La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2011 - 2012 Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2011 - 2012 Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2011."— Transcript della presentazione:

1 Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A

2 IL MODELLO DEL BILANCIO: LIMITI Rappresentazione convenzionale con criteri standard. Soggettività nelle valutazioni (sia pure limitata da principi contabili e norme di legge). Attendibilità del bilancio  è condizionata dalla correttezza delle scritture contabili e da quella nelle valutazioni di bilancio. Base  valori storici: spesso di molti anni prima, non più espressivi di valori “correnti”; insieme con valori sorti nell’esercizio. 2

3 Non considera l’evoluzione del sistema aziendale: esperienze, crescita del personale, sinergie positive  valore dei beni immateriali e del “capitale umano”  risorse intangibili. Reddito d’esercizio: è cosa diversa da risultato economico (che comprende lo sviluppo dell’attività produttiva, le conseguenze positive sull’occupazione ecc. Il valore del patrimonio netto risultante dallo S.P. non è realistico: non comprende il maggior valore del complesso aziendale (capitale economico) maturato nel tempo grazie alle risorse intangibili. 3

4 INTRODUZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Framework = quadro sistematico per la presentazione del bilancio. Finalità: fornire informazioni a tutti i terzi interessati sulla situazione patrimoniale, finanziaria e sul risultato economico. 4

5 Il framework individua: 1) Principi di base accrual basis (competenza) going concern (continuità gestione) 5

6 2) Caratteristiche qualitative dell’informazione di bilancio: a) comprensibilità (understandability); b) significatività (relevance) e rilevanza (materiality); c) attendibilità (reliability), che si ottiene se il bilancio realizza: rappresentazione fedele prevalenza della sostanza sulla forma neutralità prudenza completezza d) comparabilità. 6

7 non sembrano individuare una gerarchia di principi; danno un ruolo prevalente a prudenza e costo (integrità del capitale, garanzia dei terzi creditori). Principi contabili nazionali: 7

8 si presentano su diversi livelli “gerarchici”; privilegiano la continuità di funzionamento dell’impresa e la competenza economica; utilizzano il “fair value” (valore equo), che ridimensiona il principio di prudenza e tende ad evidenziare il “reddito potenziale”. Principi contabili internazionali 8


Scaricare ppt "Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2011 - 2012 Corso di ragioneria generale ed applicata Prof. Paolo Congiu A. A. 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google