La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PandemiePandemie, epidemie, malnutrizione e epidemie malnutrizione sanità Morbo della mucca pazza Morbo della mucca pazza e Aviaria Aviaria EbolaEbola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PandemiePandemie, epidemie, malnutrizione e epidemie malnutrizione sanità Morbo della mucca pazza Morbo della mucca pazza e Aviaria Aviaria EbolaEbola."— Transcript della presentazione:

1

2 PandemiePandemie, epidemie, malnutrizione e epidemie malnutrizione sanità Morbo della mucca pazza Morbo della mucca pazza e Aviaria Aviaria EbolaEbola e AIDS SarsSars e Malaria Malaria Le organizzazioni della sanità L’O.N.G.

3 Una pandemia è un’epidemia la cui diffusione interessa più aree geografiche del mondo, con un alto numero di casi gravi ed una mortalità elevata. Le condizioni affinché si possa verificare una pandemia sono:  La comparsa di un nuovo agente patogeno;  La capacità di tale agente di colpire gli uomini, creando gravi patologie;  La capacità di tale agente di diffondersi per contagio.

4

5 Si definisce epidemia il diffondersi di una malattia, che colpisce quasi simultaneamente una collettività di individui avente la stessa origine. I cambiamenti affinché un’epidemia si verifichi sono:  Aumento della virulenza dell’agente infettivo;  Comparsa dell’agente infettivo all’interno di una popolazione;  Modifiche nella suscettibilità verso l’agente infettivo.

6

7 È causata dallo squilibrio tra i fabbisogni dell’organismo e l’assunzione delle sostanze nutritive. Ci sono problemi legati all’abbondanza e problemi legati alla scarsità:  Sottonutrizione: assunzione inadeguata, malassorbimento, perdita improvvisa delle sostanze nutritive;  Sovranutrizione: iperalimentazione, insufficiente esercizio fisico, eccessiva assunzione di vitamine

8

9 La globalizzazione ha reso evidenti le differenze nell’accesso ai servizi sanitari. Nei paesi economicamente più avanzati, alcune malattie sono state debellate, al contrario, in molti altri Paesi, la disponibilità di medici e farmaci è minima. Ancora oggi molti paesi non possono permettersi la spesa sanitaria necessaria.

10

11 Si tratta di una sindrome degenerativa del cervello che colpisce i bovini ma che può essere trasmessa anche all’uomo. Viene diagnosticata per la prima volta in Gran Bretagna nel Si suppone che questa malattia si sia sviluppata nelle fattorie a causa di diete a base di farine inquinate dal prione. Questa malattia può essere trasmessa da animale ad animale o da animale ad uomo. Sono ancora in corso studi per individuare una terapia. E’ probabile che in futuro si potranno attuare delle modifiche genetiche per rendere immuni i bovini.

12 I tessuti più a rischio sono: il cervello, il midollo osseo spinale, la milza, i linfonodi, gli occhi, le tonsille e l’intestino. La carne delle cosce, del petto o della spalla, essendo fisicamente lontane dalle parti del corpo in cui si concentra la proteina alterata sono più a riparo da contaminazioni.

13

14 L’aviaria è un’infezione dei volatili causata dai virus influenzali. Può interessare gli uccelli selvatici e quelli non selvatici; causando molto spesso una malattia grave e la morte dell’animale. Il virus può influenzare anche altri animali.

15

16 L’ebola è un virus estremamente aggressivo, appartenente alla famiglia dei Filoviridae. Essa provoca una serie complessa e rapidissima di sintomi, dalle febbri emorragiche al dolore ai muscoli e agli arti e numerosi problemi al sistema nervoso centrale. I sintomi di ebola sono: febbre, forte mal di testa, dolore muscolare, diarrea, vomito, dolori addominali ed emorragie inspiegabili. L’ebola ha una percentuale di fatalità del 68% tra le persone colpite.

17 Pur essendo mortale non è riuscita a diffondersi al di fuori dei villaggi in cui è scoppiata, fermata solo dal fatto che colpiva solo regioni e agglomerati remoti e isolati. Qui spesso uccideva la maggior parte della popolazione e l’isolamento e la mancanza di strade rendeva facile iniziare la quarantena. Per questo l’arrivo in una città popolosa e con rapidi collegamenti con l’esterno potrebbe essere molto preoccupante. Non esistono cure o vaccini, anche se ci sono stati tentativi con la trasfusione di individui colpiti ma sopravvissuti.

18

19 L’aids è una malattia grave che colpisce il nostro sistema immunitario. Aids significa: “sindrome da immunodeficienza acquisita”. La malattia è causata dal virus dell’HIV, responsabile della distruzione lenta e progressiva del sistema immunitario. Quando il sistema immunitario non è più in grado di garantirci una difesa ottimale dell’organismo possono verificarsi numerose malattie e infezione, che possono causare anche la morte. Dopo numerose analisi si è constatato che l’Aids è causato da un virus appartenente ai retrovirus.

20 La trasmissione del virus avviene attraverso il sangue, per via sessuale, durante la gravidanza, il parto o l’allattamento al seno. L’infezione da HIV passa essenzialmente attraverso 4 stadi principali:  L’incubazione  L’infezione acuto  Il periodo di latenza  L’AIDS

21

22 La Sars è una seria affezione respiratoria infettiva, individuata nella regione cinese di Guandong, dove sono stati registrati i primi casi a partire dal Novembre del  Come si trasmette  I sintomi  Diagnosi  Trattamento  Prevenzione

23

24 La malaria è una malattia infettiva causata da un parassita chiamato Plasmodio. La malaria si trasmette esclusivamente attraverso le punture di zanzare infette.  I Sintomi  Descrizione  Agente infettivo e il ciclo vitale  Controllo e prevenzione

25

26 L’acronimo O.N.G. sta per “organizzazione non governativa”: un termine che indica una qualsiasi organizzazione o associazione locale, nazionale o internazionale di cittadini. Non fa parte di strutture governative, è impegnata nel settore della solidarietà sociale e delle cooperazioni allo sviluppo. I progetti dell’O.N.G. hanno come base di partenza il rispetto dei criteri di giustizia e di equità, i loro campi di interevento sono:  La politica estera  L’economia

27  La difesa dei diritti umani  La globalizzazione  La questione del debito estero  Le relazioni tra Nord e Sud del mondo  La pace Le prime organizzazioni non governative nate all’inizio degli anni sessanta come movimento associativo-spontaneo in risposta ad un bisogno di entrare in diretto contatto con le necessità delle popolazioni e di rispondervi con partecipazione e solidarietà. Inoltre con l’obbiettivo di giungere ad una visione politica comune delle loro problematiche.

28 Alcune tra le O.N.G. sono:  WWF  Save the Children  AVSI  CINI  AGIRE  SOS Villaggio dei bambini  COOPI

29

30  I clown del sorriso di Rovigo I clown del sorriso di Rovigo  Medici senza frontiere Medici senza frontiere  Unicef Unicef

31 Sono medici, ma anche persone comuni, che portano il sorriso alle persone malate alleviandole così il dolore. Il sorriso si apre subito dopo la sorpresa, per i malati, di vedere entrare nelle corsie o sostare sulla porta, strani medici, con il camice bianco, parrucche viola o verdi e con un naso rosso. La loro attività è coordinata dalla caposala dei diversi reparti e segue un protocollo molto rigido: ad esempio, i pagliacci del sorriso non possono entrare in diretto contatto con il bambino e non possono essere informati sulle terapie e patologie del bambino.

32

33 E’ un’ organizzazione internazionale privata che si prefigge lo scopo di portare soccorso sanitario ed assistenza medica nelle zone del mondo in cui il diritto alla cura non è garantito. Nel 1971alcuni medici assisterono alla violenta guerra in Nigeria e decisero di fondare un’organizzazione con il fine di aiutare le persone in difficoltà. E’ attiva in diciannove paesi industrializzati e interviene in missioni in più di ottanta regioni. E’ costituita da cinque sezioni operative in Francia, Belgio, Svizzera, Paesi Bassi e Spagna che gestiscono i progetti e sostengono con attività di raccolta fondi, reclutamento di volontari, informazione sui media, sensibilizzazione. Nel 1999 MSF ricevette il premio Nobel per la pace.

34

35 Il fondo delle nazioni unite dell’infanzia (UNICEF) è un’agenzia delle Nazioni Unite fondata l’11 Dicembre del 1946 per aiutare i bambini vittime delle Seconda Guerra Mondiale. L’UNICEF, con sede centrale a New York, è presente in 156 Paesi. Si occupa di ragazzi sotto i quindici anni e sono circa 2 milioni nel mondo. L’UNICEF è finanziato con contributi volontari di paesi, governi e privati. L’UNICEF è premio Nobel per la Pace.

36  Campagne: si mobilitano per favorire il cambiamento e migliorare la vita dei bambini più svantaggiati ed emarginati.  Progetti: salvano la vita dei bambini, lottano perché nascano e crescano sani, li aiutano a realizzare le loro potenzialità.  Per diritti dell’infanzia: si impegnano affinché i diritti di ogni bambino vengano rispettati.  Programmi: lavorano con una strategia fondata sui diritti e sui bisogni del bambino con programmi di sviluppo umano e sostenibile.  Emergenze: aiutano milioni di bambini vittime di conflitti, disastri naturali ed epidemie.

37


Scaricare ppt "PandemiePandemie, epidemie, malnutrizione e epidemie malnutrizione sanità Morbo della mucca pazza Morbo della mucca pazza e Aviaria Aviaria EbolaEbola."

Presentazioni simili


Annunci Google