La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

107. La trasformazione LA TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETA’ SI CONCRETA NEL CAMBIAMENTO DI FORMA GIURIDICA DELL’ENTE TALE CAMBIAMENTO TROVA, DI REGOLA, LA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "107. La trasformazione LA TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETA’ SI CONCRETA NEL CAMBIAMENTO DI FORMA GIURIDICA DELL’ENTE TALE CAMBIAMENTO TROVA, DI REGOLA, LA."— Transcript della presentazione:

1 107. La trasformazione LA TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETA’ SI CONCRETA NEL CAMBIAMENTO DI FORMA GIURIDICA DELL’ENTE TALE CAMBIAMENTO TROVA, DI REGOLA, LA PROPRIA RAGIONE GIUSTIFICATRICE NELLE MUTATE ESIGENZE IMPRENDITORIALI DELLA SOCIETÀ, PER FAR FRONTE ALLE QUALI SAREBBE CERTAMENTE PIÙ DISPENDIOSO (SOTTO IL PROFILO DEL TEMPO E DEI COSTI) PROCEDERE ALLA LIQUIDAZIONE DELLA SOCIETÀ ED ALLA SUCCESSIVA COSTITUZIONE DI UN NUOVO ENTE

2 LA TRASFORMAZIONE PUO’ ESSERE: OMOGENEA ETEROGENEA allorquando si passa da un tipo di società lucrativa ad un altro si verifica in tutti i casi in cui si passa da una società lucrativa ad altri enti e viceversa una società di persone che si trasforma in società di capitali una società di capitali che si trasforma in società di persone una società cooperativa, diversa da quella a mutualità prevalente, che si trasforma in società di persone o in società di capitali

3 ELEMENTI COMUNI AI VARI TIPI DI TRASFORMAZIONE OMOGENEA:  la trasformazione non comporta estinzione della società, la quale continua ad operare senza soluzione di continuità sotto una diversa forma giuridica  l’atto di trasformazione è soggetto alla disciplina prevista per il tipo societario adottato ed alle forme di pubblicità relative, nonché alla pubblicità richiesta per la cessazione dell’ente che effettua la trasformazione  la trasformazione ha effetto solo dopo che siano adempiute tutte le formalità pubblicitarie prescritte  concluso l’iter pubblicitario, l’invalidità della trasformazione non può più essere dichiarata, pur restando salvo il diritto al risarcimento del danno da parte dei soci o dei terzi danneggiati dalla trasformazione

4 TRASFORMAZIONE DI SOCIETÀ DI PERSONE IN SOCIETA’ DI CAPITALI deve risultare da atto pubblico deve contenere le indicazioni previste dalla legge per l’atto costitutivo del tipo societario prescelto LA DECISIONE DEVE ESSERE APPROVATA DALLA MAGGIORANZA DEI SOCI calcolata in relazione alla parte degli utili attribuita a ciascuno al socio che non ha concorso all’approvazione della decisione spetta il diritto di recedere dalla società

5 Il procedimento di trasformazione si conclude con L’ISCRIZIONE DELLA DELIBERAZIONE DEL REGISTRO DELLE IMPRESE in conseguenza della quale la società acquista la personalità giuridica COMPIUTA LA TRASFORMAZIONE DA SOCIETA’ DI PERSONE IN SOCIETA’ DI CAPITALI RESTA FERMA LA RESPONSABILITA’ ILLIMITATA DEI SOCI PER LE OBBLIGAZIONI SORTE ANTERIORMENTE ALL’ISCRIZIONE DELLA TRASFORMAZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE tuttavia i soci possono essere liberati in presenza del consenso dei creditori sociali alla trasformazione (ad es. in caso di mancata opposizione alla stessa)

6 TRASFORMAZIONE DI SOCIETÀ DI CAPITALI IN SOCIETA’ DI PERSONE LA DELIBERAZIONE DEVE ESSERE APPROVATA CON LE MAGGIORANZE PREVISTE PER LE MODIFICHE DELLO STATUTO E’ INOLTRE NECESSARIO IL CONSENSO DI QUEI SOCI CHE, CON LA TRASFORMAZIONE, ASSUMONO RESPONSABILITA’ ILLIMITATA PER L’ADEMPIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI SOCIALI al socio che non ha concorso all’approvazione della deliberazione spetta il diritto di recedere

7 LA DELIBERAZIONE ASSEMBLEARE DI TRASFORMAZIONE DEVE ESSERE PRECEDUTA DALLA REDAZIONE, DA PARTE DEGLI AMMINISTRATORI, DI UNA RELAZIONE DA CUI SI EVINCANO I MOTIVI E GLI EFFETTI DELLA TRASFORMAZIONE A SEGUITO DELLA TRASFORMAZIONE, I SOCI CHE ASSUMONO LA RESPONSABILITA’ ILLIMITATA PER LE OBBLIGAZIONI SOCIALI RISPONDONO CON IL PROPRIO PATRIMONIO ANCHE DELLE OBBLIGAZIONI SORTE ANTERIORMENTE ALLA TRASFORMAZIONE tale relazione resta depositata presso la sede sociale nei 30 giorni che precedono l’assemblea, onde consentire ai soci di prenderne visione ed, eventualmente, di estrarne copia

8 TRASFORMAZIONE DI SOCIETÀ COOPERATIVE, DIVERSE DA QUELLE A MUTUALITÀ PREVALENTE, IN SOCIETÀ DI CAPITALI O DI PERSONE E’ RICHIESTO IL VOTO FAVOREVOLE DI ALMENO LA META’ DEI SOCI il quorum richiesto sale a due terzi se i soci sono meno di 50 se i soci sono più di è richiesto il voto favorevole dei due terzi dei votanti purché all’assemblea sia presente almeno il 20% dei soci E’ FATTO OBBLIGO DI DEVOLVERE IL PATRIMONIO, DEDOTTI IL CAPITALE VERSATO E RIVALUTATO ED I DIVIDENDI NON ANCORA DISTRIBUITI, AI FONDI MUTUALISTICI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE

9 TRASFORMAZIONE ETEROGENEA IL LEGISLATORE HA REGOLATO ESPRESSAMENTE SOLO L’IPOTESI DI TRASFORMAZIONE ETEROGENEA DI UNA SOCIETÀ DI CAPITALI O CHE DÀ VITA AD UNA SOCIETÀ DI CAPITALI NON È DISCIPLINATA L’IPOTESI DI TRASFORMAZIONE ETEROGENEA DI UNA SOCIETÀ DI PERSONE O CHE DÀ VITA AD UNA SOCIETÀ DI PERSONE

10 TRASFORMAZIONE (ETEROGENEA) DI UNA SOCIETÀ DI CAPITALI  CONSORZIO  SOCIETA’ CONSORTILE  SOCIETA’ COOPERATIVA  COMUNIONE DI AZIENDA  ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA  FONDAZIONE LA SOCIETÀ DI CAPITALI PUO’ TRASFORMARSI IN: NON E’ ESPRESSAMENTE CONTEMPLATA LA TRASFORMAZIONE IN ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA

11 A TALE TIPO DI TRASFORMAZIONE SI APPLICA LA DISCIPLINA DETTATA CON RIFERIMENTO ALLA TRASFORMAZIONE OMOGENEA DELLE SOCIETA’ DI CAPITALI, CON LE SEGUENTI DIFFERENZE:  LA DELIBERAZIONE DEVE ESSERE ASSUNTA CON IL VOTO FAVOREVOLE DEI DUE TERZI DEGLI AVENTI DIRITTO  LA DELIBERAZIONE DI TRASFORMAZIONE IN FONDAZIONE PRODUCE GLI EFFETTI CHE IL CODICE CIVILE RICOLLEGA ALL’ATTO DI FONDAZIONE O ALLA VOLONTÀ DEL FONDATORE

12 TRASFORMAZIONE (ETEROGENEA) IN SOCIETÀ DI CAPITALI PUO’ ESSERE DELIBERATA DA:  UN CONSORZIO  UNA SOCIETA’ CONSORTILE  UNA COMUNIONE DI AZIENDA  UNA ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA  UNA FONDAZIONE NON SONO ESPRESSAMENTE CONTEMPLATE NE’ LE SOCIETA’ COOPERATIVE, NE’ LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE

13 I PUNTI ESSENZIALI DELLA DISCIPLINA CODICISTICA POSSONO COSI’ RIASSUMERSI:  sono espressamente previsto quorum deliberativi specifici per i consorzi e per le comunioni di azienda  la trasformazione delle associazioni in società di capitali può essere esclusa dall’atto costitutivo o dalla legge  la trasformazione delle fondazioni in società di capitali è disposta dall’autorità governativa, su proposta dell’organo competente  la trasformazione ha effetto solo dopo che siano trascorsi 60 giorni dalla conclusione dell’iter prescritto ai fini della pubblicità  entro tale termine di 60 giorni i creditori possono fare opposizione


Scaricare ppt "107. La trasformazione LA TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETA’ SI CONCRETA NEL CAMBIAMENTO DI FORMA GIURIDICA DELL’ENTE TALE CAMBIAMENTO TROVA, DI REGOLA, LA."

Presentazioni simili


Annunci Google