La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ascesa di un piccolo regno. Considerata da sempre come una regione barbara e rimasta per lungo tempo ai margini del mondo greco, la Macedonia fa il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ascesa di un piccolo regno. Considerata da sempre come una regione barbara e rimasta per lungo tempo ai margini del mondo greco, la Macedonia fa il."— Transcript della presentazione:

1 L’ascesa di un piccolo regno

2 Considerata da sempre come una regione barbara e rimasta per lungo tempo ai margini del mondo greco, la Macedonia fa il suo ingresso nello scenario storico-politico della Grecia

3 dopo che la guerra del Peloponneso e l’egemonia tebana hanno cambiato le sorti delle città elleniche. - guerra del Peloponneso - egemonia tebana

4 Salito al trono macedone nel 359 a.C., Filippo II approfitta della situazione di instabilità che in quegli anni si è venuta a creare in Grecia FILIPPO II 359 a.C.

5 e rivolge alla penisola ellenica le sue mire espansionistiche. FILIPPO II 359 a.C.

6 Per prima cosa riorganizza l’esercito, creando la falange macedone, lo strumento bellico più efficiente dell’epoca; si tratta di un corpo di 1600 uomini armati di lunghe lance, disposti in modo che le prime 5 file tengano le aste dirette contro il nemico, le altre invece le tengano verso l’alto, pronte però ad abbassarle per colmare le perdite degli avanguardie. FALANGE MACEDONE

7 Forte dei suoi soldati Filippo occupa la Tracia, impadronendosi delle sue miniere d’oro Espansione di Filippo II Tracia

8 e poi la penisola Calcidica, garantendosi così uno sbocco sull’Egeo. Espansione di Filippo II Tracia Calcidica

9 A questo punto Filippo interviene con forza in una lotta interna tra le pòleis greche, conquista nuovi territori e diviene membro dell’anfizìonia delfica. Espansione di Filippo II Tracia Calcidica lotta con le póleis

10 La reazione dei Greci è contrastante: da una parte c’è chi vede in Filippo un valido alleato contro l’impero persiano sempre in agguato, dall’altra chi invece si accorge dell’enorme pericolo straniero che minaccia la loro libertà. Alleato contro i Persiani o minaccia per la libertà delle póleis?

11 Grazie all’azione dell’oratore Demostene, acerrimo nemico del sovrano macedone, molte città si mobilitano contro Filippo. DEMOSTENE

12 A Cheronea, nel 338 a.C., l’esercito macedone prevale e sconfigge le póleis greche. Battaglia di Cheronea 338 a.C.

13 La Grecia è ormai sotto il suo dominio.

14 Ma proprio mentre sta preparando una grande spedizione contro l’impero persiano Impero persiano

15 Filippo viene assassinato da un suo ufficiale nel 336 a.C. Impero persiano morte di Filippo 336 a.C.

16 Il suo progetto verrà ripreso dal giovane figlio Alessandro, che trasformerà il regno paterno nel più grande impero fino ad allora esistito. Alessandro


Scaricare ppt "L’ascesa di un piccolo regno. Considerata da sempre come una regione barbara e rimasta per lungo tempo ai margini del mondo greco, la Macedonia fa il."

Presentazioni simili


Annunci Google