La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NAVIGAZIONE BUSSOLA MAGNETICA. 1 Figura 2 ImIm.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NAVIGAZIONE BUSSOLA MAGNETICA. 1 Figura 2 ImIm."— Transcript della presentazione:

1 NAVIGAZIONE BUSSOLA MAGNETICA

2 1

3 Figura 2

4 ImIm

5 H = F cmt cos (I m ) Z = F cmt sen (I m ) ImIm F cmt

6 H = F cmt cos (I m ) Z = F cmt sen (I m ) All’equatore I m =0° Ai poli I m =90° H = Fcmt Z = 0 H = 0 Z = Fcmt

7 5 d =0° in corrispondenza dei punti dove i due meridiani coincidono d = 180° sui punti del segmento che unisce i due poli vero e magnetico

8 6

9 F cmb 7 Forza polare

10 8 Prua bussola, CH In volo rettilineo uniforme H’=H+L+T 0=Hsenδ - LsenP b -TcosP b

11 9

12 Bussola magnetica

13 A parità di prua, la deviazione varia in modo inverso del valore di H e diventa massima dove H è minimo (poli magnetici), e minima quando H è massimo (in vicinanza dell’equatore magnetico). Per evitare tale variazione nelle deviazioni è necessario operare la compensazione della bussola, creando un campo magnetico che annulli quello di bordo. Ciò avviene tramite il giro di bussola. Giro di bussola

14 Tabella per compensare la deviazione residua FORN3060E120150S210240W STEER δ -3°0°+4°-3°-4°0°+3°0°+3°-3°-4°-3° Per dirigere a nord l’a/m deve essere orientato per 003°: ciò significa che quando l’aereo è orientato nella direzione del Nm, la bussola indica un Nb di 357°, e perciò la deviazione residua è 3°W, e ha segno (-). P m = P b +δ o MH = CH +DEV

15 Simboli VAR= d: declinazione magnetica DEV = δ: deviazione residua, deviazione bussola, deviazione magnetica ν = VAR +DEV = variazione magnetica Isogene: linee di uguale declinazione magnetica Agona: linea che congiunge tutti i punti in cui la declinazione è zero Isocline: linee che uniscono i punti di uguale inclinazione magnetica

16 Sono noti CH=120°; DEV=-3°; VAR=6°W; Calcolare TH e ν. Sono noti CH=200°; DEV=2°E; VAR=9°W; Calcolare TH e ν. Sono noti TH=0°; DEV=2°W; VAR=8°E; Calcolare CH e ν. Sono noti TH=60°; DEV=1°W; VAR=1°E; Calcolare CH e ν. Sono noti TH=260°; DEV=2°E; VAR=12°W; Calcolare CH e ν. ESERCIZI

17 Comportamento della bussola magnetica in volo 10

18 Comportamento della bussola magnetica in volo Partendo da prua Nord e virando verso Est o Ovest, la bussola indica inizialmente una virata in senso opposto, e successivamente rimane in ritardo. Partendo da prua Sud e virando verso Est o Ovest, la bussola indica inizialmente una virata nello stesso senso ma di ampiezza maggiore del reale, e successivamente rimane in anticipo. Partendo da una prua Est o Ovest e virando verso Nord o verso Sud la bussola non presenta errori. Partendo da una prua Est o Ovest, la bussola indica un’accostata verso Nord quando l’aereo viene accelerato, e un’accostata verso Sud quando l’aereo viene decelerato. Mantenendo una prua Nord o Sud, la bussola non presenta errori quando l’aereo viene accelerato o decelerato. La lettura della bussola va possibilmente fatta in aria calma, con le ali orizzontali, con la pallina al centro, e a velocità costante.

19 11

20 12 Virata corretta a destra, emisfero Nord, MH=360°=0°

21 13 X

22 14

23 MH= 90° Figura 15

24 MH = 180° virata Figura 16

25 MH = 270° Figura 17

26 Concludendo, si può affermare che la bussola magnetica, pur essendo il primo ed unico strumento che ricerca e mantiene una direzione di riferimento, presenta delle limitazioni: –sebbene compensata accusa deviazioni residue; –durante le manovre non è attendibile; –volando a latitudini elevate, si abbassa eccessivamente la sua sensibilità fino a perdere la direzione magnetica.


Scaricare ppt "NAVIGAZIONE BUSSOLA MAGNETICA. 1 Figura 2 ImIm."

Presentazioni simili


Annunci Google