE DOPO MESE ANNO DOPO ANNO NEL RISPETTO DELLA NATURA

4 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni OGNI ANNO CHE VIVIAMO È FORMATO DA 12 MESI OGNI MESE HA CARATTERISTICHE SPECIALI CHE REGOLANO LA NATURA, FACENDO ACCADERE COSE DIVERSE I CONTADINI LO SANNO E PER QUESTO OGNI MESE FANNO LAVORI DIVERSI IMPARIAMO INSIEME COME SI CHIAMANO I 12 MESI GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE

5 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni È SEDUTO E TIENE IN MANO DUE PEZZETTI DI LEGNO… È INVERNO, HA FREDDO E VUOLE ACCENDERE IL FUOCO GENNAIO È IL PRIMO MESE DELL’ANNO TIENE PER MANO L’ANNO FINITO E QUELLO CHE INIZIA GUARDIAMO BENE LA SCULTURA CHE LO RAPPRESENTA È UN UOMO CON LA BARBA E LUNGHI BAFFI PROVIAMO A GUARDARE LA SCULTURA DI LATO… SE POSSIAMO FARLO È UNA STATUA A TUTTO TONDO!!! C’È UN ALTRO UOMO SEDUTO CHE GUARDA DALLA PARTE OPPOSTA! SI VEDE BENE ANCHE LA SEDIA SU CUI È SEDUTO È PIÙ VECCHIO IL GIOVANE GUARDA AVANTI NEL NUOVO ANNO IL VECCHIO GUARDA INDIETRO L’ANNO VECCHIO GENNAIO INFATTI UNISCE L’ANNO FINITO A QUELLO CHE INIZIA. CONOSCIAMOLI UNO PER UNO

6 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni FEBBRAIO È UN RAGAZZO GUARDA LA CURA CON CUI HA SCOLPITO I RICCIOLI USA UNA PALA PER VANGARE LA TERRA E PREPARARLA PER LA SEMINA CON IL PIEDE FA FORZA PER SPINGERE LA PALA NELLA TERRA LE MANI SONO STRETTE SULLA PALA CHE TIENE IN MODO DECISO QUESTO SIGNIFICA CHE È UN LAVORO MOLTO FATICOSO

7 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni GUARDA COME I RICCIOLI PERFETTAMENTE SCOLPITI SEMBRANO MUOVERSI MARZO È UN GIOVANE CHE SOFFIA IN UN CORNO SIGNIFICA CHE QUESTO RAGAZZO RAPPRESENTA IL NASCERE DEL VENTO CHE NEL MESE DI MARZO SOFFIA FORTE GUARDIAMO INSIEME I PARTICOLARI … IL RAGAZZO TIENE IN MANO E VICINO ALLA BOCCA UN CORNO. GUARDA BENE.. HA LE LABBRA SPORGENTI. SEMBRA SOFFIARE DAVVERO! AL RAGAZZO MANCA UNA MANO… UNA VOLTA C’ERA MA POI SI È ROTTA IL MARMO È DURISSIMO MA SE NON SI TRATTA CON CURA E ATTENZIONE SI ROMPE CONFRONTIAMO MARZO E FEBBRAIO COSA VEDI? SONO VESTITI NELLO STESSO MODO. SONO DIVERSE SOLO LE SCARPE, PERCHÉ OGNI LAVORO RICHIEDE LE SCARPE GIUSTE.

8 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni APRILE È UN RE HA LA CORONA IN TESTA HA UNA VESTE LUNGA E PREZIOSA HA SCARPE CON I LACCI CHE ERANO USATE SOLO DA PERSONE MOLTO MOLTO RICCHE TIENE IN MANO UNA FOGLIA DI PALMA LA PALMA ERA LA PIANTA SIMBOLO DELLA VITTORIA, DELLA FORZA E DELLA FAMA (ESSERE FAMOSI PER AVER FATTO COSE IMPORTANTI) CARATTERISTICHE CHE UN BRAVO RE DEVE AVERE, PERCHÉ GOVERNA PENSANDO AL BENE DEI SUOI SUDDITI TIENE NELL’ALTRA MANO UN FIORE: IL GIGLIO IL GIGLIO ERA SIMBOLO DEI RE. PERCHÉ È UN FIORE BELLISSIMO, BIANCO E MOLTO PROFUMATO CHE RICORDAVA L’ELEGANZA DEI RE MOLTO RICCHI PER APRILE VIENE SCELTA LA STATUA DI UN RE PERCHÉ È IL MESE IN CUI INIZIA LA PRIMAVERA, IL PERIODO IN CUI LA NATURA SI RISVEGLIA FORTE E RICCA, PROPRIO COME DEVE ESSERE UN RE

9 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni MAGGIO È UN UOMO A CAVALLO GUARDA COME IL CAVALIERE TIENE STRETTE LE BRIGLIE LE BRIGLIE FINISCONO NEL MORSO IN BOCCA AL CAVALLO. SERVIVANO PER FAR CAPIRE AL CAVALLO COME MUOVERSI E DA CHE PARTE ANDARE GUARDA L’ATTENZIONE CON CUI È SCOLPITO IL CAVALLO… TUTTO È UGUALE ALLA REALTÀ, PERSINO LA CRINIERA! NELL’ALTRA MANO HA UN FALCETTO CHE SERVE PER TAGLIARE IL FIENO DA DARE DA MANGIARE AL SUO CAVALLO AL CAVALLO SERVIVA FIENO BUONO PERCHÉ, NEL MESE DI MAGGIO, INSIEME AL SUO PADRONE PARTECIPAVA PER LA GUERRA E DOVEVA CORRERE VELOCE ANCHE QUESTA STATUA È ROTTA, INFATTI MANCA IL PIEDE DEL CAVALIERE

10 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni GIUGNO È UN GIOVANE CONTADINO CHE STA TAGLIANDO IL FIENO CON UN FALCETTO GUARDA CHE FACCIA SERIA HA QUESTO CONTADINO È PERCHÉ STA FACENDO UN LAVORO PERICOLOSO DEVE STARE ATTENTO PER NON FARSI MALE CON UNA MANO TIENE LE SPIGHE DI GRANO CON L’ALTRA USA IL FALCETTO PER TAGLIARE LE SPIGHE DI GRANO GUARDA COME SONO SCOLPITE BENE LE SPIGHE DI GRANO… SEMBRANO VERE! FEBBRAIO MARZO E GIUGNO SONO VESTITI NELLO STESSO MODO! SONO TRE CONTADIN I

11 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni LUGLIO GUARDA IL VISO E I CAPELLI. LO RICONOSCI? HA IN MANO UNA VERGA, UNA FRUSTA FATTA DI RAMETTI, CHE SERVE PER FAR LAVORARE I CAVALLI È SEMPRE LO STESSO GIOVANE CONTADINO I CAVALLI SCHIACCHIAN O IL GRANO CON GLI ZOCCOLI I CAVALLI SONO PIÙ PICCOLI DEL CONTANI. GUARDA BENE LA SCULTURA… NON VEDI QUALCOSA DI STRANO? SONO SU UN PIEDISTALLO PER ESSERE PIÙ ALTI! È NORMALE CHE SIA COSÌ,PERCHÉ A QUEI TEMPI ERANO SCOLPITE PIÙ GRANDI LE FIGURE PIÙ IMPORTANTI E L’UOMO ERA CONSIDERATO PIÙ IMPORTANTE DEGLI ANIIMALI

12 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni AGOSTO C’È UN NUOVO LAVORATORE… LE BOTTI SONO DI LEGNO E UNO DEGLI ATTREZZI FONDAMENTALI PER COSTRUIRLE È IL MARTELLO CON CUI IL BOTTAIO DAVA LA FORMA CIRCOLARE ALLE BOTTI È UN BOTTAIO COSTRUISCE LE BOTTI PER CONSERVARE IL VINO

13 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni SETTEMBRE È UN CONTADINO E STA VENDEMMIANDO, CIOÈ RACCOGLIE L’UVA GUARDIAMO BENE I PARTICOLARI IL CONTADINO INDOSSA UNA CUFFIA SULLA TESTA, PER EVITARE CHE I CAPELLI GLI DIANO FASTIDIO DURANTE IL LAVORO, FACENDOLO SUDARE L’UVA VIENE RACCOLTA … UNA PARTE SI MANGIA E L’ALTRA DIVENTA VINO. IL VINO VIENE CONSERVATO NELLE BOTTI, PER QUESTO È IMPORTANTE COSTRUIRE LE BOTTI PRIMA DI RACCOGLIERE L’UVA LA VITE, LA PIANTA DELL’UVA, SEMBRA VERA IN TUTTI I DETTAGLI: I GRAPPOLI, LE FOGLIE E IL TRONCO TUTTO ATTORCIGLIATO I GRAPPOLI TAGLIATI VENGONO RACCOLTI PICCOLE CESTE PER ESSERE TRASPORTATI E POI ESSERE VERSATI IN GRANDI BOTTI E VENIRE SCHIACCIATI LA VENDEMMIA È UN LAVORO MOLTO FATICOSO E IMPEGNATIVO CHE RICHIEDE MOLTA ATTENZIONE GUARDA L’ESPRESSIONE ATTENTA E CONCENTRATA DEL CONTADINO E GUARDA COME TIENE LE MANI BEN SALDE SULLA VITE DA TAGLIARE CON CURA, SENZA FARSI MALE

14 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni OTTOBRE C’È ANCORA UN CONTADINO MA QUESTA VOLTA È UN UOMO ADULTO HA LA BARBA E I CAPELLI LUNGHI PER FAR CAPIRE CHE IL TEMPO PASSA E SOPRATTUTTO CHE L’ANNO STA INVECCHIANDO HA UNA MANO CHIUSA A PUGNO E STA LASCIANDO CADERE SULLA TERRA ARATA I SEMI CHE DIVENTERANNO PIANTE TIENE SOLLEVATO IL BRACCIO E IL MANTELLO NEL QUALE TIENE UN SACCHETTO DI STOFFA CHE CONTIENE I TANTI SEMI

15 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni NOVEMBRE LA BARBA DEL CONTADINO È ANCORA PIÙ LUNGA IL CONTADINO È PIEGATO IN AVANTI, CON LE BRACCIA TESE VERSO TERRA E TIENE IN MANO QUALCOSA … GUARDA BENE … INFATTI È PASSATO UN ALTRO MESE E ORMAI L’ANNO È VECCHIO! SONO LE RAPE, UN TIPO DI VERDURA CHE NASCE PROPRIO IN QUESTO MESE. SONO BUONISSIME E FANNO MOLTO BENE LE RAPE SONO UGUALI A QUELLE VERE!

16 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni DICEMBRE GUARDA BENE … IL CONTADINO È DIVENTATO ANZIANO: HA IL VISO SEGNATO DALLE RUGHE DELLA FATICA, LA BARBA E I CAPELLI SONO ANCORA PIÙ LUNGHI SEMBRA ANCHE FARE CON PIÙ FATIVA IL LAVORO DEL MESE: TAGLIARE LA LEGNA DA BRUCIARE PER AFFRONTARE IL FREDDO INVERNO INFATTI IL CONTADINO TIENE LE GAMBE TESE E SI PIEGA ALL’INDIETRO PERCHÉ STA TIRANDO UN RAMO DI ALBERO CHE SEMBRA MOLTO RESISTENTE TIENE UNA MANO BEN SALDA AL TRONCO E LO TIRA CON FORZA, MENTRE CON L’ALTRA MANO USA UN’ACCETTA, PER TAGLIARE IL RAMO

17 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni ABBIAMO VISTO TUTTI I DODICI MESI… ADESSO PROVA A RIPETERLI UNO PER UNO E CONTROLLA GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE

18 Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni OLTRE AD AVER IMPARATO I NOMI DEI DODICI MESI ABBIAMO ANCHE IMPARATO UNA COSA MOLTO IMPORTANTE: CHE OGNI COSA VA FATTA CON PAZIENZA, IMPEGNO E ATTENZIONE E SOPRATTUTTO AL MOMENTO GIUSTO. I CONTADINI CI INSEGNANO CHE OGNI MESE HA LE SUE CARATTERISTICHE PRECISE CHE VANNO RISPETTATE. NON BISOGNA AVERE FRETTA, ALTRIMENTI SI CORRE IL RISCHIO DI ROVINARE IL LAVORO CHE STIAMO FACENDO. ABBIAMO ANCHE IMPARATO CHE TUTTI I LAVORI SONO IMPORTANTI, PERCHÉ TUTTI SONO UTILI E PER QUESTO VANNO RISPETTIATI


Scaricare ppt "Scuola dell’Infanzia S. LuigiLaboratorio di Arte Dora Meroni ALCUNI ARTISTI CON LE LORO OPERE HANNO RACCONTATO LA VITA DI TUTTI I GIORNI DELLE PERSONE."

Presentazioni simili


Annunci Google