La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ALESSANDRO MAGNO. Guerra del Peloponneso 431-404 ATENE CONTRO LEGA DI DELO DEMOCRAZIA SPARTA LEGA DEL PELOPONNESO OLIGARCHIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ALESSANDRO MAGNO. Guerra del Peloponneso 431-404 ATENE CONTRO LEGA DI DELO DEMOCRAZIA SPARTA LEGA DEL PELOPONNESO OLIGARCHIA."— Transcript della presentazione:

1 ALESSANDRO MAGNO

2 Guerra del Peloponneso ATENE CONTRO LEGA DI DELO DEMOCRAZIA SPARTA LEGA DEL PELOPONNESO OLIGARCHIA

3 Strategia di Pericle Consapevole di non poter competere contro lesercito spartano, ammassa la popolazione allinterno delle mura della città e abbandona il territorio circostante ai saccheggi degli Spartani. Sparta non riesce ad espugnare Atene finché ad Atene non scoppia una terribile epidemia (430 a.C.): in quattro anni muore 1/3 della popolazione, compreso Pericle. La guerra prosegue.

4 Governo dei trenta tiranni ( a.C.) Nel 404 Sparta riesce ad espugnare Atene ed instaura un governo oligarchico oppressivo e autoritario, detto appunto dei trenta tiranni. Dopo 60 anni di guerra la Grecia è stremata. Di questa debolezza approfitta Filippo II di Macedonia. (RICORDA IL DETTO UNITED WE STAND, DIVIDED WE FALL!)

5 Cosè la Macedonia? Regione a nord-est della Tessaglia, territorio fertile ma dal clima aspro. Gli abitanti sono contadini, pastori e guerrieri. Restano isolati per secoli dal resto della Grecia. La forma di governo è la monarchia patriarcale. Nel 359 a.C. sale al trono Filippo II e in 20 anni trasforma la sua terra in una grande potenza.

6 FILIPPO II di Macedonia Politica interna Potenziamento dellesercito: servizio militare obbligatorio e falange macedone Unificazione del territorio: unifica la Macedonia che prima era suddivisa in tanti piccoli regni autonomi e litigiosi. Politica estera 338 a.C. conquista la Grecia Lega di Corinto con le pòleis sconfitte. Mire espansionistiche sul territorio persiano.

7 Falange macedone Particolare formazione dellesercito macedone, composta da reparti di 16 righe per 16 colonne. Le righe erano formate da fanti leggeri armati di SARISSE, lunghe lance che durante la marcia venivano tenute verticali e poi progressivamente abbassate quando la falange si avvicinava al nemico.

8 Regno di Macedonia alla morte di Filippo II

9 ALESSANDRO MAGNO Filippo II viene assassinato nel 336 a.C., il giorno delle nozze di sua figlia. Gli succede al trono il figlio Alessandro. INTELLIGENZA POLITICA GENIO MILITARE CORAGGIO AMBIZIONE GRANDE CULTURA (educato dai più grandi sapienti dellepoca come Aristotele. Passione per la cultura greca e Omero)

10 Dal 334 a.C. conquista impero persiano Poi Asia Minore, Siria, Egitto (fonda Alessandria 332), Mesopotamia. Qui muore Dario III, ucciso da un traditore. Alessandro lo seppellisce con tutti gli onori. In quattro anni, a soli 26 anni, il suo potere è immenso.

11 327 a.C. Invasione dellIndia Alessandro voleva arrivare ai confini del modo, ma i soldati si rifiutano di seguirlo ed è costretto a tornare indietro.

12 Un impero immenso da organizzare Lidea di Alessandro è di fondere la civiltà greca, che aveva assorbito da ragazzo, con quella orientale, che aveva imparato ad apprezzare durante le campagne militari E un idealista: vuole creare una patria per tutti, vincitori e vinti. Incoraggia per questo i matrimoni misti.

13 Dalla Monarchia Universale alla Monarchia Assoluta. Ad un certo punto la cultura orientale ha il sopravvento su quella democratica greca. In breve tempo si trasforma in un sovrano assoluto proprio come quello persiano che aveva messo in fuga. Incoraggia il culto della sua persona, sempre più convinto di essere un dio. Nel 323 a.C. muore per unimprovvisa malattia a 33 anni.

14 Età Ellenistica IV-I sec. a.C. E il periodo che va dalla morte di Alessandro Magno alla conquista romana dellEgitto. Limpero di Alessandro viene suddiviso in un mosaico di regni dai suoi generali. I regni ellenistici, diversi per estensione, posizione geografica ed origine etnica, sono governati da un sovrano affiancato da un pugno di potenti aristocratici. Gli altri cittadini sono sudditi. Le città minori sono sottomesse alla capitale e devono versare pesanti tasse al re.

15 Regni ellenistici I nuovi sovrani danno ai territori dellex impero una forte impronta ellenica: impongono il greco come lingua ufficiale e fondano diverse colonie che attirano in Oriente migliaia di Greci. Si parla di TERZA COLONIZZAZIONE. Le poleis greche passano in parte sotto il controllo del re di Macedonia. ADDIO LIBERTA!

16 Civiltà ellenistica Il cuore della civiltà ellenistica è lOriente. Le capitali più importanti che diventano centri economici e culturali importanti sono: ALESSANDRIA IN EGITTO, ANTIOCHIA IN SIRIA, PERGAMO IN ASIA MINORE, RODI, PELLA IN MACEDONIA. Economia prospera per la crescita delle risorse agricole e gli scambi commerciali. Grandi conquiste in campo culturale e scientifico (geometria, medicina, geografia, astronomia.)


Scaricare ppt "ALESSANDRO MAGNO. Guerra del Peloponneso 431-404 ATENE CONTRO LEGA DI DELO DEMOCRAZIA SPARTA LEGA DEL PELOPONNESO OLIGARCHIA."

Presentazioni simili


Annunci Google