La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2071 SELS 2013-2014 Seminario sulla Leadership (Pistoia, 29 Marzo 2014) FORMAZIONE e LEADERSHIP A cura di: Paolo Margara,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2071 SELS 2013-2014 Seminario sulla Leadership (Pistoia, 29 Marzo 2014) FORMAZIONE e LEADERSHIP A cura di: Paolo Margara,"— Transcript della presentazione:

1 ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2071 SELS Seminario sulla Leadership (Pistoia, 29 Marzo 2014) FORMAZIONE e LEADERSHIP A cura di: Paolo Margara, R.C. Viareggio Versilia Istruttore distrettuale

2 LEADER e LEADERSHIP In termini specifici: - il LEADER è la persona che si dimostra capace di guidare un Gruppo - la LEADERSHIP è l’aspetto qualitativo di quella capacità di guida

3 LEADER e LEADERSHIP In termini generali: La LEADERSHIP è una forma di relazione sociale che nasce fra il LEADER ed i componenti di un Gruppo: senza Gruppo non ci possono essere LEADERS

4 LEADER e LEADERSHIP In pratica: Il fattore determinante che crea, mantiene, rafforza la relazione sociale che nasce fra il Gruppo ed il suo LEADER è il modo con cui il LEADER esercita la sua LEADERSHIP

5 LEADERSHIP - CONTENUTI La comprensione piena del concetto di LEADERSHIP presenta difficoltà, richiede attenzione, necessita di approfondimenti

6 LEADERSHIP Il Gruppo, quando affronta il processo di identificazione delle qualità della persona ritenuta in possesso di adeguate capacità di guida, ha la possibilità di seguire due percorsi

7 LEADER Un percorso segue la logica tradizionale secondo la quale il Gruppo identifica le qualità del LEADER perché riconosce in lui alcune determinate caratteristiche quasi mai evidenti di per sè: si tratta di un fatto emozionale e quindi del tutto soggettivo

8 NO-LEADER L’altro percorso rovescia la logica tradizionale ed il Gruppo ricerca criticamente nella persona la presenza di altre caratteristiche che, sempre evidenti di per sé, sono in grado di mettere in evidenza il NO-LEADER: si tratta di un fatto razionale e quindi del tutto oggettivo

9 LEADER e NO-LEADER Il concetto di NO-LEADER spesso evita che il Gruppo possa correre il rischio di individuare il LEADER inadeguato o sbagliato e di solito impone, opportunamente, maggiori approfondimenti nella scelta

10 NO-LEADER Descrivo alcune delle caratteristiche a mio avviso essenziali e facilmente riconoscibili nel NO-LEADER

11 ARROGANZA Il NO-LEADER è arrogante L’arroganza è la caratteristica di una persona che mostra una opinione esagerata dei propri meriti

12 SPREGIUDICATEZZA Il NO-LEADER è spregiudicato La spregiudicatezza è la caratteristica di una persona che imposta relazioni e sfrutta conoscenze a proprio vantaggio per raggiungere posizioni di potere a tutti i costi

13 AUTOREFERENZIALITA’ Il NO-LEADER è autoreferenziale L’autoreferenzialità è la caratteristica di una persona che in ogni azione o intenzione fa riferimento esclusivamente a se stesso e ai propri interessi

14 INCOERENZA Il NO-LEADER è incoerente L’ incoerenza è la caratteristica di una persona che, priva di nesso logico, è incostante e contraddittoria nei comportamenti ed evidenzia discrepanze fra pensiero e azione

15 ARRIVISMO Il NO-LEADER è arrivista L’arrivismo è la caratteristica di una persona che, per raggiungere ad ogni costo il successo personale, imposta relazioni e sfrutta conoscenze a proprio esclusivo vantaggio

16 AUTORITARISMO Il NO-LEADER è autoritario L’autoritarismo è la caratteristica di una persona che esercita la sua azione in modo illiberale se non dispotico

17 OPPORTUNISMO Il NO-LEADER è opportunista L’ opportunismo è la caratteristica di una persona che si adegua alle circostanze e punta a sfruttarle a proprio vantaggio

18 INTOLLERANZA Il NO-LEADER è intollerante L’ intolleranza è la caratteristica di una persona che non accetta opinioni che esprimano punti di vista diversi dai propri

19 ASTUZIA Il NO-LEADER è astuto L’astuzia è la caratteristica di una persona che si mostra abile nel creare e nello sfruttare le condizioni atte al conseguimento dei propri fini

20 MANIPOLAZIONE Il NO-LEADER è manipolatore La manipolazione è la caratteristica di una persona che strumentalizza situazioni e tende a indurre altre persone a fare o credere a qualcosa indipendentemente dalla sua volontà

21 CONCLUSIONE Identificare il LEADER è un impegno difficile perché è un fatto emozionale Individuare un NO-LEADER è un compito più facile perché è un fatto razionale


Scaricare ppt "ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2071 SELS 2013-2014 Seminario sulla Leadership (Pistoia, 29 Marzo 2014) FORMAZIONE e LEADERSHIP A cura di: Paolo Margara,"

Presentazioni simili


Annunci Google