La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REVISIONEREVISIONEREVISIONEREVISIONE Revisione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REVISIONEREVISIONEREVISIONEREVISIONE Revisione."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REVISIONEREVISIONEREVISIONEREVISIONE Revisione È il momento della verifica dopo la stesura del testo. Il controllo è molto importante e va effettuato su vari livelli. la coesione grammaticale (concordanze di genere e numero tra nomi, aggettivi, verbi e avverbi; uso dei modi e dei tempi verbali) la coesione sintattica (conviene una sintassi chiara e concisa, è inutile appesantire i periodi) controllare la coerenza testuale e quindi le relazioni tra i paragrafi (causa ed effetto, spiegazione, somiglianza, opposizione)

2 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REVISIONEREVISIONEREVISIONEREVISIONE Revisione Riguardo la vocale E attenzione all’uso degli accenti grave e acuto, es. poiché, perché, giacché, viceré, trentatré, né…né, sé (acuto) ma È, è, cioè, caffè, Giosuè (grave) Per inserire la maiuscola del verbo essere alla terza persona singolare dell’indicativo presente cliccare su Inserisci → Ω Simbolo → È Mai usare E’!

3 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REVISIONEREVISIONEREVISIONEREVISIONE Revisione Le vocali A I O U in italiano in posizione finale hanno solo l’accento grave, es. dà (verbo dare, terza persona, indicativo presente), città, così, però, più Attenzione a distinguere l’ACCENTO dall’APOSTROFO, es. un po’ (apostrofo) può (verbo potere, terza persona, indicativo presente)

4 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE Redazione La revisione implica anche un aspetto redazionale e grafico. La fase di editing prevede il controllo di: giustezza interlinea carattere trattini e lineette virgolette numeri spazi tipografici elenchi puntati

5 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Giustezza Corrisponde al perimetro che il testo stampato disegna sulla pagina. La porzione di spazio libera è la marginatura. PIENA o A PACCHETTO → Le righe di testo hanno tutte la stessa lunghezza (giustificato). A BANDIERA A SINISTRA → Il margine sinistro è fisso, il destro varia. A BANDIERA A DESTRA → Il margine destro è fisso, il sinistro varia. CENTRATO o A EPIGRAFE → È simmetrico e si trova al centro della pagina. REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE

6 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Giustezza Come fare con Word Giustificato: 2003: Formato → Paragrafo → Rientri e spaziatura → Allineamento giustificato 2010: Home → Paragrafo... oppure dalla barra degli strumenti A destra o a sinistra o centrato: 2003: Formato → Paragrafo → Rientri e spaziatura → Allineamento a destra o a sinistra o centrato 2010: Home → Paragrafo... oppure dalla barra degli strumenti Per delle porzioni limitate di testo da allineare si può ricorrere alle tabulazioni (TAB fa avanzare di 1,25 cm; ci sono 10 tab nel foglio tra i margini) REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE

7 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Font REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE IL CARATTERE corrisponde ai vari tipi di caratteri messi a disposizione del programma di scrittura. di solito nelle tesi e tesine si utilizzano font che rendono facile la lettura. è bene non esagerare ed essere sobri, anche per i titoli e le intestazioni. I tipi più usati: Arial Courier Times New Roman Garamond

8 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Corpo tipografico REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE IL CARATTERE Rappresenta la grandezza del carattere, espressa in punti. NB: Ricordarsi che influisce sulla leggibilità! di solito si usa 12 o 14 per il testo; per le note, le citazioni a blocchetto e bibliografia 10 o 12; i titoli dei capitoli o dei paragrafi possono avere due punti in più rispetto al testo

9 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Forma REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE IL CARATTERE tondoper tutto il testo corsivo per i titoli dei testi, per i nomi in lingua straniera (anche in latino), per mettere in rilievo una parola... grassetto per i titoli dei capitoli o dei paragrafi sottolineato Tasti di scelta rapida corsivo CTRL + i grassettoCTRL + g sottolineatoCTRL + s

10 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Maiuscolo e maiuscoletto REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE IL CARATTERE maiuscolotitoli (della tesi, dei capitoli e dei paragrafi) acronimi elenchi di nominativi maiuscolettonomi degli autori citati in nota a piè di pagina bibliografia sigle e numeri romani

11 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Interlinea REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE è lo spazio tra una linea di testo e l’altra per consentire una lettura agevole di solito viene impiegata un’interlinea larga (di 1,5 o 2) per le citazioni a blocchetto e le note l’interlinea si riduce (di solito a 1) Con WORD 2003: Formato → Paragrafo → Interlinea 2010: Home → Paragrafo → Interlinea (1 o singola CTRL +12 o doppia CTRL + 2) Con WRITER Formato → Paragrafo → interlinea singola, 1,5 o doppia (tasto destro interlinea...)

12 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Margini REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE Il sinistro deve essere maggiore per permettere la rilegatura Se si vuole stampare la tesi fronte-retro è necessario impostare i margini speculari: Con WORD 2003: File → Imposta pagina → margini → più pagine → pagine affiancate 2010: Layout di pagina → Margini → pagine → margini simmetrici Con WRITER Formato → pagina → layout di pagina → rispecchiato

13 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Virgolette REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE Virgolette di citazione (per introdurre un discorso diretto) « » oppure “ ” Per le citazioni nelle citazioni (di secondo grado) usare sempre virgolette diverse da quelle della citazione principale! Virgolette evidenzianti (per mettere in rilievo un termine) “ ” oppure ‘ ’ È sempre meglio non eccedere nel loro uso!

14 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Numeri REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE in letterebrevi o comunemente usati in cifredate, indicazioni di valuta, misure... Per le abbreviazioni delle decine: una volta scelto un criterio attenersi a quello. I secoli si indicano in numeri romani: la dicitura secolo è abbreviata se precedente sec. X estesa se seguente X secolo

15 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Spazi tipografici REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE È una battuta vuota sulla tastiera e uno spazio bianco nella stampa. Gli spazi si usano: tra una parola e l’altra dopo i segni di punteggiatura ad eccezione delle virgolette e delle parentesi tra l’iniziale puntata di un nome e il cognome Gli spazi non si usano prima e dopo l’apostrofo tra le iniziali puntate di un doppio nome

16 Rendere visibile il testo nascosto Per visualizzare i caratteri invisibili come gli spazi ······ le tabulazioni  i ritorni a capo in Word 2003, Word 2010 e Writer cliccare sull’icona REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne

17 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Elenchi numerati REDAZIONEREDAZIONEREDAZIONEREDAZIONE Per inserire un elenco: clic sulla barra degli strumenti oppure In Word 2003 e Writer Formato → Elenchi puntati e numerati In Word 2010 Home → Elenchi puntati/numerati/su più livelli Il programma inserisce un nuovo numero automaticamente ad ogni INVIO. NB: Gli elenchi possono anche essere organizzati su più livelli.

18 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE Altri tasti di scelta rapida... Per ogni programma di videoscrittura esistono combinazioni di tasti corrispondenti a dei comandi. Per vedere quelle riconosciute dal programma e per poterle rimuovere o modificare: Word 2003: Strumenti → Personalizza → Tastiera Word 2010: File → Opzioni di Word → Scelte rapide da tastiera → Personalizza Selezionare la categoria del comando e poi il comando preciso. Bisogna ricordarsi che le combinazioni devono iniziare obbligatoriamente con CTRL o ALT. Premere quindi uno dei due insieme a + e aggiungere il resto.

19 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE Con WORD

20 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE Con WRITER

21 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE NUMERARE LE PAGINE In Word: File → Inserisci → Numero di pagina → In basso

22 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE NUMERARE LE PAGINE Per lasciare la prima pagina (es. frontespizio) senza numerazione in Word: Layout di pagina → Imposta pagina → Layout → Diversi per la prima pagina

23 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE NUMERARE LE PAGINE Per far iniziare la numerazione da un numero diverso da 1 in Word: File → Inserisci → Numero di pagina → Formato pagina Numeri → Numerazione pagine → Comincia da

24 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE NUMERARE LE PAGINE ATTENZIONE in Word l’inserimento del numero di pagina potrebbe spingere il testo più in alto rispetto al margine inferiore prefissato in ‘Imposta pagina’, a causa di un ulteriore invio dato in automatico dal programma. In questo caso cancellare l’invio presente sotto il numero di pagina

25 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne FORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONEFORMATTAZIONE NUMERARE LE PAGINE In Writer occorrono due operazioni: Formato → Pagina → Piè di pagina → Attiva piè di pagina Successivamente Inserisci → Comando di campo → Numero di pagina Per iniziare la numerazione dalla seconda pagina, lasciando la prima bianca: fare doppio clic su un numero di pagina già inserito, nella finestra che si apre alla voce ‘Correzione’ digitare -1

26 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e IMMAGINI e GRAFICA Le immagini possono essere: un supporto con cui favorire la comprensione di alcuni passaggi in modo visivo oggetto della ricerca stessa A seconda delle nostre necessità cambieranno il reperimento, la qualità delle immagini e le modalità di organizzazione del materiale. NB: Se l’apparato iconografico è l’oggetto della tesi saranno necessarie cure e attenzioni maggiori.

27 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Dove cercare? immagini prodotte dall’autore (fotografie, rilievi, disegni...) in testi e fonti cartacee in archivi di musei, fototeche e studi fotografici (NB: I servizi possono essere a pagamento) nelle soprintendenze o enti preposti (non solo per le immagini, ma anche per la cartografia di un territorio) (NB: I servizi possono essere a pagamento o possono essere necessari permessi e lettere di presentazione) dal web: oltre ai motori di ricerca tradizionali esistono archivi online che permettono di consultare e acquisire immagini

28 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne Dove cercare? I servizi dei dipartimenti dell’Università: La fototeca Giovanni Previtali: la sede è collocata presso la Biblioteca Umanistica custodisce una collezione di circa quarantamila fotografie di architettura, scultura e pittura, miniatura, oreficeria e stampe (organizzate per autore, soggetto e luogo di collocazione) prevalentemente dell’arte senese medievale e moderna catalogo consultabile online format=search.htm&-viewhttp://fototeca.funaioli.unisi.it/FMPro?-db=FOTOTECA&-lay=Modulo&- format=search.htm&-view NB: Qui sono raccolte la metà circa delle immagini, alcune soggette a copyright. Dato che online la risoluzione è anche bassa è opportuno individuare le immagini che ci interessano e richiederle direttamente in sede. sul sito anche una serie di links ad altre istituzioni molto utili IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e

29 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Dove cercare?

30 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Dove cercare? I servizi dei dipartimenti dell’Università: Tra le risorse elettroniche (Asb-e) acquistate dall’Ateneo per esempio Alinari Educational NB: Per poter scaricare le immagini è necessario rivolgersi al personale della biblioteca che ha la password di accesso. Mappe e cartografie Google Earth cartografie scaricabili da siti web costi e tariffe sui siti della regione

31 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Come organizzare il materiale Nel testo non esistono regole fisse, ma accorgimenti utili mantenere un rapporto di equilibrio tra immagini e testo (non inserire immagini troppo grandi o troppo piccole rispetto al testo) linee di contorno delle immagini le didascalie (da non dimenticare) o gli elenchi delle immagini (in fondo alla tesi) Cataloghi in appendice per una schedatura sistematica delle immagini con le voci presenti nelle didascalie e altre voci impostate a seconda delle necessità

32 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e “a mano” o automatiche sotto all’immagine con una numerazione progressiva in cataloghi in appendice (elenco delle illustrazioni) Per inserirle in modo automatico: Con WORD 2003: Inserisci → Riferimento → Didascalia 2010: Riferimenti → Didascalia Con WRITER Inserisci → Didascalia. In entrambi i programmi una volta inserita l’immagine basta cliccare con il tasto destro → Didascalia. Devono essere riferiti oggetto raffigurato luogo in cui è collocato/conservato eventuali precisazioni (dettaglio, ingrandimento, misure...) datazioni relative fonte da cui si è tratta (la bibliografia o “foto dell’autore in data”) Le didascalie

33 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Da tenere presenti... Risoluzione e qualità delle immagini optare per una qualità intermedia (300 dpi è ottimale per la stampa) da ricordare è che non dipende dalle dimensioni, ma dai pixel! Si può effettuare un controllo cliccando col tasto destro sull’icona dell’immagine e verificare a Proprietà → dettagli. Cura dei dettagli inserimento di riferimenti metrici indicazione del nord nelle piante etc... ACCORGIMENTI UTILI

34 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Con WORD e WRITER Per inserire le immagini: Inserisci → Immagine → Da file Cliccando sull’immagine inserita con il tasto sinistro si aprirà una barra di strumenti per poterla modificare. Cliccando con il tasto destro → Formato immagine (o immagine) si aprirà un menù che presenta anche altre opzioni.

35 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e

36 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e

37 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e

38 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne IMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICAIMMAGINIIMMAGINI e e GRAFICA GRAFICA e Con WORD Selezionando: Inserisci → Immagine → Grafico È possibile inserire un grafico e modificarne l’aspetto e impostarne i valori dalla relativa tabella Inserisci → Testo → Oggetto Permette invece di comprendere nel testo un’ ampia gamma di file (oggetti OLE), tra cui grafici e diagrammi elaborati con altri programmi appositi. Con WRITER Da Inserisci → Oggetto Si aprono le stesse possibilità già elencate.

39 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne PRESENTAZIONEPRESENTAZIONEPRESENTAZIONEPRESENTAZIONE PRESENTAZIONE del MATERIALE In sede di discussione... le presentazioni power point Regole utili... essere sobri sono un supporto: non sostituiscono completamente l’esposizione orale decidere la struttura: deve essere solida e avere una coerenza rappresenta la scaletta da seguire nel ragionamento essere sintetici (max 15 slide, una slide a minuto)

40 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne PRESENTAZIONEPRESENTAZIONEPRESENTAZIONEPRESENTAZIONE PRESENTAZIONE del MATERIALE Per la grafica non esagerare con colori e animazioni (anche sonore) sfondi chiari o scuri (con caratteri chiari) che non infastidiscano l’occhio dello spettatore usare immagini con una risoluzione sufficiente evitare lunghi periodi scritti: distolgono lo spettatore e non aiutano chi espone... meglio gli elenchi!

41 BUON LAVORO!


Scaricare ppt "Università degli Studi di Siena Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne REVISIONEREVISIONEREVISIONEREVISIONE Revisione."

Presentazioni simili


Annunci Google