La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BENVENUTO AI NUOVI GENITORI NELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BENVENUTO AI NUOVI GENITORI NELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAIO."— Transcript della presentazione:

1 BENVENUTO AI NUOVI GENITORI NELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAIO

2 LA SCUOLA COME E’ FATTA E ORGANIZZATA LA CONSULTA DEI GENITORI MODALITA’ DI INTERAZIONE CANALI DI COMUNICAZIONE COME INTERAGIRE CON LA SCUOLA IL CALENDARIO DEGLI EVENTI E PRINCIPALI DOCUMENTI PROGETTI DI MIGLIORAMENTO IN CORSO

3 ISTITUTO COMPRENSIVO “TAIO” Scuola Primaria Taio Scuola Secondaria Taio Scuola Primaria Tres Scuola Primaria Coredo Scuola Secondaria Coredo Collegio docenti DOCENTI CLASSI Coordinatore di classe Coordinatore di classe Coordinatore di classe Coordinatore di classe Coordinatore di classe Coordinatore della scuola Coordinatore della scuola Coordinatore della scuola Coordinatore della scuola Coordinatore della scuola DIRIGENTE SCOLASTICO Docente Vicaria Segreteria Personale non docente

4 SEGRETERIA  Coordina il personale amministrativo e personale non docente, responsabile attività amministrative e redige il bilancio della scuola riporta direttamente al Dirigente Scolastico Funzionario amministrativo ORARI: Dal lunedì al venerdì: dalle 7.30 alle Sabato: dalle 7.30 alle Segreteria docenti Segreteria didattica ‘rapporti con i genitori’ Sportello informativo PIEDIBUS Taio CONTATTI: Telefono: Sito:

5 DIRIGENTE SCOLASTICO STUDENTI GENITORI DOCENTI Rappresentanti dei genitori Coordinatore di classe Assemblea di classe Consiglio di classe Consulta dei Genitori: Rappresentanti genitori + genitori nel consiglio di Istituto (carica annuale) Consiglio Di Istituto: 6 genitori + 6 docenti + Dirigente + 1 pers. Ata  Presidente e vice un membro genitore (carica triennale) Docente Vicaria NIV: Nucleo Interno di Valutazione: 2 membri Consulta + 2 docenti + 1 ATA (carica triennale) Collegio docenti ORGANIZZAZIONE COMPLESSIVA Consiglio di interclasse

6 ORGANI DELLA SCUOLA Consiglio di classe: tutti i docenti della classe e rappresentanti dei genitori Analizza e discute l’andamento della classe, raccoglie idee e progetti e definisce attività. LP art. 25: Definisce le attività della classe curricolari ed extracurricolari, tenendo conto del progetto d'istituto e della programmazione dell'attività didattica ed educativa deliberata dal collegio dei docenti. Il consiglio di classe, con la sola componente di tutti i docenti responsabili delle attività educative e didattiche della classe, provvede alla valutazione degli studenti e al coordinamento dell'attività didattica della classe. Legge Provinciale 5/2006 Collegio docenti: tutti i docenti dell’Istituto, convocato e presieduto dal Dirigente Ha compiti di programmazione, indirizzo e monitoraggio delle attività didattiche ed educative avendo cura di favorire il coordinamento interdisciplinare e per adeguare, nei limiti previsti dall'ordinamento, i piani di studio alle esigenze formative e al contesto socio-economico di riferimento. LP art. 24: Il collegio dei docenti delibera la parte didattica del progetto d'istituto, da sottoporre all'approvazione del consiglio dell'istituzione, nel rispetto del diritto degli studenti all'apprendimento e alla partecipazione all'attività dell'istituzione Consiglio di interclasse: tutti i docenti e tutti i rappresentanti dei genitori della scuola Riunione di fine anno. Presentazione finale progetti, testi scolastici e loro approvazione per l’anno successivo Dirigente dell’Istituzione scolastica e formativa LP art. 23: assicura la gestione dell'istituzione, ne ha la legale rappresentanza ed è responsabile dell'utilizzo e della gestione delle risorse finanziarie e strumentali, nonché dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali dell'istituzione spettano al dirigente autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane; in particolare, il dirigente organizza l'attività educativa secondo criteri di efficienza e di efficacia ed è titolare delle relazioni sindacali.

7 ORGANI DELLA SCUOLA Legge Provinciale 5/2006 NIV- Nucleo Interno di Valutazione (triennale): 2 membri genitori scelti tra i membri della Consulta + 3 docenti scelti dal Collegio docenti / Dirigente Elabora i dati di verifiche e test, valuta l’andamento didattico e propone azioni migliorative, progetti e metodi LP art. 27: Valutano periodicamente il raggiungimento degli obiettivi del progetto d'istituto, con particolare riferimento a quelli inerenti alle attività educative e formative, anche avvalendosi degli indicatori forniti dal comitato provinciale di valutazione del sistema educativo. Membri triennio : Docenti: Depaoli Ivana, Corazzola Maura, Grandi Maria Grazia. Rapp. genitori: Filippi Maria Cristina, Russo Costantino Consulta dei genitori (annuale): Rappresentanti dei genitori di ogni classe + membri genitori nel Consiglio dell’Istituzione Per favorire la partecipazione attiva e responsabile alla vita della scuola LP art. 29: La consulta, oltre a quanto disposto dallo statuto di Istituto, formula proposte ed esprime i pareri richiesti dal consiglio dell'istituzione in ordine alle attività e ai servizi da realizzare o svolti dall'istituzione medesima anche in relazione ad iniziative di formazione e di coinvolgimento dei genitori. Cariche anno scolastico : Presidente: Angela Barbacovi Vice presidente: Michele Odorizzi Segreteria: Delia Azzano e Maria Cristina Filippi

8 ORGANI DELLA SCUOLA Legge Provinciale 5/2006 Consiglio dell’Istituzione (‘Consiglio d’Istituto’) (triennale): Dirigente + 6 genitori + 6 docenti + 1 personale non docente (personale ATA) Organo deliberante per eccellenza: approva il bilancio della scuola, progetti, normative, regolamenti, progetto di istituto, programma annuale, azioni organizzative, accordi con associazioni ed enti esterni… LP art. 22: La consulta, oltre a quanto disposto dallo statuto di Istituto, formula proposte ed esprime i pareri richiesti dal consiglio dell'istituzione in ordine alle attività e ai servizi da realizzare o svolti dall'istituzione medesima anche in relazione ad iniziative di formazione e di coinvolgimento dei genitori. Il presidente è scelto fra i membri della componente dei genitori. Il dirigente dell'istituzione fa parte di diritto del consiglio; il responsabile amministrativo svolge le funzioni di segretario. Membri triennio : Dirigente: prof. Ruatti Cesare Marino Genitori: Presidente: Michele Odorizzi (Scuola Secondaria Coredo) Vicepresidente: Angela Barbacovi (Scuola Primaria Taio) Luca Chini (Scuola Secondaria Taio) Bruno Erlicher (Scuola Primaria Tres) Massimo Zadra (Scuola Primaria Taio) Francesca Inama (Scuola Primaria Taio) (surroga 2014 di Andrea Inama sec. Coredo) Docenti: Bresadola Maria Enrica (Coordinatrice Scuola Primaria Taio) Corazzolla Carmen (Docente Scuola Primaria Tres) Dalpiaz Marisa (Docente Scuola Secondaria Taio) Depaoli Ivana (Docente Scuola Secondaria Coredo e Vicaria) Erlicher Maurizio (Docente Scuola Secondaria Coredo) Stancher Luciana (Docente Scuola Primaria Coredo) Personale non docente (ATA): Corazzolla Sara Collaboratrice scolastica

9 DIRIGENTE SCOLASTICO STUDENTI GENITORI DOCENTI Rappresentanti dei genitori Coordinatore di classe Assemblea di classe Consiglio di classe Consulta dei Genitori: Rappresentanti genitori + genitori nel Consiglio di Istituto (carica annuale) Consiglio Di Istituto: 6 genitori + 6 docenti + Dirigente + 1 pers. Ata  Presidente e vice un membro genitore (carica triennale) Vice-dirigente NIV: Nucleo Interno di Valutazione: 2 membri Consulta + 2 docenti + 1 Ata (carica triennale) Collegio docenti 5 Coordinatori della scuola (Fiduciari) Segreteria Personale Non docente ORGANIZZAZIONE COMPLESSIVA Consiglio di interclasse

10 CONSULTA DEI GENITORI Introdotta nella legge Prov. 5/2006, art. 29. come naturale ufficializzazione di comitati spontanei dei genitori Regolamento della Consulta è parte integrante dello Statuto dell’Istituto nell’art. 16. Obiettivi: -Partecipare ma soprattutto favorire la partecipazione dei genitori nella vita scolastica - promuovere il confronto tra scuola e genitori facilitando la comunicazione e fornendo proposte migliorative, progetti attività etc. -contribuire a costruire una rete scuola-territorio Documento di ottobre 2010 della Pat: ‘istruzioni per l’uso’ della Consulta Componenti: Ai sensi dell’art. 29 della LP 5/2006, della Consulta fanno parte tutti i rappresentanti di classe dei Genitori. Fanno parte di diritto della Consulta anche tutti i Genitori presenti nel Consiglio dell’Istituzione. Carica annuale: - Elezioni durante l’assemblea di classe di inizio anno -Prima riunione convocata dal Dirigente nella quale elezione del presidente, vice e nomina segretario - riunioni successive durante l’anno scolastico a convocazione del presidente art. 4 della Costituzione Italiana “Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”.

11 Consulta: interazione con gli altri Organi e Enti Dal documento linee guida – ott della Pat

12 Consulta dei genitori dell’ Iistituto Comprensivo di Taio (dal Regolamento della Consulta art. 5 Organizzazione interna della Consulta) Referente Scuola Primaria Taio Referente Scuola Secondari a Taio Referente Scuola Primaria Tres Referente Scuola Primaria Coredo Referente Scuola Secondari a Coredo Presidente Consulta Vice Presidente Consulta DIRETTIVO CONSULTA Gruppo di lavoro verticale Primaria Taio Gruppo di lavoro verticale Seconda ria Taio Gruppo di lavoro verticale Primaria Tres Gruppo di lavoro verticale Primaria Coredo Gruppo di lavoro verticale Seconda ria Coredo Gruppi di lavoro orizzontali predisposti e creati su tematiche specifiche Membri genitori nel Consiglio dell’Istituzione Coordinator e CONSULTA DEI GENITORI Rappresentanti di classe dei genitori

13 Ruolo dei rappresentanti dei genitori : - Propositivo e consultivo all’interno del consiglio di classe e nella consulta - Raccolta proposte / problemi per la loro presentazione agli organi di competenza - Ruolo attivo di partecipazione a gruppi di lavoro e progetti nella scuola - Ruolo attivo di informazione verso tutti i genitori della classe (sia personale che con documenti / verbali di incontri) - Ruolo consultivo verso i genitori: consigliare il canale ottimale per evidenziare la problematica o la proposta del singolo genitore Contatti: - sito web sezione Consulta - mail GENITORI Rappresentanti dei genitori Consulta dei Genitori Consiglio di classe CONSULTA DEI GENITORI Assemblea di classe

14 CONSULTA DEI GENITORI Progetti discussi ed effettuati negli ultimi 4 anni scolastici : COMUNICAZIONE: Maggiore comunicazione e informazione capillare a tutti i genitori con informazioni che arrivino direttamente dalla fonte (da dirigente/docenti/consulta/consiglio di istituto) specie con strumenti elettronici (mail, sito etc…) previa raccolta delle dei genitori Attivazione e uso di canali di comunicazione tra i vari organi della scuola ORGANIZZAZIONE INTERNA Definita l’organizzazione della Consulta, stesura del regolamento e dei modelli dei documenti informativi (reg. in fase di approvazione in Consulta e poi sarà passato al Consiglio dell’Istituzione) PARTECIPAZIONE Stimolare la partecipazione dei genitori alle riunioni e alla vita scolastica (nei 4 anni la partecipazione alle riunioni della Consulta è aumentata del doppio ultimo anno una media del 45%) Inserimento nell’ordine del giorno della Consulta come primo punto ‘Ospite della Serata’ (talvolta un docente, talvolta il dirigente, o consuntivo di progetti della scuola, o esperienze o invito esterno) Proposta di riunione di ‘Benvenuto’ ai genitori della Prima Primaria

15 CONSULTA DEI GENITORI Progetti discussi ed effettuati negli ultimi 2 anni scolastici: Attività nell’orario facoltativo: presentata richiesta per avere una programmazione e presentazione delle attività a fine anno scolastico, più trasparenza della programmazione attività e collaborazione docenti per moduli orizzontali-verticali-trasversali e attività post ore di approfondimento per dare la possibilità ai ragazzi di scegliere l’attività a loro più congeniale, sviluppare le proprie capacità e talenti personali imparare anche a stare assieme a ragazzi di altre classi e di diverse età. Gruppo di lavoro su Taio: presentata lista di associazioni, società, enti, volontari etc… per spunto attività e/o progetti da inserire nelle ore del facoltativo o anche nelle ore curriculari. Richiesta programmazione della ‘festa degli Alberi’ su tutte e 3 le scuole Primarie (Asuc disponibile) Commissione trasporti: gruppo di lavoro orizzontale che ha analizzato tutti i questionari compialti dai genitori sulla qualità dei trasporti e rendicontato al Dirigente Scolastico PIEDIBUS – Taio: organizzato il Piedibus con collaborazione del Comune, scuola e sponsor privato comprensivo di servizio di vigilanza dei bambini dalle 7.30 alle 8.00 da parte dei volontari (l’anno scorso il primo anno 13 bambini, quest’anno 28, volontari circa 10 ma si stanno cercando nuovi volontari) Prodotti e consegnati i gilet ai volontari e bretelline ai bambini, percorso condiviso con polizia municipale e segnalato dai ‘piedini’ gialli

16 CONSULTA DEI GENITORI Progetti in corso: Ruolo attivo del rappresentante dei genitori : rendere consapevoli i rappresentanti di classe del loro ruolo (soprattutto informativo e consultivo) dando loro dei compiti precisi di contatto dei genitori Stimolare la partecipazione dei genitori alle riunioni specie assemblea di classe prima importante riunione Analisi fattibilità per organizzazione del corso di nuoto alle Primarie nelle ore pomeridiane Commissione trasporti : organizzazione di un incontro con ufficio trasporti scolastici PAT per evidenziare alcune problematiche sui trasporti che non danno la sicurezza necessaria ai bambini Attivazione di incontri, eventi, seminari su argomenti ‘sensibili’ come droga, alcool, bullismo, e proposta di inserimento nelle attività curriculari di progetti su temi sensibili e/o esperienze di lavoro in gruppo seguiti da specialisti consulenti esterni Effettuata negli scorsi anni analisi di fattibilità per la realizzazione di uno ‘Spazio aperto per ragazzi delle medie ’ nelle ore pomeridiane (su proposta della comunità di valle di Non), riprendere l’analisi su territorio della Predaia anche con uso di volontari Proposte di progetti aggiuntivi per l’apprendimento delle lingue straniere (vedi corsi estivi supplementari, attivazione CLIL etc…) Rafforzare il rapporto con il territorio locale cercando e stimolando alla partecipazione nella scuola di enti, associazioni volontari etc…

17 CANALI DI COMUNICAZIONE Nella home page sono pubblicate tutte le ultime notizie, avvisi etc… Nelle varie sezioni i documenti per ogni argomento, regole di interazione, orari e modalità CONTATTI: come contattare la segreteria, il dirigente, i docenti, la consulta Sito web Mail e telefono Mail e telefono scuola: Mail dirigente: direttamente dal sito Mail segreteria Telefono della scuola Mail e telefono dei genitori: (  in corso creazione di un DB contatti genitori) Importante comunicare sul libretto: - Num. di telefono per contatti urgenti dalla scuola (problemi in classe con i bambini emergenze etc…) -Cellulare per invio di sms dalla scuola (avvisi di assenze, avvisi di comunicazioni da firmare etc…) -Mail per invio di comunicazioni, avvisi (per eliminare la comunicazione cartacea) -Mail PEC: per invio di comunicazioni certificate Comunicazioni della scuola Cartacee con firma di presa visione dei genitori per comunicazioni ‘obbligatorie’ (in futuro elettroniche con posta pec…) Avvisi e inviti da associazioni Sul sito web e/o cartaceo ….. Sul libretto comunicazioni personali dai docenti

18 CANALI DI COMUNICAZIONE : COME INTERAGIRE Fondamentale la comunicazione diretta con i docenti e/o coordinatore della classe ai quali rivolgersi per ogni dubbio, richiesta, spiegazione, permessi, compiti, consigli, pareri etc…  Come? Di persona o tramite il libretto personale, tramite mail, tramite la segreteria, tramite richiesta colloquio personale richiedendo un appuntamento Comunicazione con i docenti della classe o coordinatore di classe Interazione con i genitori rappresentanti Per avere informazioni sull’andamento della classe, come da consiglio di classe, informazioni sui progetti della Consulta etc… Per proporre idee e progetti sulla classe da portare all’attenzione del consiglio di classe o della consulta Interazione con il coordinatore della scuola o con il dirigente scolastico Se ritenuto necessario chiedere un colloquio con il coordinatore della scuola o il dirigente prendendo appuntamento

19 SITO DELL’ISTITUTO

20 PRINCIPALI EVENTI NELL’ANNO SCOLASTICO E DOCUMENTI INIZIO DELL’ANNO SCOLASTICO Colloqui tra insegnati scuola infanzia e primaria e primaria/secondaria  consegna dei giudizi di fine scuola -Composizione gruppi delle classi: fatto da una Commissione interna nominata dal dirigente che non include i futuri docenti delle classi prime -Estrazione a sorte da parte del pres. Consiglio di istituto delle sezioni -Riunioni preliminari informative con i genitori delle classi prime primarie e secondarie e presentazione degli insegnanti Composizione Classi prime e incontri con genitori Invitati TUTTI i genitori della classe. I docenti presentano gli obiettivi didattici dell’anno scolastico.  Evento importante per conoscere gli insegnanti capire il loro metodo di lavoro e portare eventuali proposte. Elezione dei rappresentanti dei genitori Assemblea di classe Invitati i genitori al primo colloquio se ritenuto necessario Colloqui personali Tempi: seconda metà di ottobre Verbale sintetico steso da rappresentanti e condiviso con coordinatore di classe (Modello doc nel regolamento della consulta)

21 PRINCIPALI EVENTI NELL’ANNO SCOLASTICO E DOCUMENTI Udienze generali Udienze Fine ottobre – inizio novembre Primo consiglio di classe con i rappresentanti Consiglio di classe Verbale steso da rappresentanti e condiviso con coordinatore di classe distribuito ai genitori (Modello doc nel regolamento della consulta) Circa metà - fine novembre Inizio novembre Prima convocazione effettuata dal dirigente scolastico (nomina presidente, vice e segreteria) Consulta dei genitori Verbale riunione steso dalla Segreteria e condiviso con tutti i Membri della consulta E con il dirigente  Pubblicato sul sito

22 PRINCIPALI EVENTI NELL’ANNO SCOLASTICO E DOCUMENTI Udienze generali Udienze febbraio Secondo consiglio di classe con i rappresentanti (eventuali altri consigli di classe straordinari in base alle esigenze) Consiglio di classe Verbale steso da rappresentanti e condiviso con coordinatore di classe distribuito ai genitori Circa inizio marzo Varie riunioni durante l’anno convocate dal presidente in base ai progetti in corso Consulta dei genitori Verbale riunione

23 PRINCIPALI EVENTI NELL’ANNO SCOLASTICO E DOCUMENTI Udienze personali su richiesta Udienze e colloqui maggio Con tutti i rappresentanti della scuola di appartenenza per Conclusione attività e presentazione e approvazione libri di testo Consiglio di interclasse Verbale steso da rappresentanti e condiviso con coordinatore Della scuola distribuito ai genitori (modello documento presente nel regolamento della consulta) Su prenotazione con l’insegnante di riferimento Colloquio finale con i docenti Consegna pagelle e giudizi Fine anno scolastico

24 DOCUMENTI UFFICIALI DELLA SCUOLA Statuto dell’Istituto Costituisce il documento fondamentale dell'istituzione che stabilisce i principi e i criteri di organizzazione dell'istituzione scolastica e formativa, i contenuti vincolanti e le modalità di approvazione del progetto d'istituto, le funzioni, la composizione e le modalità di nomina degli organi collegiali dell'istituzione, i contenuti e le modalità di approvazione, le modalità di formazione e di approvazione del bilancio, la partecipazione degli studenti e dei genitori alle attività della classe e dell'istituzione, garantendo il diritto di riunione e di assemblea e favorendo le attività delle associazioni di studenti e di genitori, anche attraverso la messa a disposizione di spazi adeguati, la partecipazione dell'istituzione e della comunità scolastica a progetti o iniziative d'integrazione, collaborazione, le modalità, definite su eventuale proposta e previo parere della consulta dei genitori e del collegio dei docenti con le quali le istituzioni instaurano con altri soggetti pubblici o privati operanti sul territorio forme di cooperazione e collaborazione rivolte alla migliore definizione dei contenuti e degli indirizzi da esprimere nel progetto d'istituto. Progetto di Istituto E’ il documento che identifica l’offerta formativa. Esplicita l'identità culturale e progettuale dell’Istituto e riflette le esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale, tenendo conto della programmazione territoriale dell'offerta formativa e facendo riferimento alle iniziative individuate o da individuare in collaborazione con le istituzioni e gli altri soggetti del territorio. Il progetto d'istituto garantisce la coerenza dei propri contenuti e scelte con lo statuto dell'istituzione, con la dinamica delle risorse finanziarie, umane e organizzative assegnate all'istituzione.

25 DOCUMENTI UFFICIALI DELLA SCUOLA Piano di miglioramento biennale Definisce gli interventi da effettuare nel triennio per il miglioramento dei servizi e qualità. Regolamento interno In attuazione dello statuto, definisce gli aspetti organizzativi attinenti il funzionamento dell'istituzione e dei relativi organi, nonché del regolamento che definisce i doveri degli studenti e i comportamenti che configurano mancanze disciplinari. Regolamento disciplinare degli studenti Definisce le regole degli studenti da osservare ed eventuali azioni/sanzioni disciplinari che potrebbero essere intraprese in caso di mancanze.

26 PROGETTI DI MIGLIORAMENTO EFFETTUATI Regolamenti e documenti della scuola Revisionati e approvati dal Consiglio dell’Istituzione il ‘Regolamento disciplinare degli Studenti’ (giugno 2014), il Progetto di Istituto (12 marzo 2014) ed il Piano di miglioramento biennale (21 dic 2012) Attività opzionali alle scuole secondarie Riviste e riorganizzate per moduli su due pomeriggi le attività opzionali. In questo modo i ragazzi possono scegliere i vari moduli conforme alle proprie attitudini e talento  Grande riscontro generale per tutte le attività, realizzazione del giornalino degli studenti, coro, teatro, sport aggiuntivi etc… Soggiorni di studio all’estero E’ aumentata l’offerta con l’iniziativa estiva dei soggiorni linguistici in Irlanda per gli studenti delle Classi Seconde della Scuola Secondaria  Sono stati confermati i soggiorni linguistici in Austria per gli studenti delle Classi Quinte della Scuola Primaria Nucleo Interno Valutazione e Rete per l’Autovalutazione Attivato il Nucleo Interno Valutazione con componente genitori e incrementata l’attenzione verso gli apprendimenti e i risultati conseguiti dagli studenti.

27 PROGETTI DI MIGLIORAMENTO IN CORSO Regolamenti e documenti della scuola In fase di revisione da parte del consiglio dell’Istituzione tramite apposite commissioni i vari documenti dell’Istituto: Regolamento interno, rinnovo Piano di miglioramento biennale e Carta dei servizi Creazione di un data base con tutte le dei genitori Una volta creato il DB sarà possibile arrivare ai genitori con comunicazioni dirette, veloci e senza spreco di carta. Maggiore attenzione all’apprendimento Migliore organizzazione dell’orario, finalizzata a creare qualità della didattica più rispondente alle diverse necessità degli studenti, in particolare in Italiano, Matematica e Lingue straniere. Attività opzionali alle Scuole Primarie E’ iniziato un processo di revisione e miglioramento delle attività opzionali pomeridiane.  A questo scopo sono state coinvolte le Associazioni, gli Enti, le professionalità del territorio. Attenzione al cantiere della nuova scuola di Taio Collaborazione tra Consiglio di Istituto e Comune di Taio finalizzata a realizzare nel modo più funzionale il nuovo edificio della Scuola Secondaria di Taio. Laboratorio di ciclofficina – “Dietro la bici l’infinito …” Un progetto di apertura verso il mondo dei ragazzi, il rispetto della la natura e degli altri, l’ecosostenibilità, la conoscenza del territorio, la formazione di un clima di collaborazione e amicizia.


Scaricare ppt "BENVENUTO AI NUOVI GENITORI NELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAIO."

Presentazioni simili


Annunci Google