La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni ANCHE LARTE INSEGNA CHE ESSERE AMICI SIGNIFICA ACCETTARE LE DIFFERENZE DEGLI ALTRI SENZA COSTRINGERLI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni ANCHE LARTE INSEGNA CHE ESSERE AMICI SIGNIFICA ACCETTARE LE DIFFERENZE DEGLI ALTRI SENZA COSTRINGERLI."— Transcript della presentazione:

1

2 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni ANCHE LARTE INSEGNA CHE ESSERE AMICI SIGNIFICA ACCETTARE LE DIFFERENZE DEGLI ALTRI SENZA COSTRINGERLI A FARE LE COSE CHE PIACCIONO A NOI E SIGNIFICA ACCOGLIERE GLI ALTRI SENZA GIUDICARE LE LORO CARATTERISTICHE

3 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni LA STORIA ANTICA, DI TANTI E TANTI ANNI FA, INSEGNA MOLTE COSE… APOLLO PER GLI ANTICHI GRECI ERA IL DIO DEL SOLE E DELLA MUSICA GLI UOMINI LO CONSIDERAVANO MOLTO IMPORTANTE E PER QUESTO LUI PENSAVA DI POTER FARE TUTTO QUELLO CHE VOLEVA. SPESSO ERA CAPRICCIOSO E TRATTAVA LE ALTRE PERSONE IN MODO CATTIVO APOLLO SUONAVA LA LIRA UNO STRUMENTO A CORDE USATO TANTI ANNI FA

4 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni APOLLO ERA IMPORTANTE E PER QUESTO ERA CONVINTO CHE GLI UOMINI NON POTESSERO DIRGLI DI NO COSTRINGEVA TUTTI A FARE SEMPRE E SOLO QUELLO CHE VOLEVA LUI. QUESTA È UNA STATUA MOLTO ANTICA CHE RAPPRESENTA APOLLO. GUARDA LA POSA DRITTA E FIERA. NON ASCOLTAVA MAI QUELLO CHE DESIDERAVANO GLI ALTRI. LA STATUA È STATA SCOLPITA NEL MARMO È SENZA BRACCIA PER COLPA DEL TANTISSIMO TEMPO TRASCORSO E DEGLI UOMINI CHE NON HANNO SAPUTO CONSERVARE BENE LA STATUA CHE È FRAGILE GUARDA BENE COME APOLLO GUARDA DRITTO DAVANTI A SÉ, SENZA PAURA E MOLTO SICURO LO SCULTORE NON HA FATTO IL RITRATTO DI APOLLO, MA HA SCOLPITO UN VOLTO DI FANTASIA

5 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni QUANDO GIOCAVA CON GLI ALTRI O FACEVA GARE DI MUSICA VOLEVA SEMPRE VINCERE PER QUESTO BARAVA O COSTRINGEVA GLI ALTRI A PERDERE APPOSTA, ALTRIMENTI APOLLO SI ARRABBIAVA TANTISSIMO, FINO A PICCHIARE CHI GIOCAVA CON LUI. IN QUESTO QUADRO IL PITTORE PERUGINO RACCONTA DI COME APOLLO HA BARATO IN UNA GARA DI MUSICA. SICCOME IL SUO RIVALE ERA MOLTO PIÙ BRAVO DI LUI, APOLLO IDEÒ UNO STRATAGEMMA PER VINCERE… SI DOVEVA SUONARE E CANTARE ALLO STESSO MOMENTO MA GUARDA BENE QUALI STRUMENTI SUONANO … APOLLO DOVEVA SUONARE CON LA SUA LIRA, E PER FARE QUESTO USAVA SOLO LE MANI E POTEVA CANTARE! IL SUO RIVALE SUONAVA IL FLAUTO PERCIÒ AVEVA BISOGNO SIA DELLE MANI CHE DEL FIATO E NON POTEVA CANTARE! IN UNA GARA COSÌ APOLLO POTEVA SOLO VINCERE!!!!

6 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni INSOMMA… ERA DAVVERO UN PESSIMO AMICO!! ERA MOLTO BELLO E PER QUESTO PENSAVA CHE TUTTE LE DONNE DOVESSERO INNAMORARSI DI LUI E SERVIRLO IN OGNI COSA GUARDA BENE QUESTO GRUPPO DI STATUE… ALCUNE DONNE SONO AI SUOI PIEDI E LO STANNO LAVANDO! UNALTRA SULLO SFONDO GLI STA PORTANDO UN VASSOIO CON IL CIBO!

7 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni APOLLO SI INNAMORÒ DI UNA DONNA MOLTO BELLA CHE SI CHIAMAVA DAFNE E VOLEVA SPOSARLA A TUTTI I COSTI, PERCHÉ NON SI ACCONTENTAVA DI ESSERGLI SOLO AMICO UN GIORNO ACCADDE UNA COSA INCREDIBILE… MA LEI NON LO RICAMBIAVA, NON ERA INNAMORATA DI LUI PERCHÉ ERA EGOISTA E PREPOTENTE.

8 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni UN GIORNO APOLLO DECISE DI RINCORRERLA E CATTURARLA PER OBBLIGARLA A SPOSARLO … LEI MENTRE SCAPPAVA SPAVENTATA DA APOLLO PREGÒ ZEUS, IL PIÙ IMPORTANTE DI TUTTI GLI DEI E PADRE DI APOLLO, DI AIUTARLA A SFUGGIRGLI ZEUS PER AIUTARE DAFNE E ARRABBIATO PER IL COMPORTAMENTO DI APOLLO DECISE DI TRASFORMARE DAFNE IN UN ALBERO QUESTO GRUPPO SCULTOREO (È FORMATO DA DUE STATUE) È STATO SCOLPITO DA GIANLORENZO BERNINI GUARDA BENE LA SCULTURA… SI POSSONO VEDERE COSE INCREDIBILI APOLLO È STUPITO: HA GLI OCCHI SBARRATI E LA BOCCA SOCCHIUSA PERCHÉ VEDE LA TRASFORMAZIONE DI DAFNE DAFNE È STATA RAGGIUNTA DA APOLLO ED È SPAVENTATA: GUARDA INDIETRO, VERSO APOLLO ED HA LA BOCCA APERTA, SEMBRA VOLER GRIDARE! LE BRACCIA DI DAFNE STANNO DIVENTANDO RAMI E DALLE SUE DITA SPUNTANO LE FOGLIE! LA PELLE IL LEGNO BERNINI FA UNA GRANDE MAGIA: USANDO SOLO IL MARMO, BIANCO E DURISSIMO, RIESCE A CREARE LILLUSIONE DEI DIVERSI MATERIALI!! LE FOGLIE I CAPELLI LA STOFFA LE GAMBE DI DAFNE SI TRASFORMANO NEL TRONCO DELLALBERO E LA PELLE DIVENTA CORTECCIA!

9 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni ANCHE I PITTORI HANNO RACCONTATO LA STORIA DI APOLLO E DAFNE. NELLISTANTE IN CUI APOLLO TOCCÒ DAFNE CATTURANDOLA PER COSTRINGERLA A SPOSARLO, LEI SI TRASFORMÒ IN UN BELLISSIMO ALBERO LALLORO LE BRACCIA DIVENNERO RAMI, LE GAMBE SI TRASFORMARONO NEL TRONCO, I CAPELLI DIVENNERO FOGLIE… DAFNE NE FU FELICE PERCHÉ RIUSCIVA A FUGGIRE DA APOLLO ED ESSERE LIBERA INVECE APOLLO SI DISPERA PERCHÉ HA PERSO IL SUO GRANDE AMORE QUESTO QUADRO È IMPORTANTE PERCHÉ OLTRE A RACCONTARE LA STORIA DI APOLLO E DAFNE TI FA VEDERE COME SI VESTIVANO LE PERSONE AI TEMPI DEL PITTORE ! IL PITTORE SI CHIAMA ANTONIO POLLAIOLO LE DONNE INDOSSAVANO LUNGHI ABITI, STRETTI IN VITA, LARGHI LUNGO LE GAMBE E CON LE MANICHE A SBUFFO GLI UOMINI INDOSSAVANO CAMICIA, CASACCA, CALZAMAGLIA E STIVALI. ANCHE QUI SI VEDE BENE COME LE BRACCIA DI DAFNE DIVENTANO RAMI E LE DITA FOGLIE. E COME UNA GAMBA SIA GIÀ DIVENTATA TRONCO, CON LE RADICI GUARDA BENE IL DIPINTO

10 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni SAI COSA FECE ALLORA APOLLO PER AVERE DAFNE SEMPRE VICINA? RACCOLSE ALCUNE FOGLIE CADUTE DALLALBERO DI ALLORO E COSTRUÌ UNA CORONA, POI SI MISE IN TESTA LA CORONA E NON SE LA TOLSE MAI PIÙ APOLLO, DIO DELLA MUSICA, SUONA SOTTO LALBERO DI ALLORO ED CIRCONDATO DA DONNE… GUARDA IL DIPINTO SI CHIAMANO MUSE E SONO LE PROTETTRICI DELLE ARTI CI SONO ANCHE ALCUNI UOMINI. SONO GRANDI POETI ANTICHI. UNO È ITALIANO E SI CHIAMA DANTE ALIGHIERI, HA SCRITTO UN LIBRO BELLISSIMO LA DIVINA COMMEDIA DOPO LA TRASFORMAZIONE DI DAFNE, ZEUS SPIEGÒ A SUO FIGLIO APOLLO CHE IL SUO COMPORTAMENTO EGOISTA E LA SUA VOLONTÀ DI OBBLIGARE DAFNE A FARE QUALCOSA SENZA ASCOLTARE I SUOI DESIDERI, LO AVEVANO PUNITO. AVEVA PERSO DAFNE PER SEMPRE PERCHÉ NON LAVEVA ACCETTATA PER QUELLO CHE ERA, E NON AVEVA MAI CHIESTO LA SUA OPINIONE

11 Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni DALLA STORIA DI APOLLO E DAFNE HAI IMPARATO CHE ESSERE AMICI SIGNIFICA ACCETTARE GLI ALTRI PER COME SONO, SENZA CERCARE DI CAMBIARLI, ALTRIMENTI SI CORRE IL RISCHIO DI PERDERLI PER SEMPRE


Scaricare ppt "Scuola dellInfanzia S. LuigiLaboratorio di ArteDora Meroni ANCHE LARTE INSEGNA CHE ESSERE AMICI SIGNIFICA ACCETTARE LE DIFFERENZE DEGLI ALTRI SENZA COSTRINGERLI."

Presentazioni simili


Annunci Google