La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Indagine statistica sulla pena di morte ITIS “B. Focaccia” Sede di via Pio XI Classe 4 sezione C Anno scolastico 2011\2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Indagine statistica sulla pena di morte ITIS “B. Focaccia” Sede di via Pio XI Classe 4 sezione C Anno scolastico 2011\2012."— Transcript della presentazione:

1 Indagine statistica sulla pena di morte ITIS “B. Focaccia” Sede di via Pio XI Classe 4 sezione C Anno scolastico 2011\2012

2 Come nasce un’idea Era di Novembre ed eravamo intenti a studiare un grande illuminista lombardo: Cesare Beccaria.

3 Cesare Beccaria Cesare Beccaria [Milano il ] nella celebre opera “Dei delitti e delle pene”, già nel XVIII secolo, poneva la questione fondamentale del fine della pena e sosteneva che la pena di morte è “ingiusta, inutile e dannosa”.

4 Cesare Beccaria La pena di morte è ingiusta perché non è un diritto, cioè non è legittima: l’autorità dello stato infatti deriva dai cittadini i quali non possono rinunciare a un diritto sacro ed inviolabile, quello della vita.

5 Cesare Beccaria La pena di morte è inutile perché millenni di tale pratica non hanno distolto dal commettere delitti.

6 Cesare Beccaria La pena di morte è dannosa perché lo Stato, che è incarnazione della legge, non può divenire assassino a sua volta, per punire un assassinio.

7 In Italia, la pena di morte è stata abolita dalla Costituzione. Dal momento che essa è ancora applicata in molti Paesi del mondo, il nostro Paese si è fatto promotore di una Moratoria universale della pena di morte, ratificata dall’Assemblea generale dell’ONU il 18 dicembre 2007e firmata a Roma.

8 Il dibattito Sulla scia dello studio dell’opera di Beccaria, in classe si è sviluppato un intenso dibattito tra chi fosse favorevole e chi fosse contrario alla pena di morte.

9 Dead Man Walking La professoressa d’Italiano,Renata Florimonte, ha proposto la visione di un film legato a questa tematica.

10 Un’idea per tutti Dopo aver approfondito questa tematica, è nata, in noi, la curiosità di conoscere l’opinione di tutti i nostri compagni del plesso al riguardo. Abbiamo deciso, così, di svolgere un’ indagine statistica, realizzata grazie all’aiuto della professoressa Teresa Marino e il professore Luigi Gioviale. Pertanto, abbiamo elaborato un questionario intitolato “Pena di morte: favorevole o contrario?”

11 Prima di procedere con l’illustrazione dei risultati dell’indagine procederemo con un accenno teorico riguardo l’indagine statistica: Qualche cenno teorico …purtroppo

12 FASI DELL’ INDAGINE STATISTICA  1° fase Determinazione del fenomeno da sottoporre a ricerca statistica  2° fase Determinazione della popolazione, oggetto dell’indagine statistica, e delle unità statistiche (u. s.) che la compongono  3° fase Determinazione dei caratteri, cioè dell’insieme di dati statistici da rilevare in corrispondenza di ogni unità della popolazione statistica. Indicazione delle modalità di ogni carattere

13  4° fase rilevazione dei dati statistici con delimitazione della stessa nel tempo e nello spazio  5° fase spoglio e rappresentazione dei dati rilevati (mediante una tabella di frequenza)  6° fase elaborazione dei dati statistici che consente, in generale, di: - formulare leggi empiriche - ricavare previsioni - operare scelte e prendere decisioni applicative relative al problema oggetto dell’indagine statistica.

14 I frutti della nostra indagine Dati anagrafici dei sostenitori dell’indagine: DATI ANAGRAFICI: ETA’MASCHIOFEMMINA oltre 18101

15 Pena di morte: le loro opinioni Favorevole :66 Contrario:93 Non so:16 Dati che riguardano l'oggetto dell'indagine:

16 Quesito B Per motivi religiosi9 Per motivi laici8 Perché è una pena irreversibile e non si può tornare indietro in caso di errore giudiziario: 76 Perché sei contrario?

17 Perché abolire la pena di morte? perché è più giusta una pena lunga e duratura che una pena estrema e definitiva:22 perché nessuno può privare del diritto alla vita:40 perché la pena di morte è solo simbolo di violenza e non aiuta a prevenire i reati:31

18 A tuo avviso lo Stato: Deve applicare altre punizioni che non siano quelle di privarlo del proprio diritto alla vita: 52 Deve rieducare l'individuo in modo da farlo rientrare nella società moderna: 41

19 Quesito C E’ una pena che riguarda solo la legge3 Non ti sei mai chiesto il quesito13 Non so perché:

20 Quesito A Sei favorevole in maniera assoluta o relativa: Assoluta10 Relativa56

21 In maniera assoluta (cioè per tutti i tipi di reato) 10tutti Tipi di reati per il quale si è favorevole: In maniera relativa (barra max 3 risposte) genocidio35 strage di massa44 omicidio22 stupro23 abuso di minori31 rapimento2

22 Perché sei favorevole: perché la pena di morte aiuta a prevenire i reati18 perché il sistema di giustizia è inefficace35 perché le spese sostenute dallo stato per il mantenimento dei detenuti sono inutili ed eccessive12

23 A tuo avviso lo Stato: Ha il diritto di usare gli stessi strumenti di chi delinque47 Non ne ha il diritto18


Scaricare ppt "Indagine statistica sulla pena di morte ITIS “B. Focaccia” Sede di via Pio XI Classe 4 sezione C Anno scolastico 2011\2012."

Presentazioni simili


Annunci Google