La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONSUMI ENERGETICI Corrente anche se spenti!!! Perché? 1) esempio TV, lettore DVD&VHS, stereo, micronde: memorizzazione canali display (orologio digitale…)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONSUMI ENERGETICI Corrente anche se spenti!!! Perché? 1) esempio TV, lettore DVD&VHS, stereo, micronde: memorizzazione canali display (orologio digitale…)"— Transcript della presentazione:

1 CONSUMI ENERGETICI Corrente anche se spenti!!! Perché? 1) esempio TV, lettore DVD&VHS, stereo, micronde: memorizzazione canali display (orologio digitale…) 2) Consuma senza svolgere alcuna funzione per la presenza di un trasformatore che resta attaccato (e si scalda!) anche se l’apparecchio è spento. Consumi energetici: da pochi watt fino a 25 watt… ma per tutto l’anno!!! stand-by: 10W x 8760 h/a = 87,6 kWh/a lampadina da 100W: 100W x 365 h/a = 36,5 kWh/a frigo: 0,25 kWh/giorno x 365 giorni = 91,2 kWh/a

2 Consumo in stand-by4W/1000=0.004 kW Consumo da acceso/play20W/1000=0.02 kW En. consumata da “spento” in 1h: En. consumata da acceso in 1h: kWh 0.02 kWh En. consumata da acceso in 1 anno (3h/gg)0.02x3x365 = 21,9 kWh En. consumata da “spento” in 1 anno (21h/gg)0.004x21x365= 30,6 kWh Costo da acceso /anno (1kWh --> 0.12 euro)21,9 x 0.12 = 2,6 euro Costo da “spento” /anno30,6 x 0.12 = 3,7 euro Lettore DVD

3 LUXOMETRO LUX E LUMEN ESEMPI DI ILLUMINAZIONE AMBIENTELUX spazi interni classe laboratori sala operatoria lavoro di scrittura vetrina esterna Lux e lumen: diverse misure del flusso luminoso. Lumen: misura assoluta della "quantità di luce” Lux: misura relativa ad un area 1 lux = 1 lumen/m 2

4 TIPI DI LAMPADE LAMPADA A INCANDESCENZA Filamento di tungsteno, materiale isolante che non lascia passare l’elettricità e perciò si scalda raggiungendo T di 2700°C senza fondersi, diventando incandescente e quindi luminoso. Dentro hanno il vuoto e sono fatte “panciute” affinchè gli atomi di tungsteno che evaporano non anneriscano il vetro. L’eveporazione del tungsteno ne provoca l’assottigliamento fino a provocarne la rottura del filamento. LAMPADE ALOGENE Filamento di tungsteno ma dentro hanno una miscela di gas alogeni (iodio, bromo) che fan sì che le particelle di tungsteno che si staccano dal filamento formino un composto che nella zona più calda della lampada si dissocia liberando nuovamente le particelle che ritornano sul filamento allungandone la durata.

5 LAMPADE A FLUORESCENZA La luce è prodotta da una scarica elettrica in un gas. Sono costituite da un tubo rivestito di fosfori con all’interno un gas di mercurio che emette luce uv che colpisce il fosforo che produce luce. Converte in luce più del 10% della potenza assorbita mentre le lampade a incandescenza solo il 2% (il resto è sprecato in calore!) TIPO DI LAMPADA POTENZA (watt) LUMINOSITA’ (lumen) EFFICIENZA (lumen/watt) DURATA (ore) INCANDESCENT E A FLUORESCENZA LED (Light Emitted Diodes) Costituiti da 2 strati di materiale semiconduttore uniti insieme. La metà caricata negativamente spinge gli elettroni verso l’altra metà positiva e lo scontro di elettroni causa l’emissione di energia sotto forma di fotoni. Esempi: semafori, spie varie.

6 TEMPERATURA&RISCALDAMENTO Bagno, doccia, spogliatoio22° C Aule, sala professori, uffici prima dell’uso17°-19° C Aule, sala professori, uffici durante l’uso20° C Palestre, laboratori17° C Ripostigli, magazzini15° C Atrio, scale, locali per intervallo12° C Temperature consigliate

7 PROVVEDIMENTI valvole termostatiche: dotate di un sensore termico che rileva la T dell’ambiente e regola l’afflusso di acqua calda. Risparmio energia perché sfruttano ogni tipo di calore esterno (elettrodomestici, calore solare) Ma devo usarla correttamente e non come un semplice rubinetto! Liv: °C: 8° 12° 16° 20° 24° 28° coibentare = isolare (doppi vetri, - spifferi, valvole di sfiato nei termosifoni…) materiali isolanti: legno, gesso, PVC espanso, Al no radiatori davanti alle finestre --> dispersione calore abbassare T di notte

8 E’ obbligatoria a livello europeo dal In Italia la normativa per i frigoriferi è operativa da novembre ’98, mentre per le lavatrici da maggio ’99. L’etichetta energetica contiene informazioni utili per confrontare i consumi: A = bassi consumi; G = alti consumi ETICHETTE ENERGETICHE

9 FRIGORIFERO Tabella puramente indicativa riferita al consumo di un frigo sempre chiuso in laboratorio a temperatura controllata. Come risparmiare? Mettere il frigo in luoghi aerati e lontano da fonti di calore Evitare di lasciare la porta del frigo aperta più del necessario In periodi di lunga assenza, spegnere il frigo (dopo averlo svuotato!) Non mettere cibi ancora caldi in frigo perché scaldano l’ambiente e formano brina che nel freezer funge da isolante; sbrinare regolarmente Regolare il termostato in base alle diverse esigenze


Scaricare ppt "CONSUMI ENERGETICI Corrente anche se spenti!!! Perché? 1) esempio TV, lettore DVD&VHS, stereo, micronde: memorizzazione canali display (orologio digitale…)"

Presentazioni simili


Annunci Google