La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA STRUTTURA DEL RACCONTO Una storia può essere narrata in due diversi modi: 1.Seguendo l’ordine cronologico (prima – dopo) e logico (causa – effetto)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA STRUTTURA DEL RACCONTO Una storia può essere narrata in due diversi modi: 1.Seguendo l’ordine cronologico (prima – dopo) e logico (causa – effetto)"— Transcript della presentazione:

1 LA STRUTTURA DEL RACCONTO Una storia può essere narrata in due diversi modi: 1.Seguendo l’ordine cronologico (prima – dopo) e logico (causa – effetto) delle vicende. FABULA: dal latino, racconto 2.Seguendo una successione arbitraria scelta dall’autore. INTRECCIO. Il racconto, in questo modo, è più interessante

2 Per creare l’intreccio, l’autore può utilizzare: ANALESSI o flashback (dall’inglese, lampo all’indietro; termine della cinematografia): rievocazione di vicende avvenute tempo prima PROLESSI o flashforward: (salto in avanti) anticipazione di avvenimenti futuri Entrambi possono essere fatti solo da un NARRATORE ONNISCIENTE, cioè che sa tutto

3 LO SCHEMA NARRATIVO La fabula di solito si struttura così: ANTEFATTO: ciò che precede l’inizio della fabula vera e propria SITUAZIONE INIZIALE: vengono presentati il tempo e il luogo in cui si sviluppa la storia e i personaggi ESORDIO: momento in cui succede qualcosa che rompe l’equilibrio iniziale e mette in moto la fabula

4 PERIPEZIE: momento in cui il protagonista affronta avventure e supera ostacoli SPANNUNG: momento di massima tensione, totale capovolgimento della situazione iniziale SOLUZIONE O SCIOGLIMENTO: conclusione in cui tutti gli enigmi trovano una risposta

5 L’INCIPIT L’INIZIO ha un ruolo fondamentale in una storia: consente al lettore di entrare nella vicenda. Può essere: DESCRITTIVO NARRATIVO IN MEDIAS RES, dal latino “in mezzo alla situazione”, nel cuore della storia senza nessuna informazione preliminare

6 IL FINALE Anch’esso molto importante perché rappresenta la conclusione della storia, il momento in cui l’opera si separa dal lettore. Può essere: Con morale Aperto: lascia aperta la possibilità per l’autore di immaginare un proseguimento

7 Tronco: improvviso, non dà informazioni sul destino dei protagonisti A sorpresa: ribalta completamente ciò che il lettore aveva creduto di capire durante la narrazione


Scaricare ppt "LA STRUTTURA DEL RACCONTO Una storia può essere narrata in due diversi modi: 1.Seguendo l’ordine cronologico (prima – dopo) e logico (causa – effetto)"

Presentazioni simili


Annunci Google