La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il POF (Piano dell’Offerta Formativa) è il documento esplicativo dell’identità della scuola. Questo POF è la versione web del documento cartaceo scaricabile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il POF (Piano dell’Offerta Formativa) è il documento esplicativo dell’identità della scuola. Questo POF è la versione web del documento cartaceo scaricabile."— Transcript della presentazione:

1 Il POF (Piano dell’Offerta Formativa) è il documento esplicativo dell’identità della scuola. Questo POF è la versione web del documento cartaceo scaricabile all’indirizzo La consultazione di queste diapositive intende fornire rapidamente e sinteticamente le informazioni più salienti argomentate in modo più completo nella versione cartacea. Cliccando sulle parole sottolineate si rimanda ad altre diapositive d’approfondimento. In esso, dopo approvazione del Collegio dei Docenti e delibera del Consiglio d’Istituto, è delineata la progettualità formativa della scuola secondo i principi ispiratori dettati dalle Indicazioni Ministeriali e dalle caratteristiche culturali del territorio in cui la stessa è inserita.

2 Indirizzo: Via F. De Roberto n. 2 (Fraz. Lineri) Cap: Città : Misterbianco (Catania) Tel: Fax: Codice Fiscale: Codice meccanografico: CTIC88300N PEC: Sito web: Dirigente Scolastico : Dott. Andrea Saija

3 Rispetto per le identità personali e sociali Rispetto per le «diversità»diversità Rispetto delle Istituzioni e riconoscimento della legalità Riconoscimento e rispetto dei reciproci ruoli Efficienza e trasparenza delle procedure Promozione dell’autonomia degli alunni e della capacità critica Formazione alla convivenza civile (comprendere il senso delle regole per la convivenza sociale e rispettarle) Valorizzazione delle potenzialità degli alunni Sviluppo della consapevolezza di sé e dei propri processi cognitivi Acquisizione dei «saperi» fondamentali

4 E’ ad indirizzo musicale:indirizzo musicale fornisce agli studenti della scuola Secondaria di Primo Grado l’opportunità d’imparare a suonare uno strumento musicale. E’ un Istituto Comprensivo :Istituto Comprensivo segue lo sviluppo degli alunni secondo criteri di continuità dall’infanzia (3 anni) alla preadolescenza (13 anni). E’ sede del Centro Territoriale n. 3 per la “Educazione in Età Adulta”.Centro Territoriale n. 3 Propone progetti integrativi calibrati sugli effettivi bisogni formativi del territorio.progetti

5 Cioè sono presenti i primi tre ordini della scuola dell’obbligo. Il loro raccordo è ispirato dal principio di continuità.continuità ORDINIAlunniSez/ClassiUbicazione Scuola dell’Infanzia 185Sez. A-B-C-D-E-F- G-H Piano seminterrato Scuola Primaria 320Sez.A: I-II-III-IV-V Sez.B:I-II-III-IV-V Sez. C: I-III-IV Sez. D: IV Piano terra Scuola Secondaria di Primo Grado 264Sez.A :I-II-III Sez.B: I-II-III Sez.C: I-II-III Sez.D: I-III Primo piano Totali769 Torna a diapositiva

6 Garantisce un raccordo didattico-educativo nel passaggio da una classe ( o sezione) all’altra e da un ordine di scuola a quello successivo. E’ formalizzata anche attraverso periodici incontri tra i docenti che collaborano programmando il percorso didattico trasversalmente per discipline in accordo con quanto previsto dal Curricolo Nazionale (2012) E’ favorita anche da specifiche attività di raccordo tra i tre ordini di scuola attraverso i quali gli alunni, nell’ultimo anno del segmento di riferimento, entrano in contatto con l’ambiente, l’organizzazione e le persone con cui si dovranno relazionare nell’anno successivo. Tali esperienze anticipano le modalità d’apprendimento future e consentono lo sviluppo del sentimento di fiducia e sicurezza. Torna a diapositiva

7 ISCRIZIONIORGANIZZAZIONE E INCONTRI Possono essere iscritti alla scuola dell’infanzia le bambine e i bambini che compiono i tre anni di età entro il 31 dicembre 2014 Possono iscriversi anche i bambini e le bambine nati successivamente, compresi coloro che compiranno i tre anni di età entro il 30 aprile A completamento dell’offerta formativa sono previsti appositi progetti curricolari ed extra curricolari.progetti 25 ore settimanali in cinque giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.15 alle ore Sono previsti appositi incontri coi genitori degli alunni: 1)Riunione di presentazione del progetto educativo ad inizio anno scolastico 2)Colloqui individuali e colloqui d’Intersezione 3)Attività formative con la partecipazione dei medesimi genitori e i loro figli. Torna a diapositiva

8 Sviluppiamo i seguenti progetti curricolari ed extracurricolari: Accoglienza Per un sereno superamento del distacco familiare. Per acquisire il senso di appartenenza ad un gruppo. Questo progetto si attua a settembre/ottobre attraverso un inserimento graduale degli alunni che, a piccoli gruppi, frequentano la scuola per un’ora al giorno alternando l’orario di presenza. Progressivamente il numero di ore per ciascun gruppo aumenta. Continuità Per favorire un passaggio graduale e motivante dall’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia al primo della Scuola Primaria. Ampliamento Offerta Formativa Attività propedeutiche all’apprendimento della Lingua Inglese Psicomotricità Informatica Torna a diapositiva

9 Le lezioni si svolgono dal LUNEDI’ al VENERDI’ dalle ore 8.00 alle ore Gli insegnamenti delle varie discipline sono organizzati in unità orarie ciascuna della durata di 55 minuti. DISCIPLINE Unità Orarie Settimanali Classi Prime Unità Orarie Settimanali Classi Seconde Unità Orarie Settimanali Classi III, IV, V Italiano 987 Storia 222 Geografia 222 Matematica 666 Scienze 222 Lingua inglese 123 Arte e Immagine 222 Musica 222 Scienze Motorie e Sportive 222 Religione 222 TOTALE 30 A conclusione dei 5 anni previsti per la scuola primaria, gli alunni, secondo le Indicazioni Nazionali del 2012, mirano al maggior livello possibile di sviluppo delle loro competenze Torna a diapositiva

10 Le lezioni si svolgono dal LUNEDI’ al VENERDI’ dalle ore 8.00 alle ore Gli insegnamenti delle varie discipline sono organizzati in unità orarie di 60 minuti per un totale di 30 ore settimanali DISCIPLINE Ore Settima nali Italiano6 Storia2 Geografia1 Matematica4 Scienze2 Tecnologia2 Inglese3 Seconda lingua comunitaria (Spagnolo o Francese)2 Arte e Immagine2 Musica2 Scienze Motorie e Sportive2 Religione1 Approfondimento disciplinare1 TOTALE30 A conclusione dei 3 anni è previsto un Esame di Stato comprensivo di 5 prove “scritte” e un “colloquio pluridisciplinare”. Torna a diapositiva

11 Corsi disponibili - Per il conseguimento della Licenza Media - Conseguimento del biennio di scuola secondaria superiore ad indirizzo tecnico e commerciale - Lingua inglese (livelli: base – intermedio- avanzato ) - Per il conseguimento della certificazione Trinity (gli esami si svolgono all’interno dell’I.C.S.”Don Lorenzo Milani di Misterbianco poiché centro accreditato) - Italiano per stranieri - Informatica di base - Per il conseguimento della patente informatica ECDL - Tai Chi Chuan - Bio-danza - Scrittura creativa -Découpage - Musical Tutti i corsi sono aperti a coloro che hanno compiuto il 16° anno di età; si tengono presso l’Istituto Comprensivo Statale “Don Lorenzo Milani” di Misterbianco dalle ore 17,00 alle ore 20,00. Per informazioni ed iscrizioni telefonare allo 095/ E’ altresì attivo uno sportello di counseling Torna a diapositiva

12 Gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado possono accedere al corso di strumento musicale previa prova selettiva volta a valutare attitudini musicali e ad orientare l’allievo in merito alla scelta dello strumento. Gli esiti di tale prova sono funzionali alla redazione di una graduatoria di merito. Gli studenti possono scegliere, una volta orientati, tra: corno, flauto traverso, pianoforte e violoncello. Il corso di Strumento Musicale è disciplina curricolare obbligatoria per l’intero triennio della scuola Sec. di Primo Grado. Le lezioni si svolgono a scuola in orario pomeridiano in giorni ed orari concordati coi docenti Sono programmate lezioni di durata variabile da una a tre ore strutturate in : 1) attività individuali con rapporto uno a uno; 2) musica d’insieme e ensemble musicali; 3) attività performative con partecipazione a concerti, saggi e/o concorsi. Torna a diapositiva

13 ORDINE Denominazione progettoDestinatariOre Infanzia Avvio all’apprendimento della lingua inglese “ Psicomotricità” “Alfabetizzazione informatica” Alunni di 5 anni 10 per ciascun progetto Primaria Preparazione al “Gese del Trinity” ( Grade 1) Alunni delle classi terze di scuola primaria 20 Secondaria I Grado “ Trinity” (Grade ) Alunni della scuola Secondaria di I Grado 30 Torna a diapositivaVai a “Progetti 2”

14 ORDINE Denominazione progettoDestinatariOre Primaria e Secondaria I Grado Sport a scuola Il Baseball a Scuola Alunni delle classi “quinte” della Scuola Primaria e Secondaria di I Grado 100 Vai a “Progetti 3 “

15 Numero progetti TipologiaScuolaOreTot OreNumero Alunni Destinatari 1 Recupero lingua italiana Primaria 17, Dispersione scolastica 1 Recupero matematica Primaria 17, Dispersione scolastica 2 Recupero lingua italiana Secondaria I Grado 17, Dispersione Scolastica 2 Recupero matematica Secondaria I Grado Dispersione Scolastica 1 “Lingua italiana” rivolto agli alunni stranieri Primaria e Secondaria di I Grado Alunni stranieri 1 “Lingua italiana” rivolto agli alunni stranieri Centro C.T.P Alunni stranier i Torna a diapositiva

16 In accordo con i principi ispiratori della nostra scuola, le “diversità” di cui ogni alunno a diverso titolo è portatore sono riconosciute come risorse individuali e collettive da cui attingere per la programmazione delle azioni formative. In tal senso “l’inclusione” si basa sul riconoscimento della piena partecipazione alla vita scolastica da parte di tutti gli alunni a prescindere da abilità, genere, linguaggio, origine etnica o culturale, condizioni socio- economico, disabilità, bisogni educativi speciali. Ogni allievo è seguito e supportato secondo i propri bisogni durante l’intero percorso educativo. Gli interventi che vengono messi in atto mirano a promuovere una programmazione inclusiva per ciascun alunno mediante l’adattamento, la flessibilità, la personalizzazione e l’individualizzazione del curricolo a livello di Consiglio di Classe: sono selezionati in maniera specifica i sussidi,vengono individuate le modalità opportune di lavoro anche utilizzando l’apprendimento cooperativo e la didattica laboratoriale con risvolti tangibili sul piano della prassi d’apprendimento. In accordo con quanto previsto dalla normativa in merito, il nostro Istituto, nel perseguire gli obiettivi dell’inclusione, istituisce un apposito “Gruppo di Lavoro” finalizzato all’accoglienza e alla valorizzazione delle diversità.obiettivi dell’inclusioneGruppo di Lavoro Torna a diapositiva

17 Valorizzare equamente le potenzialità di tutti gli alunni Accrescere la loro partecipazione alle culture, ai curricoli e alle comunità del territorio Adattare le pratiche della scuola alle diversità degli alunni Ridurre gli ostacoli all’apprendimento di tutti gli alunni non solo dei disabili o degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Riconoscere il diritto degli alunni di essere educati nella propria comunità Curare la formazione dei docenti in funzione delle procedure inclusive scolastiche Centralizzare il ruolo della scuola come comunità che educhi e promuova valori Promuovere l’assunto che l’inclusione scolastica sia un aspetto locale del processo inclusivo sociale Torna a diapositiva

18 Si occupa specificamente della/del : Rilevazione dei BES presenti nella scuola; Raccolta e documentazione degli interventi didattico - educativi anche in funzione di azioni di apprendimento in rete tra scuole e/o con iniziative dell’Amministrazione Confronto sui casi, consulenza e supporto ai colleghi sulle strategie/metodologie di gestione delle classi Rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello d’inclusività della scuola; Raccolta e coordinamento delle proposte formulate dai singoli GLH Operativi Elaborazione di un Piano Annuale riferito a tutti gli alunni con BES da redigere a fine anno affinché si possa formulare un’ipotesi d’utilizzo funzionale delle risorse specifiche, istituzionali e non, per l’anno successivo; Interazione con la rete dei Centri Territoriali di Supporto e dei Servizi Sociali e Sanitari territoriali (formazione, tutoraggio, prevenzione, monitoraggio). Torna a diapositiva


Scaricare ppt "Il POF (Piano dell’Offerta Formativa) è il documento esplicativo dell’identità della scuola. Questo POF è la versione web del documento cartaceo scaricabile."

Presentazioni simili


Annunci Google